Cogne in autunno: il foliage e le feste in Valle d’Aosta

Che cosa si fa in un weekend d’autunno in Valle d’Aosta? Se vi state facendo questa domanda siete nel posto giusto! 😉 Io, lo premetto subito, non sono mai stata una grande amante di questa stagione, anzi, da sempre la vivo con un mix di nostalgia per l’estate appena terminata e voglia di infilarmi sotto a un piumone fino all’arrivo della primavera (o almeno della prima neve!).

Negli anni però ho scoperto che anche i mesi di ottobre e novembre sanno regalare tanta bellezza, basta saperla cercare. E che un weekend d’autunno in montagna con i bambini può essere molto divertente e ricco di cose da fare.

Così è stato anche nel caso del nostro weekend autunnale a Cogne, che in verità è stato un ritorno, visto che questa destinazione che fa parte delle Alpine Pearls c’eravamo già stati in estate. Ma anche senza il sole di luglio questo comune valdostano non ci ha delusi! Le temperature frizzanti, le chiome dorate degli alberi, il cielo blu e l’aria tersa ci hanno fatto venir voglia di camminare, esplorare e vivere la Valle di Cogne, oltre che ovviamente di assaggiare le sue specialità.

Ma forse arrivati a questo punto vi starete chiedendo cosa c’è da fare a Cogne in autunno. Vero?

LEGGI ANCHE: UN WEEKEND A COGNE CON I BAMBINI

Foliage in Valle d’Aosta – i sentieri di Cogne

Il foliage a Cogne in Valle d’Aosta

La prima ragione per andare a Cogne in autunno è sicuramente la bellezza di queste zone nel periodo autunnale. I colori che sfumano dal rosso acceso dei ciliegi selvatici al giallo dei larici fanno da contrasto al blu del cielo e rendono questa destinazione una meraviglia per gli appassionati di fotografia.

Tra l’altro una delle particolarità di Cogne, e in generale della Valle d’Aosta, è che si tratta di una regione poco piovosa. Le alte cime che la circondano sbarrano infatti il passo alle perturbazioni che finiscono per scaricare prima di arrivare in valle, facendo sì che l’autunno da queste parti sia particolarmente asciutto e, anche per questo, piacevole da vivere, per immergersi nei suoi colori brillanti.

Ma non è solo la natura a splendere a Cogne in autunno, i borghi della valle sono un’altra ragione per lasciarsi alle spalle la confusione della città per arrivare fino a qui…

I borghi da vedere in Valle d’Aosta: Epinel, Cogne, Gimillan

Il comune di Cogne si divide in realtà in più frazioni, ciascuna con la propria storia e specificità: se Cogne è di certo il borgo più noto ci sono anche Epinel, piccolissimo e con la bella Chiesa di San Fedele e San Sebastiano, Gimillan, con una vista strepitosa sulla valle, Lillaz, tanto famosa per le omonime cascate, Valnontey, al termine della valle, Boutillères, Champlong, Crétaz, Moline e Montroz.

Ciascun villaggio ha in realtà le sue specificità anche perchè la storia dei suoi abitanti è diversa: l’origine degli abitanti di Cogne deriva infatti dal Piemonte, mentre, per esempio, gli antichi abitanti di Epinel arrivarono dai colli che si trovano verso Aosta. Questo ha portato ad alcune differenze, sia nelle parole utilizzate nel dialetto della valle – il patoué – che nelle tradizioni gastronomiche, visto che ad esempio il piatto tipico di Cogne è la Seuppetta a base di riso, burro e fontina, testimonianza dell’antico legame con le risaie piemontesi.

Oggi i diversi nuclei abitati sono collegati, oltre che dalla strada, anche da tanti sentieri adatti a chi ama camminare. Noi ad esempio abbiamo percorso il sentiero che collega Cogne con Gimillan in circa un’ora (interseca la strada, è ripido e non fattibile cno i passeggini anche se breve e percorribile senza problemi con i bimbi abituati a camminare) e quello che collega Epinel a Gimillan, un bel tracciato nel bosco che si fa in un’ora e mezza (anche in questo caso no passeggini ed è abbastanza ripido).

Ma il fatto che in origine gli abitati fossero comuni indipendenti, spesso isolati, ha fatto sì che qui in passato venissero costruiti diversi forni, addirittura più d’uno per centro abitato. Questi antichi forni, che un tempo venivano accessi per circa un mese ogni anno così da cuocere il pane per tutte le famiglie del villaggio necessario per un intero anno, oggi sono protagonisti di una delle feste della Valle di Cogne che poi è anche una ulteriore ragione per organizzare un weekend in Valle d’Aosta in autunno: la Festa del Lo Pan Ner – I Pani delle Alpi.

LEGGI ANCHE: EVENTI A COGNE, “VIVA IL PARCO”

Feste in autunno in Valle d’Aosta: Lo Pan Ner
Eventi a Cogne: Lo Pan Ner

Cogne, gli eventi dell’autunno: Lo Pan Ner e la Devétéya in Valle d’Aosta

La Festa dello Lo Pan Ner è una delle tradizioni montane che rivive a Cogne e in altri comuni alpini anche al di là della frontiera italiana. In valle gli antichi forni sono rimessi in funzione all’inizio dell’autunno per condividere con turisti e curiosi l’antico modo di vivere degli abitanti. Un tempo i forni venivano infatti accesi una sola volta all’anno per circa un mese. In quel periodo tutto il villaggio era impegnano nella panificazione: notte e giorno le famiglie si alternavano al forno per cuocere il pane nero, ovvero pane di segale, l’unico cereale che vive a quote così elevate.  Le pagnotte, una volta cotte, venivano messe a seccare in speciali rastrelliere che permettevano loro di non essere attaccate dagli animali e poi consumate a poco a poco, sbriciolate in brodo, latte o vino. Il pane doveva durare un anno ed era davvero il sostentamento delle famiglie che non potevano cuocerne dell’altro fino al successivo inverno.

Oggi alcuni dei forni dei comuni sono ancora funzionanti e vengono riaccesi alcune volte l’anno – una in occasione della festa e un’altra per Natale – così da far rivivere le antiche tradizioni, accompagnate da visite guidate ai borghi, degustazioni e passeggiate. Un buon motivo per organizzare un weekend a Cogne in autunno soprattutto se, come noi, siete anche amanti della buona cucina. Proprio durante la festa de’ Lo Pan Ner noi abbiamo infatti provato il menù a base di pane del Ristorante Belvedere a Gimillan e vi assicuro che era delizioso.

Ma quella de’ Lo Pan Ner è solo una degli eventi di Cogne. Un’altra manifestazione, ormai molto amata, è quella della Devétéya, ovvero la transumanza delle mucche che, a fine settembre, scendono dagli alpeggi per tornare nelle stalle. Anche questa antica tradizione è divenuta oggi una festa e richiama curiosi e appassionati che scelgono si trascorrere un weekend in Valle d’Aosta proprio per assistervi. Noi non ci siamo ancora stati ma pare essere una manifestazione molto bella e per saperne di più potete controllare sul sito del Consorzio Turistico di Cogne.

Le passeggiate a Cogne in autunno nel Parco del Gran Paradiso

Feste ed eventi a parte c’è poi una ulteriore ragione per trascorrere un weekend a Cogne in autunno: i trekking nel Parco del Gran Paradiso.

La gran parte della Valle di Cogne si trova all’interno del Parco del Gran Paradiso e qui sono tante le passeggiate che si possono fare anche insieme ai bambini. Oltre alla Valnontey – una delle cinque valli che si diramano dal capoluogo – che è davvero molto bella da percorrere in famiglia (per saperne di più leggete il post sul nostro weekend a Cogne in estate) ci si può derigere anche verso Lillaz per visitare la cascate e percorrere il vallone della Valleille. Qui il panorama si fa brullo e si cammina accanto al torrente, tra massi e arbusti. Noi siamo stati anche così fortunati da avvistare due camosci, un regalo in più durante il nostro weekend autunnale a Cogne!

Passeggiate nel Parco Nazionale del Gran Paradiso a Cogne
Momenti della festa Lo Pan Ner a Cogne

Informazioni per un weekend a Cogne a ottobre: hotel, ristoranti, abbigliamento

Qui di seguito alcune informazioni per organizzare un weekend a Cogne in autunno:

  • Hotel a Cogne: questa volta abbiamo soggiornato presso la Maison Pierrot, una struttura molto bella con appartamenti ampi e ben attrezzati, area wellness e zona bimbi. Si trova proprio a Cogne, praticamente in centro, ed è una scelta perfetta anche per le famiglie!
  • Ristorante Belvedere: a Gimillan, qui abbiamo provato il menù tipico a base di pane per la festa de’ Lo Pan Ner, tutto ottimo, cucina con prodotti del territorio, gustosa e con una terrazza con vista spettacolare;
  • Brasserie Les Pertzes: ristorante a Cogne, con piatti della tradizione e ambiente caratteristico in legno, se ci andate provate la fondue e la polenta concia, entrambe deliziose, ma anche il brasato;
  • Hotel La Madonnina del Gran Paradiso: poco fuori Cogne, noi qui abbiamo solo cenato ma la struttura ha anche camere, per la cena la selezione di formaggi e la crema di Cogne sono da provare, così come le zuppe!
  • Abbigliamento: in autunno l’aria a Cogne è fresca ma quando esce il sole in cammino si sta bene, quindi vestitevi a strati, con un pile più sopra un soft-shell (come questo) e poi sotto una maglia (meglio se in lana merinos come questa) da usare quando il clima si scalda. Per le scarpe è importante che siano con suola antiscivolo, meglio se impermeabili (nei link qualche info in più).
  • Spostamenti: uno dei vantaggi di una vacanza a Cogne è che si può raggiungere con i mezzi pubblici o, se si arriva in macchina, ci si può dimenticare l’auto nel parcheggio dell’hotel per tutta la durata del soggiorno. La località fa infatti parte delle Alpine Pearls, ovvero una serie di destinazioni caratterizzate da mobilità sostenibile, e organizza un servizio navetta gratuito che permette di spostarsi tra le frazioni e raggiungere l’imbocco dei sentieri.
  • Feste e eventi a Cogne: verificate sul sito ufficiale di Cogne Turismo le date degli eventi in programma.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: PASSEGGIATE A COGNE CON I BAMBINI

Passeggiate a Cogne in Valle d’Aosta nel mese di ottobre
Specialità di Cogne alla Festa Lo Pan Ner

I nostri consigli per visitare Cogne in autunno con i bambini terminano qui, per maggiori informazioni vi rimandiamo al sito del Consorzio Turistico di Cogne che ringraziamo per il supporto nella realizzazione di questo reportage. Se poi vi è piaciuto questo articolo condividetelo (sharing is caring 😉 ) e seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube.

PS magari non l’avete notato ma se volete saperne di più in questo articolo trovate anche il video della nostra esperienza a Cogne in autunno! Guardatelo e fateci sapere cosa ne pensate! 😉

Lascia un commento