Baux de Provence - vista sulle rovine del castello

Les Baux de Provence con bambini e le Carrieres de Lumieres in Provenza

Ci sono due attrazioni di cui sentirete spesso parlare durante un viaggio in Provenza: Les Baux de Provence e le Carrieres de Lumieres. Si tratta di due luoghi iconici si questa regione della Francia che però a prima vista non sembrano essere adatte a un viaggio con bambini

Sì perché una vacanza in Provenza è un’immersione nei colori e nei profumi di una terra unica, fatta di minuscoli paesini arroccati, arte ad ogni angolo di strada, cibo delizioso, negozietti chic dove ti compreresti il mondo e panorami spettacolari. Noi però viaggiamo con un bambino, perfetto rappresentante della sua categoria: poco interessato ai borghi antichi, scarsa tenuta quando si parla di storia e arte ma molta voglia di giocare e di correre.

Ecco, se anche voi siete dotati del suddetto modello di infante e state disperatamente cercando idee su cosa fare con i bambini in Provenza, vi do la risposta in breve: Baux de Provence con bambini è una meta perfetta. E anche le Carrieres de Lumieres lo sono!

[cml_media_alt id='8583']La piccola chiesa di Le Baux de Provence[/cml_media_alt]
La piccola chiesa di Le Baux de Provence

Cosa vedere a Les Baux de Provence con bambini: il Castello di Baux e le Carrieres del Lumieres

Baux de Provence infatti non è solo uno dei borghi più belli della Provenza, arroccato su uno sperone di roccia bianco e circondato dal verde dei pini. Questo paesino è anche una meta da inserire assolutamente tra le cose da fare in Provenza coi bambini.

Qui, incredibilmente, riuscirete a coniugare la voglia di visitare i borghi provenzali più belli – tipica dei genitori – con quella di giocare e correre, dei piccoli.

Quello che rende Baux de Provence perfetto per i bimbi sono due attrazioni veramente belle, lo Chateau (ovvero il Castello di Baux de Provence), arroccato sulla collina, e le Carriers de Lumiers. Entrambe sembrano fatte apposta per incantare i piccoli. E, udite udite, pure i grandi! Oggi quindi vi raccontiamo questo pezzo del nostro viaggio in Provenza con bambini.

Da vedere in Provenza coi bambini: Les Carriers des Lumieres

Una cava abbandonata è la sede dello spettacolare Carriers de Lumieres. Confesso che quando ne ho letto sulla mia guida, che gli dedicava poche righe, non ho capito molto. Per questo provo a spiegarvi cos’è e perché secondo me è da vedere in Provenza coi bambini!

Les Carriers des Lumieres è in realtà uno spettacolo di suoni e luci immersivo. In pratica si cammina per questa enorme cava sotto la montagna mentre sulle pareti e sul pavimento vengono proiettate immagini fiabesche con un sottofondo musicale.

Ogni anno lo spettacolo cambia: i bimbi possono correre e giocare mentre sulle pareti intorno a loro compaiono immagini di dipinti che i più piccoli provano a toccare. In pratica entrare nella cava di Les Carriers des Lumieres è come entrare in un’opera d’arte! Un’esperienza unica da fare in Provenza coi bimbi!

Noi ci siamo tornati due volte: la prima volta per vedere lo spettacolo dedicato a Marc Chagall e Lewis Carroll con Alice nel paese delle Meraviglie e la seconda per vedere Van Gogh. In entrambi i casi è stata un’esperienza emozionante e bellissima per tutta la famiglia. In particolare la visita Van Gogh alle Carrieres des Lumieres è stata veramente meravigliosa anche perché l’abbiamo abbinata alla visita del Monastero di Saint-Remy e a Arles, con un percorso nella vita del pittore oltre che nella sua arte.

Se state pensando di andare a vedere Van Gogh alle Carrieres des Lumieres con bambini vi segnalo due libri interessanti, utili anche se volete visitare gli altri luoghi di Van Gogh in Provenza:

Cosa fare in Provenza coi bimbi: il Castello di Baux de Provence

A pochi passi da Les Carriers des Lumieres c’è il minuscolo borgo di Baux de Provence dominato dalle rovine del suo castello. Ed è proprio il Castello di Baux de Provence ad essere la meta perfetta per una vacanza in Provenza con bambini.

Lo Chateau des Baux risale al X secolo ma è stato quasi completamente distrutto. Tra le sue rovine però è stato organizzato uno spettacolo dedicato ai più piccoli. Oltre infatti al panorama meraviglioso che si gode dall’alto del Castello di Baux andarci significa far vivere ai bambini un tuffo nella storia tra cavalieri, trovatori e antichi mestieri.

Tra le rovine del Castello di Baux de Provence si svolgono infatti combattimenti, lanci con le catapulte e rievocazioni di antichi mestieri medievali. Un modo di conoscere la Provenza a prova di bimbo! Il tutto con un opuscolo consegnato ai bimbi con una sorta di caccia al tesoro.

Visitare il Borgo di Les Baux de Provence con i bambini

Il borgo di Les Baux de Provence è uno dei villaggi più belli della Provenza. Con le sue strade strette e ripide, le sue case di pietra chiara e i suoi vicoli nascosti è un tesoro da scoprire e nasconde anche alcuni segreti da raccontare ai bambini. Ad esempio fate attenzione alla bandiera rossa con la stella bianca a sedici punte che sventola nel paese: si tratta dello stemma del villaggio.

La stella rappresenta la Stella Cometa che, secondo la leggenda, dopo aver segnalato ai magi la nascita di Gesù continuò il suo viaggio per fermarsi proprio a les Baux de Provence. E infatti la casata del castello fa risalire le sue origini proprio a Baldassare!

Lo spettacolo dei cavalieri al Castello di Baux de Provence con bambini
Lo spettacolo dei cavalieri al Castello di Baux de Provence con bambini

Informazioni utili per vedere Baux de Provence con bambini

Baux de Provence si trova a metà strada tra Avignone e Arles quindi può essere una comoda gita in giornata dalla Camargue o dalla Vaucluse. Qui sotto vi lascio alcune informazioni utili tratte dalla nostra esperienza.

Come arrivare a Les Baux de Provence

Noi abbiamo sempre raggiunto Les Baux de Provence in macchina, la strada è molto panoramica e questo borgo provenzale ben segnalato.

Parcheggiare a Les Baux de Provence

Baux è uno dei paesini più visitati della Provenza quindi può esserci molta gente (almeno nei periodi delle feste e in agosto).

Per trovare parcheggio a Les Baux de Provence conviene arrivare presto in mattinata. Alcuni parcheggi a pagamento si trovano a ridosso del centro pedonalizzato e lungo la strada ma col passare delle ore vale il “parcheggio creativo”: state attenti però perché c’è la polizia a controllare. Se intendete vedere sia Les Carriers de Lumieres che lo Chateau de Baux vi consiglio di parcheggiare vicino alle Carriers, vi faciliterà la vita.

Come visitare Les Baux de Provence con i bambini piccoli

Il borgo di Baux ha strade strette e in salita: lasciate il passeggino e preferite una fascia o un marsupio. All’ingresso del paese c’è una panetteria dove acquistare provviste senza spendere follie. Fermatevi all’Ufficio del Turismo e fatevi dare l’opuscolo per la caccia al tesoro dei bambini.

Se volete visitare Le Carrieres de Lumieres e anche il castello acquistate il biglietto cumulativo per le due attrazioni che vi permetterà di risparmiare.

Visitare Les Carriers des Lumieres con bambini

La vecchia cava de Les Carriers des Lumieres è percorribile coi passeggini, dentro c’è anche un bar con alcuni tavolini dove pranzare. L’interno è fresco quindi portatevi una maglia pesante.  Durante i periodi di maggiore affollamento meglio fare la prenotazione in anticipo.

Visitare il Castello di Baux de Provence insieme ai bambini

Le rovine del Castello di Baux non sono accessibili con il passeggino, ricordatevi di indossare calzature adatte (non infradito o ciabatte!) perché i sentieri sono disconnessi. Non dimenticare gli occhiali da sole e il cappellino per i bambini e tenete presente che in zona potrebbe esserci parecchio vento.

Dopo l’ingresso del Castello di Les Baux de Provence, proprio accanto al luogo dove si ritirano le audioguide (gratuite), troverete i bagni con il fasciatoio e dei tavolini da pic nic. Alla cassa fatevi dare l’opuscolo con la mappa e gli orari delle esibizioni.

Nel castello di Baux de Provence con bambini alle prese con una vera balestra medievale
Nel castello di Baux de Provence con bambini alle prese con una vera balestra medievale

I nostri consigli per visitare Les Baux de provence terminano qui, se vi è piaciuto questo articolo condividetelo e seguiteci su Facebook, Instagram e YouTuve per saperne di più sui nostri viaggi in Provenza ma non solo. Se invece cercate consigli per un itinerario in Provenza con bambini seguite il link e continuate a leggere… 😉

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer

2 comments

  1. Lo spettacolo noi ce lo siamo perso (o forse all’epoca non esisteva, visto che parlo del periodo “ante ricciolino “) però ricordo benissimo il Castello che ci aveva affascinati, come il paesino arroccato sotto. E poi hai omesso una informazione di sicuro di interesse meno generale ma che invece per alcuni so essenziale: a Baux si trova una delle falesie più famose e belle di Francia!!! OVviamete, quella noi non ce la siamo persa, anche se i gradi erano un po’ difficili per noi! Bel post, mi fai viaggiare nei ricordi!

Lascia un commento