Lo Zoom, il museo per bambini

Vienna: una città a misura di bambino

Se vi state chiedendo se sia il caso di andare Vienna coi bambini piccoli inizio subito questo articolo dicendovi che noi l’abbiamo scelta come città dove festeggiare il primo compleanno di nostro figlio. E è andata a finire che proprio sui prati di Vienna il nostro bimbo ha iniziato a camminare regalandoci splendidi ricordi di questa città.

Vienna infatti secondo me non è solo una delle città più affascinanti d’Europa ma è anche molto baby-friendly e ricca di opportunità e cose da fare con i bambini. Qualche tempo fa ho raccontato quali ristoranti e caffè non mancare e cercato di riepilogare qualche consiglio pratico, oggi provo invece a concentrarmi sulle cose da vedere a Vienna con i bambini, sperando come al solito di dare qualche spunto utile per chi sta pensando di organizzare qualche giorno in questa bellissima città.

Tenete presente però che a seconda dell’età sono davvero molte le attività che i bambini possono fare a Vienna, qui sotto ve ne riporto qualcuna che ci ha colpiti particolarmente.

Lo Schloss Belvedere
Lo Schloss Belvedere

Cosa fare a Vienna con i bambini

Vienna coi bimbi: I castelli

Sarà perché io sono un po’ bambina dentro ma personalmente adoro i castelli e di solito questa passione è condivisa anche dai più piccoli. A Vienna poi i castelli non mancano quindi … è il posto giusto per tutti quelli che sognano principi e principesse! 😉

Personalmente vi consiglio di vedere assolutamente a Vienna il Castello di Schönbrunn e dintorni dove troverete davvero tante cose da fare con i bambini. Lo Schloss Schönbrunn non è infatti solo un luogo fiabesco e ricco di fascino ma offre anche tante idee per far trascorrere una giornata divertente a tutta la famiglia.

Oltre i giardini, davvero bellissimi,  e gli appartamenti imperiali non mancate infatti il Kindermuseum – ovvero il museo dei bambini – dove vengono svolte molte attività per mostrare ai piccoli come si svolgeva la vita alla corte asburgica tra il XVIII e il XIX secolo.

Il Tiergarten è invece uno zoo, anzi, si tratta dello zoo più antico del mondo, che ospita centinaia di animali tra cui il panda gigante, mentre il Technisches Museum – ovvero il Museo della Tecnica – ha un’intera sezione dedicata ai bambini.

Nei giardini non mancate poi l’Irrgarten, ovvero il labirinto, modellato sull’originale labirinto di siepi del Settecento con tanto di giochi d’acqua da sperimentare e il parco giochi Labyrinth, appena accanto, l’area giochi più bella che io abbia mai visto, con tanto di ruspa da manovrare, un caleidoscopio gigante e strutture su cui arrampicarsi!

Se avrete ancora energie (e tempo) a disposizione ci sarebbero poi anche il Wagenburg – dove vengono custodite le carrozze imperiali – e il  Wüstenhaus dove ammirare rare specie di cactus e altre piante, insomma Schönbrunn è uno di quei posti da non mancare che merita anche più di una giornata di visita!! 🙂

Altra tappa imperdibile con i bambini a Vienna è lo Schloss Belvedere che con i suoi bellissimi giardini e le sue statue è considerato uno dei palazzi barocchi più belli al mondo e vi assicuro che sembra uscito da una fiaba!

I castelli sono in verità due: l’Oberes Belvedere – dove è custodito il celebre Bacio di Klimt – e l’Unteres Belvedere, ovvero il castello inferiore. Nel mezzo ci sono i meravigliosi giardini, ricchi di statue e imperdibili.

Lo Zoom, il museo per bambini
Lo Zoom, il museo per bambini

I Musei di Vienna coi bambini

Sono tanti i Musei di Vienna che offrono attività e laboratori per i bambini, tra questi c’è (ancora) Schönbrunn, dove oltre al bellissimo Kindermuseum di cui ho parlato poco sopra c’è un’altra attività che i bambini ameranno di certo: lo show al Hofbackstube – i forni di corte – dove è possibile assistere alla preparazione dei buonissimi strudel di mele e assaggiarli!

Imperdibile a Vienna è inoltre lo Zoom Museum, un museo meraviglioso dove i piccoli, partendo dagli zero anni di età, possono sperimentare e sviluppare la loro creatività. Si trova nel Museum Quarter ed è bellissimo, vi dico solo che la piazza lì di fronte è essa stessa un’area giochi, con tanto di sabbionaia per i piccoli!

Tra gli altri (tanti) musei della città vi consiglio di prediligere il Naturhistorisches Museum – il Museo di Storia naturale – e i Kaiserappartements – ovvero gli appartamenti imperiali – con il Museo della Principessa Sissi.

Ci sono poi molti altri musei adatti ai bimbi come per esempio la Haus der Musik – la casa della musica – o la Haus des Meeres – la casa del mare con il pasto degli squali – giusto per citarne un paio. Dipende ovviamente da quanto tempo avete e dall’età e dagli interessi dei vostri bambini!

L'ingresso del mitico Prater a Vienna
L’ingresso del mitico Prater a Vienna

Parchi e aree gioco di Vienna

Se il tempo lo consente a Vienna è bello passeggiare o rilassarsi nei giardini! Portate i bambini a giocare ai Volksgarten o ai Burggarten – rispettivamente giardino del popolo e giardino del castello. Strani cartelli scritti in tedesco avvisavano – credo – di non giocare nei prati ma le famigliole tedesche che giocavano a pallone davanti a noi li ignoravano tranquillamente quindi noi abbiamo seguito il loro esempio! 😉

Il Prater è di uno dei classici di Vienna, dove credo di poter dire che ogni bambino indipendentemente dall’età può trovare la propria “giostra” perfetta! Non lasciatevi ingannare infatti da chi vi dice che è “solo” un Luna Park, si tratta in verità di un pezzo del folklore della città, dove le famiglie si divertono trascorrendo qualche ora tra giochi, risate o wiener schitzel giganti! Autoscontri, case stregate ma anche la meravigliosa Riesenrad – la ruota panoramica simbolo del parco – e ancora giostre trainate da cavalli veri, piccoli pony su cui fare un giro e perfino un parco giochi diviso tra bimbi piccoli e grandi. Insomma il Prater è una sorta di mondo fatato per i bambini di tutte le età! 🙂

La Donaiunsel – Isola del Danubio – è un’area verde perfetta se visitate Vienna con la bella stagione. Sull’isola è infatti possibile praticare sport acquatici, prendere il sole sulla spiaggia ma anche affittare pattini e biciclette. Ci sono anche parecchi bar e ristoranti e credetemi, se ci andrete, vi sembrerà di essere molto molto lontani dalla città! 🙂

La Donaiunsel
La Donaiunsel

La Scuola di Equitazione Spagnola a Vienna

Si tratta di una vera e propria istituzione di Vienna e il fascino di questi stalloni lipizzani è senza tempo. Potete assistere agli spettacoli (prenotando però i posti con anticipo) oppure all’addestramento del mattino.

Fate attenzione però all’età dei vostri bambini, noi infatti non siamo potuti entrare perché all’ingresso ci hanno detto che nostro figlio era troppo piccolo per accedere al campo di addestramento. Il divieto sotto a una certa età è infatti connesso (pare) a possibili problemi di allergia ai cavalli o alla polvere sollevata. Per noi sarà un buon motivo per tornare visto che l’appassionata di cavalli sono io ma se i vostri bambini sono già più grandi informatevi prima per evitare delusioni!

Fin qui qualche idea su cosa fare a Vienna con i bambini tratte dalla nostra esperienza. Tenete però presente che la città offre davvero tantissimo da vedere quindi sarà necessario fare delle scelte e anche…trovare un compromesso con i bambini! 😉

Altri consigli per visitare Vienna coi bambini

Se siete in cerca di qualche altro consiglio per organizzare un weekend a Vienna coi bambini qui sotto vi elenco alcuni dei post che abbiamo scritto, vi basterà seguire i link per leggerli.

  • Come organizzare un weekend coi bimbi a Vienna: un articolo con consigli pratici per visitare Vienna con tutta la famiglia.
  • I migliori caffè di Vienna coi bambini: un articolo dedicato agli amanti della torta Sacher, con tutti i bar e i caffè dove assaggiare i buonissimi dolci di Vienna.
  • Da Vienna a Bratislava coi bambini: Lo sapete che Vienna e Bratislava sono collegate da un fantastico servizio di treni e autobus? Un’idea per visitarle entrambe! Noi abbiamo fatto proprio così!
Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer