Bergamo Sotterranea, un itinerario a piedi in Città Alta

Siete mai andati a vedere Bergamo Sotterranea? Già perché il capoluogo della Bergamasca non è solo ciò che si vede sulla sua superficie e la sua bellezza “è fuori ma anche dentro”! Quindi oggi vi portiamo a conoscere questo volto della città, con un itinerario molto particolare e poco noto.

Bergamo: itinerario a piedi per vedere il volto insolito della città

Questo itinerario a piedi per Bergamo è un percorso particolare che permette di visitare la Bergamo Sotterranea, grazie ad un lungo lavoro di restauro che finalmente è terminato. La visita si svolge tutta nella Città Alta e vi porterà a visitare a piedi le vecchie mura, ammirando il panorama circostante e godendovi un punto di vista diverso della patria del condottiero Colleoni.

Queste sono le tappe di questa visita di Bergamo insolita ma un consiglio: se volete davvero conoscere la città la guida giusta è questa, dedicata proprio al suo volto segreto (seguite il link per acquistarla on line).

La fontana del Lantro
Bergamo Sotterranea La fontana del Lantro

Fontana del Lantro

La prima tappa di questo itinerario nella Bergamo Sotterranea è la Fontana del Lantro, una vecchia cisterna con una capacità di 400 metri cubi d’acqua che veniva utilizzata fin dall’anno mille per fornire l’acqua alla città.

La cisterna, alimentata dalla sorgente del Lantro e situata sotto la Chiesa di San Lorenzo, era conosciuta da prima dell’anno mille e molti documenti informano su come l’acqua fosse incanalata in un complesso dotato di cunicoli, cisterna, lavelli e abbeveratoi. La struttura attuale, con le ampie volte ad arco e le colonne in pietra, è della seconda metà del ‘500 quando la Chiesa di San Lorenzo venne ricostruita sopra la cisterna. All’interno potrete ammirare la vasca principale e una vasca minore e i cunicoli in cui viene incanalata l’acqua.

La cannoniera di San Michele

Nel Baluardo di San Michele c’è la seconda tappa di questo sguardo sulla Bergamo Sotterranea, la Cannoniera di San Michele.

Scendendo un’ampia galleria si arriva in un salone ampio, costituito da tre vani con volta a botte e due camini di ventilazione: la Sala di Manovra. All’interno di questa Sala oggi sono ospitate, al posto di armi e soldati, bellissime stalattiti filiformi che scendono dal soffitto della volta ed arrivano ad una lunghezza di tre metri nonché piccole stalagmiti sul pavimento dovute alla stillicidio dell’acqua sul pavimento.

Bergamo sotterranea - La Cannoniera di San Michele
Bergamo sotterranea – La Cannoniera di San Michele

La cannoniera di S.Giovanni

L’ultima tappa i questo tour nella Bergamo insolita è la Cannoniera di S.Giovanni che si trova lungo le mura in corrispondenza del Baluardo di San Giovanni.

La Cannoniera di San Giovanni, voluta nel ‘500 dal conte Sforza che volle in quegli anni iniziare i lavori per le nuove mura della città. Ad oggi il Baluardo di San Giovanni è uno dei belvedere sulla Bergamo Bassa, cercate il cannocchiale per guardare lontano: la vista è meravigliosa!

Ovviamente qui i soldati non ci sono più da un pezzo, ma nulla vieta di raccontare ai nostri bimbi le storie del Conte Sforza e degli altri condottieri. Uno su tutti: Il Colleoni, un personaggio indissolubilmente legato a una visita a Bergamo!

Bergamo sotterranea - La Cannoniera di San Giovanni
Bergamo sotterranea – La Cannoniera di San Giovanni

Torre del Gombito

Dopo aver concluso il vostro itinerario nella Bergamo sotterranea andate a visitare la Torre del Gombito che all’alto dei suoi 35 metri nel cuore della cittadella vi permetterà di godere di una splendida vista sulla città.

La Torre è stata costruita nel XII secolo con blocchi di pietra e la sua imponente mole, che ancora oggi svetta sulla città, denota la sua originaria funzione difensiva. Sopravvissuta ad un incendio, divenuta nell’800 rifugio per i patrioti insorti contro la dominazione austriaca, la torre ospita oggi l’Ufficio Turistico.

Bergamo dall'alto - La Torre del Gombito
Cosa vedere a Bergamo con i bambini foto La Torre del Gombito

Informazioni per visitare Bergamo sotterranea

Tutte le tappe di questo tour sono ad ingresso libero ed aperte da aprile a ottobre (sabato, domenica e festivi oltre a aperture serali estive): non dimenticate di indossare scarpe con suola antisdrucciolo. Fuori dalle aperture previste è possibile prendere parte a visite guidate. La salita alla torre deve essere preventivamente prenotata telefonando all’Ufficio Turistico.

Si tratta di un itinerario a piedi per Bergamo quindi valutate bene abbigliamento e meteo. Per maggiori informazioni e per prenotare la visita fate riferimento al sito ufficiale di Bergamo Sotterranea.

Visitare Bergamo Sotterranea insieme ai bambini

Per il tour servono scarpe comode e antisdrucciolo anche per i piccoli. Il percorso della Bergamo Sotterranea è molto interessante per chi ha bambini in età scolare, che rimarranno sicuramente affascinati dai sotterranei ma anche dalle storie di soldati e condottieri che saprete raccontargli. Per loro è adatta questa guida di Bergamo per bambini che racconta le tante storie della città (seguite il link per acquistarlo su Amazon).

Se avete intenzione di visitare Bergamo Sotterranea insieme ai bambini tenete presente che l’ingresso alle attrazioni non è carrozzinabile, quindi se il vostro bimbo è piccolo portatevi una fascia/marsupio. Inoltre considerate che all’interno è abbastanza buio.

Buona visita, se se vi è piaciuto questo articolo condividetelo e seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube.

7 commenti su “Bergamo Sotterranea, un itinerario a piedi in Città Alta”

  1. Io abito in prov. di Bergamo, ho visitato diverse volte città Alta, sono salita anche sulla torre, ma non sono mai andata nei sotterranei, mai. E’ un’escursione che mi sono sempre ripromessa di fare, ma ancora non ho fatto, ma si può? hai fatto una bella descriz<ione, che invoglia alla visita.Brava!
    Ci torni ancora a Bergamo?

Lascia un commento