Tempio del Valadier, da vedere oltre alle Grotte di Frasassi

Nominare le Marche a tutti o quasi fa venire in mente le bellissime Grotte di Frasassi, simbolo indiscusso di questa regione. Se però siete da queste parti e avete voglia di visitare i dintorni oggi vi racconto un’escursione facile vicina alle Grotte di Frasassi da fare tutti insieme: il Tempio del Valadier e il Santuario della Madonna di Frasassi.

Perché questa zona in provincia di Ancona merita di essere scoperta con calma, per visitare le tante cose che ha da offrire ed ascoltare le sue storie.

Tempio del Valardier nelle Marche

I dintorni delle Grotte di Frasassi: Tempio e Santuario

La salita al Tempio del Valadier e la visita al Santuario della Madonna di Frasassi è una delle cose da fare nei dintorni della Grotte di Frasassi. Ci si arriva per un sentiero tra i boschi che si percorre perfino con carrozzine e passeggini. La salita dura meno di un’ora e la pendenza non è eccessiva, eppure il panorama è meraviglioso, con le pareti della Gola di Frasassi a far da sfondo dove nidificano perfino le aquile reali.

Arrivati in cima poi si scopre uno dei luoghi più suggestivi della zona: l’ottocentesco Tempio del Valadier, realizzato all’imboccatura della grande grotta e, proprio lì accanto, la medioevale chiesa di Santa Maria di Frasassi, con la sua sorgente che vi sgorga all’interno.

Questi due monumenti delle Marche sono stati costruiti in due epoche diverse ma sono accomunati dalla stessa fede e da molte leggende.

Santa Maria Infra Saxia, da cui prende il nome tutta la gola di Frasassi, era probabilmente l’oratorio di un antico monastero femminile benedettino. Una frana distrusse il monastero ma la piccola chiesa sopravvisse insieme alla sua fonte e alla  dedicato immagine della Madonna in pietra ritenuta miracolosa ora custodita in un museo. La gente che vive qui racconta di un uomo che ogni settimana sale fino alla chiesa a piedi nudi per ringraziare la Vergine di una grazia ricevuta.

Nella grande grotta di Frasassi invece troneggia la chiesa bianca e ottagonale, voluta da papa Leone XV a protezione della gola in cui era custodita una statua del Canova: il Tempio del Valadier.

La zona di Frasassi era conosciuta fin dai tempi antichi come testimoniano i molti ritrovamenti di ossa e manufatti umani e si pensa che le popolazioni primitive abitassero queste grotte perché le ritenevano sacre e capaci di mettere in comunicazione col divino.

Indipendentemente dalle leggende e dal credo religioso però la salita fino alla cima vale la visita e vi permetterà di scoprire un altro angolo delle Marche e una zona di grande bellezza vicino alle Grotte di Frasassi.

Santa Maria Infra Saxa

Consigli per visitare il Tempio del Valadier e la Chiesa di Santa Maria in Frasassi

Fu Papa Leone XII a far costruire il Tempio del Valadier nel 1828 con un progetto dell’architetto Giuseppe Valadier. La chiesa fu realizzata in travertino ricavato da una cava che si trova nella Gola di Frasassi, ha una pianta a forma ottagonale, un tetto a cupola ricoperto da lastre di piombo ed è inserita in una grotta.

All’interno un tempo vi si trovava una statua in marmo, della Madonna col Bambino, opera di Antonio Canova. Oggi la statua è esposta al Museo di Arte Sacra di Genga ed al suo posto è stata inserita una copia. L’accesso al Tempio del Valadier è gratuito. Durante il periodo natalizio lungo il percorso che sale al Tempio del Valadier, nelle antiche cavità addossate alla montagna, viene allestito un presepe vivente molto suggestivo, con oltre trecento figuranti.

CONSIGLI: per esplorare la zona oltre alla classica guida delle Marche (nel mio caso quella del Touring) vi consiglio il volume “101 cose da fare nelle Marche almeno una volta nella vita” che vi farà scoprire luoghi e attività insolite. Seguite il link per saperne di più.

Come raggiungere il Tempio del Valadier

Il Tempio del Valadier e il Santuario si trovano a Genga, nelle Marche, in provincia di Ancona. Percorrendo la strada che dalle Grotte di Frasassi porta a Genga si trova l’indicazione per il Santuario della Madonna di Frasassi. Partendo dalla biglietteria delle grotte di Frasassi, si passa davanti l’ingresso della grotta, circa 300 metri più avanti sulla destra c’è un piccolo parcheggio con la salita che porta al tempio

Per raggiungere il Tempio del Valadier bisogna prendere il sentiero che porta anche al Santuario della Madonna di Frasassi. Come detto la salita non è particolarmente impegnativa ed è praticabile anche con i passeggini. In cima però non c’è nulla quindi portatevi l’occorrente per la camminata e magari anche un pranzo al sacco se la giornata lo permette.

Dove parcheggiare

Si lascia la macchina in uno spiazzo incustodito e da lì si seguono le indicazioni per il tempio.

Dove dormire vicino al Tempio del Valadier

Se cercate un hotel vicino al Tempio del Valadier per visitare le Grotte di Frasassi e rimanere in zona vi consiglio l’Hotel Le Grotte a Genga. Questa struttura si trova poco distante dalle grotte, in una posizione ottimale per organizzare la vostra visita. Le camere sono ampie, accoglienti e pulite, il ristorante serve ottimi piatti della cucina tipica e inoltre la struttura dispone di un’area benessere molto bella. Se ci andate in estate insieme ai bambini poi potrete utilizzare il parco giochi del giardino e la piscina con idromassaggio che è di acqua salata.

percorso per salire al Tempio del Valadier e al Santuario della Madonna di Frasassi

Cosa vedere vicino alle Grotte di Frasassi: San Vittore delle Chiuse e la Valle Scappuccia

Se poi decidete di trascorrere qualche giorno vicino alle Grotte di Frasassi non perdetevi San Vittore delle Chiuse con la sua abbazia romanica, il ponte medievale e il piccolo ma interessante Museo Speleopaleontologico. Quest’ultimo in particolare è adatto ai bambini che potranno fare “conoscenza” con Marta, l’ittiosauro – ovvero un dinosauro marino simile agli odierni delfini – ospitato al museo!

Se invece i vostri bambini sono abbastanza grandi e amano fare trekking un’idea è anche organizzare un’escursione nella vicina Valle Scappuccia. Tra i ciclamini selvatici c’è un sentiero che in poco più di un’ora di trekking tra silenzio e natura porta a Genga, in paese più grande della Valle.

I consigli per visitare il Tempio del Valadier terminano qui. Se vi è piaciuto questo articolo condividetelo perché… sharing is caring! 😉 e seguiteci su Facebook, Instagram o YouTube ne saremo felici.

4 commenti su “Tempio del Valadier, da vedere oltre alle Grotte di Frasassi”

Lascia un commento