Visitare le Cascate Vittoria in Zimbabwe e il richiamo dell’acqua

Pare strano da immaginare ma un viaggio in Africa significa anche acqua. E visitare le Cascate Vittoria in Zimbabwe – più conosciute come Victoria Falls – ti fa capire quanto le immagini che noi abbiamo in mente siano diverse dallo sfaccettato e per certi versi contradditorio continente Africano.

Quando sono partita per lo Zimbabwe mi aspettavo una terra brulla e invece paradossalmente proprio quello è il posto dove più forte ho sentito il richiamo dell’acqua. L’acqua in Africa, pare surreale ma non è così!

Vedere le Cascate Vittoria in Zimbabwe: Victoria Falls

Victoria Falls è stata solo una tappa del mio viaggio in Africa. Una tappa pensata per vedere le Cascate Vittoria. E camminando verso le cascate, la cosa che percepisci, ancora prima di poterle scorgere è quel suono incredibile che pare un tuono ma non lo è. Inizialmente fatichi a credere che quello che senti sia davvero il rumore dell’acqua e questo ti fa immediatamente capire che ciò che stai per incontrare è completamente differente dalle cose che sei abituato a conoscere.

Alle tue orecchie giunge infatti un rombo sordo e potente che ti permette di immaginare quello che ti attende di lì a poco: la forza degli elementi naturali racchiusa nelle più famose cascate africane!

All’inizio però cammini su quel sentiero tra la vegetazione senza poter vedere nulla, limitandoti a seguire quell’antico richiamo. All’improvviso però davanti a te si apre uno squarcio nel verde e “loro” compaiono maestose e potenti: le Cascate Vittoria, una montagna di acqua che tuoi occhi non riescono a smettere di guardare. Una massa spumeggiante e roboante, con una portata incredibile portata, la schiuma bianca come neve e l’arcobaleno che, come per magia, compare lieve davanti ai tuoi occhi.

Chiariamoci: le Cascate Vittoria sono solamente acqua, non c’è alcun genio creativo o abilità artistica dietro alla loro bellezza, ma nonostante questo rimani lì inchiodata, lasciando che quell’immagine ti si imprima dentro, mentre un sentimento impossibile da razionalizzare si fa strada piano piano. L’acqua, primo elemento e fonte della vita, nella sua semplice ed ineluttabile necessità riesce ad esercitare un fascino fortissimo sull’essere umano e quella incredibile massa roboante e impetuosa è l’altro volto dell’Africa, una terra che in qualche modo tutti noi abbiamo dentro.

[cml_media_alt id='2737']Botswana Il delta dell'Okawango - viaggio in Africa[/cml_media_alt]

Come visitare le Cascate Vittoria

Le Victoria Falls – ovvero le Cascate Vittoria – sono le cascate che si trovano al confine tra Zambia e Zimbabwe, lungo il corso del fiume Zambesi. Ufficialmente scoperto dall’esploratore Livingstone le cascate erano in realtà già chiamate dai locali con il nome di Mosi-oa-Tunya, che significa “il fumo che tuona” e rende bene l’idea di quello che si prova nel vedere le Cascate Vittoria.

Il salto del fiume che genera le cascate è alto 108 metri, largo 1,7 kilometri e con una portata di un milione di litri di acqua al secondo. Le cascate sono una meraviglia della natura divenuta Patrimonio dell’Unesco e inserita in due parchi nazionali, uno in Zambia e uno in Zimbabwe.

Il modo più facile per raggiungere le Cascate Vittoria è atterrare all’aeroporto di Victoria Falls oppure in alternativa a Livingstone in Zambia. Il lato più spettacolare delle Cascate Vittoria è però quello dello Zimbabwe anche se, avendo tempo, vale la pena vederle da entrambe i lati. I visti d’ingresso si ottengono in aeroporto o alle frontiere.

CONSIGLIO PRE-PARTENZA: come raccomandato dalla Farnesina vi consigliamo di stipulare prima della partenza una polizza assicurativa che preveda la copertura delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio. Lo standard delle strutture ospedaliere africane non è quindi paragonabile a quelle italiane quindi non rischiate. Se non ne avete già una vi segnaliamo la nostra: è economica, affidabile e offre il 10% di sconto ai lettori del blog (seguite il link per fare il preventivo e per ottenere lo sconto). Maggiori informazioni le trovate sul sito ufficiale della Farnesina.

Cosa fare alle Cascate Vittoria

In realtà le Victoria Falls sono ormai una meta molto turistica e ci sono molti operatori in loco che organizzano sia soggiorni che attività. I viaggiatori di solito trascorrono da queste parti una notte, il tempo necessario per visitare le Cascate Vittoria, e poi proseguono il viaggio ma se avete voglia – e tempo – ci sono diverse attività da fare in zona fermandovi un pochino di più.

Tra le cose più popolari da fare alle Cascate Vittoria ci sono alcune attività adrenaliniche come i tour in kayak oppure in quad e il rafting sullo Zambesi. Per chi ama le attività più tranquille – e romantiche! – si possono invece fare crociere in barca al tramonto sul fiume con anche cena a bordo. Invece per chi davvero vuole sperimentare qualcosa che lascerà senza fiato c’è la possibilità di sorvolare le Victoria Falls cascate in elicottero. Ovviamente è poi possibile partecipare a safari epr avvistare gli animali! Le escursioni si possono prenotare anche in loco ma se preferite organizzare in anticipo – in particolare nei periodi di alta stagione! – date uno sguardo ai link di approfondimento.

Dove dormire a Victoria Falls

Come detto ormai la zona è molto turistica e questo significa che non avrete problemi a trovare dove dormire alle Cascate Vittoria, con sistemazioni sia di lusso che budget. Vi segnalo alcune realtà interessanti, seguite i link per dettagli, prezzi e recensioni:

  • Losing Guest House: struttura con cucina comune che offre appartamenti ben arredati e climatizzati con bel giardino. Si tratta di una soluzione budget comoda anche per chi vuole risparmiare sul costo dei pasti (oppure ha esigenze di cucinare per i bambini o per allergie);
  • Cresta Victoria Falls: una elegante sistemazione in hotel con piscina situata a circa 3 chilometri dalle Cascate. Belle camere, pulite e con colazione abbondante, non propriamente budget;
  • Victoria Falls Guest House: un buon compromesso se cercate qualche comodità in più ma non volete spendere troppo è questa guest house che ha una piscina, camere familiari e (coccola in più) macchinetta di caffè a disposizione degli ospiti;
  • Ilala Lodge: l’ultima struttura è un classico lodge, in ottima posizione sia per la vicinanza alle cascate per le gli avvistamenti degli animali. Tutte le camere hanno bagno privato con climatizzazione, gli ospiti hanno a disposizione un lussureggiante giardino con piscina.

Finiscono qui i consigli per le Cascate Vittoria. Se vi è piaciuto questo articolo condividetelo perché… sharing is caring! 😉 Se avete dubbi o domande contattateci su Facebook, Instagram o YouTube saremo felici di rispondervi.

Lascia un commento