Cosa vedere a Venezia in un giorno a piedi - le gondole veneziane

Cosa vedere a Venezia coi bambini: insolito tour per famiglie

Venezia è, almeno all’apparenza, una meta un po’ scontata e inflazionata: troppo turistica, troppo affollata, troppo… Venezia! Eppure, nonostante questo, le guide su cosa vedere a Venezia si sprecano, così come gli articoli sulle “10 cose da vedere a Venezia in 24 ore” o poco più, per tutti quelli che cercano di comprimere nel minor tempo possibile le meraviglie di questa città.

Pensate che sul treno, l’ultima volta che ci siamo stati, abbiamo incontrato una coppia sudamericana in viaggio di nozze che aveva in programma di fermarsi in città solo una notte, per poi ripartire verso Firenze il giorno dopo. Non vi dico la mia faccia quando ho saputo che pensavano di vedere tutta Venezia in un giorno solo … per di più dormendo a Venezia-Mestre!

[cml_media_alt id='6927']Cosa vedere a Venezia - La Libreria Acqua Alta[/cml_media_alt]
Cosa vedere a Venezia – La Libreria Acqua Alta
Forse perché, ve l’ho detto, io adoro Venezia in tutte le stagioni e ci tornerei di nuovo anche oggi se potessi, magari per trascorrere qualche giorno in uno dei bellissimi palazzi coi soffitti affrescati vicini a San Marco ed esplorare con calma tutte le isole della laguna. Ok un piccolo sogno, lo so, ma ogni volta che ci vado mi stupisco della bellezza di Venezia, che nonostante tutto, mi appare ancora incredibile. Questa città non mi stanca anche perché penso che ci siano talmente tante cose da vedere a Venezia che ogni volta può essere “la prima volta” in questa città.

Così oggi ho pensato di proporvi un insolito itinerario in città, o meglio, qualche idea alternativa su cosa vedere a Venezia al di là dei soliti (meravigliosi) classici. Una sorta di tour che ripercorre il nostro ultimo viaggio nella Serenissima che potrei intitolare “10 cose da vedere a Venezia coi bambini fuori dalle solite rotte“, senza pretesa di esaurire la città in dieci punti, ovvio! Siete pronti? 🙂

[cml_media_alt id='6936']Cosa vedere a Venezia - La Gondola traghetto[/cml_media_alt]
Cosa vedere a Venezia – La Gondola traghetto

1. Cose da vedere a Venezia: esplorare a piedi la Venezia nascosta

La prima cosa che vi dico per iniziare questo tour insolito è: non stancatevi di camminare! Uscite fuori dalle rotte turistiche, lasciate la cartina in borsa e percorrete le calli senza badare a quale possa essere la direzione per San Marco, il Palazzo Ducale o il Ponte di Rialto. Vi assicuro che così vi imbatterete in meravigliose scoperte. La zona dell’Arsenale per esempio, o il mercato, ma anche l’antico quartiere del Ghetto e il Cannaregio. Lì incontrerete vicoli stretti e palazzi corrosi dal tempo e dall’umidità, panni stesi e vetrine di botteghe antiche, ponti minuscoli e pieni di fascino e nessuna ressa. Lì potrete scattare fotografie senza essere spintonati dal solito turista frettoloso e lasciare che i vostri bambini corrano senza timore di perderli nella folla. Lì, ho la presunzione di dire, troverete un pezzettino della Venezia più vera e meno turistica e anche solo per questo motivo vale la pena andarci, ignorando la mappa.

2. Cosa vedere a Venezia: una giornata al mare al Lido

Il Lido è la Venezia di Visconti, quella che affascina tutto il mondo con la sua passerella di star al Festival, quindi perché non spingersi fin lì a vedere un altro volto della vittà? Una volta arrivati al Lido di Venezia potrete, se la stagione lo permette, noleggiare le biciclette e fare un bel giro lungo la spiaggia, ad ammirare le architetture in stile liberty (c’è un punto noleggio proprio sul viale principale, vicino al traghetto) oppure prendere un gelato e poi dirigervi direttamente alla spiaggia, dove i bambini potranno giocare con paletta e secchiello e voi… potrete prendere un aperitivo rilassandovi!

[cml_media_alt id='6937']Cosa vedere a Venezia - La spiaggia del Lido[/cml_media_alt]
Cosa vedere a Venezia – La spiaggia del Lido

3. Cosa visitare a Venezia: Murano, Burano e il tour delle isole della laguna

Tra le isole di Venezia la più nota è di certo Burano, con le sue magnifiche case colorate che faranno la gioia di qualunque appassionato di fotografia. In realtà sono molte le isole di Venezia da esplorare, per la gioia di grandi e piccini, 118 per la precisione e ognuna ha un buon motivo per andarci. Citandone solo alcune vi dico per esempio che alla Giudecca ci sono i cantieri di costruzione navale, che alla Certosa troverete un laboratorio di restauro della gondola, mentre dall’Isola di San Giorgio Maggiore potrete godere di una vista meravigliosa del Palazzo Ducale e di Piazza San Marco. E poi c’è Murano, che tra le isole di Venezia da visitare merita di certo un posto speciale: tra i suoi canali fiancheggiati da case antiche si nascondono i laboratori dove poter partecipare ad una dimostrazione della tradizionale lavorazione del vetro soffiato. E questo sono solo alcune, io personalmente ho ancora un sacco di isole da scoprire e spero di poterlo fare presto! 🙂

[cml_media_alt id='6923']Cosa vedere a Venezia - Le isole viste dal Vaporetto[/cml_media_alt]
Cosa vedere a Venezia – Le isole viste dal Vaporetto

4. Visitare Venezia e scoprire le sue tradizioni: gli artigiani di Venezia

Una della cose da dire di Venezia è che non si tratta di un museo bensì di una città viva e laboriosa, anche se non si direbbe passeggiando nella zona di Rialto invasa dagli stranieri. Per rendervene conto vi basterà percorrere le sue calli in un normale lunedì mattina, quando il flusso dei turisti diminuisce e c’è da stare attenti ai fattorini che trasportano casse e pacchi con passo svelto e deciso.

[cml_media_alt id='6933']Cosa vedere a Venezia - La bottega del Remer Piero[/cml_media_alt]
Cosa vedere a Venezia – La bottega del Remer Piero
A Venezia resistono ancora molte botteghe artigiane e io vi consiglio di andare a scoprirle insieme ai vostri bambini. Noi siamo andati a conoscere Piero il Remer, il “Forcolaio Matto” come si fa chiamare lui, un artigiano che costruisce forcole e remi in una bottega del centro, poco lontana dal Canal Grande, e che apre le sue porte per accogliere i visitatori che vogliono conoscere i segreti del suo mestiere. La sua è una storia di passione, raccontata tra trucioli di legno e sorrisi, di un ragazzo giovane che ha deciso di “lasciare le stelle” studiate all’Università per lavorare in laguna, lì dove è sempre stata la sua passione. Una volta usciti dalla sua bottega vi assicuro che guarderete con occhi diversi le gondole che galleggiano placide nei canali, magari sperando che… si alzi un po’ di vento! Non vi sveliamo di più, andate a chiedere a lui il perché, vi basterà contattarlo e organizzare una visita per saperne di più! 😉

[cml_media_alt id='6929']Cosa vedere a Venezia - La bottega del Remer Piero[/cml_media_alt]
Cosa vedere a Venezia – La bottega del Remer Piero

5. Cosa fare a Venezia coi bimbi: un giro in gondola ma low-cost

Il Patato ha iniziato a dire che voleva salire sulla gondola non appena sceso dal treno e, una volta usciti dalla bottega di Piero, non potevamo non accontentarlo. Visti i costi però abbiamo optato per un giro in gondola alternativo, salendo su una delle gondole traghetto che per pochi euro trasportano passeggeri e merci da un lato all’altro del Canal Grande. Il tragitto è breve ma l’emozione è quella di una gondola vissuta “da veri veneziani”. Il problema  per noi è stato che il nostro bimbo poi non voleva più scendere

[cml_media_alt id='6935']Cosa vedere a Venezia - La Gondola traghetto[/cml_media_alt]
Cosa vedere a Venezia – La Gondola traghetto

6. Cose da vedere a Venezia: il fascino degli antichi palazzi veneziani

Non so voi ma io adoro gli antichi palazzi veneziani e sogno di trascorrere prima o poi un soggiorno a Venezia in uno di essi! Però, non potendo dormirci, durante il nostro ultimo viaggio a Venezia ne abbiamo visitato uno meraviglioso, quello della Fondazione Querini Stampalia. Si tratta di una casa museo dove si rivive l’atmosfera di una Venezia d’altri tempi, tra mobili d’epoca, sontuose decorazioni e raffinati oggetti d’uso quotidiano. Visitare questo museo di Venezia coi bambini poi è ancora più bello perché proprio a loro è dedicata una simpatica pubblicazione che, attraverso la voce di Macchietta, il cagnolino di casa, racconta aneddoti e storie della famiglia che abitò il palazzo per lungo tempo.

[cml_media_alt id='6926']Cosa vedere a Venezia - La fondazione Querini Stampalia[/cml_media_alt]
Cosa vedere a Venezia – La fondazione Querini Stampalia

7. Cosa visitare a Venezia coi bambini: i parchi giochi e il basket

Se pensate che visitare Venezia coi bambini significhi dimenticarsi di parchi gioco e prati dovete ricredervi! I bimbi a Venezia possono (anche) giocare, basta avere un po’ di pazienza e cercare! Noi abbiamo trovato due parchi gioco che hanno fatto la gioia del nostro piccolo: uno presso i Giardini della Biennale, l’altro invece sull’Isola di Santa Lucia, dove oltre ai giochi e ai prati troverete anche un campo di basket. ve lo dico, così nel caso vi portate la palla a spicchi! 🙂 Da San Marco i giardini della Biennale si raggiungono con una breve passeggiata molto panoramica mentre il parco di Santa Lucia è un pochino più lontano ma volendo si può prendere il traghetto!

[cml_media_alt id='6925']Cosa vedere a Venezia - I parchi giochi[/cml_media_alt]
Cosa vedere a Venezia – I parchi giochi
[cml_media_alt id='6931']Cosa vedere a Venezia - I parchi giochi[/cml_media_alt]
Cosa vedere a Venezia – I parchi giochi

8. Cosa vedere a Venezia assolutamente: la libreria più bella del mondo

Se amate i libri tra le cose da vedere a Venezia dovete assolutamente inserire anche la Libreria Acqua Alta. Si tratta di un luogo unico, non solo perché lì potrete trovare vere e proprie piccole meraviglie di carta da portarvi a casa come ricordo, ma anche per l’ambientazione, tra gatti sornioni, gondole e scale fatte di libri. La Libreria Acqua Alta è difficile da descrivere secondo me, dovete semplicemente andarci e poi ne rimarrete affascinati, ne sono certa! Io, senza timore di essere smentita, vi dico che secondo me è la libreria più bella del mondo… 🙂

9. Cose da fare a Venezia almeno una volta: dormire su una barca

Se c’è una città dove l’acqua è protagonista è certamente Venezia, tra canali, laguna, mare e imbarcazioni di ogni genere. E allora cosa ne pensate di provare il fascino di una notte in barca proprio a Venezia? Noi l’abbiamo fatto, dormendo su una barca nel porto di Santa Lucia e il problema è stato che nostro figlio era talmente eccitato all’idea di poter dormire in una cabina di una barca vera che non voleva più addormentarsi! La cosa bella è che il costo è stato inferiore ad una normale notte in un B&B!

[cml_media_alt id='6928']Cosa vedere a Venezia - La Libreria Acqua Alta[/cml_media_alt]
Cosa vedere a Venezia – La Libreria Acqua Alta

10. Cose da fare a Venezia: perdersi nell’arte

Ecco due buone notizie: la prima è che se amate l’arte Venezia è il posto giusto per voi, tra musei e fondazioni dove l’arte è regina incontrastata. La seconda è che se amate l’arte visitare Venezia coi bambini diventa una gioia per tutti, visto che sono molti i musei che organizzano laboratori e attività per i più piccoli a partire dai 3/4 anni di età. Tra gli altri vi consiglio di non mancare la Collezione Peggy Guggenheim, le attività di Ca’ Pesaro – la Galleria Internazionale d’Arte Moderna – e la Biennale.

11. Libri per visitare Venezia coi bambini

Una delle nostre passioni è legegre insieme dei libri di viaggio per bambini, così da iniziare il viaggio fin da quando si è a casa e soprattutto da coinvolgere nostro figlio. Un libro su Venezia per bambini che vi consiglio è: “Il Tempo più bello. Un giorno a Venezia” di parmeggiani e Palumbo. Una piccola fiaba che permette di scoprire la città attraverso occhi speciali.

12. Venezia coi bambini: consigli pratici e dove dormire

Fin qui il nostro personalissimo tour alternativo per visitare Venezia coi bambini, cercando di cogliere la città da un altro punto di vista. Concludo un paio di consigli sperando possano servirvi.

Venezia con un bimbo in passeggino: si può fare?

Visto che in tanti me l’hanno chiesto quando ho raccontato sui social del nostro viaggio a Venezia lo ripeto anche qui. Per visitare Venezia coi bambini piccoli il nostro consiglio è di lasciare a casa il passeggino e portarsi una fascia o un marsupio ergonomico. Noi abbiamo fatto così, abbiamo portato il nostro fedele boba di cui vi ho raccontato qui e ci siamo trovati bene. A onor del vero però, e per tranquillizzare chi non ama star senza il passeggino, vi dico anche che molti dei ponti di Venezia, in particolare in centro, hanno speciali passerelle utili per le carrozzine.

Dove dormire a Venezia coi bambini per essere comodi?

In realtà siamo stati diverse volte a Venezia col bimbo ma anche senza. Se dovessi dare un consiglio generale a chi decide di visitare la città con bambini piccoli direi di scegliere un hotel comodo per l’itinerario che avete in mente di fare in modo da minimizzare gli spostamenti. Qui di seguito vi consiglio due hotel a Venezia, entrambi prenotati su internet, dove siamo stati recentemente trovandoci bene:

  • L’Hotel Le Boulvard: questo hotel si trova a Venezia Lido a circa 10 minuti a piedi dalla spiaggia. Le stanze sono ampie e pulite, il personale è gentile e vicinissimi in zona si trovano supermercati, bar e ristoranti. Si tratta di una buona soluzione se volete combinare la visita di Venezia con un po’ di mare!
  • Hotel Al Graspo de Ua: questo hotel si trova invece in centro, proprio dietro al Ponte di Rialto e al Canal Grande. La stanza che abbiamo affittato non era grandissima ma molto silenziosa e la posizione è davvero strategica per visitare la città. Dall’hotel in pochi minuti a piedi si raggiunge Piazza San Marco.

Se vi è piaciuto questo racconto su Venezia in famiglia lasciateci un commento qui o sulla nostra pagina Facebook. Per il resto… buon viaggio a tutti voi e buone scoperte, perché su cosa vedere a Venezia c’è l’imbarazzo della scelta, perciò…. aspetto i vostri consigli per la nostra prossima volta in città! 🙂

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer

2 comments

  1. gondola traghetto fatta! ma dormire in una barca? dimmi dimmi!!!!

    1. Noi abbiamo prenotato su booking! La barca si chiamava Caicco Freedom e per circa 60€ prevedeva pernottamento e colazione con cabina a 3 posti. Non era estate però! Pare che ci siano parecchie barche che lo fanno! Al piccolo di casa è piaciuto moltissimo! 😉

Lascia un commento