Da vedere a Texel

Cosa vedere sull’isola di Texel: mini guida

Se state cercando una meta da vedere vicino a Amsterdam per respirare a pieni polmoni il profumo della libertà prendete la macchina e dirigetevi verso Den Helder per salire poi su uno dei traghetti che attraversano il mare in direzione dell’isola di Texel.

Si tratta una delle Isole Frisone Olandesi, un paradiso se amate la vita outdoor, le lunghe spiagge di sabbia e la natura ma anche una meta facilmente raggiungibile durante un viaggio nel nord dell’Olanda. In questo post abbiamo raccolto tutti i consigli per visitare Texel e… innamorarsene!

  1. Isola di Texel e le Isole Frisone Occidentali
  2. Texel esperienza
  3. Dove si trova Texel
  4. Dove dormire a Texel
  5. Come raggiungere Texel
  6. Come muoversi a Texel
  7. Affittare le biciclette a Texel
  8. Cosa vedere a Texel
  9. Dove mangiare a Texel
  10. Cosa assaggiare a Texel
  11. Texel con bambini
  12. Libri utili per il viaggio
  13. Altre cose da vedere in Olanda vicino a Texel

Isola di Texel, la più occidentale delle Isole Frisone in Olanda

Una volta sbarcati sulla più grande isola delle Frisone occidentali troverete ad accogliervi lunghissime spiagge spazzate dal vento, dune ricoperte dalla vegetazione e fari solitari da scoprire in bicicletta mentre fantasticate su relitti dimenticati, ritrovandovi d’improvviso catapultati in un angolo di Olanda fuori dal tempo, dove il silenzio è rotto solo dallo stridio dei gabbiani, pecore placide brucano lungo le strade e distese campi fioriti si alternano a piccoli villaggi che gli alti argini proteggono dalla furia del Mare del Nord.

Perchè Texel è un’isola piccina – per farvi capire le dimensioni vi dico che la si percorre tutta in macchina da un capo all’altro in meno di un’ora di auto – ma dai paesaggi molto vari e soprattutto dalla storia sorprendente. Da qui partirono infatti alcune spedizioni marittime importanti, come quella che portò a Capo Horn, e sempre qui si svolsero alcune battaglie storiche nonché quella che ancora oggi viene ricordata come “la Rivolta di Texel” che vide nel 1945 un gruppo di prigionieri di guerra georgiani ribellarsi contro l’occupazione tedesca. Il loro disperato tentativo non ebbe purtroppo successo e quest’isola fu l’ultimo campo di battaglia europeo della Seconda Guerra Mondiale.

Informazioni per visitare Texel: mini guida e esperienza

Ma al di là della sua storia saranno i panorami di Texel a conquistarvi non appena sbarcati perché quest’isola è di una bellezza difficile da dimenticare. E se, come me, farete l’errore di non pianificare abbastanza tempo per scoprirla vi ritroverete a fantasticare sul prossimo viaggio da dedicare a quest’isola del nord dell’Olanda mentre ancora sarete sul traghetto del ritorno. Per me almeno è stato così quando, capitata per caso a Texel, mi sono innamorata dei suoi panorami e mi sono ripromessa di tornare con più calma per conoscerla meglio.

Ci ho messo diversi anni a realizzare il mio desiderio ma alla fine ci sono riuscita e durante la mia seconda volta a Texel ho portato con me un bimbo curioso, ritrovando sull’isola la stessa magia che mi ricordavo ma anche una destinazione da vivere in famiglia. E soprattutto ho ritrovato la stessa bellezza, lo stesso profumo del mare e quel vento che ti scompiglia i capelli e ti fa respirare il profumo della libertà.

[cml_media_alt id='13963']Texel porto[/cml_media_alt]
Texel porto
[cml_media_alt id='13958']Da vedere a Texel - faro[/cml_media_alt]
Da vedere a Texel – faro

Dove si trova Texel

Texel è la più grande delle Isole Frisone Occidentali olandesi, è circondatadal Mare del Nord e dal Waddenzee, ed è raggiungibile in soli venti minuti navigazione. Volendo si tratta di una una gita che si può fare da Amsterdam in giornata per visitare i dintorni della città visto che in macchina ci si impiegano circa due ore da raggiungere il porto e l’ultimo traghetto per il ritorno è alle 21.00. Il consiglio però è quello di dedicare all’isola almeno tre giorni per avere il tempo di viverla in pieno.

Hotel e camping a Texel: dove dormire

La prima volta che siamo stati a Texel abbiamo fatto una gita in giornata da Amsterdam. La seconda volta invece abbiamo dormito al Vakantiepark De Krim, un camping village che si trova a De Cocksdorp. Questo camping di Texel è veramente immenso e le sistemazioni disponibili sono diverse: piazzole per le tende e i camper, bungalow, chalet e tende luxury.

Noi siamo stati in uno degli chalet del Camping De Krim, ovvero delle mini-casette molto belle con due camere da letto, due bagni e un soggiorno con cucina ben accessoriata (con anche lavastoviglie e microonde). Il camping è pensato per le famiglie: all’interno ci sono diversi playground (tra cui uno immenso outdoor e uno altrettanto grande indoor), un parco acquatico con gli scivoli indoor e ourdoor, il noleggio biciclette, il supermercato e due ristoranti. Maggiori informazioni per la prenotazione le trovate seguendo il  link.

[cml_media_alt id='13969']Texel le pecore sugli argini[/cml_media_alt]
Texel le pecore sugli argini
[cml_media_alt id='13977']Texel coi bambini[/cml_media_alt]
Texel coi bambini

Come raggiungere Texel

Per arrivare a Texel si prende il traghetto da Den Helder: le navi TESO partono ogni ora, dalle 6.30 alle 21.30, e si può imbarcare la macchina senza bisogno di prenotazione. La traversata dura 20 minuti, a bordo si trovano anche un bar-ristorante, una sala giochi per i bimbi e il Wi-Fi e vengono accettati anche gli animali. I biglietti si possono acquistare alla biglietteria del porto oppure on line: potete trovare tutte le informazioni sul sito ufficiale della compagnia (in inglese o tedesco).

Come muoversi a Texel

La prima volta sull’isola ci siamo spostati con le biciclette affittate al porto subito dopo essere scesi dal traghetto, la seconda volta invece abbiamo traghettato l’auto. Girare Texel in bicicletta non è un problema, anche perché l’isola dispone di una rete di piste ciclabili che permettono di farlo in sicurezza anche coi bambini e vi permetterà di evitare di pagare il parcheggio. Troverete diversi negozi di rental bike sparsi per l’isola.

In alternativa potete spostarvi a Texel utilizzando i mini bus Texelhopper: li riconoscerete perché sono blu con la scritta bianca e si può scegliere se acquistare il biglietto singolo oppure giornaliero (è anche disponibileil family ticket che permette di viaggiare per tutto il giorno, 2 adulti e 3 bambini). Il biglietto si può comprare anche on line e le colonnine delle fermate sono verdi.

Se deciderete di girare Texel in macchina tenete presente che quasi ovunque il parcheggio è a pagamento ed è abbastanza caro: anche in questo caso si può acquistare alle macchinette del parcheggio (inserendo la targa del veicolo e poi esponendolo nell’autovettura) oppure on line ed è possibile comprare il ticket giornaliero, che permette di risparmiare ed è utilizzabile per tutto il giorno nei vari parcheggi dell’isola.

Affittare le biciclette a Texel

La prima volta sull’isola abbiamo affittato le biciclette direttamente al porto appena scesi dal traghetto. La seconda volta invece siamo stati a Texel tre giorni e abbiamo preso le biciclette nel camping, restituendole alla fine del soggiorno.

Visitare Texel in bicicletta è una meraviglia, ovviamente tempo permettendo, anche perché non ci sono dislivelli e c’è un sistema di piste ciclabili che collega tutta l’isola con percorsi asfaltati e strade bianche. Se siete coi bambini ricordatevi di chiedere al noleggio le biciclette con i freni perché il modello standard olandese ha i freni a pedali e potrebbe essere non così facile da utilizzare per i bambini più piccoli (in realtà nostro figlio ha 5 anni e ha imparato in pochi minuti “il nuovo sistema” ma ovviamente dipende dal bambino!). Per i bimbi più piccoli e per quelli più pigri poi non sarà un problema affittare le bici con i carrelli (o i rimorchi, anche frontali) e le barre di aggancio.

[cml_media_alt id='13973']Texel coi bambini - biciclette[/cml_media_alt]
Texel coi bambini – biciclette
[cml_media_alt id='13960']Cosa assaggiare a Texel[/cml_media_alt]
Cosa assaggiare a Texel

Cosa vedere a Texel

Su cosa fare a Texel coi bambini scriveremo un articolo dettagliato perchè ne vale la pena, qui vi anticipiamo che tra le cose da vedere sull’isola ci sono:

  • La visita al faro di Texel con una splendida vista sul dune circostanti;
  • Le passeggiate sulle spiagge che occupano gli oltre 30 chilometri del litorale;
  • Le escursioni in barca per vedere le foche o sui pescherecci per la pesca dei gamberetti;
  • Il parco Ecomare con le foche;
  • Il Museo Flora con la sua collezione di detriti rinvenuti sulle spiagge;
  • Le escursioni in bicicletta, a piedi o a cavallo;
  • Il Museum Kaap Skil con i relitti;
  • La visita alla fattoria didattica Schapenboerderij.

Per gli amanti degli sport tra le cose da fare a Texel c’è anche la possibilità di provare il paracadutismo, il surf, il kite-surf e la camminata nel fango nel Waddenzee (vi diciamo già però che noi non siamo stati abbastanza temerari da sperimentare queste attività!). Più di un terzo dell’isola è poi una Riserva Naturale e tra le attività praticate c’è il birdwatching visto che qui nidificano moltissime specie di uccelli.

Cosa assaggiare a Texel

Tra le cose da provare a Texel ci sono il formaggio, la birra, la carne di agnello e il liquore tipico a base di erbe dal nome impronunciabile che viene prodotto sull’isola (lo Juttertje). Troverete praticamente tutti questi prodotti nei supermercati ma volendo è possibile anche effettuare la visita al birrificio e alle aziende produttrici di formaggi.

Per quanto riguarda il formaggio tenete presente che, anche se troverete ovunque quello di latte vaccino, il formaggio tipico di Texel è di pecora: da diversi anni infatti è stata reintrodotta questa tradizione che era andata scomparendo quando, per esigenze di produzione, la pecora tipica dell’isola era stata sostituita con altre specie che davano una maggior resa per la carne. Ora le cose sono cambiate e alla Cheesefarm Wezenspyk è possibile non solo assaggiare e acquistare questo formaggio ma anche fare il giro della fattoria (informatevi prima perché volendo ci sono anche tour guidati).

Dove mangiare a Texel

Vi segnaliamo qui di seguito due ristoranti di Texel che abbiamo provato trovandoci bene:

  • Beachcafé Kaap Noord: Questo bar-ristorante si trova direttamente sulla spiaggia non lontano dal faro di Texel e propone piatti sia di pesce che di carne in una location meravigliosa a due passi dal mare. Il bar ristorante ha anche menù per bambini, fasciatoio e seggioloni.
  • Restaurant’t Pakhuus: Questo ristorante si trova al porto di Oudeschild e, anche se propone anche altri piatti, la specialità qui è il pesce. Anche in questo caso la posizione è molto bella e, nonostante sia un locale molto elegante, accolgono con piacere i bimbi proponendo un menù dedicato a loro che va oltre i soliti “piatti for kids” come hamburger e patatine.

Texel con bambini

Se state pensando a un viaggio in questa isola dell’Olanda del nord in famiglia abbiamo racconto il un post tutte le cose da fare a Texel con bambini. Vi basterà seguire il link per i dettagli, qui vi riepiloghiamo alcune esperienze da non perdere:

  • Ecomare
  • Il Museo Flora
  • Le spiagge di Texel

Libri utili per una vacanza sulle isole Frisone e nel nord dell’Olanda

Non abbiamo purtroppo trovato una guida dedicata esclusivamente all’isola di Texel, se però state progettando un viaggio nelle Isola Frisone vi segnaliamo “Dove la marea è vita“. In alternativa se invece state pianificando un viaggio in Olanda con altre tappe oltre a Texel vale la pena acquistare la Lonely Planet dell’Olanda (che fornisce anche abbastanza informazioni su Texel) o addirittura quella di Amsterdam che racconta anche i dintorni e va bene se decidete un itinerario di pochi giorni solo nel Noord Holland intorno alla città.

Se invece state cercando un libro per il vostro viaggio in Olanda sono interessanti da leggere “L’Olanda è un fiore, in bicicletta con Van Gogh” o anche “Olanda. The Passenger” o ancora “Si chiamava Anna Frank” un volume con una postfazione inedita per meglio comprendere la storia di questa incredibile ragazzina olandese.

[cml_media_alt id='13968']Texel - formaggio tipico[/cml_media_alt]
Texel – formaggio tipico
[cml_media_alt id='13970']Texel coi bambini - la spiaggia[/cml_media_alt]
Texel coi bambini – la spiaggia

Altre cose da vedere vicino ad Amsterdam

Fino a qui il racconto della nostra esperienza a Texel, maggiori informazioni sull’isola le potete trovare sul sito ufficiale dell’Ente del Turismo di Texel che ringraziamo per il supporto durante questo viaggio.

Ci sono poi molte altre cose da vedere vicino a Amsterdam, qui di seguito alcuni spunti con i link di approfondimento in attesa dell’itinerario completo nel nord dell?olanda:

  • Zaanse Schans: il famosissimo villaggio ricostruito dove è possibile ammirare i mulini a vento olandesi;
  • Mete meno note come il Afsluitdijk Wadden Center – il centro dedicato alla più grande diga d’Olanda – e il Zuiderzee Museum, un museo molto particolare che racconta le tradizioni dei pescatori olandesi. Entrambe queste due attrazioni si trovano nei dintorni di Amsterdam e valgono la visita per comprendere meglio la storia dell’Olanda che è strettamente intrecciata con quella dell’acqua
  • Delft altra località da scoprire in Olanda per conoscere lo Zuid Holland

Se poi volete saperne di più potete sbirciare sul sito dell’Ente del Turismo Olandese. Per altri racconti sul nostro viaggio in Olanda potete vedere i nostri canali YouTube, Instagram e Facebook, dove troverete immagini e video dell’esperienza. Qui sotto invece il video dedicato a Texel.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer