Cosa mettere nello zaino per il Cammino di Santiago - guida al primo cammino di Santiago

Cosa mettere nello zaino per il Cammino di Santiago: lista per il primo

Cosa bisogna portare per il Cammino di Santiago?

Tutti i pellegrini – o meglio tutti gli aspiranti tali, si sono fatti questa domanda prima di partire per il loro primo Cammino di Santiago. Posta così però la domanda è, almeno secondo me, sbagliata. Il punto non è cosa devo mettere nello zaino per Santiago, se mai cosa mi serve davvero per la mia esperienza e, di conseguenza, cosa posso lasciare a casa.

Sembra banale ma non lo è anzi è sostanzialmente differente. Quindi…

Cosa serve per il Cammino di Santiago davvero?

Perchè il Cammino di Santiago è, forse più di ogni altro viaggio, leggerezza: ciò che non hai lo puoi comprare, ciò che non è indispensabile lo puoi lasciare e ciò che non ti serve ti farà solo faticare.

Seguendo questo mantra – credo di averlo inventato io ma con tutti i libri letti sul Cammino di Santiago potrebbe anche non essere così 😉 – mi sono preparata per la mia prima partenza. Sono fermamente convinta che lo zaino non debba superare il 10% del peso corporeo del pellegrino e la prima volta che sono andata a Santiago a piedi sono riuscita a stare nei 5 kg (sì, ero magra e giovane!). Sono tornata felice, senza vesciche e non mi è mancato nulla.

Ho lavato tanto, quello sì, e quello è il secondo mantra da ricordare per decidere cosa mettere nello zaino per il Cammino di Santiago: lava quello che non indossi.

Alla seconda partenza per Santiago non sono stata così ligia con il peso ma avevo con me un bambino – mio figlio, nato parecchi anni dopo dopo il mio primo Cammino di Santiago – e per i bimbi i cambi non sono mai abbastanza (lo so, sono una mamma chioccia!). E infatti mi sono fatta aiutare con il trasporto bagagli perché non ce la facevo visto che lui, 6 anni appena compiuti, è riuscito a portare lo zaino solo il primo giorno di Cammino.

Ma torniamo a noi e a cosa mettere nello zaino per il Cammino di Santiago. Pronti per la lista?

Per ogni “voce” dell’equipaggiamento per Santiago trovate anche il link con un prodotto di riferimento. Attenzione però, in entrambi i casi io sono partita in estate e questa è una lista per le cose da portare sul Cammino di Santiago in estate. Fate attenzione perché in altre stagioni cambia (tanto anche se non tutto) e soprattutto è diverso il peso dell’attrezzatura che vi sarà necessaria.

Cosa portare per il Cammino di Santiago - la conchiglia simbolo del Cammino
Cosa portare per il Cammino di Santiago – la conchiglia simbolo del Cammino

1 Paio di scarpe impermeabili

Il primo Cammino di Santiago l’ho fatto sotto il sole cocente, il secondo sotto il diluvio. Due cammini diversi – il Portoghese e il Francese – ma stessa stagione, estate, e perfino stesso mese, giugno. Per questo io consiglio sempre delle scarpe impermeabili basse, noi abbiamo utilizzato le Quechua leggere ma resistenti alla pioggia (da Decathlon ne troverete, praticamente identiche, da donna, uomo e anche da bambino). Se i piedi sono asciutti tutto è più semplice, se volete maggiori dettagli su come scegliere le scarpe per Santiago in estate seguite il link.

1 Paio di sandali da trekking

I sandali da trekking sono da utilizzare per riposare i piedi e far asciugare le scarpe la sera. Oppure, ma solo se fa davvero molto caldo, per camminare. Sceglieteli quindi con una suola adatta, confortevoli e leggeri. Se prevedete di usare gli albergue dei pellegrini con i bagni in comune vi consiglio anche 1 paio di ciabattine per la doccia di quelle tipo flip-flap, leggere. Se invece dormirete in albergue privati o case rural potete evitare il peso.

3 Magliette a maniche corte

Mettete nello zaino per Santiago le magliette a maniche corte traspiranti che asciugano in fretta e vanno bene sia per il sudore che perché si possono lavare la sera e rimettere la mattina asciutte. Un consiglio ulteriore: esistono delle t-shirt in lana merinos che hanno la caratteristica di mantenere meglio la temperatura corporea limitando anche i cattivi odori: acquistatene almeno una, sono molto confortevoli e ne vale la pena.

1 Maglia a maniche lunghe

Anche in estate la sera la maglia a maniche lunghe può servire oppure la potete utilizzare se piove ma anche per dormire, soprattutto se siete in ostello e se scegliete di non portare il sacco a pelo ma solo il sacco letto. Di fatto la potete utilizzare come pigiama perché normalmente gli albergue hanno le coperte ma non tutti e anche perché normalmente in estate fa caldo, ma non sempre.

1 Felpa o pile morbido

Portate una felpa o pile morbido da usare la sera se fa fresco o se dovesse far freddo sotto l’antivento. Se non siete particolarmente freddolosi in estate potete risparmiare peso sostituendolo con la maglia a maniche lunghe (ma ovviamente dipente da voi!)

1 Soft shell antivento

Normalmente le temperature sul Cammino Francese a giugno dovrebbero essere sui 24/17 gradi, quando però l’ho percorso l’ultima volta io erano molto più basse. Freddo anomalo ma un soft shell antivento da usare in caso di emergenza ha un senso a meno che scegliate la giacca impermeabile al posto del poncho. In questo caso non vi servirà ma ricordatevi i pantaloni impermeabili da abbinare alla giacca impermeabile!

1 Paio di pantaloni con la zip modulabili

I pantaloni con la zip modulabili sono quelli con la cerniera che permettono di staccare la parte sotto e diventare corti. Sono pantaloni molto leggeri, se li lavate la sera la mattina seguente saranno già asciutti e vi permetteranno di gestire anche le diverse temperature “caldo/freddo”: normalmente infatti al mattino fa fresco e poi durante il tragitto viene caldo. Così li potete slacciare e continuare a camminare senza dovervi cambiare.

Vi consiglio poi di portare 1 paio di pantaloni lunghi se siete freddolosi da utilizzare anche come pigiama. Evitate invece il pigiama che è peso inutile,  pantaloni (e maglia) fungono allo stesso scopo e potrete indossarli in caso di emergenza.

1 Paio di pantaloncini corti

I pantaloncini da basket o similari asciugano in fretta, pesano poco e occupano pochissimo spazio, vi serviranno quando lavate i pantaloni per andare a cena o stare in camera.

3 Paia di mutande in microfibra

Le mutande in microfibra; asciugano in fretta e sono senza cuciture, quindi molto più confortevoli per il cammino.

3 Paia di calzini da trekking

I calzini da trekking sono quelli antisfregamento che aiutano a evitare la formazione delle vesciche. Esistono anche da bambino.

1 Poncho

C’è chi sceglie il poncho e chi la giacca impermeabile. Se optate per il poncho sceglietene uno che vi copra fino al ginocchio, meglio se dotato di cappuccio con visiera e traspirante nonchè adatto a contenere lo zaino come questo.

Se invece scegliete la giacca impermeabile non dimenticate i pantaloni impermeabili e lasciate a casa il soft-shell, visto che la giacca vi riparerà anche dal vento (ovviamente in estate). Infine se scegliete la giacca antipioggia non dimenticate la copertura per lo zaino (ovviamente se il vostro zaino non ce l’ha già integrata). Per approfondimenti su come scegliere lo zaino giusto per il Cammino di Santiago vi rimando all’articolo dettagliato.

1 Cappellino con visiera

Il cappellino di tela con visiera è utile per il sole e per la pioggia.

1 Paio di occhiali da sole

Non dimenticate gli occhiali da sole perché il sole (quando c’è) è forte!

1 Borraccia

Scegliete una borraccia in alluminio, in genere da 1 litro basta anche perché, soprattutto nel Cammino Francese, troverete frequenti fontane e/o ristori lungo la via e l’acqua pesa. In autunno/inverno valutate un thermos per il tè o caffè, pesa un pochino di più ma in montagna io lo uso molto e se fa freddo una pausa con una bevanda calda aiuta (ovviamente da sostituire alla borraccia).

1 Sacco letto

Anche qui c’è chi sceglie il sacco letto e chi il sacco a pelo. Se dormite in case rural o albergue privati non vi servirà nè uno nè l’altro. La scelta tra sacco lenzuolo o sacco a pelo dipende dalla stagione e da quanto siete schizzinosi ma anche dal peso che siete disposti a trasportare.

Il sacco letto (o sacco lenzuolo) è leggero, sia in peso che come come copertura (sui 100 gr). Se fate l’ultimo tratto con gli ultimi 100 chilometri del Cammino Francese in estate basta il sacco letto, se fate un percorso più lungo, se siete freddolosi, se pensate di andare in altissima stagione con il rischio di dormire negli albergue “di emergenza” spesso allestiti nelle palestre o se temete le cimici allora meglio un sacco a pelo. In questo secondo caso scegliete però un sacco a pelo leggero (per capirci, prendetene uno che pesi meno di 1 kg come questo di Decathlon che è sui 600gr).

1 Asciugamano in microfibra

Gli asciugamani in microfibra sono leggeri, assorbono bene e occupano poco spazio quindi sono l’ideale da mettere nello zaino del Cammino di Santiago.

Crema anti frizione

Molti usano la vaselina per evitare le vesciche, noi abbiamo provato una crema da usare sui piedi e anche per l’interno coscia che ha funzionato bene. Si tratta di questa crema in gel antifrizione che resiste al sudore e all’acqua, va spalmata la mattina prima di iniziare il cammino.

4 Mollette

Servono per far asciugare i vestiti, potete anche attaccarli allo zaino e camminare così se al mattino non dovessero essere asciutti. C’è chi usa le spille da balia, attenzione che se andate in aereo e avete solo il bagaglio a mano non passano al controllo.

1 Sapone di Marsiglia

Scegliete il sapone neutro, naturale così da utilizzarlo per lavare i vestiti e anche voi stessi (si possono lavare anche i capelli con il sapone di Marsiglia all’olio di oliva naturale). Di solito la saponetta di dimensioni normali basta e se finisce potete comprarla lungo la strada. I saponi liquidi invece pesano abbastanza.

1 Dentifricio, spazzolino e pettine

Il necessario per la vostra igiene! Anche in questo caso ciò che manca si può comprare sulla strada.

Farmaci di prima necessità

Portate ciò che normalmente utilizzate tenendo presente che sul Cammino di Santiago le farmacie ci sono. Un integratore di sali minerali può essere utile in caso di caldo intenso anche per prevenire i crampi (esistono anche in compresse che pesano poco e non necessitano di acqua). Inoltre potrebbe servirvi anche un anti-dolorifico. Valutate sempre però con uno specialista cosa può andare meglio per il vostro fisico.

Pellegrini lungo il Cammino di Santiago cosa mettere nello zaino
Pellegrini lungo il Cammino di Santiago cosa mettere nello zaino

Questo è tutto ciò che vi consiglio di mettere nello zaino per il Cammino di Santiago, diciamo gli insispensabili per Santiago per limitare il peso dello zaino. Personalmente vi sconsiglio di portare la guida (leggetela prima ma lasciatela a casa!) se però vi avanza spazio (e peso) portate un quaderno e una penna per tenere traccia dei vostri pensieri. Se poi avete bisogno di altre dritte scrivete un commento qui sotto o sulla pagina Facebook.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer