Cosa vedere a Pistoia: Pistoia Sotterranea e il Fregio Robbiano

Se vi state chiedendo se vale la pena visitare Pistoia vi dico subito che questa città è stata una bellissima scoperta. Una di quelle che, però, mi ha messa di fronte alle mie lacune in fatto di italiche bellezze.

Perché infatti non ho mai inserito questa città nei miei precedenti viaggi in Toscana? Non lo so, ora che l’ho visitata non me lo spiego ed ho anche un buon motivo per tornarci.

Ma andiamo con ordine. Oggi provo a raccontarvi le cose da vedere a Pistoia partendo da due itinerari insoliti per scoprire la città: la cima e i sotterranei. Perché a volte bisogna cambiare prospettiva per riuscire a vedere le cose dal giusto verso, non trovate?

Pistoia - Particolare del fregio dell'Ospedale del Ceppo

Quindi vale la pena vedere Pistoia?

Inizio col dirvi che se vi state chiedendo se visitare Pistoia durante un itinerario in Toscana la risposta è assolutamente sì. Perché questa città non è grande ed è di certo molto meno famosa delle sue illustri vicine ma è proprio da scoprire. Soprattutto se, proprio come vi ho detto, avete voglia di cambiare un po’ punto di vista.

Almeno per me è stato così: Pistoia Sotterranea e il Fregio Robbiano mi hanno fatto conoscere la città in modo differente. E me l’hanno fatta capire e amare.

Non ho sbagliato a scrivere, visitare Pistoia Sotterranea e il Fregio Robbiano mi hanno permesso proprio di capire la città. Non solo di visitarla. Mi hanno dato modo di conoscerne il passato e comprenderne un pochino meglio l’anima.

Per quanto possa farlo un turista di passaggio come me, che ha trascorso solo un weekend a Pistoia. Quindi è proprio da qui che vi consiglio di partire per visitare la città.

Pistoia sotterranea - Il simbolo dell'Ospedale del Ceppo

Visita di Pistoia

La visita alla Pistoia Sotterranea e al Fregio Robbiano partono dallo stesso punto: l’Ospedale del Ceppo, nel cuore di Pistoia.

In entrambi i casi si tratta di due visite guidate. Badate bene, io di solito sono allergica alle visite guidate! Però in questi casi non si poteva fare altrimenti e ne è valsa la pena.

L’Ospedale del Ceppo di Pistoia

L’Ospedale del Ceppo è un pezzetto del cuore di Pistoia. Si tratta infatti di una struttura antica, costruito nel 1277 da due coniugi seguendo le indicazioni date dalla Madonna. La leggenda narra infatti che ai due fondatori apparve la Vergine Maria, chiedendo loro di costruire un ospedale nell’esatto punto in cui sorgeva un ceppo che germogliava.

Quello di Pistoia era un ospedale laico – uno dei pochi a quel tempo – che nel 1500 venne decorato con un bellissimo fregio in terracotta, posto proprio sopra il loggione, il Fregio Robbiano. Fu punto di riferimento durante la terribile epidemia di peste del 1300 e divenne sempre più famoso, tanto da arrivare ad ospitare, fin dal 1600, una prestigiosa Scuola di Anatomia. Proprio per questo motivo venne costruito, pochi anni più tardi, un piccolo Teatro Anatomico decorato in stile neoclassico, dove gli studenti potevano assistere alle lezioni.

Oggi l’Ospedale del Ceppo non è più funzionante. Nel 2013 è infatti stato costruito il nuovo Ospedale San Jacopo nella zona sud della città. Tutto però al suo interno sembra essere rimasto immutato e, credetemi, fa una certa impressione attendere l’inizio della visita seduti sulle seggiole un tempo dedicate alla prenotazione delle visite!

I biglietti per la visita al Fregio Robbiano e alla Pistoia Sotterranea si comprano infatti nell’atrio del vecchio ospedale e proprio da una porta posizionata in uno dei corridoi si accede ai sotterranei della città.

Il Fregio Robbiano di Pistoia

La salita al Fregio Robbiano invece è all’esterno. Si passa per un’altra scala, questa volta di metallo che porta … sulle impalcature!

Quando ci siamo stati noi infatti questo bellissimo fregio in terracotta smaltata, normalmente visibile solo dal basso, era in ristrutturazione. Grazie a un accordo tra il Comune e gli Enti preposti è stato quindi consentito ai turisti – rigorosamente accompagnati da una guida – salire fino in cima al loggiato dell’Ospedale del Ceppo per ammirare l’opera.

In questo modo per noi è stato possibile osservare da vicino le statue realizzate dall’artista Santi Buglioni che, suddivise in pannelli, rappresentano le virtù teologali ma raccontano anche la vita dell’ospedale ai tempi dell’artista. Ed è per questo che vi dico che partecipare alla visita al Fregio Robbiano permette ci capire meglio Pistoia. L’opera racconta infatti la vita dei pazienti dell’ospedale, con i letti numerati e i mazzetti di erbe profumate per tenere lontano il cattivo odore, le cure che ricevevano e la loro morte. Ma ci permette di conoscere anche anche il loro status socioeconomico, dato che nell’Ospedale del Ceppo i pazienti stavano in letti singoli e non dovevano – come invece accadeva in altre strutture – dividerli con altri malati.

I pannelli raccontano anche la vita dei poveri, quelli nati tali e quelli che si erano ritrovati in ristrettezze. Inoltre illustra la vita della città di Pistoia e le complesse vicende che la legavano a Firenze. Vedere da vicino il Fregio Robbiano è un’esperienza unica che vale secondo me la pena di abbinare ad un’altra visita, quella della Pistoia Sotterranea.

Pistoia Sotterranea

Quello della Pistoia Sotterranea è un punto di vista differente ma comunque unico sulla città.

La visita dei sotterranei di Pistoia inizia sempre dall’Ospedale del Ceppo. Prima di scendere sotto terra si percorrono i corridoi silenziosi dell’ospedale per visitare il Teatro Anatomico – il più piccolo del mondo – e la sensazione è che da un momento all’altro si possano incontrare alcuni medici indaffarati con un paziente.

Lasciato il Teatro si scende invece nei sotterranei, seguendo quello che era il percorso del Torrente Brana che scorreva in città. L’Ospedale del Ceppo è infatti stato costruito con un ingegnoso sistema di volte sopra al fiume, in modo da utilizzare l’acqua corrente per le necessità dei malati e dei medici. La visita – anche in questo caso guidata – permette di camminare sotto l’ospedale e sotto la città, incontrando mulini e fucine dei fabbri, fino ad uscire “a rivedere le stelle” in un punto diverso da quello di accesso.

Un punto di vista insolito ma davvero affascinante che rende da visita di Pistoia ancora più speciale.

Pistoia - Il centro storico

Visitare Pistoia

La città si trova in Toscana, a metà strada tra Firenze e Lucca. Nulla di strano dunque che in molti si concentrino sulle sue “celebri vicine” e la trascurino!

Per visitarla basta una giornata ma noi siamo rimasti un weekend a Pistoia, visitando anche i dintorni.

  1. Pistoia in un giorno
  2. Biglietti per Pistoia Sotterranea
  3. Manifestazioni a Pistoia
  4. Hotel a Pistoia
  5. Pistoia con bambini

CONSIGLIO IN PIU’: se state pensando a una vacanza in Toscana vi segnalo, oltre alla solita guida del Touring (che come sempre è ben fatta) anche due piccole guide davvero speciali. La prima è dedicata ai borghi più belli della Toscana del nord mentre l’altra racconta luoghi insoliti della Toscana, con mete ed attrazioni meno conosciute. Seguite i link per i dettagli.

Pistoia - Particolare del fregio dell'Ospedale del Ceppo

Cosa vedere a Pistoia in un giorno

La città non è grande quindi una giornata vi basterà. Oltre alle visite guidate nella Pistoia Sotterranea e al Fregio Robbiano (che anche senza i ponteggi è visibile dall’esterno) ci sono chiese e monumenti da visitare in città. Informatevi però in anticipo sugli orari per visitare la Pistoia Sotterranea perché le visite sono solo guidate.

Un tour di Pistoia in un giorno potrebbe partire dalla Cattedrale di San Zeno con il Campanile, per poi vedere il Battistero, l’Ospedale del Ceppo, la Piazza della Sala e il Museo d’Arte Marino Marini. In piazza si tiene il mercato, altro bello spaccato della vita cittadina.

Dove acquistare i biglietti per Pistoia Sotterranea

I biglietti per visitare Pistoia Sotterranea si acquistano direttamente in quella che era la hall dell’ospedale del Ceppo. Purtroppo invece terminati i lavori di restauro non è più possibile ammirare da vicino il Fregio Robbiano.

La visita dura un’ora e partono tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00.

Eventi da vedere a Pistoia

Ogni anno in giugno Pistoia si trasforma in un meraviglioso parco per l’evento “Un altro parco in città”. Durante questa occasione le vie e le piazze delle città che vengono ricoperte di erba vera e addobbate con piante di ogni tipo.

Noi ci siamo stati proprio nel weekend in cui doveva svolgersi questa manifestazione ma purtroppo il maltempo ha fatto saltare tutto. Ogni anno il tema di “Un altro parco in città” è diverso e se avete modo di organizzarvi trovate tutte le informazioni sul sito ufficiale di Discover Tuscany.

Dove dormire a Pistoia

Per dormire a Pistoia vi segnalo questo appartamento in centro. Si tratta di una struttura molto bella, ristrutturata da poco in modo elegante e funzionale. Seguite il link per le disponibilità e i costi.

Pistoia sotterranea - I cunicoli sotterranei

Pistoia per bambini

Il nostro weekend a Pistoia in famiglia ci ha permesso di visitare non solo la città ma anche i dintorni. Qui di seguito qualche consiglio utile per organizzare la visita insieme ai più piccoli.

Cosa fare a Pistoia insieme ai bambini

Tra le cose da vedere a Pistoia con i bambini c’è di certo lo Zoo di Pistoia. Questa struttura, dal nome un po’ “antiquato”, è in verità una struttura moderna che accoglie e protegge gli animali con programmi innovativi.

Organizzano anche laboratori ed eventi per bambini quindi anche se, come sempre, è meglio vedere gli animali liberi che in gabbia merita davvero la visita se siete con i più piccoli. Potete leggere l’articolo se volete saperne di più.

Come organizzare la visita alla Pistoia Sotterranea con i bambini

La visita alla Pistoia Sotterranea si effettua tutti i giorni a orari fissi e dura un’ora. Non ci sono scale se non quelle di ingresso e uscita e il percorso è pianeggiante e in cemento, senza ostacoli se non qualche punto in cui il soffitto è molto basso. Questo però non è stato un problema per il nostro bimbo… e neanche per me che sono nanetta! 😉

Tenete però presente che l’illuminazione all’interno dei cunicoli è flebile.

Cosa vedere vicino a Pistoia con i bambini

Da vedere vicino a Pistoia insieme ai bambini c’è assolutamente il Parco di Pinocchio a Collodi che dista circa 30 minuti in macchina dalla città.

Per noi, super fan del burattino, il Parco di Collodi era un must ma non ci ha delusi. Potete leggere l’articolo completo seguendo il link.

Pistoia sotterranea - Il mulino orizzontale

I consigli per vedere Pistoia terminano qui! Ovviamente poi se vi è piaciuto questo articolo condividetelo e seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube.

** Ringrazio Discovery Pistoia per l’autorizzazione a scattare le immagini pubblicate in questo articolo

Un commento su “Cosa vedere a Pistoia: Pistoia Sotterranea e il Fregio Robbiano”

Lascia un commento