Rovigno

Consigli pratici per una vacanza in Istria con i bambini

L’Istria è quella parte di Croazia talmente vicina all’Italia da… dimenticarsi di essere all’estero! Per questa ragione – oltre che per il mare cristallino a poche ore da casa – è una meta che attira ogni anno tantissimi turisti italiani che si riversano sulle sue coste per trascorrere le vacanze estive.

Oltre al mare stupendo però l’Istria – e in generale tutta la Croazia – ha il vantaggio di avere costi ancora competitivi, non certo come qualche anno fa certo, ma nonostante “il carovita” abbia raggiunto ormai anche questo lembo di costa decidere di trascorrere una vacanza da queste parti permette comunque di risparmiare un poco. Forse anche per questo si vedono sempre più spesso anche famiglie italiane in vacanza con bimbi piccoli nonostante la Croazia sia ancora nell’immaginario di molti ancora catalogata come una meta non adatta ai bambini a causa dei suoi pochi servizi e dei suoi tanti scogli!

Noi dopo averci trascorso alcune estati da “studentelli squattrinati” ci siamo tornati la scorsa estate con il nostro bambino di un anno e abbiamo scoperto che si tratta di una terra tutta da (ri)scoprire in tre.

Per questo oggi ho deciso di condividere qualche consiglio sulla base della nostra esperienza per coloro che vorranno organizzare un viaggio con i bambini da queste parti.

Gli splendidi mosaici della cattedrale di Sant'Eufrasio a Porec
Gli splendidi mosaici della cattedrale di Sant’Eufrasio a Porec

Cosa vedere in Istria con i bambini

Se deciderete di trascorrere da queste parti qualche giorno vi renderete subito conto che oltre al mare c’è davvero tanto da fare e scoprire. Io vi riporto alcune delle mete che abbiamo amato di più cercando di riportare anche qualche indicazione per chi viaggia con bambini piccoli!

Inizio però col precisare che da queste parti i paesi hanno tutti o quasi il “doppio nome”, cercate quindi di farci subito l’abitudine così da non confondervi.

Istria con bambini: Cosa vedere a Poreč (Parenzo)

Questa cittadina ha un bel lungomare pieno di bancarelle e un centro storico fatto di strade di pietre bianche e ciottoli percorribili anche con il passeggino.
La Basilica Eufrasiana è meravigliosa ed è stata inserita tra i siti patimonio dell’UNESCO con i suoi stupendi mosaici bizantini ma la scala per salire al piano superiore ad ammirare è parecchio ripida quindi fate attenzione se salite con bambini piccoli.

Istria con bambini: Cosa vedere a Bela (Valle)

Se avete voglia di una gita lontani dalla costa prendete la macchina e arrivate fino a questo piccolo paese dell’entroterra. Non troverete il mare ma un piccolissimo borgo di pietra con le antiche case arroccate intorno alla chiesa perfetto per chi è a caccia di chi scorci fotografici e di souvenir un po’ diversi.
La salita fino alla chiesa non è agevole se avete con voi il passeggino ma al parcheggio troverete un piccolo parco giochi dove riposare (voi) e giocare (i vostri bambini!)

Istria con bambini: Cosa vedere a Pula (Pola)

Andateci al tramonto quando l’Arena da il meglio di sè e il tramonto tinge tutta la città di colori meravigliosi, ci troverete viali pieni zeppi di turisti impegnati nello “struscio” e caffè all’aperto.
I lastroni della pavimentazione sono a tratti difficilmente percorribili col passeggino e ci sono tante scale per salire alla parte alta della città ma subito dietro all’Arena andando verso il mare troverete due aree giochi per i bambini dove fermarvi un po’ mentre nella zona del porto c’è un bagno con il fasciatoio.

Se la giornata è particolarmente calda potete rinfrescarvi un po’ visitando una delle attrazioni recentemente aperte in città: le gallerie sotterranee austro-ungariche.
I passaggi delle gallerie sono larghi e alti (niente paura, non è claustrofobico!) mentre la temperatura ambiente non supera i venti gradi.

Da Pola partono poi numeroso escursioni per le isole Brioni mentre all’arena si svolgono spettacoli di gladiatori e concerti.

Pula e la sua splendida arena perfettamente conservata
Pula e la sua splendida arena perfettamente conservata

Istria con bambini: Cosa vedere a Capo Kamenjak (Capo Prematura)

In questa piccola penisola costituita da una sottile lingua di terra lunga, situata all’estremità meridionale dell’Istria, a sud di Pola e nei pressi di Medulin troverete uno dei tratti di mare più belli dell’Istria ma anche un ambiente naturale intatto e suggestivo che fa parte di una Riserva Naturale.

Dall’abitato due strade portano all’interno del parco, l’accesso è gratuito a piedi o in bicicletta, mentre i mezzi motorizzati pagano un pedaggio. All’interno del parco le strade sono sterrate, la via principale corre verso sud in direzione del capo, ramificandosi in numerosi percorsi secondari che conducono alle varie calette tutte da esplorare. Chiedete al personale che troverete all’ingresso per sapere quali sono le spiagge più indicate per i bambini che variano anche in relazione alle condizioni del vento e poi godetevi il sole e il mare davvero meraviglioso che incontrerete!

Poco dopo l’ingresso c’è una prima spiaggia adatta anche per i bambini: piccola e fatta di ciottoli levigati, la discesa non è praticabile con il passeggino ma è facile anche con un bimbo in braccio e al parcheggio troverete un bar con bagni chimici e una bella pineta per la nanna o per il barbeque. Poco lontano troverete due attrazioni perfette per i bambini: un piccolo agriturismo dove è possibile pranzare e far conoscere ai bambini gli animali (ci sono cavalli, mucche, galline, pecore e altri animali!) e un percorso suggestivo che porta a vedere le impronte dei dinosauri. I dinosauri che incontrerete lungo il sentiero sono finti ma le orme sono vere, è impossibile però arrivarci col passeggino quindi portatevi una fascia o uno zaino porta bebè.

Un'insenatura a Capo Kamenjak
Un’insenatura a Capo Kamenjak

Istria con bambini: Cosa vedere a Medulin (Medolino)

Si tratta di un piccolo paesino pieno di “movida” che vanta una piccola chiesa carina dai due campanili e un porto da dove partono molte escursioni.
Se venite da queste parti per la spiaggia o alla sera per una passeggiata lungo il porto tra negozi bar e bancarelle non potrete non notare – nè evitare – il luna park: vi dico solo la parola “gonfiabili” e se viaggiate con dei bambini sapete cosa ciò significa! 😉

Istria con bambini: Cosa vedere a Rovinj (Rovigno)

Questo borgo sembra una cartolina, arroccato su un’altura che domina il porto e l’orizzonte, con le sua case colorate e i negozietti che vendono deliziosi oggetti regalo. Nonostante la salita la visita alla Chiesa di Sant’Eufemia vale la fatica anche solo per il panorama! Lì in cima troverete anche dei bagni pubblici e alcune panchine per riposare un poco.

La parte della città che probabilmente piacerà di più ai bambini è la zona del porto – con le sue  moltissime gelaterie e gli artisti di strada che improvvisano spettacoli – e la passeggiata fino alla piccola spiaggia cittadina.

Come muoversi in Istria con i bambini

Se ancora ricordate l’Istria di qualche anno fa quando come noi sceglievate la Croazia perchè era uno dei posti paesi esteri ad avere costi abbordabili anche per gli studenti, con le strade sterrate e poco frequentate fate un bel reset della memoria! Non solo la Croazia è entrata in Europa (e quindi niente più lunghissime file alla frontiera!), ma nuovissime autostrade hanno preso il posto delle strade statali a due corsie e le strade sterrate solo (quasi) inesistenti. Almeno in Istria!

Questo significa anche che ci sono molti più turisti e che se prima la macchina la si parcheggiava (a fatica) a fianco di una stradina stretta ora la si lascia (con altrettanta fatica!) in un bel parcheggio ampio, dopo però aver girato un bel po’ soprattutto se ci andate nel mese di agosto!

La cosa positiva però è che il mare è sempre bellissimo così come l’entroterra e raggiungerla in auto è veloce e facile soprattutto se come noi venite dal Nord Italia. L’alternativa come al solito sono i traghetti, che collegano per esempio Fiume e Zara.

L'istria e i suoi splendidi colori
L’istria e i suoi splendidi colori

Le spiagge in Istria con bambini

In questo post ho raccolto alcune informazioni sulle spiagge croate che abbiamo sperimentato ritenendole adatte anche a un bambino di poco più di un anno. Qui proverò a dare solo qualche breve informazione su alcune delle spiagge in Istria che abbiamo visitato, senza dimenticare la penisola di Capo Kamenjak di cui ho già parlato poco sopra.

A Medulin troverete una lunga spiaggia di sabbia in parte libera e in parte attrezzata con un parcheggio a pagamento subito dietro e alcuni baracchini.

Se avete voglia di un tuffo dopo aver visitato Rovinj troverete una piccola spiaggia di cemento e ghiaia riportata appena fuori oltre il porto.  Non è certo il mare più bello dell’Istria ma c’è ombra e una piccola “piscina” adatta ai bimbi quindi va bene per far divertire i piccoli in una calda giornata di visita alla città.

A Verundela vicino a Pula la “Hawaii beach” si trova in un complesso residenziale tra hotel e appartamenti e oltre ad avere un’acqua cristallina e una spiaggia di ciottoli è circondata da una pineta con vialetti dove passeggiare nelle ore più calde e da lì si raggiunge a piedi l’acquario dove i bambini si divertiranno un mondo tra tartarughe e pesci colorati.

A pochi passi da Liznjan, un piccolissimo paesino e a dieci minuti da Medulin, ci sono alcune baie bellissime dall’acqua limpida e poco frequentate. Girando a sinistra e imboccando la strada bianca incontrerete Mativec Pisak la prima spiaggia di sassi dove l’acqua digrada lentamente e una bella pineta offre riparo dal sole ( ci sono anche i WC con i bagni chimici). Palera poco più avanti offre una bella insenatura di sassi ma senza ombra mentre proseguendo lungo la strada sterrata altre piccole baie si alternano agli scogli e l’acqua è meravigliosa. Salbunic invece si trova lungo la strada principale ed è una spiaggia più affollata di ghiaia e sassi, attrezzata con un bar, un grande prato, parecchia ombra e un’area giochi per i bimbi.

Oltre a queste sono molte le spiagge dell’Istria adatte ai bambini e ovunque o quasi troverete un mare dall’acqua pulita e invitante, in generale il consiglio che mi sento di dare in base alla nostra esperienza è quello di arrivare in spiaggia presto – in agosto ci sono davvero tanti turisti – e di non dimenticare le scarpette da scoglio che vi aiuteranno a far divertire i bambini senza ansia anche su sassi e scogli!

L'Hawai Beach a Verundela
L’Hawaii Beach a Verundela

Cosa fare con i bambini in Istria

Di certo l’Istria non è la meta dove portare paletta e secchiello ma il mare pulito invoglia anche i grandi  fare il bagno e a giocare con i bambini in acqua.

Se oltre al mare volete coinvolgere i bimbi in qualcosa di diverso ecco qualche idea per una vacanza in Istria con i bambini:

  • Dino Park: Questo parco tematico si trova vicino a Poreč ed oltre agli enormi dinosauri a grandezza naturale offre anche spettacoli e intrattenimento per i bambini. Di sicuro effetto se i bambini sono appassionati di Jurassik Park!
  • Noleggio biciclette: Anche nei piccoli paesi abbiamo visto centri dove noleggiare le biciclette con cui raggiungere magari la spiaggia per la gioia dei bambini.
  • Escursioni in barca: Se il mare è l’attrazione principale della Croazia le escursioni in barca sono quasi un obbligo. Interessante con i bambini è la gita con le barche dotate di fondo di vetro per permettere loro di fare snorkeling all’asciutto!
  • Acquario: Sia a Poreč che a Pola troverete un acquario dove trascorrere qualche ora con i bimbi. Dimenticate l’acquario di Genova ma sono comunque mete perfette per trascorrere magari le ore più calde del giorno e in quello di Pola il “feeding time” a mezzogiorno è un momento di sicuro interesse per i più piccoli.
  • Sport: per i bambini più grandi non manca la possibilità di praticare tanti sport acquatici e se amano il basket…portate il pallone! 🙂

Dove dormire in Istria coi bambini

Un classico delle vacanze in Istria è affittare un appartamento. Le case in affitto in Croazia sono tantissime, molte sono nuove e dotate di tutto il necessario per una vacanza coi bimbi. Normalmente non è un problema trovare anche direttamente in loco, l’ultima volta che ci siamo stati però, essendo il periodo centrale di agosto, abbiamo preferito prenotare in anticipo da internet. Qui vi consigliamo una delle case in affitto in Istria dove siamo stati: l’abbiamo prenotata su booking e ci siamo trovati bene. La casa era ampia e in posizione tranquilla, pulita e dotata di tutto. Si trovava a Lisnjan, piccolo paese dell’Istria vicino a Medulin, non lontano dal mare ma fuori dal caos. Questo è il link a cui abbiamo prenotato noi.

Fin qui qualche consiglio sulla base della nostra esperienza, concluso dicendo che personalmente ritornare in Istria dopo tanti anni e con un bambino al seguito non solo non ci ha delusi ma ci ha fatto capire quanto la Croazia abbia ancora da mostrarci e fatto venir voglia di organizzarci per conoscerla meglio! Quindi… buon viaggio! Sono certa che la vostra vacanza in Istria in famiglia sarà bellissima! 🙂



Booking.com

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer