Barcellona con bambini: cosa vedere assolutamente

Se state pensando di organizzare una vacanza a Barcellona con bambini ci sono due cose che dovete sapere: la prima è che vi servirà un paio di scarpe comode – e fin qui nulla di strano quando si visita una città d’arte! – e la seconda è che potreste ritrovarvi d’improvviso a convivere con un piccolo architetto in erba!

Perché ecco che in una città dove il genio di Gaudì ha creato meraviglie senza tempo come Casa Batlò, La Pedrera o Parc Güell , edifici che sembrano essere appena usciti da un libro di fiabe d’un tratto l’architettura assume nuovi significati e diventa accessibile a tutti, anche ai più piccoli!

Questa è una delle cose che mi ha colpito di più la prima volta che sono stato in città e non ha smesso di farlo nemmeno durante i miei (molti) ritorni. Se poi ci mettete la spiaggia, i parchi e i churros (con la cioccolata!) ecco che visitare Barcellona in famiglia diventerà una fantastica avventura per tutti. Nonché una meta che appassionerà tanto i grandi quanto i più piccini.

CONSIGLIO ANTI-NOIA: per non annoiarsi mai ma proprio mai in qualunque momento (anche in attesa di entrare alla Sagrada Familia!) vi segnalo alcuni libri utili per coinvolgere i bimbi. Il primo è un libro dedicato alla storia di Gaudì, che dire “Barcellona” per me vuol dire subito pensare a questo incredibile artista (se però i vostri figli sono più piccoli valutate invece questo libricino più piccino e con gli stickers, sempre dedicato al maestro). Per i più grandi (da 8/9 anni) che amano i misteri è interessante il libro della serie Agatha Mistery mentre se cercate una guida per i bimbi vi segnalo la Lonely kids, questa guida pop-up e questa con anche giochi e quiz. Cliccate sui link per i dettagli.

Ma quali sono le cose da vedere a Barcellona assolutamente?

Io mi limito a farvi un elenco della mia family top 10. Poi ovviamente c’è molto altro ma queste sono secondo me le cose da non mancare insieme ai bimbi. Se conoscete già la città vi basterà cliccare sui titoli per andare direttamente al paragrafo di vostro interesse, altrimenti leggetele tutte, sparsi qua e là troverete anche alcuni consigli utili per organizzare il viaggio.

  1. Casa Batlò e La Pedrera
  2. Barceloneta
  3. La Rambla
  4. Montjuïc
  5. Il Parco della Cittadella
  6. La Boqueria
  7. Il Tbidabo
  8. Il Barri Gòtic
  9. Parc Guell
  10. Il Museo Marittimo

1. Casa Batlò e La Pedrera

Tra le opere più famose di Gaudì ci sono Casa Batlò e Casa Milà (più conosciuta come La Pedrera). La prima ha colonne a forma di zampe di elefante e tegole luccicanti come scaglie di drago, con interni che paiono appena usciti da una favola. La seconda è invece grigia e ondulata, con statue a forma di guerriero sul tetto. Ci sono tutti i presupposti per una visita insieme ai bambini, non credete?

Entrambe sono aperte al pubblico: se avete poco tempo e dovete scegliere quale di queste due opere di Gaudì visitare con i bambini io vi consiglio Casa Batlò (la più scenografica delle due!). Ma se ne avete la possibilità visitatele entrambe tenendo presente che sono sempre molto affollate.

2. Barceloneta

Il lungomare è pieno di spiagge, ristoranti e bar. Il posto perfetto per un po’ di relax a Barcellona insieme ai bambini.

3. La Rambla

La Rambla è il luogo dove turisti e abitanti di Barcellona amano passeggiare:  una strada frequentatissima, con artisti di strada, caffè all’aperto, bancarelle di fiori e souvenir. E quando dico “artisti di strada” intendo proprio performance che incanteranno i più piccoli (e non solo loro!).

4. Castello del Montjuic

Non potrete non notare il promontorio di Montjuïc che si vede da ogni parte della città. Il nome significa “monte degli Ebrei” per via di un antico cimitero ebraico che vi si trovava. Si può salire al “Mirador” con la teleferica e la ragione per andarci con i bambini è che in cima ci sono giardini, parchi gioco, musei e impianti sportivi ma anche un castello e la Fontana Magica.

5. Parco della Cittadella e lo zoo

Il Parco della Cittadella prende il nome dal fatto che fu costruito sugli antichi terreni della fortezza cittadina (La Ciutadella appunto). Vi si trova lo Zoo, altra meta da non mancare a Barcellona con i bambini.

CONSIGLIO PER RISPARMIARE: se avete in mente di visitare diversi musei e attrazioni della città tenete presente che con la Barcellona Card si risparmia parecchio (tra ingressi gratuiti e scontati) ed è incluso anche il trasporto pubblico. La potete acquistare anche on-line, seguite il link per verficare i dettagli.

6. La Boqueria

Il famosissimo mercato coperto di Barcellona è il posto perfetto per comprare qualcosa da mangiare al volo ma anche quello dove portare i bambini a assaggiare le tapas. Sapete cosa sono vero? Ecco, se pensate che un giro per i tapas bar sia ancora “prematuro” per i vostri figli il mercato è la soluzione perfetta (aperto anche a mezzogiorno).

7. Parco Divertimenti Tibidabo

Il parco divertimenti di Barcellona si trova su una collina ed è un’altra delle mete da segnare se state pianificando una visita di Barcellona in famiglia. Il nome del monte è legato alla vista mozzafiato che si gode dalla sua cima, che ricorda il passo del Vangelo in cui Satana porta Gesù sulla cima di un monte, dicendogli “ti darò tutto ciò che vedi se mi adorerai” (Tibi dabo significa, appunto, “ti darò”).

Il luna park è il più antico della Spagna e il suo simbolo è la ruota panoramica.

8. Il Barri Gòtic

Il Barrio è il centro della città vecchia di Barcellona. Vi si trovano la Cattedrale di Santa Eulalia, il Museo Picasso e il Museo di Storia. Qui si possono mangiare i migliori Churros di Barcellona! (guardate nel video per saperne di più!)

9. Parc Güell

Cosa si può dire di Parc Güell che non sia già stato detto? Beh, semplicemente che le visite sono a orari programmati quindi vi conviene verificare prima sul sito ufficiale così da pianificare al meglio la visita (seguite il link per le info, vi lascia anche il link dove potete prenotare i biglietti “salta la fila”). Perché ovviamente è una delle cose da non perdere a Barcellona!

10. Museo Marittimo

Ospitato all’interno del complesso dell’Arsenale Reale nella zona del Porto Vecchio, il Museo Marittimo di Barcellona ospita una grande collezione di oggetti legati al rapporto tra la città catalana e il mare. Vi si trovano anche alcune navi storiche che lasciano senza fiato!

I bambini non pagano e l’ingresso a questo museo di Barcellona è gratuito per tutti la domenica dopo le 15.00!

E la Sagrada Familia?

No, la Sagrada Familia non l’ho inserita nella classifica delle 10 cose da visitare a Barcellona insieme ai bambini. Ovviamente non perchè non meriti la visita – visto che, se vi ricordate, ho proprio esordito parlando di Gaudì! – bensì per le file che, negli ultimi anni, ho visto aumentare a dismisura. Sicuramente è infatti l’attrazione più famosa di Barcellona e se ci aggiungete che la città è raggiungibile con le low-cost nonchè meta delle navi da crociera già immaginate il delirio. Soprattutto nei periodi di alta stagione (che poi sono i ponti e l’estate).

Se però è la vostra prima volta in città e – giustamente – avete in mente di andarci però il mio consiglio è di acquistare i biglietti “salta la fila” in anticipo. Un po’ di attesa la farete comunque (preparatevi!) ma almeno ridurrete un po’ i tempi. Ci sono diversi siti che li propongono: vi segnalo questa opzione che include biglietti e audioguida e questa con priorità e anche ingresso alla torre. Verificate bene e muovetevi in anticipo perché si esauriscono in fretta! Trovate tutti i dettagli nei link.

INFO AGGIUNTIVE: Se poi volete maggiori informazioni sulla città vi metto anche uno dei video di Barcellona che abbiamo girato. Lo trovate qui sotto!

https://youtu.be/1HSl0aEBiyE

I consigli sulle cose da vedere a Barcellona insieme ai bambini terminano qui, se vi è piaciuto questo articolo condividetelo (sharing is caring 😉 ) e seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube.

Lascia un commento