Cassis - Veduta sul porto turistico

Cassis, una fuga al mare in Provenza

Ci sono viaggi lunghi, dove non si devono rincorrere i giorni. Sono per me i viaggi più belli, quelli che non ti stanchi di rievocare, tra fotografie e racconti. E dove ogni volta ritrovi un pezzettino di ricordo: un paese, un episodio, un sorriso…

Cassis è stato così, un frammento di viaggio tornato a galla dopo un po’. Ma anche una piccola scoperta in un viaggio indimenticabile. Perché è vero che ogni viaggio lo è, almeno per me, ma questo ha davvero un posto speciale nel mio cuore.
Visitare Cassis è stata solo una tappa del nostro on the road di un mese e mezzo in Francia, tra Provenza, Costa Azzurra e Corsica.
Un viaggio sognato da tanto, un itinerario pianificato in cui hanno trovato spazio tante deviazioni e anche qualche rinuncia.

Andare a Cassis ad esempio è stata una decisione dettata dal maltempo. Secondo il meteo infatti avrebbe dovuto piovere in tutta la zona di Aix (dove noi eravamo basati!) e dell’alta Provenza e l’unico spiraglio di sole, tra le nuvole ovviamente, era proprio in quella direzione.
Così siamo partiti.

[cml_media_alt id='9999']Cassis - Le abitazioni variopinte affacciate sul porto[/cml_media_alt]
Cassis – Le abitazioni variopinte affacciate sul porto
[cml_media_alt id='9996']Cassis - Il porto turistico[/cml_media_alt]
Cassis – Il porto turistico
[cml_media_alt id='10004']Cassis - Veduta del Castello di Cassis[/cml_media_alt]
Cassis – Veduta del Castello di Cassis

Cassis ci ha accolti con il sole e un porticciolo che pareva un acquerello, ma senza pioggia! 🙂
Dopo aver fatto il bagno in una delle piccole spiagge del paese e aver passeggiato per il paesino abbiamo notato i cartelli delle barche che organizzano le escursioni verso le Calanques. E visto che il sole non accennava a andarsene, alla faccia del meteo, ci siamo imbarcati.

[cml_media_alt id='10002']Cassis - Les Calanques - Una delle insenature[/cml_media_alt]
Cassis – Les Calanques – Una delle insenature
[cml_media_alt id='10001']Cassis - Les Calanques - Le insenature[/cml_media_alt]
Cassis – Les Calanques – Le insenature
[cml_media_alt id='10000']Cassis - Les Calanques - Le bianche scogliere[/cml_media_alt]
Cassis – Les Calanques – Le bianche scogliere

Le Calanques sono insenature di roccia chiara affacciate su un mare cristallino. Sorgono in una striscia di costa protetta, lunga 20 km, praticamente inaccessibile con l’auto, salvo che in alcuni punti.
Le Calanques, detto in breve, sono spettacolari. Il mare lì assume colori incredibili, incastonato come un gioiello tra le alte pareti di roccia.
L’unica pecca per me è che le escursioni in barca non permettono la sosta per un bagno e, credetemi, dopo un po’ l’invidia per chi ha raggiunto le Calanques con yacht e barchette varie ed è lì tranquillo a sguazzare si fa sentire… 🙂

Poi, rientrati dall’escursione in barca alle Calanques, visto che la pioggia non pareva voler arrivare, abbiamo deciso di percorrere la Route des Cretes.

[cml_media_alt id='9997']Cassis - La Route des Cretes - Panorama[/cml_media_alt]
Cassis – La Route des Cretes – Panorama
[cml_media_alt id='9998']Cassis - La Route des Cretes - Veduta[/cml_media_alt]
Cassis – La Route des Cretes – Veduta

La Route des Cretes è una strada panoramica che collega Cassis a La Ciotat, che si snoda sinuosa sulle creste (da qui il nome!) per 12 chilometri, regalando panorami unici a chi la percorre.
Non ci siamo arrivati che era quasi il tramonto, forse uno dei momenti migliori per andarci, sia per la luce che per il caldo.
In uno dei tanti Belvedere dove ci siamo fermati a scattare qualche fotografia abbiamo incontrato una coppia di anziani francesi che si era organizzata con sedie e tavolino da pic-nic per aspettare il calare del sole. Un’idea molto romantica! 😉

Le immagini però non rendono proprio in questo caso perché la Routes de Cretes è davvero spettacolare e soprattutto… da vertigini (se ne soffrite!). Per farvi capire cosa intendiamo vi mettiamo qui sotto il link al video che abbiamo girato mentre facevamo merenda proprio lì, sul ciglio del burrone

Alla fine, quando già avevamo lasciato Cassis, la pioggia è arrivata davvero. Ma ormai… Non ci interessava più! 🙂

Al mare in Provenza: Cassis

Se siete in vacanza ad Aix en Provence e desiderate fare una “fuga” al mare, Cassis è una buona idea da inserire nell’itinerario.
Noi abbiamo visto due spiagge in paese: una al porto abbastanza ampia, l’altra in corrispondenza del parcheggio lungo la Rue de Revestel, più piccola e comoda per lasciare la macchina e poi dirigersi al paese a piedi.

Se avete intenzione di fare l’escursione in barca alle Calanques potrete prenotare direttamente al porto. Vi basterà andare al piccolo chiosco che so trova dietro le barche e specificare l’orario di partenza e il numero di Calanques.
Sì perché le gite in barca permettono di vedere solo alcune delle Calanques o tutte. Noi ne abbiamo visitate cinque, direi un buon compromesso anche come tempi per vedere anche il resto di Cassis e dintorni.

[cml_media_alt id='10003']Cassis - Una delle spiagge di Cassis[/cml_media_alt]
Cassis – Una delle spiagge di Cassis
[cml_media_alt id='9995']Cassis - Il faro del porto turistico[/cml_media_alt]
Cassis – Il faro del porto turistico

Altre informazioni per visitare la Provenza e la Costa Azzurra

Come vi ho detto il nostro viaggio in Provenza ci è rimasto nel cuore e per questo sul blog ne abbiamo scritto moltissimo. Qui sotto vi lasciamo alcuni link che magari potrebbero esservi utili per organizzare una vacanza nella Francia del sud, tra Costa Azzurra e Provenza:

  • Visitare Aix en Provence: La capitale della Provenza e una città che merita almeno una visita di un giorno, noi l’abbiamo adorata anche se la lavanda era ormai sfiorita.
  • Qualche consiglio su cosa vedere a Marsiglia: Altra città di cui noi ci siamo innamorati è Marsiglia, con il suo misterioso castello e il Panier.
  • Un itinerario per vedere la lavanda a fine luglio/inizio agosto in Provenza: Sebbene non sia il periodo migliore per la fioritura è ancora possibile vedere la lavanda a fine luglio. Nel post vi diciamo dove l’abbiamo vista noi.
  • Cannes e la Costa Azzurra: Ebbene sì, una puntata a Cannes non si può non fare. Durante questo viaggio abbiamo anche scoperto che questa città così famosa può essere anche family e soprattutto low-cost.
Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer