Indianapolis coi bambini - l'ingresso del Children's Museum - i musei per bambini più belli degli Stati Uniti

Cosa vedere a Indianapolis coi bambini

Un viaggio Coast to Coast negli States coi bimbi è una cosa “strana”. Tipo che appena torni a casa un sacco ti gente ti scrive per avere qualche consiglio sull’itinerario e così fioccano le domande come: “New York coi bambini com’è?” e poi “Ma San Francisco in famiglia?“. Alcune città statunitensi infatti sono ormai entrate nell’immaginario comune, altre invece vengono completamente dimenticate e nessuno ti chiede mai nulla di loro. Indianapolis ad esempio.

Perché cosa ci sarà mai da vedere a Indianapolis coi bambini? Anzi, cosa ci sarà da vedere a Indianapolis punto. Perché ok, c’è il circuito, va bene. Ma il resto?

Ecco, se anche voi siete tra quelli che la pensano  così ve lo dico subito: vi sbagliate (e mi piacerebbe pure scriverlo in stampato maiuscolo ma si sa che la netiquette lo proibisce). Quindi non scriverò in maiuscolo però posso provare a farvi cambiare idea e, magari, convincervi a inserire Indianapolis in un on the road negli Stati Uniti coi bambini. Vi prometto una città piena di cose interessanti da fare coi bambini ma anche si autentica atmosfera a stelle e strisce. Che ne dite?

[cml_media_alt id='11707']Indianapolis coi bambini - museo del IMS[/cml_media_alt]
Indianapolis coi bambini – museo del IMS
[cml_media_alt id='11697']Cosa fare a Indianapolis - il circuito della 500 miglia di Indianapolis[/cml_media_alt]
Cosa fare a Indianapolis – il circuito della 500 miglia di Indianapolis

Cosa fare a Indianapolis coi bambini

La realtà è che, se uno lasciasse a casa gli stereotipi, basterebbe una semplice ricerca sul web per scoprire che ci sono un sacco di cose da fare a Indianapolis coi bambini. Per dire qui c’è il Museo per bambini più grande al mondo. Al mondo, capite? Non esattamente una struttura piccina e non interessante per le famiglia. Qui sotto trovate come sempre la nostra esperienza e qualche consiglio per visitare la città.

Indianapolis Children’s Museum

Non potevo che partire da questo incredibile museo per raccontarvi le cose da vedere a Indianapolis coi bambini. Ma attenzione: questo non è semplicemente uno dei musei per bambini degli Stati Uniti bensì il più grande Children’s Museum al mondo. E se i musei per bambini negli USA sono già a un livello superiore rispetto a quelli italiani questo è super: cinque piani di incredibili scoperte da fare insieme ai più piccoli, dalla storia alla scienza, dalla meccanica al circo, passando per i dinosauri e le missioni spaziali.

Roba che noi siamo entrati al mattino e ne siamo usciti a chiusura, con il piccolo viaggiatore che piangeva perché avrebbe voluto tornare anche il giorno dopo. Ma non è finita perché da marzo questo museo aprirà anche un’incredibile area esterna dedicata allo sport e alle sue leggende:  la Riley Children’s Health Sports Legends Experience. La scorsa estate quando ci siamo stati noi purtroppo i lavori erano ancora in corso ma da quanto abbiamo letto la nuova area promette benissimo. E in ogni caso il museo è semplicemente meraviglioso e assolutamente da vedere se andate a Indianapolis coi bambini.

Indianapolis è una città tranquilla che si gira bene anche coi mezzi, il Children’s Museum di Indianapolis però è un po’ fuori e noi ci siamo arrivati in camper, lasciandolo nel parcheggio gratuito che si trova proprio lì davanti.

Lo Zoo di Indianapolis

Anche in questo caso se state pensando che l’Indianapolis Zoo sia solo uno semplice zoo vi state sbagliando. La particolarità di questa struttura, tra l’altro molto grande e che ospita al suo interno anche un parco divertimenti, è che qui si trova il Simon Skjodt International Orangutan Center, dove gli oranghi vengono studiati, con l’obiettivo di proteggere la specie. A questo proposito possiamo dirvi che guardare negli occhi questi animali è un’emozione fortissima difficile da spiegare, un incontro speciale che si può fare all’interno dello Zoo di Indianapolis con lo staff del centro a disposizione per dare maggiori informazioni ai visitatori.

Lo zoo è poi molto grande, con l’acquario e le aree dove è possibile nutrire gli animali, e volendo si può rimanerci una intera giornata. Anche qui troverete un comodo parcheggio proprio lì fuori ma anche la fermata del bus a pochi passi.

Indianapolis Motor Speedway

Non lontano dallo zoo troverete l’Indianapolis Motor Speedway, una delle attrazioni più conosciute della città, oserei dire una delle poche conosciute da tutti! Non tutti però sanno che la visita dell’IMS è interessante anche per i bambini visto che lì, tra cimeli e auto che hanno segnato la storia dei motori, i piccoli visitatori potranno incontrare anche la mitica Turbo. E se siete genitori già sapete cosa significa questo! Oltre a visitare il museo i bimbi potranno provare l’ebrezza di sfrecciare sul circuito prendendo parte al giro con gli appositi bus.

Anche in questo caso potrete parcheggiare vicino all’Indianapolis Motor Speedway gratuitamente e visitare il museo senza bisogno di prenotazione.

[cml_media_alt id='11699']Cosa fare coi bimbi a Indianapolis - lo zoo[/cml_media_alt]
Cosa fare coi bimbi a Indianapolis – lo zoo
[cml_media_alt id='11702']Il museo dei bambini di Indianapolis[/cml_media_alt]
Il museo dei bambini di Indianapolis

Informazioni pratiche per visitare Indianapolis

In generale visitare Indianapolis coi bambini è semplice anche perché il centro della città si gira tranquillamente a piedi e le attrazioni che si trovano fuori downtown si raggiungono con gli autobus. Se poi avete un po’ di tempo a disposizione il White River Park è una buona idea per stare in mezzo alla natura (anche se in piena estate potrebbe fare molto caldo).

La città non è grande, quindi probabilmente senza bimbi per visitare Indianapolis basta una giornata intera ma se siete coi bambini tenere presente che rimarrete almeno un giorno intero al Children’s Museum e una mezza giornata (ma potreste starci anche di più) vi sarà necessaria per visitare l’Indianapolis Zoo. Noi quindi vi consigliamo di dedicare alla capitale dell’Indiana almeno tre giorni perché Indy, come la chiamano qui, ha un fascino tutto suo che secondo noi vi conquisterà.

Se poi volete leggere la nostra esperienza a Indianapolis, con il racconto scritto “di pancia” mentre ancora eravamo in America potete cliccare sul link attivo.

[cml_media_alt id='11709']Indianapolis in famiglia - il Children's Museum[/cml_media_alt]
Indianapolis in famiglia – il Children’s Museum
[cml_media_alt id='11708']Indianapolis con i bambini - le macchine del museo[/cml_media_alt]
Indianapolis con i bambini – le macchine del museo

Il nostro Coast to Coast in USA

Indianapolis è stata solo una tappa del nostro viaggio negli Stati Uniti che è durato 71 giorni e ci ha portati da Los Angeles a New York. Sparsi per il blog trovate moltissimi racconti e consigli ma qui sotto vi riepiloghiamo alcune informazioni che potrebbero esservi utili se state pensando di andare negli Stati Uniti coi bambini:

  • Andare in USA in camper: Metà del nostro viaggio in America l’abbiamo fatto in camper, noleggiando il nostro bestione a Las Vegas e lasciandolo a New York. Tutte le informazioni e i consigli li trovate nel post linkato.
  • Viaggio on the road coi bimbi negli Stati Uniti: Se vorreste partire per un viaggio in America non the road con i bimbi ma avete mille dubbi (fuso orario, cibo, distanze…) ecco… Li avevamo anche voi! Nell’articolo trovate le risposte alle domande che ci facevamo “con il senno di poi”.
  • Il nostro itinerario coast to coast in America: Il nostro coast to coast non ha seguito la “classica” Route 66. Se volete saperne di più sulle nostre tappe potete cliccare sul link.

Tutto il nostro viaggio lo trovate raccontato sui social, in particolare vi lasciamo i link per seguirci sulla nostra Pagina Facebook e su Instagram, tutti i video del coast to coast li trovate poi sul nostro canale YouTube. Qui sotto invece trovate il video finale del nostro viaggio in America.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer