Capo Rodonit da vedere vicino a Durazzo

Capo Rodonit da vedere vicino a Durazzo in Albania

Capo di Rodoni (in albanese Kepi i Rodonit o Capo Rodonit) è una località di mare situata lungo la costa verso nord vicino a Durazzo. Chiamato così in onore di Rodon, il dio del mare nella mitologia illira, si tratta di un bellissimo promontorio roccioso che si allunga verso il mare con falesie circondate da macchia mediterranea, fitti boschi e fiori.

Percorrendo la strada che arriva al Capo il colpo d’occhio è meraviglioso: il tragitto, curva dopo curva, regala panorami mozzafiato e per un attimo ci si dimentica di essere a poca distanza da Tirana e Durazzo, due delle città più popolose di tutta l’Albania.

Ma perché una gita da Durazzo dovrebbe portarvi a vedere Kepi i Rodonit?

Capo Rodonit e i dintorni di Durazzo: Non partite senza aver acquistato la guida dell’Albania!

La spiaggia di Kepi i Rodonit vicino a Durazzo
La spiaggia di Kepi i Rodonit vicino a Durazzo

Da vedere a Capo Rodoni in Albania: il castello di Skanderbeg e la Chiesa

La zona di Capo Rodonit è famosa per la spiaggia e per l’antico castello di Skanderbeg. Il Kalaja e Rodonit, venne costruito nel 1450 su ordine dell’eroe albanese per incrementare le fortificazioni contro l’avanzata dell’Impero Ottomano. E proprio da qui, nel 1466, la famiglia dell’eroe sarebbe partita con la prima diaspora albanese verso il sud Italia.

Il Castello Di Skanderbeg fu distrutto dagli Ottomani nel 1467 e poi ricostruito nel 1500 ad opera della Repubblica di Venezia. Oggi si possono vedere alcune delle mura del Kalaja e Rodonit non sprofondate nel mare e la torre. Per maggiori informazioni sulla storia di Skanderbeg e sulla Lega di Lezhe vi consiglio di leggere questo libro, dedicato all’eroe e all’identità nazionale albanese.

In loco si trovano anche la Rrënojat e Kishës së Shën Ndojt, una deliziosa chiesetta francescana del XIII secolo affacciata proprio sulla spiaggia e dedicata a Sant’Antonio, e le rovine del Monastero di Santa Clara eretto dalla sorella di Skanderbeg nel luogo dove l’eroe giurò che avrebbe sconfitto i Turchi.

Recentemente un team di archeologi subacquei albanesi ha ritrovato una importante reliquia nell’area. La reliquia fa parte di un antichissimo relitto affondato almeno 300 anni fa e segue i ritrovamenti di altri reperti nella stessa area a testimonianza della sua importanza e delle sue potenzialità per gli appassionati di subacquea. I fondali di Kepi i Rodonit sono infatti piuttosto bassi e la zona è contornata da secche e da scogli, non sorprende quindi che siano davvero frequenti i ritrovamenti.

Come arrivare a Capo Rodonit

Kepi i Rodonit dista circa un’ora e mezza da Durazzo su una strada in buone condizioni: superata la sbarra (si paga un pedaggio di pochi spicci perché la zona è tutelata da una comunità religiosa) in loco troverete un ampio parcheggio. Al castello si arriva invece in barca, chiedendo agli addetti del ristorante.

Se non avete una macchina potete raggiungere Capo Rodoni con una escursione guidata da Durazzo al Castello di Rodoni (info nel link).

L'interno della chiesa di kepi i Rodonit vicino a Durazzo
L’interno della chiesa di kepi i Rodonit vicino a Durazzo

Cosa fare a Kepi i Rodonit

La spiaggia di Capo Rodoni è di sabbia, attrezzata con sdraio e lettini ma da ambo i lati c’è un’ampia porzione di spiaggia libera. Molti sono poi gli appassionati di subacquea che vengono per esplorare le sue acque dove pare siano affondati molti relitti. Facendo snorkeling in questi fondali si possono incontrare le rovine del porto costruito attorno al 1450 dai principi albanesi per sfuggire al controllo dei Veneziani a Nord e degli Ottomani a Sud.

Durante la Dittatura di Hoxha, questa zona, come gran parte della riviera albanese, vide la costruzione di moltissimi bunkers, che qui si sono conservati perfettamente, con tanto di schemi e calcoli nelle pareti interne.

Dalla parte destra della spiaggia c’è un bel ristorante dove pranzare o bere un caffè e i gestori sono anche le persone a cui chiedere per fare l’escursione in barca a visitare il Castello di Skanderbeg. Molti poi sono quelli che vengono sul promontorio per fare trekking sui sentieri.

In ogni caso Kepi i Rodonit è davvero una meta suggestiva da vedere vicino a Durazzo. Unica pecca: proseguendo a sud della spiaggia vedrete molti rifiuri abbandonati, una delle cose su cui il Paese delle Aquile deve ancora lavorare molto come vi abbiamo già raccontato parlando dei problemi dell’Albania.

La spiaggia di Capo Rodon vicino a Durazzo con il pontile
La spiaggia di Capo Rodon vicino a Durazzo con il pontile

I nostri consigli per vedere Kepi i Rodonit terminano qui ma se vi è piaciuto questo post condividetelo e seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube dove trovate molti altri consigli per organizzare un viaggio in Albania.

Roberto

Roberto

Geek con la passione per le persone. Quando non programmo, viaggio nel mondo o per il web. Volevo fare l'architetto poi sono diventato ingegnere. Ma mi è rimasto l'amore per tutto ciò che è bello oltre che tecnologico e così ho fondato una start-up. #Geek #Dad #NBAaddicted #Startupper