Palermo da vedere

10 cose da vedere in Sicilia se ci andate la prima volta

Sicilia bedda, che ti manca quando torni a casa, che non delude le aspettative neanche se te ne hanno parlato talmente tanto che pensavi di conoscerla già. E invece no. Per dire io in vacanza in Sicilia ci tornerei al volo anche adesso se potessi, perché, non c’è niente da fare, questa regione è proprio spettacolare. E allora me lo concedete per una volta un post di quelli banali che più banali non si può dedicato a 10 cose da vedere in Sicilia per chi ci va la prima volta?

Prometto di non essere banale nella scelta. Almeno non troppo, dai! 😉 Poi per tutti gli altri consigli su cosa fare in Sicilia vi lascio i link, quelli con gli articoli dettagliati!

L'Etna visto dall'omonima via in centro a Catania
L’Etna visto dall’omonima via in centro a Catania
Il Mercato del Pesce - La Pescheria - Catania
Il Mercato del Pesce – La Pescheria – Catania

1. Il mercato della Pescheria di Catania da vedere in Sicilia

La prima delle dieci cose che vi consiglio di fare durante una vacanza in Sicilia è andare alla Pescheria, il mercato del pesce di Catania. Non potete capire cos’è quel mercato finchè non ci andate in mezzo, camminando tra sue le bancarelle, sorridendo alle grida di richiamo dei pescivendoli e osservando quel pesce che, credetemi, vi farà chiedere cosa (e dove) sia stato pescato. Perché la Pescheria non è semplicemente un mercato, bensì un pezzo di Catania da vedere ovviamente! Proprio alla fine del mercato poi, all’imbocco dei giardini, c’è un antico chiosco dove assaggiare “selz, limone e sale“. Anche questo da non perdere in Sicilia.

Tutte le informazioni per vedere Catania e il mercato della Pescheria sono nel post che potete leggere seguendo il link.

2. Da fare in Sicilia: Noto al tramonto

Ok, mi piace vincere facile, perché lo sanno tutti che una cosa da vedere in Sicilia è Noto, giusto? Vero, verissimo, ma voi ascoltate me e andateci al tramonto. Perché è al calar del sole che Noto si supera in bellezza e in magia. Non mi credete? Sedetevi sui gradini, proprio davanti alla Basilica di San Nicolò, procuratevi un paio di arancini caldi – abbondate, che altrimenti va a finire che ve li mangiate tutti prima di arrivare alla scala della Cattedrale di Noto – e aspettate il momento esatto in cui tutto si colorerà di rosa. Sarà magia, credetemi!

Tutte le informazioni per visitare Noto le trovate seguendo il link.

3. La Valle dei Templi di Agrigento e Favara

Altro “classico” di una vacanza in Sicilia è la Valle dei Templi. Vero? Però io ho due suggerimenti per voi: se è il vostro primo viaggio in Sicilia non potete perdere la Valle dei Templi ma andate a vedere il Giardino della Kolymbetra e fate un pic-nic lì, all’ombra dell’agrumeto, sui tavoli a disposizione dei visitatori. Rilassatevi un po’ – e se la vostra vacanza in Sicilia coincide con l’estate riprendetevi un po’ dal caldo torrido – e poi ricominciare la visita del Parco Archeologico.

Poi, quando avrete visto tutto quello che c’è da vedere alla Valle dei Templi, andate a prendere un aperitivo a Favara che dista pochi minuti in auto da lì. Si tratta di un posto speciale: alcune delle vecchie case del paese sono state infatti acquistate e ristrutturate da una coppia che, dopo essere stata a lungo all’estero, sono rientrate decidendo di investire sulla loro terra. Ora Favara dopo anni di degrado è un paese vivace e pieno di giovani e di artisti che gli hanno regalato una nuova vita!

Tutte le informazioni per visitare Agrigento e Favara le trovate seguendo il link.

Noto al Tramonto
Noto al Tramonto
La Valle dei Templi di Agrigento coi bambini
La Valle dei Templi di Agrigento coi bambini

4. Aperitivo romantico in Sicilia alle saline di Marsala

La storia della Trinacria – così veniva chiamata la regione in tempi antichi – è fortemente legata a quella del sale, quindi non potete organizzare un tour della Sicilia senza andare alle saline. Il mio consiglio è di andare a visitare le saline di Marsala e fermarvi per un aperitivo – o una cena, dipende dal periodo in cui ci andate – proprio lì davanti. Il posto che vi suggerisco si chiama Mama Caura e ha una posizione meravigliosa, perfetta per un aperitivo romantico. Guardare le foto per credere! 😉

Per maggiori informazioni per visitare le saline di Marsala e di Trapani potete seguire i link.

5. La fontana Aretusa di Ortigia e la storia della Sicilia

Un viaggio in Sicilia non può mancare Siracusa e soprattutto Ortigia, l’isola nell’Isola come la chiamano qui. Così densa di storia da rimanere incantati, qui dove visse Archimede e dove affondano le radici della storia della regione. Ma dopo esservi perduti tra le sue viuzze strette e aver visto il mercato dirigetevi sicuri verso la Fontana di Aretusa, lì a due passi dalla pianta di papiro e da quell’acqua dolce che si getta nel mare, capirete meglio la leggenda di Aretusa e Alfeo…

Tutte le informazioni su cosa vedere a Siracusa le trovate nel post che potete leggere seguendo il link, se poi avete tempo andate anche al Parco Archeologico della Neapolis e fermatevi a mangiare i cannoli da Franco.

6. Un classico di un tour in Sicilia, Ragusa Ibla

E sempre per “mi piace vincere facile” eccolo uno dei gioielli dell’isola, Ragusa, una delle città più belle della Sicilia. Questo lo sanno tutti, ovvio, però… lo sapevate che proprio qui, a Ibla, si trova una delle poche botteghe di carretti siciliani ancora in funzione? No? Ebbene, ditemi se questa non è una delle 10 cose da vedere in Sicilia!

Maggiori informazioni per visitare Ragusa Ibla ma anche tutta la zona circostante fino a Modica e Scicli le potete trovare seguendo i link, mentre se volete potete leggere anche un intero articolo dedicato alla bottega dei carretti siciliani.

Da vedere a Agrigento - Scala dei Turchi
Da vedere a Agrigento – Scala dei Turchi
Dove vedere il tramonto a Marsala
Dove vedere il tramonto a Marsala

7. Visitare l’Etna

L’Etna è il simbolo della regione, quindi come si fa a andare in Sicilia e non salire sull’Etna per vedere “la montagna” da vicino? Non si può, giusto? In tanti però rinunciano, perché hanno poco tempo  perché, oggettivamente, la salita fino in cima con la funivia dell’Etna per visitare i Crateri Sommitali costa abbastanza. Ma lo sapete che i Crateri Silvestri sono in basso, dove c’è il Rifugio Sapienza, accessibili anche con i bambini piccoli e gratuiti? Ah, ovviamente anche questi regalano bellissime emozioni e soprattutto un paesaggio lunare!

Per informazioni dettagliate riguardo alla visita dei Crateri Silvestri seguite il link.

8. La Scala dei Turchi

Questo è proprio un immancabile di un tour in Sicilia, da visitare in ogni stagione – per dire in estate c’è la spiaggia dove fermarsi per fare “vita da mare” – e con qualunque condizione atmosferica. La Scala dei Turchi è semplicemente una delle dieci cose da visitare in Sicilia. Punto. Devo aggiungere qualcosa o mi credete sulla parola?

9. La Riserva Naturale di Vendicari

Il mare della Sicilia è bello e questa cosa è risaputa. Ma se non vi bastano “le solite spiagge siciliane” andate a visitare la Riserva di Vendicari. Lì troverete i resti dell’Antica Tonnara, altro pezzo della storia siciliana, e un ambiente naturale ancora intatto e bellissimo. Se vorrete ci sarà anche la possibilità di andare in spiaggia ma, credetemi, non sarà la solita spiaggia della Sicilia e se poi volete invece andare in collina per cercare un po’ di fresco segnatevi il nome di Palazzolo Acreide nella vostra lista delle cose da vedere in Sicilai.

Tutte le informazioni per visitate la Riserva di Vendicari e su Palazzolo Acreide le trovate cliccando sul link e leggendo il post.

Vedere Marsala
Vedere Marsala
Cosa vedere a Palermo - L'antico Mercato della Vucciria
Cosa vedere a Palermo – L’antico Mercato della Vucciria

10. Un giro per la Vucciria a Palermo

Palermo, forse la Sicilia più Sicilia, quella caotica, rutilande, allegra e coinvolgente. Palermo è la Sicilia e la Sicilia è Palermo, perché nonostante tutte le difficoltà questa città è e rimane semplicemente bellissima. Quindi durante un tour in auto in Sicilia andate a Palermo e non mancate la Vucciria, uno dei suoi mercati più rappresentativi, dove vagare “assaggiando i profumi”, perchè, credetemi, in Sicilia pure quelli fanno ingrassare. Ma lì, alla Vucciria, non si può non fare uno street food tour e assaggiare i classici della cucina siciliana: “pane e panelle“, ovvio, ma soprattutto “pani ca’ meusa“. Cos’è? Meglio non chiederlo, ma assaggiarlo!

Anche per visitare Palermo trovate un po’ di consigli nel post.

E con queste sono terminate le mie personalissime 10 cose da fare in Sicilia se ci andate per la prima volta. Io sono già ammalata di nostalgia, quindi se ci andate mandatemi una cartolina, almeno virtuale, mi trovate qui o sulla pagina Facebook. Se invece volete vedere la Sicilia a 360 gradi provate a curiosare sul nostro canale YouTube, lì di video dedicati alle nostre tape ce ne sono parecchi (qui sotto trovate quello finale!)!

Francesca Taioli

Francesca Taioli

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. #traveller #mum #dreamer