Il nostro viaggio in camper in USA - La 163 una delle strade più panoramiche degli USA

Affittare una macchina in USA: consigli e la nostra esperienza

Affittare una macchina in USA è secondo noi il modo migliore per vivere un viaggio in questo paese… Camper escluso ovviamente! 😉 Non solo perché quando si pensa a un itinerario in America si pensa immediatamente a un on the road ma perchè le distanze americane sono immense e per godersi in pieno un viaggio negli Stati Uniti noleggiare la macchina è praticamente indispensabile. Inoltre coi bimbi il noleggio auto permette sempre di essere indipendenti e molto più flessibili e questo ovviamente vale anche se decidete di organizzare un viaggio in USA coi bambini.

Nel nostro caso il nostro viaggio ci ha visti on the road in USA per 71 giorni con un coast to coast da Los Angeles a New York. Metà del nostro viaggio – fino a Las Vegas – l’abbiamo fatto in macchina, la restante parte in camper per un totale di 13.000 chilometri (quasi 5.000 chilometri in auto e più di 8.000 in RV). Oggi quindi proviamo a darvi qualche consiglio per noleggiare l’auto negli USA e organizzare un viaggio itinerante in questo enorme paese. Si tratta della nostra esperienza e i nostri consigli non hanno la pretesa di essere esaustivi di tutte le domande ma speriamo possano servirvi per realizzare il vostro “sogno americano on the road”. Pronti?

  1. Cose da sapere per noleggiare la macchina negli USA
  2. Costi per affittare la macchina negli States
  3. Come funziona il noleggio auto in America
  4. Le strade americane
  5. Parcheggiare in USA
  6. Fare benzina negli Stati Uniti
  7. Da non sottovalutare per guidare in America

On the road in USA - verso Fort Laramie
On the road in USA – verso Fort Laramie
Viaggio in South Dakota Badlands
Viaggio in USA – South Dakota Badlands

1) Cosa bisogna sapere per noleggiare la macchina negli USA?

Iniziamo con le informazioni base. L’età minima per noleggiare una macchina negli Stati Uniti è 18 anni anche se possono esserci differenze a seconda della categoria della vettura, è necessario avere la patente da almeno un anno e ai conducenti fino ai 25 anni possono essere applicate delle maggiorazioni.

Se viaggiate in macchina in America con i bambini tenete presente che dovrete munirvi di un seggiolino auto ma se, come nel nostro caso, la durata del noleggio è lunga fate attenzione perché potrebbe rivelarsi più economico acquistarne uno in loco o portarlo da casa. Sì, lo sappiamo, l’idea di partire col seggiolino può sembrare scomoda ma ricordatevi che l’imbarco è gratuito e se noleggiate l’auto direttamente in aeroporto il disagio è minimo e il risparmio consistente. Se invece decidete per l’acquisto valutate la vicinanza di uno dei grandi store americani come Walmart dove troverete anche i seggiolini a costi molto abbordabili.

Il tema della patente da usare in USA invece è più complesso perché “in teoria” la patente internazionale non è necessaria in America. Volutamente abbiamo messo le virgolette perché in realtà quando ci siamo informati per bene abbiamo scoperto che la patente internazionale è richiesta in alcuni Stati Americani mentre in altri la patente italiana è valida solo per un periodo determinato (30, 60 o 90 giorni a seconda delle regole dei singoli Stati). Dovendo noi rimanere in USA per quasi tre mesi e attraversare 16 Stati alla fine abbiamo scelto di fare la patente internazionale: la patente internazionale si può fare in Motorizzazione e costa circa 50 euro, per comodità vi mettiamo il link al sito del Ministero dei Trasporti, lì troverete anche un riassunto delle normative in vigore così da verificare in base al vostro viaggio.

2) Quanto costa affittare l’auto negli Stati Uniti?

Dare un’idea dei costi del noleggio di un’auto negli USA non è facile perché dipende da moltissimi fattori tra cui il periodo scelto, la categoria di auto, lo Stato etc. In generale in base alla nostra esperienza possiamo dire che i costi del noleggio in USA non solo particolarmente alti ma tenete conto che, se come noi avete in mente un coast to coast oppure, date le distanze degli Stati Uniti, state pensando di organizzare il tour riconsegnando l’auto in un luogo diverso da quello del noleggio per ottimizzare i giorni e vedere più cose, dovrete pagare una maggiorazione. In compenso il carburante è oggettivamente economico se paragonato ai costi italiani (siamo sui 0,60 centesimi al litro anche se ci sono ovvie differenze tra stato e stato) ma i motori sono normalmente a benzina e consumano abbastanza.

3) Come fare a noleggiare una macchina negli Stati Uniti?

Per affitare la macchina in USA ci siamo appoggiati a un partner che utilizziamo ormai da parecchio tempo e con cui siamo affiliati. Si chiama Rent.it ed è un broker italiano che permette di comparare i prezzi di varie compagnie di noleggio scegliendo poi quella più conveniente. Anche in questo caso non abbiamo avuto problemi e anzi la prima vettura noleggiata ha avuto un guasto e ci è stata subito sostituita.

Vi segnaliamo poi una differenza che abbiamo notato del noleggiare la macchina negli Stati Uniti rispetto ad altri paesi dove siamo stati: al momento del ritiro non avevamo già una vettura assegnata bensì una categoria di noleggio, abbiamo così potuto scegliere la macchina che volevamo tra diversi modelli parcheggiati negli appositi spiazzi del noleggiatore.

Il nostro viaggio in camper in USA - Nella Monument Valley
Il nostro viaggio in USA – Nella Monument Valley
Cosa vedere a Los Angeles - Hollywood
Los Angeles – Hollywood

4) Come sono le strade americane?

Tutte le strade che abbiamo incontrato da Los Angeles a New York erano in ottime condizioni e, anche nei parchi o nelle zone meno turistiche, il manto stradale era perfetto. Avendo affittato anche il camper abbiamo notato che sulla West Coast le corsie stradali sono più ampie, mentre sulla East, in particolare in Pennsylvania, New Jersey e nello stato di New York si stringono un po’ (ma sono comunque a livello di quelle europee). Normalmente le highway sono gratuite, abbiamo incontrato pochissime “toll roads” (ovvero strade a pagamento) tra cui quattro in California che hanno il pagamento via internet ma prestate sempre attenzione ai cartelli agli ingressi perché non ci sono barriere e il riconoscimento funziona con la targa (i locali hanno normalmente una sorta di telepass installato sulla vettura).

Tranne che nelle grandi città – in particolare a Los Angeles che è delirante dalle 7.00 alle 10.00 e dalle 17.00 alle 20.00 – abbiamo incontrato pochissimo traffico e guidare in America è un’esperienza emozionante, soprattutto nei grandi spazi del Midwest. Una cosa a cui però bisogna fare molta attenzione sono gli animali in particolare nelle zone dei parchi: al calar del sole, all’alba e di notte è infatti frequente incontrare cervi o altri animali che attraversano in modo inaspettato, per questo vi consigliamo di evitare di guidare in quegli orari o, se non potete, di andare davvero piano perché si tratta di bestie di grosse dimensioni che possono risultare pericolose.

5) Come si fa a parcheggiare in America?

Non ridete: parcheggiare negli Stati Uniti non è una cosa da sottovalutare perchè i controlli ci sono e, come abbiamo sperimentato, sono severi. Ecco alcuni tips utili:

  • Parcheggio a tempo con parchimetro: Normalmente i parcheggi “a tempo” funzionano con una colonnina dove mettere i soldi (a volte la colonnina potrebbe illuminarsi a segnalare il pagamento effettuato). Semplice ma fate attenzione a spostare la macchina una volta scaduto il periodo pagato per evitare le multe!
  • Parcheggio a tempo ma senza parchimetro: In California abbiamo trovato molti parcheggi “a tempo” non a pagamento e inizialmente non capivamo come funzionassero visto che la nostra macchina a noleggio non era dotata di disco orario. Alla fine ce lo siamo fatti spiegare ed ecco svelato l’arcano: in pratica si lascia l’auto nel parcheggio senza esporre nulla, quando la polizia passa per il controllo lascia un segno sulla ruota (una sorta di tacca). A seconda del tempo previsto potreste avere una o più tacche che serviranno, qualora voi doveste sforare il tempo di sosta consentito, a farvi affibbiare la multa da chi di dovere.
  • Non è possibile parcheggiare contromano: Sempre in California ci hano spiegato che negli Stati Uniti non è possibile parcheggiare nel senso opposto alla marcia, quindi dovete lasciare l’auto accostata sempre sulla destra della strada (anche qui… fioccano le multe, credeteci!)
  • Dove è vietato parcheggiare la macchina in USA: Oltre ai cartelli di divieto di sosta fate molta attenzione a non parcheggiare davanti agli idranti e dove vedete il bordo del marciapiede colorato di rosso. Anche qui… multe in agguato! In generale fate sempre molta attenzione alla segnaletica a terra perché certe zone sono riservate ai residenti con colori diversi del marciapiede.

Sul come si fa a pagare una multa negli Stati Uniti possiamo dirvi che in un caso abbiamo effettuato il pagamento on line, mentre negli altri due casi siamo stati aiutati dai nostri host dello Scambio Casa che hanno provveduto a fare il pagamento per noi. Ah, sì, in totale ne abbiamo prese tre… quindi quando vi diciamo “attenzione a dove parcheggiare in USA” fidatevi! 😉

6) Come si fa a fare benzina negli Stati Uniti?

Anche in questo caso non ridete perché negli Stati Uniti ci sono modi differenti per fare rifornimento e alcune cose potrebbero non esservi chiarissime all’inizio.

A questo proposito innanzitutto vi segnaliamo che, se pagate con la carta di credito italiana, potreste non poterla utilizzare al self service perchè vi verrà richiesto lo zip code statunitense (questo significa solo che dovrete fare benzina quando i distributori sono aperti). Al momento del rifornimento poi il gestore vi chiederà un importo da preautorizzare: qualora la cifra preautorizzata fosse superiore alla benzina effettivamente erogata la differenza vi verrà riaccreditata automaticamente. Infine in caso di pagamento con carta in alcuni distributori per gli importi inferiori ai 25 dollari vi verrà applicato un ulteriore charge di 5 dollari.

Il nostro viaggio in camper in USA - Le montagne rosse che contornano il Bryce Canyon
Il nostro viaggio in USA – Le montagne rosse che contornano il Bryce Canyon
cosa vedere a Palm Springs
Viaggio in auto in America -Palm Springs

7) Cose utili da sapere per un viaggio in America in macchina

Ecco infine alcuni consigli sparsi che pensiamo possano esservi utili se avete intenzionedi affittare una macchina in USA:

  • Non sottovalutate mai le distanze: Guidare negli USA significa che potreste ritrovarvi a guidare per lunghe, lunghissime, ore, magari senza rest area a disposizione. Tenetene conto sia per la stanchezza che per gli eventuali rifornimenti (di benzina ma anche di viveri).
  • Noleggio dopo un volo intercontinentale: Noi come molti abbiamo noleggiato l’auto appena atterrati dal volo intercontinentale. Anche in questo caso considerate la stanchezza, l’effetto del jet lag e il (poco) sonno prima di iniziare il vostro on the road.
  • Limiti di velocità negli Stati Uniti: I limiti di velocità negli Stati Uniti sono una cosa seria (nel senso che noi abbiamo incontrato moltissimi controlli!) e sono tendenzialmente più bassi che sulle autostrade italiane.
  • Dove fermarsi sulle autostrade americane: Lungo le autostrade troverete le “Rest Area” dove potrete fermarvi a riposare. Attenzione però perché le rest area americane non sono equivalenti ai nostri autogrill: lì ci troverete i bagni, spesso le cabine telefoniche, a volte le macchinette di snack e bibite e qualche volta perfino la doccia ma non la pompa di rifornimento per la benzina o il bar. Per questo dovrete uscire dall’autostrada.
  • Attenzione agli incroci e alla svolta a destra: Fate attenzione agli incroci, in cui bisogna fermarsi e aspettare che il veicolo arrivato prima passi e anche ai semafori rossi dove, se non espressamente vietato, è consentita la svolta a destra anche con il rosso.

8) Altre informazioni sul nostro viaggio in USA in macchina

Se poi volete altre informazioni riguardo al nostro viaggio in America coast to coast sparsi per il blog trovate moltissimi articoli. Ve ne riepiloghiamo alcuni qui sotto inserendo il link per leggere gli approfondimenti, se avete altre domande scriveteci!

Ovviamente tutto quello che abbiamo condiviso qui è il frutto del nostro viaggio in USA e non “la Bibbia”. Abbiamo però provato a rispondere ad alcune delle domande che ci facevamo prima di noleggiare l’auto e partire per gli States, sperando possano esservi di aiuto. Sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Instagram e sul nostro canale YouTube trovate invece il racconto quotidiano e anche diversi video sugli States tra cui quello con tutto l’itinerario. Per il resto…  buon viaggio e mandateci una cartolina dagli States! 🙂

Francesca Taioli

Francesca Taioli

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. #traveller #mum #dreamer