Il Carnevale di Ivrea - La battaglia delle arance

Andare al Carnevale di Ivrea con bambini: i consigli utili

Il Carnevale di Ivrea è un evento da vivere, non da spiegare. Me lo avevano detto prima di andarci ma io ho provato lo stesso a raccontare la nostra giornata al Carnevale e soprattutto la battaglia delle arance di Ivrea, così come l’ho vissuta io da assoluta neofita del carnevale.

Personalmente lo storico Carnevale di Ivrea mi ha entusiasmata, mi hanno colpita la battaglia, i carri e i cortei, certo, ma soprattutto quello che mi ha impressionata di più è il modo con cui gli eporediesi – così si chiamano gli abitanti di Ivrea – vivono la festa: con passione e cuore.

So bene che ci sono ogni anno polemiche su questa manifestazione e ovviamente questa è solo la mia opinione ma mi sembrava giusto chiarirlo. In ogni caso il mio obiettivo non è aprire un dibattito sul Carnevale di Ivrea ma solo condividere qualche informazione utile per chi ha intenzione di andarci, proprio come hanno fatto gli amici di Ivrea con me. Qui sotto le ho suddivise per aree, sperando possano servirvi! 🙂

[cml_media_alt id='5279']Il Carnevale di Ivrea - Gli Aranceri dei Picche, il gruppo più antico[/cml_media_alt]
Il Carnevale di Ivrea – Gli Aranceri dei Picche, il gruppo più antico

L’abbigliamento per andare al Carnevale di Ivrea

Sia che decidiate di partecipare alla battaglia delle arance del Carnevale di Ivrea sia che preferiate essere solo spettatori ricordatevi di indossare scarpe che non scivolano e possibilmente impermeabili. Le vie e le piazze di Ivrea dopo la battaglia si riempiono infatti dei residui delle arance che, insieme alla sabbia gettata per non far scivolare i cavalli, formano una melma viscida.

Se partecipate alla battaglia delle arance indossate vestiti che non temete di sporcare o rovinare: gli aranceri di Ivrea indossano la divisa della propria squadra di tiro ma una giacca impermeabile va più che bene oppure una mantella impermeabile da mettere sopra al giaccone. Tenete presente che, a seconda della data del Carnevale – ogni anno diversa – potrebbe fare anche freddo.

In ogni caso anche se non partecipate alla battaglia ma avete voglia di assistere da dietro alle reti di protezione vi consiglio di evitare vestiti che possono rovinarsi perchè comunque potrebbero arrivare degli schizzi.

Come vestire i bambini per il Carnevale di Ivrea

Se decidete di andare al Carnevale di Ivrea con bambini anche per loro valgono le stesse regole: mettete loro abiti comodi e fate molta attenzione alle scarpe, che devono essere impermeabili e con suole adatte a non scivolare.

[cml_media_alt id='5277']Il Carnevale di Ivrea - Giulia (Mammavvocato), in tenuta Tuchina DOC e Francesca[/cml_media_alt]
Il Carnevale di Ivrea – Giulia (Mammavvocato), in tenuta Tuchina DOC e Francesca

Il berretto frigio di Ivrea, uno dei simboli della Battaglia delle Arance

Appena arrivati vederete che tutti o quasi indossano uno strano berretto rosso che cade di lato sulla testa, a mo’ di calza. Si tratta del berretto frigio, simbolo della libertà e soprattutto segno di neutralità.

Il berretto frigio di Ivrea si compra in città in una delle tante bancarebbe o nei negozi ed è indispensabile se volete visitare Ivrea durante i giorni del carnevale senza temere di diventare bersaglio per il lancio delle arance! Ricordatevi infatti che le origini dello storico Carnevale di Ivrea sono molto antiche e sono legate ad una lotta per la libertà tanto che perfino Napoleone quando arrivò in città decise di concedere il permesso per festeggiare il carnevale perché era coerente con i suoi ideali! 😉

[cml_media_alt id='5274']Il Carnevale di Ivrea - Anche i più piccini partecipano indossando il Rosso Berretto Frigio simbolo della manifestazione[/cml_media_alt]
Il Carnevale di Ivrea – Anche i più piccini partecipano indossando il Rosso Berretto Frigio simbolo della manifestazione

Dove parcheggiare a Ivrea durante il carnevale

Il centro storico della città di Ivrea viene chiuso durante i giorni del carnevale ma vi sono molti parcheggi a pagamento segnalati da cui potrete raggiungere il centro a piedi o con le navette.

Un parcheggio gratuito è quello dietro alla stazione, dove c’è il Supermercato Bennett, da cui si raggiunge il limite della zona “accessibile” tramite un ponte sopraelevato.

I bambini al carnevale di Ivrea: i bimbi possono tirare le arance?

Se vi state chiedendo se si può andare al Carnevale di Ivrea con bambini secondo me la risposta è sì. Tenete presente che il Carnevale è una festa e di bambini, con il berretto frigio o con la divisa da piccoli aranceri, per le vie di Ivrea ne vedere moltissimi.

Al Carnevale di Ivrea i bambini possono anche partecipare alla Battaglia delle arance: ci sono infatti alcune piazze di tiro dedicate ai più piccoli, lì dai carri le arance vengono tirate molto piano ma i bambini non sono altrettanto delicati.

[cml_media_alt id='5275']Il Carnevale di Ivrea - Anche i più piccoli possono partecipare in apposite aree[/cml_media_alt]
Il Carnevale di Ivrea – Anche i più piccoli possono partecipare in apposite aree

Partecipare alla Battaglia delle Arance di Ivrea con bambini piccoli

Per quanto riguarda invece il partecipare coi bambini alla battaglia delle arance posso dirvi che è…una battaglia! E quindi, anche se rimanendo dietro le reti di protezione non ci sono pericoli di essere colpiti, i bambini più piccoli potrebbero averne paura (c’è molta gente, molto rumore e le arance “volano” verso il carro). Inoltre ricordatevi che nelle piazze di tiro delle arance di Ivrea non si può entrare con il passeggino e che in generale le strade potrebbero essere scivolose.

Quando siamo andati noi al Carnevale di Ivrea in città erano stati allestiti alcuni “Punti Bimbo” dedicati alle famiglie con i bambini più piccoli con un fasciatoio con tutto l’occorrente per il cambio e una poltrona per l’allattamento.

[cml_media_alt id='5285']Il Carnevale di Ivrea - La battaglia delle arance[/cml_media_alt]
Il Carnevale di Ivrea – La battaglia delle arance

Partecipare alla battaglia delle arance di Ivrea

Appena arrivati a Ivrea vedrete le tante casse di arance accatastate nelle piazze di tiro e se anche voi volete partecipare alla battaglia delle arance ricordatevi alcune regole:

  • Per tirare utilizzando le arance delle casse bisogna pagare un biglietto ma se volete farlo gratuitamente potete raccogliere le arance cadute a terra dopo ogni carro e usare quelle.
  • Proteggetevi sempre gli occhi tenendo un braccio alzato sopra al viso quando tirate (le arance sul corpo al massimo vi procureranno lividi ma sugli occhi fanno male)
  • Evitate di indossare gli occhiali da vista o da sole
  • State attenti alle “palle lunghe” (ehm…arance…) quindi quando il carro sta uscendo dalla piazza, rimanete coperti.
  • Portate una bisaccia (o una borsa di plastica) per mettere le arance da lanciare altrimenti al massimo ne tirerete tre ad ogni carro trovandovi poi senza “munizioni” … proprio come è successo a me! 🙁
    [cml_media_alt id='5283']Il Carnevale di Ivrea - La battaglia delle arance[/cml_media_alt]
    Il Carnevale di Ivrea – La battaglia delle arance

Fotografie e macchine fotografiche durante il carnevale di Ivrea

Se come noi siete dei patiti delle fotografie e non volete rinunciare a portarvi la vostra macchina fotografica e a scattare durante la battaglia ricordatevi di proteggerla dagli schizzi avvolgendola in sacchetti di plastica.

Dove vedere il Carnevale a Ivrea e le migliori piazze della battaglia delle arance

La Battaglia delle Arance di Ivrea di svolge la domenica, il martedì e il mercoledì e se siete interessati a vedere la guerra delle arance ricordatevi che “si tira” solo in zone ben definite. Secondo me le tre zone di tiro più suggestive sono il quartiere Borghetto (dove tirano i Tuchini), Piazza Ottinetti (dove tirano gli Scacchi e gli Scorpioni d’Arduino) e Piazza di Città (dove c’è il Municipio e tirano i Picche e la Morte).

Lo storico carnevale di Ivrea è però una manifestazione antica e articolata che va ben oltre i giorni della battaglia delle arance, eventi e rievocazioni si svolgono durante tutte le giornate del Carnevale e la battaglia delle arance ne è solo un frammento. I cortei storici passano per le vie e piazze della città – comprese le piazze di tiro – e lungo la Dora.

[cml_media_alt id='5302']Il Carnevale di Ivrea - Vista della Piazza Nazionale gremita[/cml_media_alt]
Il Carnevale di Ivrea – Vista della Piazza Nazionale gremita

Quando andare a Ivrea per il carnevale

I giorni della battaglia delle arance di Ivrea sono la domenica, il lunedì e il martedì ma tutti i giorni ci sono eventi interessanti come la cerimonia della Preda in Dora sul Ponte Vecchio, il giuramento di fedeltà del Magnifico Podestà in Piazza Castello, la distribuzione dei fagioli grassi, l’abbruciamento dello Scarlo  e tanti altri compresi i fuochi artificiali. Tutti questi eventi fanno parte della tradizione e sono rievocazioni della storia della città di Ivrea.

Potete verificare il programma sul sito ufficiale dello Storico Carnevale di Ivrea.

[cml_media_alt id='5289']Il Carnevale di Ivrea - La città pronta per la manifestazione[/cml_media_alt]
Il Carnevale di Ivrea – La città pronta per la manifestazione

Dove comprare i biglietti per lo storico Carnevale di Ivrea

Per accedere alla città è necessario acquistare il biglietto ad uno degli info Point che si trovano ad ogni porta di ingresso a Ivrea (fanno eccezione i residenti e i bambini fino a 12 anni) oppure on line direttamente dal sito del Carnevale di Ivrea.

All’ufficio dello IAT che si trova in Piazza Otinetti potete prenotare la visita guidata che si svolge la mattina e vi farà conoscere meglio la città di Ivrea e il carnevale. Per partecipare alla battaglia delle arance e tirare utilizzando le casse appositamente messe a disposizione dei tiratori è necessario acquistare un biglietto.

Dove mangiare a Ivrea durante lo Storico Carnevale di Ivrea

Bar, negozi e ristoranti sono aperti a Ivrea durante il carnevale e normalmente sono “coperti” da reti o teli in plastica per non subire danni durante la battaglia.

Troverete però anche molte bancarelle che vengono il classico panino con la salsiccia e il vin brulè, molti hanno anche tavolini e panche per consumare lì davanti il pranzo.

È pericoloso andare al Carnevale di Ivrea?

Questa domanda è quella che mi è stata rivolta da tanti prima e dopo essere stata alla manifestazione ed è anche quella che scatena più polemiche.

Io posso dirvi solo la mia opinione sulla base di come ho vissuto io lo storico Carnevale di Ivrea e secondo me non ci sono pericoli a patto di stare “alle regole” del carnevale. Questo significa che se si vuole osservare la battaglia delle arance di Ivrea senza essere colpiti basta rimanere dietro alle protezioni e che è buona regola indossare il berretto frigio (o almeno un berretto rosso).

Ovviamente diverso è il tema se volete tirare e partecipare alla guerra delle arance.

[cml_media_alt id='5284']Il Carnevale di Ivrea - La battaglia delle arance[/cml_media_alt]
Il Carnevale di Ivrea – La battaglia delle arance

Si può partecipare alla Battaglia delle Arance di Ivrea?

Se come noi avete voglia di provare di persona l’emozione di partecipare alla battaglia delle arance di Ivrea  dovete ricordarvi che è una battaglia e come tale va considerata.

Proteggersi il viso e indossare calzature idonee così da evitare di scivolare sono solo due piccoli consigli che mi sono stati dati e che io riporto a voi. In ogni caso vederete – quasi sicuramente – qualche arancere con un occhio nero. Per quanto ho potuto vedere io si tratta di ragazzi e ragazze che partecipano alla battaglia accettandone i rischi, per intenderci li vedrete andare fin sotto ai carri e impegnarsi in “testa a testa” con i lanciatori.

Prima di giudicare però pensate che la manifestazione è molto antica e fa parte delle tradizioni (e del cuore) della città di Ivrea e infatti osservando bene noterete anche come, dopo lo scontro, spesso chi è sui carri si toglie il casco per salutare o scherzare proprio con quell’arancere con cui fino a un attimo prima volavano le arance.

Poi ovviamente ognuno ha la propria opinione…

Infine se avete voglia di farvi un’idea del carnevale di Ivrea come l’abbiamo vissuto noi potete guardare il nostro video qui sotto!

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer