Argirocastro

Cosa vedere a Argirocastro in un giorno Gjirokastër in Albania

Argirocastro (Gjirokastër in albanese) è una delle più antiche città albanesi: costruita su una collina domina una vallata lussureggiante fra i monti Mali i Gjerë e il fiume Drinos e il suo nome in greco significa Fortezza Argentata.

Il centro storico di Argirocastro, dove si incontrano la cultura greca, romana, bizantina, turca e albanese, è incluso tra i Patrimoni dell’Umanità e, forse anche per questo motivo, è una delle città albanesi più attrezzate per accogliere i turisti che spesso la scelgono come escursione giornaliera anche dalla vicina Grecia.

Proprio in città è nato il dittatore Enver Hoxha, che con la sua politica di terrore e paranoia ha contribuito all’isolamento dell’Albania dal dopoguerra fino agli anni ’90 e Gjirokastër ne porta i segni molto più di altre città albanesi.

Prima di raccontarvi cosa vedere a Argirocastro in un giorno vi lasciamo il nostro video dedicato a Gjirokastër: l’abbiamo girato in occasione della nostra seconda visita in città e pensiamo che possa raccontare bene ciò che andrete a vedere.

  1. Cosa vedere a Argirocastro in un giorno
  2. Dove dormire a Gjirokaster
  3. Libri da leggere per visitare Argirocastro
  4. Dove mangiare a Gjirokaster
  5. Come arrivare a Argirocastro

Non partite senza una guida dell’Albania on the road

Cosa fare a Argirocastro

Gjirokastër è diviso in due: la parte bassa della città, nuova e residenziale, e il borgo antico dove perdersi tra le ripide stradine lastricate, tra vecchie case dai tetti di pietra, musei e i ruderi delle case ormai dismesse. Una delle attività principali da fare a Argirocastro è sicuramente camminare – lentamente – su e giù per le ripide vie della città.

Se non volete perdervi nulla di questo meraviglioso borgo albanese potete anche partecipare a tour guidati della città, in alternativa qui sotto trovate alcun cose da fare a Gjirokastër.

Il Castello di Argirocastro e i musei

La visita della Città Vecchia può iniziare dal Castello di Argirocastro, lì troverete ancora esposto un presunto aereo spia americano e un interessante Museo delle Armi che con le sue immagini della propaganda e le prigioni sono una tappa da non perdere per cercare di capire almeno un poco il Paese delle Aquile e il suo passato. Il museo venne infatti inaugurato nel 1971 e utilizzato durante il Regime per fini di propaganda, volendo mostrare al popolo albanese come le superpotenze non sarebbero mai riuscite a conquistare il paese che resistette nei secoli a molteplici invasori.

Costruito nel XII secolo il Castello di Argirocastro deve la sua forma attuale alla ristrutturazione voluta nel 1490 dal Sultano Bayezid. Al suo interno è possibile visitare le torri difensive, la Torre dell’orologio, la Chiesa e la Cisterna. Si possono inoltre visitare le Prigioni, utilizzate durante il Regime Comunista per incarcerare gli oppositori.

Le case ottomane di Argirocastro

Dopo aver visitato il castello e i suoi musei fermatevi a esplorare la città, il quartiere Qafa e Pazarit, le case ottomane dai portoni pieni di promesse e i negozietti di artigianato.

Da non perdere è la Skenduli House, una residenza ottomana del 1700 che si trova nel quartiere Pazari i Vjeter (ovvero del Vecchio Bazar) e arredata come se da un momento all’altro potessero tornare i padroni di casa, tra cucine, camere da letto e salotti per ricevere gli ospiti. Un’altra casa molto interessante è Casa degli Zekati, realizzata a forma di torre nel quartiere di Palorto, con i suoi due cortili esterni e la bellissima sala decorata. Altre case ottomane di Argirocastro sono casa Angonat, casa Kabilate e casa Babameto, oggi trasformata in una struttura ricettiva per preservarla dalla rovina.

Il Museo Etnografico di Gjirokastër e la Moschea del Bazar

Sempre nel quartiere Palorto si trova poi il Museo Etnografico di Argirocastro: quattro piani di oggetti, indumenti, attrezzi ricostruito come fosse una casa storica. Il museo si trova dove sorgeva la casa natale del dittatore Enver Hoxha, bruciata nel 1966: sulle sue ceneri venne realizzato l’attuale edificio che ospita il museo, realizzato come una casa albanese-ottomana del XIX secolo.

Non potrete poi non notare il minareto della Moschea del bazaar che si vede un po’ da tutta la città vecchia di Argirocastro. L’interno è assolutamente spoglio ma la sua imponenza esterna merita la visita.

Il bunker di Argirocastro e la storia del dittatore

Dirigetevi a questo punto verso la parte passa del paese per visitare il bunker di Argirocastro. Qui, con una visita guidata, è possibile entrare all’interno della vasta struttura di tunnel e stanze volute dal Dittatore comprendendo in pieno la sua ossessione.

Gjirokastra - I tipici tetti delle case più antiche che sembrano d'argento quando piove
Gjirokastra – I tipici tetti delle case più antiche che sembrano d’argento quando piove

Dove dormire a Argirocastro

Se decidete di rimanere in città almeno per una notte cercate di trovare una sistemazione nel centro storico di Gjirokastër per godere della pace che si respira quando le comitive di turisti rientrano a casa. Ci sono diversi hotel di Argirocastro affascinanti perchè realizzati nelle antiche case ottomane. Noi siamo stati presso l’Hotel Argjiro che si trova proprio in centro, comodo per visitare la città e con un parcheggio privato. Le camere ampie, sono dotate di wifi e aria condizionata, la pulizia è impeccabile, il personale parla inglese e la colazione è abbondante con prodotti sia albanesi che internazionali. Tutte le informazioni le trovate seguendo il link, con anche prezzi e disponibilità.

Libri da leggere per visitare Gjirokastër

Normalmente consigliamo sempre una buona guida per l’Albania ma in questo caso la visita di Gjirokastër merita qualcosa in più. Vi consigliamo quindi altri due libri, il primo è scritto dallo scrittore albanese più famoso, Ismail Kadare, anche lui originario di questa città come il Dittatore ed è ambientato proprio a Argirocastro. Si chiama “Un invito a cena di troppo” è un romanzo ma è da leggere assolutamente per capire questa città. Il secondo invece racconta la storia del coraggioso popolo albanese, che proprio a Argirocastro ha vissuto giorni terribili e si chiama Storia dell’Albania e degli Albanesi.

Se poi cercate una guida per accompagnare il vostro viaggio ve ne segnaliamo due: questa guida dell’Albania con itinerari da nord a sud e questa guida di Polaris con approfondimenti storici e culturali.

Argirocastro in un giorno - Il bazar in notturna
Argirocastro in un giorno – Il bazar in notturna

Dove mangiare a Argirocastro

La cucina di Argirocastro risente delle influenze greche e mangiare in città sarà sicuramente un’esperienza interessante. Provate il ristorante Kujtimi: ben recensito (e a ragione) dove assaggiare cibo tradizionale a prezzi ottimi. Un’alternativa è il Ristorante Rrapi anche questo con cucina locale e frequentato anche da avventori locali di Gjirokastër .

Come arrivare a Argirocastro o Gjirokastër

Raggiungere Girocastro è semplice visto che la costa di Saranda dista poco più di un’ora in macchina e ci sono anche autobus diretti che partono da Tirana. Le strade sono però tortuose e lente quindi mettete in conto più tempo rispetto ai chilometri effettivi. Se decidete di arrivare a Argirocastro da Saranda fate una sosta sulla strada a Syri i Kalter, l’Occhio Blu dell’Albania.

I nostri consigli per visitare Argirocastro terminano qui, se vi è piaciuto questo articolo condividetelo seguiteci su Facebook, Instagram e Youtube dove pubblichiamo spunti utili per chi vuole fare un viaggio in Albania.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer