Borghi delle Langhe per bambini: i più belli da visitare!

Che andare nelle Langhe con bambini sia un’ottima idea credo di averlo ripetuto ormai fino allo sfinimento. Dopo tutto se nostro figlio ci torna da quando è nato sempre con lo stesso entusiasmo un motivo ci sarà, giusto? 😉

Ma cosa c’è da fare nelle Langhe in famiglia adatto a tutti i membri della ciurma per davvero?

Beh, le alternative sono moltissime (e sparsi per il blog trovate tanti consigli su cosa fare nelle Langhe con i bimbi). Ma oggi voglio parlarvi dei migliori borghi delle Langhe da visitare con i bambini. Perché questi paesini arroccati sui colli, con antichi castelli e strade acciottolate, sono una delle attrazioni da non perdere in questo territorio. Ma c’è un ma: alcuni di questi paesini sono tanto amati dagli appassionati di enogastronomia per le loro cantine e i deliziosi localini che vi si trovano ma non riscuotono un grande successo tra i più piccoli. Visto che però un viaggio in famiglia deve coniugare le esigenze di tutti (e quando si riesce a farlo la vacanza assume tutto un altro sapore!) ecco invece quelli da non mancare!

5 borghi delle Langhe adatti ai bambini

Qui di seguito trovate una personalissima lista, se però siete in partenza vi consiglio di non partire senza una guida delle Langhe, seguendo il link ne trovate diverse e questa guida è pensata proprio per le famiglie, con tante dritte per esplorare la zona con i bimbi e curiosità (cliccate sul link per i dettagli).

Quindi, bando alle ciance, quali sono i borghi delle Langhe adatti ai bambini?

Ecco la mia personalissima TOP 5, ovvero i 5 borghi delle Langhe per i bambini. Per ciascuno troverete il link con una descrizione, il motivo per cui sono adatti alle famiglie e dove possibile anche il link all’articolo completo, inoltre vi basterà cliccare sui link per andare direttamente alla meta di vostro interesse.

  1. Barolo
  2. Montelupo Albese
  3. Sommariva Bosco
  4. Serralunga d’Alba
  5. Cherasco

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: GUIDA DELLE LANGHE IN FAMIGLIA

Serralunga d'Alba

Barolo

Questo è probabilmente il più famoso borgo delle Langhe, un minuscolo paesino che ha dato il nome al celebre vino, caratterizzato dal suo bellissimo castello e circondato da vigneti e cantine. Ma cosa cosa c’è da fare a Barolo per bambini? La risposta è semplice: il WiMu!

Il WiMu – Museo del Vino di Barolo è di certo il più bello dei musei delle Langhe per bambini, un percorso alla scoperta del vino pensato per essere fruito anche dalle famiglie, con materiale ad hoc e anche visite guidate per i bimbi. Il borgo invece conquisterà anche i genitori, tutto adagiato intorno al suo castello, con tantissimi localini, vinerie, ristoranti e, ovviamente, cantine. Poco distante si trova anche la Cappella del Barolo, un altro must per una visita nelle Langhe in famiglia.

Montelupo Albese

Montelupo è invece per me uno dei borghi delle Langhe più belli ma anche meno conosciuti, una chicca che (per ora) ancora pochi conoscono. Paradossalmente però è pure una delle mete da visitare in famiglia. Perchè? La ragione per andare a Montelupo Albese con i bambini è semplice: i muri delle sue case raccontano storie. E non storie qualsiasi bensì le leggende più famose legate proprio alla figura del lupo che un tempo dominava queste terre.

I murales di Montelupo Albese sono opere d’arte che fanno parte di un progetto iniziato ormai parecchi anni fa che continua a essere ampliato grazie al contributo di artisti provenienti dall’Italia e non solo. Una meraviglia per i bimbi ma anche per i loro genitori, tra l’altro in uno dei borghi da cui si gode una splendida vista sulle Langhe e viene prodotto ottimo vino.

Vista delle Langhe - Montelupo Albese

Sommariva Bosco

Eccovi un altro paesino poco conosciuto che, in realtà, fa parte della zona del Roero. E se vi state chiedendo cosa ci sia da fare a Sommariva Bosco per i bambini segnatevi “Paese di Fiaba“. Il comune ha infatti organizzato alcuni percorsi tematici proprio tra le strette vie che si snodano attorno al castello, tre sentieri fiabeschi che fanno tornare anche i grandi un po’ bambini.

L’idea è ispirata alla fiaba “La Bella Addormentata nel Bosco” di Charles Perraulted è possibile scaricare la mappa dal sito del comune, una volta raggiunta piazza Seyssel d’Aix vi basterà seguire a piedi le frecce.

Serralunga d’Alba e la Tenuta di Fontanafredda

Altro borgo delle Langhe da visitare con i bambini è Serralunga d’Alba, di impronta medievale cor ripide strade punteggiate da cantine. Qui sono due i motivi per inserirlo nell’itinerario: il Castello di Serralunga, uno dei castelli delle Langhe più belli e meglio conservati dove vengono anche organizzate visite guidate, e la Tenuta di Fontanafredda, che si trova poco distante.

Nella Tenuta di Fontanafredda, donata dal re Vittorio Emanuele I alla sua amata Rosa Vercellana, si trova il Bosco dei Pensieri, una passeggiata fatta di suggestioni paesaggistiche e poetiche da fare con i bambini nelle Langhe.

Cherasco

Cherasco

L’ultimo borgo dove andare con i bambini nelle Langhe in verità non è un borgo bensì una cittadina: Cherasco. Qui non mancano le attrazioni per le famiglie, tra cui il Museo Naturalistico Segre che piacerà anche ai più piccoli, ma la ragione per inserirlo in un itinerario nelle Langhe in famiglia è il Museo della Magia di Cherasco.

Il Museo della Magia di Cherasco è stato voluto dal Mago Sales e gli introiti delle visite vengono dati in beneficienza, oltre al percorso nella magia con tanto di spettacolo finale, vi vengono anche organizzati laboratori molto belli. Seguite il link per saperne di più.

I consigli per vivere i borghi delle Langhe insieme ai bambini terminano qui ma se volete saperne di più non dimenticate di acquistare la guida delle Langhe per le famiglie. E ovviamente se vi è piaciuto questo articolo condividetelo (sharing is caring 😉 ) e seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube.

Lascia un commento