Montegrappa Outdoor Park - Panorama

Cosa fare in Veneto: Montegrappa Outdoor Park

Il post di oggi è scritto da Livia che ci racconta il suo weekend in Veneto nella zona del Grappa, tra natura, storia, sport e enogastronomia.

Qualche settimana fa sono stata in Veneto per il progetto Montegrappa Outdoor Park, patroncinato dalla Comunità Montana del Grappa e sviluppato da Discovering Veneto. L’iniziativa – il cui obiettivo è la valorizzazione del territorio attraverso la pubblicazione online di un portale con informazioni pratiche su quanto queste zone hanno da offrire – è stata una piacevolissima scoperta tra natura, arte, enogastronomia e percorsi della memoria storica.

Buon cibo casereccio dopo una lunga camminata
Buon cibo casereccio dopo una lunga camminata
Il sito, in particolare, fornisce la mappatura di 50 itinerari, di varia tipologia e per vari destinatari, che attraversano gli otto comuni facenti parte della Comunità Montana del Grappa. I percorsi sono suddivisi in quattro categorie tematiche (sport, sapori, arte, storia) e, cosa davvero interessante, è il fatto che il portale indica, per ognuno di essi, non soltanto la lunghezza ma anche la difficoltà (per famiglie, facili, medi, difficili) e che per ogni sentiero sia possibile scaricare l’intera mappatura, consultabile anche offline sui vari dispositivi (tablet, pc, smartphone etc.).

Il risultato è frutto di un intenso e non sempre agevole lavoro portato avanti dal personale di Discovering Veneto: ogni singolo itinerario è stato accuratamente scelto, valutato e percorso fisicamente, inoltre una sezione del sito riporta anche offerte per weekend e soggiorni di varia durata, compresa la possibilità di abbinarvi la frequentazione di corsi di Nordic Walking.

Montegrappa Outdoor Park - I percorsi nel verde
Montegrappa Outdoor Park – I percorsi nel verde
Io ho conosciuto Montegrappa Park partecipando a un blog tour che ci ha permesso di scoprire questi luoghi, in un viaggio completo tra la natura delle Prealpi e i siti di interesse artistico, i prodotti tipici e il Nordic Walking (del quale però vi racconterò in un articolo dedicato perché ne vale la pena!). Gli itinerari del parco che abbiamo avuto modo di percorrere sono classificati “per famiglie” e sono adatti a piccoli viaggiatori: sentieri brevi, ampi e mai ripidi, nella maggior parte dei casi adatti anche al passeggino.

Montegrappa Outdoor Park - Panorama
Montegrappa Outdoor Park – Panorama della valle
Durante le nostre giornate dedicate al Nordic Walking ci siamo goduti i boschi del Montegrappa Park, i paesaggi e i panorami in un contesto naturalistico davvero magnifico ma la cosa che più ci è piaciuta è la perfetta commistione tra natura e arte, paesini e boschi, in un’armonia d’altri tempi. Non è stata soltanto vacanza sportiva dunque, ma un mix di rilassanti passeggiate, panorami, visite a santuari e musei piccoli ma densi di storie.

I comuni della Comunità montana del Grappa, inoltre, rappresentano un ottimo punto di partenza per visite anche a più lungo raggio: Bassano del Grappa, Padova, Treviso, solo per citarne alcune.

Per me però nessun viaggio può dirsi tale se non è accompagnato dall’assaggio dei prodotti locali e anche in questo caso non sono rimasta delusa: dal Prosecco ai formaggi, dai salumi nostrani al miele. Nel Montegrappa Outdoor Park ci sono numerosi agriturismi e ristoranti tipici, presso i quali abbiamo potuto assaggiare piatti genuini e appetitosi, perfetti dopo il Nordic Walk! 😉

Insomma le aspettative che avevo sul Veneto non sono state tradite: cordialità e ospitalità mi hanno fatta sentire come a casa!

Montegrappa Outdoor Park - i Monumenti
Montegrappa Outdoor Park – i Monumenti

Consigli utili per visitare il Montegrappa Outdoor Park

Il Montegrappa Outdoor Park è costituito da otto comuni della provincia di Treviso: Borso del Grappa, Cavaso del Tomba, Crespano del Grappa, Monfumo, Paderno del Grappa, Pederobba e Possagno.

Dove alloggiare:

Vi segnalo l’albergo presso il quale abbiamo soggiornato per due notti, il San Giacomo Hotel a Paderno del Grappa, il quale offre anche un ottimo ristorante per ricaricarsi dopo una giornata girovaga!

L’hotel propone inoltre numerosi servizi per gli ospiti più sportivi (Active Holiday), nonché la possibilità di effettuare visite del territorio e wine tour.

Dove mangiare:

Io vi consiglio di provare un pranzo all’agriturismo S. Giorgio a Cavaso del Tomba, località Caniezza, facilmente raggiungibile, piatti genuini, ambiente casalingo e… i bambini si divertiranno un mondo a salutare gli asinelli che girano nei prati adiacenti! Aperto venerdì, sabato, domenica e festivi.