Viaggiare low-cost: La Dune du Pilat

Come viaggiare low-cost con un bambino 0-2 anni

Viaggiare con i bambini è, non mi stancherò mai di ripeterlo, bellissimo e secondo me anche formativo, per loro, piccoli viaggiatori che imparano a scoprire il mondo e lo assorbono con le loro menti aperte, ma anche per noi genitori che, proprio in viaggio, scopriamo a volte come i nostri dubbi di “non essere all’altezza” fossero assurdi e che anzi, per quel piccolo essere che sta crescendo, siamo proprio noi i migliori genitori possibili grazie al nostro amore…

Però innegabilmente viaggiare con i bambini è costoso. Oggi quindi provo a condividere qualche piccolo trucco per provare almeno in parte a limitare i costi quando si viaggia con i bimbi piccoli, perché “un euro risparmiato è un euro investito…in un altro viaggio!” (almeno per me!)

Queste considerazioni nascono da una nostra esperienza diretta: i bambini più piccoli hanno esigenze particolari e quindi finiscono per essere un po’ più costosi, ma qualche stratagemma aiuta!

Una precisazione prima di iniziare questa non è una guida esaustiva su come risparmiare quando si viaggia coi bambini, solo la condivisione di idee e spunti. Quindi qualunque altro consiglio ci farà molto piacere, quindi lasciatelo qui se vi va!

 

[cml_media_alt id='3538']Viaggiare low-cost a Parigi[/cml_media_alt]
Viaggiare low-cost a Parigi

A spasso nella Gola di Vintgar
A spasso nella Gola di Vintgar

 

 

Viaggiare coi bambini low-cost e volare low-cost in famiglia

La prima cosa a cui fare attenzione per risparmiare quando si viaggia coi bambini è la scelta del volo e delle tariffe proposte. Se prima eravate abituati a volare low-cost spendendo pochissimo per ogni partenza con un bimbo sotto ai due anni questo potrebbe non essere vero. 
Come ho spiegato in questo post con le compagnie low-cost il bimbo non paga il biglietto bensì una tariffa fissa che paradossalmente spesso è più alta del costo del vostro biglietto. In più non ha diritto al posto a sedere e al bagaglio quindi dovrete aggiungere il costo della valigia.

Una soluzione quindi per risparmiare nei viaggi coi bimbi è valutare sempre le compagnie tradizionali che potrebbero fare ottime offerte e poi ricordarsi che… fino a due anni i bambini sui voli intercontinentali viaggiano gratis e hanno diritto al bagaglio. Quello sì un gran risparmio e magari l’idea per un nuovo viaggio!!

Mezzi di trasporto alternativi per viaggiare coi bimbi

Oltre all’aereo quando si viaggia con un bimbo vale la pena verificare anche i costi di mezzi di trasporto alternativi.

Qualche esempio? Il caro vecchio treno, dove il bimbo fino a 4 anni viaggia gratis e per cui non avrete limiti di bagaglio. Sempre più spesso gli operatori del settore fanno offerte con tariffe “mini” molto interessanti e noi per esempio in questo modo siamo andati a Parigi per esempio come ho raccontato qui.

Un’alternativa sono anche navi e traghetti magari considerando di noleggiare un’auto per qualche giorno una volta arrivati a destinazione. Infine se i vostri bimbi sono tranquilli in auto rivalutate i viaggi in macchina: ovviamente i costi sono ammortizzati e avrete tutta l’autonomia, la flessibilità e i bagagli che volete. Seguendo i link trovate i nostri consigli per viaggiare coi bambini con questi mezzi di trasporto alternativi all’aereo.

Dove alloggiare spendendo poco in viaggio coi bambini

Se prima eravate abituati a viaggiare zaino in spalla magari girando per ostelli o campeggi ora forse preferirete avere qualche comodità in più.

In questo caso però scegliere strutture adatte alla famiglia ma non eccessivamente costose vi permetterà magari di fare qualche viaggio in più! Qualche esempio? Provate a valutare lo scambio casa di cui ho parlato in questo post, ma se scegliete l’hotel oltre a verificare le offerte migliori accertatevi anche che il lettino per il bimbo sia incluso in tariffa e cercate apposite offerte per famiglie.

Infine considerate l’appartamento, sono molti i portali che permettono si affittare una soluzione anche solo per il weekend e questo vi farà risparmiare anche sui costi dei pasti. Qui trovate qualche spunto utile per viaggiare coi bimbi affittando appartamenti e case vacanze.

[cml_media_alt id='3544']Viaggiare low-cost: Parigi e i giardini[/cml_media_alt]
Viaggiare low-cost: Parigi e i giardini

Pranzi in viaggio con i bambini low-cost

Se prima in viaggio senza bimbi eravate abituati a sbrigarvela con un panino economico e veloce ora a pranzo con il bimbo le cose potrebbero essere un po’ più complicate. 

Se allattate fino a che c’è il seno non è un problema ma quando il bimbo avrà iniziato lo svezzamento non si può pretendere che il piccolo viaggiatore si mangi un panino o una pizza a sei mesi! Per risparmiare evitando di andare sempre al ristorante potete procurarvi un thermos per tenere in caldo la pappa così da farla scaldare (anche in hotel) e consumarla calda ovunque. 

Qualche consiglio per organizzare i pranzi al ristorante in viaggio coi bimbi l’ho raccolto nel post che trovate linjato, ma tenete presente che se affittate un appartamento potete cucinare e preparare un pic-nic a base di cibo sano anche per il vostro bimbo! Oltre che economico potrebbe essere anche divertente e permettere al piccoletto di gattonare o camminare in libertà!

In caso di brutto tempo o freddo poi non disperate: molte catene di fast-food offrono prezzi modici e attenzioni per i bimbi! E anche in quel caso mentre voi mangerete qualcosa al volo il piccolo viaggiatore avrà a disposizione un pasto sano e adatto a lui.

Dove acquistare pannolini in viaggio?

Forse l’avete già sperimentato ma alcuni prodotti per l’infanzia hanno costi esorbitanti all’estero, soprattutto se dovete acquistare confezioni “mini”. Ovviamente non tutti e non ovunque anzi in alcuni casi capita anche di risparmiare però informatevi e se possibile partite con il necessario.

Certo non è il caso di portarsi una valigia di pannolini ma… verificate cosa portare e cosa acquistare il loco, anche in base al mezzo di trasporto scelto. Anche questo aiuta a risparmiare quando si viaggia coi bimbi! 🙂

Viaggi in famiglia: Agevolazioni, sconti e ingressi gratis

Adesso che viaggiate con la famiglia fate attenzione alle agevolazioni e agli sconti per le famiglieFermo restando che i bimbi sotto ai due anni non pagano quasi mai nei musei e simili, a volte ci sono sconti anche per i mezzi di trasporto, soprattutto se di bimbo non ne avete solo uno o apposite family card da utilizzare per attrazioni, musei e mezzi pubblici! Credetemi vi faranno risparmiare parecchio in viaggio!

In molte città poi ci sono giornate in cui musei e attrazioni sono gratis per tutte, genitori compresi, verificatelo prima e pianificate la visita se possibile.

[cml_media_alt id='2968']Viaggiare low-cost: Isola di Pag - Croazia[/cml_media_alt]
Viaggiare low-cost: Isola di Pag – Croazia
Insomma, fin qui qualche idea derivante dalla nostra esperienza, semplici piccole cose a cui fare attenzione per ridurre un po’ i costi e viaggiare low-cost anche con i bambini… O almeno provare a farlo!! 🙂 A questo punto..buon viaggio e… aspetto i vostri consigli! Come fate per viaggiare low-cost in famiglia?

 

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer

Lascia un commento