Un Capodanno con i bambini

Capodanno con i bambini: consigli per non impazzire

L’estate quest’anno pare non essere mai iniziata almeno qui in Brianza e guardando fuori dalla finestra pare già autunno! Forse per questo qualcuno mi ha già chiesto informazioni per cosa fare a capodanno coi bambini piccoli!

In effetti “bambini” e “capodanno” sono due concetti che – per usare un eufemismo – faticano ad andare d’accordo, soprattutto se si tratta di bimbi piccolini. Perché diciamoci la verità, chi non rabbrividisce pensando a tacchi alti, vestiti curati e un nanetto incontenibile dalle manine imprasticcciate che a mezzanotte corre per una sala piena di tavoli, camerieri, vassoi e bicchieri? Oppure un piccoletto dal rigurgito facile e le coliche ben presenti che inizia il nuovo anno urlando nei vostri timpani?
Ho reso l’idea? Ecco, vi presento i genitori di un bimbo che rispecchia in pieno queste caratteristiche: noi … 😉

Ricordo ancora il nostro ultimo capodanno a due: i tacchi alti, il trucco curato e il pancione fasciato in un vestito nero di pizzo, il brindisi a mezzanotte e una cena passata a chiacchierare del nuovo anno che ci avrebbe portato un bimbo nuovo di zecca! 🙂
Da quel capodanno i festeggiamenti non sono più stati gli stessi, con un bimbo attaccato al seno prima e poi preso dalla voglia di esplorare il mondo, talmente preso che nel cuore della notte ancora era vispo come un grillo! 😉

Certo, avendo la possibilità di lasciare il bimbo a qualcuno di fidato per festeggiare “da coppietta” come una volta è tutto più facile, ma non per tutti è possibile (o desiderabile!), da qui l’idea di scrivere qualche pseudo consiglio per trascorrere il capodanno insieme ai bimbi dedicato ai neo-genitori of course!

Capodanno in casa

Questa è l’opzione più facile ma anche quella meno “da festa”. Noi abbiamo fatto così il primo anno, organizzando una cenetta intima solo noi due.

Diciamoci la verità, la mancanza di sonno ci avrebbe spinti ad andare a dormire alle otto di sera e il trucco non riusciva a coprire le occhiaie modello panda, però se anche voi decidete di trascorrere il capodanno a casa il mio consiglio è di dimenticarvi per un attimo la stanchezza accumulata e organizzare una serata speciale!

Mettete a letto il pargolo – sperando non sia troppo eccitato per i festeggiamenti – preparate una cenetta diversa dal solito, truccatevi e vestitevi con cura e magari accendere qualche candela.
Forse vi si chiuderanno gli occhi prima del brindisi ma sarà un modo per ricordare di essere una coppia oltre che genitori! 🙂

Capodanno in vacanza

Manco a dirlo questa è l’opzione che ci piace di più! Avevate dubbi? 😉
Un po’ perché “chi viaggia a capodanno tutto l’anno” e un po’ perché ogni scusa è buona per partire e quindi…

In questo caso le possibilità sono tante, mare, montagna, campagna… Basta andare!
L’unico limite insieme ai costi – di solito il periodo di Capodanno è quello più caro! – è trovare l’opzione giusta per tutta la famiglia!
I Family Hotel in questo aiutano, stanze spaziose, menù adatto ai più piccoli, baby club con animazione…

Io ai tempi della scuola in questi hotel ci ho anche lavorato e ricordo i genitori che arrivavano a riprendere i bimbi – spesso addormentati – dopo il cenone e ci ringraziavano felici per essere riusciti a festeggiare “da coppietta”.
Allora sorridevo e mi massaggiavo i piedi provati dai tacchi – noi dell’equipe dovevamo comunque vestirci eleganti! – ma confesso che al momento è un’idea che mi attira alquanto! 🙂

Oggi per me il limite è un po’ il costo ma in questi giorni mi hanno segnalato il sito di Bambini Travel dove si trovano pacchetti ” tutto compreso” per trascorrere capodanno con i bambini!

[cml_media_alt id='4219']Capodanno in maschera? Perché no![/cml_media_alt]
Capodanno in maschera? Perché no!

Capodanno con tutta la famiglia

Se i nonni non scappano il capodanno in famiglia è un’ottima idea per festeggiare tutti insieme senza impazzire!
In questo caso avrete il vantaggio di un aiuto a gestire il piccoletto, tutto sarà di certo più facile e magari potreste anche riuscire a darvi un bacio sotto al vischio a mezzanotte.

Attenzione però, c’è un MA… Bisogna vedere se i nonni – come nel nostro caso – non si sono già organizzati per una notte brava bimbo free! 😉

Capodanno con gli amici a casa

Se avete amici con bimbi o anche che non ne hanno ma li amano il capodanno in casa tutti insieme ha i suoi vantaggi!
L’ambiente sarà di certo meno formale e a nessuno importerà troppo se il vostro bimbo farà più confusione dei fuochi artificiali allo scoccare della mezzanotte, inoltre la presenza di altri bimbi potrebbe aiutarvi a intrattenerlo e rendere la serata più divertente per tutti.

Nel nostro caso il Capodanno gestito in questo modo ci ha regalato una bella serata (quasi) rilassante! 🙂

Capodanno al ristorante

Se siete tra gli irriducibili del cenone questa è forse l’opzione che preferirete. Personalmente non l’abbiamo (per ora) mai sperimentata visto che già la serata al ristorante “normale” crea qualche problema al nostro Patato che fatica a star seduto per troppo tempo e non si addormenta facilmente (eufemismo) a meno di non essere cullato dal dondolio della passeggiata.

Mi sento però di consigliarvi comunque una cosa: scegliete un ristorante Family Friendly! La presenza di seggioloni, fasciatoio e di altre famiglie con cui sorridere di quei bimbi iper agitati che corrono o urlano renderà tutto più bello (e non vi sentirete in imbarazzo!)

Insomma noi non ci siamo ancora organizzati per festeggiare degnamente l’anno nuovo, poi vi aggiorno ma… Aspetto le vostre esperienze e consigli!! 🙂

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer