Cosa fare a Las Vegas matrimonio

Andare a Las Vegas, tra sogni e promesse

Welcome in the fabulous Las Vegas“. Ti accoglie così, con queste parole scritte su un cartello, la città più grande del Nevada. E proprio questo cartello è probabilmente una delle cose più fotografate in città, un’icona di un viaggio a Las Vegas, riprodotto ovunque, su magliette, calamite e altri millemila souvenir che, ovviamente, si possono acquistare proprio nel The World largest Gift Shop.

Las Vegas, la “città favolosa”, ma anche un luogo dove, all’apparenza, tutto è possibile. Una “Terra delle Promesse” che richiama a sé ogni anno milioni di visitatori che la scelgono per trascorrervi il loro soggiorno. E poco importa se la vacanza a Las Vegas sia all’insegna del lusso sfrenato, della sregolatezza o di passeggiate sulla Strip ad osservare quel che succede tutto intorno.
C’è posto per tutti a Las Vegas, una città dove nessuno viene escluso o si sente diverso: Giocatori incalliti, giovani in cerca dello sballo, addii al celibato o al nubilato, coppie in procinto di coronare il proprio sogno d’amore o famigliole chiassose. Ognuno trova una ragione per andare a Las Vegas e un sogno da inseguire, per poche ore o per qualche giorno.

[cml_media_alt id='11453']Il famoso cartello di Fabulous Las Vegas[/cml_media_alt]
Il famoso cartello di Fabulous Las Vegas
[cml_media_alt id='11454']Il Venetian di Las Vegas - Ricostruzione di Venezia[/cml_media_alt]
Il Venetian di Las Vegas – Ricostruzione di Venezia
[cml_media_alt id='11455']La High Roller di Las Vegas - La ruota panoramica più alta del mondo [/cml_media_alt]
La High Roller di Las Vegas – La ruota panoramica più alta del mondo
Anche noi siamo arrivati in città sulla scia di un sogno, cullato durante il nostro primo viaggio negli Stati Uniti. Las Vegas è stata l’ultima tappa con lo scambio casa prima di iniziare il nostro Coast to Coast negli USA in camper ed è stata una vacanza nel viaggio, una tappa spensierata dove rilassarci un po’, certi che la mattina avremmo trovato ad attenderci il solito cielo blu, una piscina dove tuffarci e lo stesso sole bollente sopra le nostre teste.
La città, incredibile a dirsi, è stata per noi rilassante, perché visitare Las Vegas significa avere tutto a portata di mano, almeno una volta che si è arrivati sulla Strip, senza bisogno di guardare l’orologio per incastrare le varie cose da vedere.
La città non dorme mai e c’è tempo per far tutto, che sia visitare il Museo di Madame Tussauds, andare sulla High Roller o sedersi al Bacchanal per un brunch pantagruelico. Perché quasi tutto a Las Vegas è aperto “H 24” in attesa che i turisti trovino il momento giusto per andarci, senza fretta e senza stress.

[cml_media_alt id='11452']Il Caesar Palace e la nostra Breakfast experience[/cml_media_alt]
Il Caesar Palace e la nostra Breakfast experience
[cml_media_alt id='11451']Il Caesar Palace e la nostra Breakfast experience[/cml_media_alt]
Il Caesar Palace e la nostra Breakfast experience
[cml_media_alt id='11450']Il Caesar Palace e la nostra Breakfast experience[/cml_media_alt]
Il Caesar Palace e la nostra Breakfast experience
Forse proprio per questo un viaggio a Las Vegas ti fa capire cosa significa “take your time”. Perché se c’è una città dove siamo stati fino a ora che incarna questo popolare modo di dire americano è proprio questa, dove ognuno può sentirsi re, almeno per un giorno, con il mondo a portata di mano (ovviamente nella sua versione “in scala”) e a patto di avere una carta di credito nel portafoglio! 😉

Un enorme Disneyland per adulti“, come abbiamo definito la città al nostro arrivo, per spiegare al nostro cinquenne come mai, a due passi dal deserto, sorgessero dei castelli tipo quelli delle favole. Col senno di poi, però, non ci siamo andati lontano.
E ora possiamo dire, senza paura di essere smentiti, che una delle ragioni per cui le persone organizzano una vacanza a Las Vegas è proprio tornare bambini e trascorrere qualche giorno convinti che tutto sia possibile, proprio come accadeva loro durante l’infanzia.

[cml_media_alt id='11463']The Avenger Station a Las Vegas - Gli Avengers quasi al completo[/cml_media_alt]
The Avenger Station a Las Vegas – Gli Avengers quasi al completo
[cml_media_alt id='11464']The Avenger Station a Las Vegas - La tuta di Ant Man[/cml_media_alt]
The Avenger Station a Las Vegas – La tuta di Ant Man
[cml_media_alt id='11465']The Avenger Station a Las Vegas - Patato alle prese con il Miolnir il Martello di Thor[/cml_media_alt]
The Avenger Station a Las Vegas – Patato alle prese con il Miolnir il Martello di Thor
Ma vi dicevamo che anche noi avevamo un sogno da realizzare durante il nostro soggiorno a Las Vegas. Un sogno arrivato per scherzo, ma quando per la seconda volta qualcosa torna a “bussare” sulla stessa bocca c’è qualcosa che bolle in pentola. Almeno così direbbe Freud 😉

E così è stato…

Noi durante i nostri giorni a Las Vegas ci siamo (ri)sposati, con tanto di Elvis che ha cantato “Love me tender” e l’ingresso in chiesa su una Pink Cadillac. Una cerimonia a cui ha partecipato il nostro bimbo, che era quello più emozionato di tutti, e che ci ha visti scambiarci di nuovo le promesse e gli anelli (e poi andare a festeggiare nel McDonald’s lì accanto!).
Un sogno nato quando, ormai quasi dieci anni fa, ci siamo giurati eterno amore sulla cima dell’Empire State Building ma anche un cerchio da chiudere. E noi adoriamo i cerchi “alla Giotto”… 😉

[cml_media_alt id='11460']Matrimonio a Las Vegas - Viva Las Vegas[/cml_media_alt]
Matrimonio a Las Vegas – Viva Las Vegas
[cml_media_alt id='11462']Matrimonio a Las Vegas - Viva Las Vegas[/cml_media_alt]
Matrimonio a Las Vegas – Viva Las Vegas
[cml_media_alt id='11461']Matrimonio a Las Vegas - Viva Las Vegas[/cml_media_alt]
Matrimonio a Las Vegas – Viva Las Vegas
Ora il nostro viaggio continua, abbiamo lasciato Las Vegas e iniziato il nostro Coast to Coast negli Stati Uniti in camper. La città ci ha regalato alcuni dei ricordi più belli fino ad ora è un bouquet di rose rosse che stiamo cercando di far seccare per portarlo con noi in Italia. Ci riusciremo?

[cml_media_alt id='11459']L'Hard Rock Café di Las Vegas[/cml_media_alt]
L’Hard Rock Café di Las Vegas
[cml_media_alt id='11458']Las Vegas Bulevard[/cml_media_alt]
Las Vegas Bulevard
[cml_media_alt id='11457']La High Roller di Las Vegas - La ruota panoramica più alta del mondo[/cml_media_alt]
La High Roller di Las Vegas – La ruota panoramica più alta del mondo

Informazioni per una vacanza a Las Vegas

Durante questo viaggio negli Stati Uniti stiamo cercando di tenere un diario qui sul blog che ci aiuti a tenere bene a mente le emozioni che stiamo provando “in diretta” mentre realizziamo il nostro sogno. Al ritorno, con calma, cercheremo di scrivere come al solito i “consigli pratici” ma se state organizzando un viaggio a Las Vegas a breve ecco qualche info veloce:

  • Dove dormire a Las Vegas: Se potete cercate di trovare un hotel il più possibile vicino alla Strip. Di fatto la maggior parte delle attrazioni della città si riunisce lì e quello che spenderete in più lo guadagnerete in tempo e soldi per i trasferimenti, la nostra scelta, dettata dallo scambio casa, è infatti stata quella di stare fuori e la differenza s’è fatta sentire.
  • Come muoversi a Las Vegas: Noi eravamo senza macchina ma percorrere la Strip in auto sarebbe comunque stato difficile perché il traffico lì è tanto e comunque, nonostante il caldo, una delle cose da fare a Las Vegas è proprio camminare sulla Strip! Il resto della città invece non è così congestionata. Macchina a parte a Las Vegas ci si muove bene con la monorail o con Uber.
  • Cosa vedere a Las Vegas: Per le cose da fare a Las Vegas c’è solo l’imbarazzo della scelta e, credeteci, vanno ben oltre le roulette. Grazie anche al supporto di Visit Las Vegas noi abbiamo fatto alcune esperienze emozionanti come il giro sulla High Roller, la ruota panoramica più alta del mondo, la salita sulla Eiffel Tower e un fantastico brunch al Caesar Palace.
    Tenete presente però che alcune delle attrazioni più famose di Las Vegas, come le fontane del Bellagio, lo show del Caesar Palace sono gratuite. Per risparmiare invece due soluzioni sono acquistare i biglietti degli show a metà prezzo nei Box Office che troverete lungo la Strip (li vendono per il giorno stesso) oppure fare uno dei pass che permettono di visitare Las Vegas con prezzi ridotti.
  • Il clima di Las Vegas in estate: Impossibile negarlo, in città a giugno fa caldo, anzi, caldissimo, e non potrebbe che essere così. La cosa positiva però è che si tratta di un caldo secco e comunque quando non lo si sopporta più si può entrare in uno qualsiasi degli hotel di Las Vegas per rinfrescarsi un po’.
  • Andare a Las Vegas coi bambini: Inutile girarci intorno, questa è la domanda che ci hanno fatto un tanti. Vi raccontiamo la nostra esperienza: il nostro bimbo si è divertito un sacco in città anche perché ci sono tante cose dedicate ai piccoli, come la fantastica Avengers Station, e un sacco di famiglie. Ma sui consigli per andare a Las Vegas coi bimbi contiamo di scriverne presto.

Il nostro viaggio negli USA continua, come sempre se vi va potete seguirci su Instagram, Facebook, Twitter e YouTube dove lo stiamo raccontando live. E scriverci i vostri suggerimenti per le prossime tappe.

[cml_media_alt id='11456']La High Roller di Las Vegas - La ruota panoramica più alta del mondo[/cml_media_alt]
La High Roller di Las Vegas – La ruota panoramica più alta del mondo
Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer