Cosa vedere a Urbino tra arte e meraviglia

Che mi sarei innamorata di Urbino, cittadina che si erge su un colle tra le colline delle Marche, forse era scontato già in partenza. La mia domanda prima di andarci infatti non era “cosa vedere ad Urbino” bensì “come fare a far stare tutte le cose da vedere a Urbino in un giorno solo“.

Se conoscete la città so che mi capite, se invece non la conoscete… dovete assolutamente rimediare visto che come ha detto Carlo Bo “se non avete mai visto Urbino dovrete sentirvi in colpa perché Urbino è un paesaggio incantato…“.

E io non posso che essere d’accordo perché questa che viene anche chiamata la Città Palazzo appare davvero un luogo incantato, soprattutto con la neve come l’abbiamo visto noi! 🙂

Urbino - Via Puccinotti

Visitare Urbino in inverno

Devo dire infatti che durante la nostra visita ad Urbino a Natale il tempo ci ha messo lo zampino per complicare le cose. Ma non sempre il fatto di vedere i propri piani scombussolati è un danno … anzi!

Così la neve, che proprio non mi aspettavo, ha di certo reso più faticosi i nostri spostamenti ma ha regalato un fascino particolare a questa città. Mentre il forte vento ci ha convinti a cercare un po’ di riparo visitando i presepi di “Le Vie dei Presepi“, una rassegna che vede esposti nei cortili, nelle chiese e nelle strade della città bellissimi presepi di ogni forma e materiale. Piccole meraviglie che non ci aspettavamo e che ci hanno regalato un volto natalizio a Urbino!

I fiocchi di neve e un bambino che si lamentava per il freddo ci hanno anche spinti a cercare un po’ di riparo nel Palazzo Ducale visitando con molta calma la Galleria Nazionale delle Marche. Non solo ne è valsa la pena ma siamo capitati al momento giusto visto che vi era allestita la mostra La Bella Principessa” di Leonardo da Vinci, ovvero il dipinto di una fanciulla, Bianca Sforza, che è stato confermato essere opera proprio di Leonardo. La storia di questo quadro rientrato in Italia dopo cinquecento anni e spiegata con dovizia di particolari e semplicità nella mostra, è un piccolo giallo e il dipinto è semplicemente splendido. Quindi se vi capita andate a vederlo, ne vale la pena!

A completare il tutto poi c’è stato un ottimo pranzo – o forse dovrei dire merenda visto che era primo pomeriggio – in un un piccolo ma accogliente ristorante di Urbino proprio in centro. Lì col sorriso ci hanno fatto conoscere i prodotti tipici della tradizione culinaria urbinate, fatta di crescia sfogliata farcita con le verdure di campagna, formaggi, salumi saporiti e ottimo vino.

Così, nonostante il freddo, siamo rimasti a visitare Urbino per tutto il giorno, meravigliandoci non solo della bellezza di questa città ma anche della cordialità e gentilezza dei suoi abitanti. Infatti, forse perché viaggiavamo con un spalla un cucciolo di koala che nonostante fosse abbarbicato alla mamma non smetteva di chiacchierare e indicare i presepi, sono stati in molti a rivolgerci un sorriso o una frase spiritosa.

Abbiamo anche scoperto che la neve ad Urbino non è per nulla una rarità. Anzi, quei dieci centimetri che abbiamo trovato noi e che ci hanno reso faticosa la salita tra le sue strade ripide non sono nulla se paragonati a qualche anno fa quando – pare – la neve è arrivata fino a sopra le auto!

Quindi se avete intenzione di visitare Urbino in inverno come noi siete avvisati, portate i vestiti da neve e le catene! 😉 Di seguito invece trovate un po’ di informazioni e consigli utili.

  1. Cose da vedere a Urbino
  2. Consigli per visitare la città
  3. Urbino per bambini

PRIMA DI PARTIRE: vi segnalo anche una guida piccina dedicata a cosa vedere a Urbino: è questa che racconta anche il lato meno conosciuto della “Città Ideale” di Federico, l’unica che abbiamo trovato su questa meta.

Viaggiare in Italia - Urbino

Cosa vedere a Urbino: attrazioni da non perdere

Di seguito ecco cosa non perdere in città. Poi se volete saperne di più abbiamo dedicato un intero post a un itinerario per un giorno a Urbino.

Duomo di Urbino

Il Duomo di Urbino ospita due tele di Federico Barocci (il Martirio di San Sebastiano e l’Ultima Cena). Le Grotte della Cattedrale durante la Seconda Guerra Mondiale ospitarono le opere del Tesoro della Basilica di San Marco a Venezia per difenderle dai bombardamenti. Vi si trovano anche diverse cappelle e il Corridoio del Perdono.

Palazzo Ducale

Tra le cose da vedere a Urbino non può mancare il Palazzo Ducale. Federico da Montefeltro desiderava che questo palazzo fosse la più bella delle residenze principesche perché il suo sogno era trasformare Urbino nella “Città ideale”. Alla costruzione dell’edificio parteciparono così architetti e artisti da tutta Italia realizzando meraviglie come la “Facciata dei torricini“ e “Lo studiolo”.

Oggi presso il Palazzo Ducale di Urbino si trova la Galleria Nazionale delle Marche che ospita opere di Raffaello, Tiziano e Piero della Francesca. Il Duca e la famiglia vivevano al primo piano e nell’Appartamento del Duca si trovano la “Flagellazione di Cristo” e la “Madonna di Senigallia”.

Galleria Nazionale delle Marche

La Galleria Nazionale delle Marche ospita una collezione di opere dal 1300 al 1600, con dipinti, mobili, sculture, arazzi e disegni. Tra le più preziose ci sono la “Comunione degli Apostoli” di Giusto di Gand, la “Profanazione dell’Ostia” di Paolo Uccello e il “Ritratto di Gentildonna” di Raffaello.

Oratorio San Giovanni

L’Oratorio di San Giovanni nasconde un incredibile capolavoro, ovvero un ciclo di affreschi di Lorenzo e Jacopo Salimbeni da San Severino del ‘400 che lascia senza parole. Tra le cose da vedere a Urbino questa è di certo una di quelle da non perdere!

Casa di Raffaello

Raffaello Sanzio nacque a Urbino nel 1483 e si formò alla bottega paterna. Dopo alterne vicende la sua casa natale venne acquisita dall’Accademia Raffaello e vi sono esposte copie dei dipinti di Raffaello e la “Madonna con Bambino” considerata un’opera giovanile.

Informazioni utili per vedere Urbino

Come arrivare a Urbino

Noi ci siamo mossi in automobile e l’abbiamo lasciata nel parcheggio di Urbino che si trova sotto alle mura proprio di fronte all’ufficio turistico. Lì si trova anche l’ascensore che porta in città (costo 0,50€) e per noi si è rivelata una soluzione molto comoda e non eccessivamente costosa. Invece al ritorno siamo scesi a piedi.

Come muoversi in città

Urbino si gira bene a piedi ma attenzione perchè è su un colle quindi preparatevi a scarpinare e indossate scarpe comode.

Dove dormire per visitare Urbino

Noi siamo rimasti alcuni giorni nelle Marche e abbiano scelto di soggiornare a Fano sulla costa che dista circa mezz’ora da Urbino per vedere altre città marchigiane. L’hotel che abbiamo scelto – il TagHotel – è un business hotel appena fuori dall’autostrada molto comodo se come noi decidete di trascorrere qualche giorno in zona e di muovervi con l’auto.

L’Hotel è nuovo, pulito e molto curato ed oltre alla clientela business è molto attento ai turisti: accettano anche gli animali e sono attrezzati con lettini e seggioloni per i bambini. Si trova in una zona commerciale e oltre al ristorante dell’hotel in zona ci sono diversi ristoranti e un supermercato.

Urbino, il Duomo

Visitare Urbino insieme ai bambini

La città è fatta di saliscendicon vie dalla pavimentazione antica quindi il passeggino a Urbino non è molto comodo. Nel nostro caso anche causa neve e ghiaccio ci siamo mossi con il marsupio ergonomico (qui vi spieghiamo cos’è) che è stato per noi una salvezza!

Cosa vedere a Urbino con i bambini

Coi bambini non mancate la Fortezza Albornoz: nel parco di fronte troverete un bel parco giochi ed un bar e all’interno c’è il Museo delle Armi.

Altra cosa da non mancare se i bimbi sono grandi sono i sotterranei del Palazzo Ducale, fatti di scale e antri dove i bambini potranno fingere di essere piccoli esploratori. Sempre al Palazzo Ducale noi abbiamo visto anche la Mostra della Bella Principessa di Leonardo: non si tratta di una mostra pensata per i bimbi ma i pannelli esplicativi erano molto ben fatti e semplici e hanno attirato l’attenzione anche del nostro bambino.

Se andate a Urbino nel periodo natalizio poi potete visitare la mostra Le Vie dei Presepi – con presepi di ogni forma e materiale allestiti per le vie, nei palazzi e nelle chiese di Urbino- e andare alla pista di pattinaggio che si trova nel cortile del Collegio Raffaello.

Dove mangiare ad Urbino con i bambini

Noi abbiamo pranzato al bar ristorante KmO che si trova davanti al Duomo. Oltre a primi tradizionali – come i cappelletti in brodo di cappone o i passatelli – preparano anche la tipica crescia sfogliata (una specie di piadina tipica delle Marche con l’aggiunta di uova) farcita con salumi, verdure e formaggi locali e – per gli appassionati – il caffè è servito al tavolo con la moka. Il locale è piuttosto piccolo ma il personale molto gentile e celere nel servizio ed hanno il fasciatoio.

Veduta di Urbino sotto un cielo nuvoloso carico di neve
Cosa vedere a Urbino immagini Veduta di Urbino sotto un cielo nuvoloso carico di neve

Qui terminano i consigli su cosa vedere a Urbino. Se vi è piaciuto questo articolo condividetelo perché… sharing is caring! 😉 Se avete dubbi o domande contattateci su Facebook, Instagram o YouTube saremo felici di rispondervi.

2 commenti su “Cosa vedere a Urbino tra arte e meraviglia”

    • Mannaggia Veronica! Mi avrebbe fatto piacere conoscervi!(e anche un caffè bollente! Si gelava!!!!) 🙂
      Comunque la città mi è piaciuta moltissimo spero di tornarci per vederla di nuovo magari in estate e in quel caso… Un caffè è d’obbligo!!! 🙂

Lascia un commento