Come scegliere un’assicurazione di viaggio

Da qualche tempo ho iniziato a chiedere ai miei amici viaggiatori come comportarmi per la scelta di una assicurazione di viaggio.

Già perché io in verità una polizza viaggio non l’ho mai fatta, almeno fino ad ora. Chiamatela incoscienza, chiamatela fiducia nella buona sorte o scaramanzia, fatto sta che prima di diventare mamma non mi ero praticamente mai posta il problema. Forse perché i voli che acquistavo erano sempre (o quasi) tariffe con mega offerte e quindi non rimborsabili a priori oppure perché fino all’arrivo del nostro bimbo non avevo mai pensato alla reale possibilità di annullare il viaggio per un qualsiasi motivo o di averne bisogno in loco.

Insomma, ci sarebbe da discutere sulla ragioni per cui non ho mai acquistato una assicurazione fino ad ora fatto sta che adesso mi sto informando e cercando di venire a capo di quella che è una vera e propria giungla.

Il motivo? Semplice, ormai dalla scorsa estate stiamo sognando un viaggio “lontano lontano” che però, per tutta una serie di eventi a catena – chiamiamoli col loro nome dai: sfiga! – non siamo ancora riusciti ad organizzare. In realtà la fortuna nella sfiga è che tutto è sempre accaduto prima ancora di acquistare il volo ma visto che l’obiettivo è partire (…sospiro…) cercare un’assicurazione che possa tutelarci da eventuali annullamenti o guai è un “esercizio” che spero mi torni utile presto.

Poi visto l’ultimo periodo un po’ tengo le dita incrociate e sinceramente le ultime vicende mi hanno fatto venire paranoie che prima non avevo…

Insomma, io non ho la risposta su “qual è la migliore assicurazione di viaggio” – anche perché secondo me ogni assicurazione è valida in base alle esigenze dei viaggiatori – però mi sono documentata sui parametri da considerare per la scelta. Qui sotto vi riporto quelli che ho individuato io.

Prima di iniziare a cercare quale sia la migliore assicurazione di viaggio però il mio consiglio è capire che cosa effettivamente vi serve: una polizza in caso di annullamento del volo? Un’assicurazione che copra le spese sanitaria?

Insomma, prima di comprare un’assicurazione per un viaggio bisogna valutare alcuni aspetti:

  • Meta del viaggio: vi serve un’assicurazione per un viaggio all’estero? Qual è la meta?
  • Motivo del viaggio: si tratta di un viaggio “per piacere” o per lavoro?
  • Persone per cui deve valere la polizza: state cercando un’assicurazione per un viaggio in famiglia?
  • Durata del viaggio: molte assicurazioni per i viaggi all’estero coprono solo per un periodo (60 o 90 giorni). Attenzione quindi se il vostro viaggio dura di più…
  • Tipologia del viaggio: attenzione se durante il vostro viaggio prevedete di fare sport estremi perchè alcune polizze di viaggio non li coprono…

Queste sono li temi centrali da cui partire per la ricerca di una assicurazione per un viaggio. Provo a vederli uno per uno…

bambini in aereo low-cost

Il momento del ritiro bagagli in aeroporto

Come scegliere un’assicurazione di viaggio: Copertura

Innanzitutto verificate che cosa effettivamente copre l’assicurazione di viaggio che state acquistando. Alcune polizze coprono solo l’annullamento del viaggio, altre coprono anche i bagagli o le spese mediche eventualmente da affrontare. Sulle spese mediche poi è bene approfondire ma ne parliamo dopo…

Tenete presente che non necessariamente vi serve tutto quanto proposto dal pacchetto! Ad esempio per le spese mediche può valere la pena affrontare questo costo aggiuntivo se siete diretti dove non vale la tessera sanitaria (quindi nei paesi Extra EU), dove l’assistenza sanitaria è molto costosa (ad esempio gli USA) oppure verso luoghi dove l’assistenza sanitaria è pessima e quindi in caso di necessità dovreste rivolgervi a cliniche private.

Vi faccio un esempio: se viaggiate in Francia probabilmente non avrete necessità di acquistare la copertura sanitaria visto che le eventuali spese verrebbero sostenute dal SSN (portate sempre con voi la tessera sanitaria!), se invece viaggiate negli Stati Uniti forse vale la pena farla dati i costi del servizio sanitario in loco, se viaggiate in India potreste volerla stipulare perché una clinica privata potrebbe darvi maggiore tranquillità in caso di problemi di salute.

Discorso a parte poi per gli sport estremi. Alcune polizze non coprono in caso di incidenti che accadono durante la pratica di tali sport, magari non è il vostro caso ma verificate, anche perché all’interno di tale categoria a volte rientrano sport considerati “quasi banali” (parapendio e sub per citarne qualcuno…)

Sport subacquei - Credits Official U.S. Navy Page

Sport subacquei – Credits Official U.S. Navy Page

Assicurazione per annullamento del viaggio

Uno dei motivi per cui si acquista un’assicurazione è per tutelarsi in caso di annullamento del viaggio.

Prima di acquistare una polizza però verificate le motivazioni per cui sareste tutelati: malattia e morte sono le più frequenti. Alcune compagnie tutelano anche in caso di perdita del lavoro, verificate quello che fa per voi e…fate i dovuti scongiuri! 😉

Scelta di una polizza viaggio: Massimali della copertura e le franchigie

Se acquistate una assicurazione sanitaria verificate sempre i massimali e le franchigie. Sembra banale ma è questo che incide sul costo dell’assicurazione.

A volte una polizza con un costo molto basso in realtà ha massimali bassi (questo potrebbe essere un problema in caso di viaggi in Paesi con un’assistenza sanitaria molto costosa!) oppure franchigie elevate (che significa che fino ad una certa quota della spesa rimarrebbe a vostro carico…)

Assicurazione per un viaggio all’estero: Persone

Se viaggiate con minori verificate che la copertura si estenda a tutto il nucleo familiare.

Assicurazione sanitaria per un viaggio: Spese mediche

Rispetto a quanto già detto se decidete che vi interessa acquistare anche una polizza sanitaria verificate che copra le malattie preesistenti e anche eventuali rimpatri, perché potreste decidere di rientrare in Italia per ricevere le cure adeguate.

In questo caso verificate anche se le eventuali spese mediche che dovreste sostenere sarebbero a carico vostro (poi rimborsate dall’assicurazione) oppure direttamente pagate da loro. Sembra una banalità ma in certi casi l’esborso potrebbe essere importante e il pagamento non così immediato.

Farmaci - Credits Phoenix Dark-Knight

Farmaci – Credits Phoenix Dark-Knight

Assicurazione viaggio: Durata

Ci sono assicurazioni che garantiscono la copertura per un solo viaggio e ci sono invece altre polizze – multiviaggio – che permettono di coprire un intero periodo ovviamente con un costo superiore. Questa opzione è interessante per chi viaggia molto durante l’anno ovviamente a parità degli altri fattori.

Fin qui alcuni dei parametri che ho individuato per la scelta, come ho detto non ho ancora acquistato l’assicurazione per le vacanze e nemmeno il viaggio (sigh…) quindi se avete esperienze – positive o negative – da segnalarmi vi ringrazio fin d’ora! 🙂

 

Francesca Taioli
Seguimi!

Francesca Taioli

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. #traveller #mum #dreamer
Francesca Taioli
Seguimi!