Berlino in un giorno: itinerario a piedi per vedere la città

Avete mai pensato di visitare Berlino in un giorno? Non prendetemi per matta. Lo so, anzi, lo so benissimo che la città è enorme e meriterebbe almeno – e dico almeno – tre giorni per perdersi tra tutti i suoi musei e le sue vie.

Ma se avete poco tempo, non volete rinunciare a una visita della città e siete in cerca di un itinerario a Berlino da fare a piedi in una giornata… Beh, questo è il post per voi!

Ma prima un paio di raccomandazioni: la prima è di vestirvi comodi e molto easy perchè c’è da camminare, la seconda è che se avete la possibilità di dedicare un weekend a Berlino non fatevi sfuggire l’occasione. E se volete ulteriori consigli in pillole per visitare la città e concentrarsi sull’offerta culturale contemporanea, leggete quest’articolo di approfondimento del magazine di Expedia seguendo il link.

Visitare Berlino in un giorno: itienrario -Alexandreplaz

Itinerario a piedi per vedere Berlino in un giorno

Pronti? Andiamo alla scoperta di ciò che si può vedere a Berlino in giorno. E credetemi: al termine di questo mini tour (de force) sarete stanchi ma felici! 😉

Check point Charlie

Iniziate la vostra visita di Berlino da uno dei simboli della città: il Check-Point Charlie. No, non è l’originale visto che il check-point dopo la caduta del Muro di Berlino è stato distrutto ma poi, per volere dei berlinesi, è stato ricostruito. Per non dimenticare quello che è stata la città tedesca per quasi 30 anni.

Qui la foto è di rito, con tanto di giovanotti vestiti da militari che stazionano proprio lì davanti. Preparatevi.

Museo del Muro di Berlino, il MauerMuseum

Terminate le foto rimanete lì al Check-Point Charlie e dirigetevi verso l’ingresso del MauerMuseum, ovvero il Museo del Muro di Berlino. Da vedere – credetemi – anche se avete poco tempo. L’ingresso è un po’ caro ma merita, all’interno oltre alla storia del paese e alle vicissitudini che hanno portato alla costruzione del Muro troverete anche molte testimonianze di come, negli anni, le persone riuscirono comunque a fuggire dalla Germania dell’Est.

Poi se avete voglia di un approfondimento sulla storia e su dove vedere i resti del Muro di Berlino trovate un articolo dedicato nel blog.

Topografia del Terrore, Topographie des Terrors

Uscite dal MauerMuseum e, seguendo quello che era il perimetro del Muro di Berlino, dirigetevi verso la Topografia del Terrore poco lontano dalla Potsdamer Platz. Nell’area dove oggi sorge la Topographie des Terrors dal 1933 al 1945 avevano sede la Gestapo con una prigione, il comando delle SS, il servizio di sicurezza delle SE (SD) e la cancelleria del Reich. Da qui partirono gli ordini di annientamento e persecuzione dei nemini politici, Ebrei, Sinti e Rom.

Oggi qui si trova una mostra con ingresso gratuito che ripercorre la storia di questo luogo luogo e dei crimini che vennero perpetrati in tutta Europa.

Labirinto dell’Olocausto, Memoriale delle Vittime dell’Olocausto di Berlino

Usciti dalla Topografia del Terrore e continuate il vostro tour di Berlino a piedi dirigendovi verso la Porta di Brandeburgo, uno dei simboli della città, ma prima fermatevi al monumento del Labirinto dell’Olocausto. Anche questo fa parte della storia della città, precedente al Muro di Berlino ma altrettanto dolorosa.

Il monumento ospita anche un Centro Informazione sotterraneo (Ort der Information) sul lato sudorientale, dove è raccolta la documentazione riguardante persone e famiglie vittime dell’olocausto per comprendere comprendere meglio l’orrore del genocidio.

Tour di Berlino a piedi – Duomo di Berlino

Porta di Brandeburgo

Eccovi qui, davanti a uno dei monumenti più fotografati e quindi, anche se avete poco tempo da dedicare alla città, tappa imperdibile del vostro tour di Berlino. Un tempo emblema della divisione della città tra Berlino est da Berlino ovest, dopo la riunificazione della Germania divenne il simbolo della Nuova Berlino unita.

Una curiosità: poco lontano dalla Porta di Brandeburgo, sul famoso viale dei Tigli, si trova un chiosco dove vendono wurster e birra ottimi oltre che per nulla costosi. Se siete stanchi e avete bisogno di una pausa fermatevi qui (sì, ha anche i tavolini e le sedie! Si chiama Imbiss unter den Linden)

Parlamento di Berlino, il Reichstag

Bene, pronti a ricominciare il vostro itinerario a piedi per le vie di Berlino? Prendete ora la direzione che vi porterà al Parlamento di Berlino. Ma attenzione: per poter visitare il Reichstag è necessario prenotare per tempo.

La visita è gratuita, la cupola è aperta fino a mezzanotte e la prenotazione si può fare in loco oppure on line, se avete poco tempo meglio farlo on line e ricordate di portare con voi i documenti. Dalla cupola si gode una splendida vista sulla città, seguite il link per la prenotazione.

Isola dei Musei, Museumsinsel, i Musei di Berlino

Una volta terminata la visita al Parlamento continuate il vostro tour di Berlino a piedi e dirigetevi verso Museumsinsel, il quartiere dei musei nonchè una delle zone più eleganti della città. Il quartiere è stato dichiarato nel 1999 Patrimonio dell’Umanità e ospita cinque importanti musei: il Pergamonmuseum, l’Altes Museum, l’Alte Nationalgalerie, il Neues Museum ed il Bode Museum.

Arrivati qui vi renderete conto del perchè un giorno a Berlino non basta ma non scoraggiatevi: un giorno alla settimana (di solito il giovedì) alcuni dei musei di Berlino rimangono aperti fino alle 20.00 quindi organizzatevi per tempo se volete vederli e acquistate la Berlin Card.

Duomo di Berlino, Torre della Televisione e Fontana del Tritone

Ma il nostro itinerario a piedi per Berlino prosegue e ci sono ancora almeno tre tappe da fare: la prima è il Duomo di Berlino e, poco distante, la Fontana del Tritone con la Torre della Televisione.

Il Berliner Dom è la cattedrale protestante costruita in stile Neobarocco ed è nell’Isola dei Musei (ingresso a pagamento). La Brunnen der Völkerfreundschaft (la Fontana dell’Amicizia tra i Popoli) e la Fernsehturm (torre della televisione) si trovano in Alexanderplatz e non potrete non notarle perché la torre è visibile da molto lontano (ed è possibile salirci sopra, ingresso a pagamento).

East River Side

A questo punto probabilmente la vostra giornata a Berlino sarà terminata ma se per caso avete ancora un pochino di tempo – e soprattutto se state visitando la città in una delle sue lughe giornate estive! – salite su uno dei treni che vi porterà all’East River Side. Qui si viene per vedere i bellissimi murales dipinti sui resti del Muro di Berlino ma anche per trascorrere una serata nei vivaci locali del vicino Friedrichshain-Kreuzberg.

L’East River Side è una galleria d’arte a cielo aperto dove oggi si trovano oltre cento murales dipiniti sui resti del muro di Berlino dipinti di writers provenienti da tutto il mondo. Il modo perfetto per terminare la vostra visita di Berlino in un giorno a piedi!

LEGGI ANCHE: DOVE VEDERE IL MURO DI BERLINO

Visitare Berlino in un giorno a piedi: cose da sapere

Terminate le informazioni sul tour a piedi per Berlino ecco qualche informazione utile prima di partire:

  • Il trasporto pubblico di Berlino è efficente: acquistate il biglietto giornaliero valido per tutti i mezzi di trasporto e per le zone A, B e C;
  • Non dimenticate una cartina (all’ufficio del turismo ve la daranno senza problemi);
  • Vestitevi in maniera comoda e adatta ai cambiamenti repentini del meteo di Berlino;
  • Non dimenticate la carta d’identità per visitare la Cupola del Parlamento
  • Se volete vedere i musei di Berlino acquistate la Berlin Welcome Card valida per mezzi pubblici, ingressi e scont.

I consigli per visitare Berlino terminano qui ma se volete saperne di più potete anche guardare il nostro video dedicato alla città che trovate poco sopra. Poi se vi è piaciuto questo articolo condividetelo (sharing is caring! 🙂 ) e seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer

Lascia un commento