Cosa vedere a Palazzolo Acreide - la piazza

Da vedere in Sicilia: Palazzolo Acreide

La storia di Palazzolo Acreide è un po’ quella della di Pippa Middleton. L’avete presente? Se sì allora ditemi: chi ti fila se tua sorella, oltre che bellissima, è pure la moglie perfetta e adorata da tutti del futuro re d’Inghilterra? Ecco, Palazzolo Acreide, in Sicilia, per me è così: perché se sei a metà tra due città meravigliose, come Noto e Ragusa, in un’isola che nasconde bellezze dietro a ogni collina e con un mare da cartolina, la gente tende a dimenticarsi di te. Ed è un peccato!

Quindi oggi vi parliamo proprio di Palazzolo Acreide, una cittadina arroccata su una collina tra i Monti Iblei, che secondo noi è da inserire assolutamente in un tour in Sicilia. Almeno se amate il Barocco siciliano!

[cml_media_alt id='11342']Il Barocco di Palazzolo Acreide[/cml_media_alt]
Il Barocco di Palazzolo Acreide
[cml_media_alt id='11348']Palazzolo Acreide particolare delle colonne[/cml_media_alt]
Palazzolo Acreide particolare delle colonne
Andare a Palazzolo Acreide in realtà non è stata una nostra idea, anche se ci piacerebbe poter dire così. Ci siamo andati su consiglio del proprietario del nostro hotel che, da siciliano e amante della sua terra, ce lo ha descritto, convincendoci ad arrivare fin lì allontanandoci dall’itinerario che ci eravamo prefissati per vedere i dintorni di Noto. Il paese si trova infatti nell’entroterra siciliano, a circa una mezz’ora in auto da Noto, e per raggiungerlo si percorre una strada paesaggisticamente molto bella e con panorami completamente differenti da quelli che si possono ammirare lungo la costa poco lontana.

Sebbene poco visitato però il paese è incantevole, con alcune delle chiese barocche più belle di tutta la Sicilia, tanto essere stato inserito nella lista dei siti Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO nel 2002. La visita di Palazzolo Acreide di fatto si può dividere in due parti: il centro storico, con Piazza del Popolo, la Chiesa di San Sebastiano, la Chiesa Madre e la Chiesa di San Sebastiano, e la zona archeologica, con il teatro, le latomie, gli scavi e i Santoni, che si trovano fuori dal paese. Il centro storico poi, a sua volta, è suddiviso in due aree: Palazzolo Alta, con via Garibaldi, e Palazzolo Bassa e tra queste due parti del paese c’è una vivace rivalità che risale alla notte dei tempi e che esplode in occasione delle due feste dei Santi Patroni, San Paolo e San Sebastiano, quando vengono organizzati grandissimi festeggiamenti, con sfilate, carri tradizionali e incredibili fuochi artificiali.

Noi non vi abbiamo assistito ma dalle fotografie che abbiamo visto e da quanto ci ha raccontato un gentile passante queste due feste, che si svolgono l’una il 29 di giugno e l’altra il 10 di agosto, sono qualcosa di incredibile. Per l’occasione i tanti emigranti sparsi in tutto il mondo e in particolare in Australia, ritornano a Palazzolo con lo scopo di partecipare alle celebrazioni che iniziano dalle due chiese e poi si estendono per tutto il paese. Dopo la messa, con la benedizione del pane preparato appositamente, il clou della festa sono la sfilata dei carri, la processione a piedi scalzi da parte dei fedeli che hanno chiesto la grazia e i fuochi artificiali, fatti durante il giorno, che sono una magnifica esplosione di coriandoli di carta colorata. Ogni anno poi i fedeli delle due parrocchie di sfidano in una festa che, simbolicamente, decreta la contrada vincitrice, in base ai fuochi più belli e ricchi a cui deve essere uno spettacolo assistere.

[cml_media_alt id='11346']Museo dei Viaggiatori in Sicilia a Palazzolo Acreide[/cml_media_alt]
Museo dei Viaggiatori in Sicilia a Palazzolo Acreide
[cml_media_alt id='11345']Le colonne barocche delle chiese di Palazzolo Acreide[/cml_media_alt]
Le colonne barocche delle chiese di Palazzolo Acreide
[cml_media_alt id='11344']Il percorso per andare a vedere i Santoni a Palazzolo Acreide[/cml_media_alt]
Il percorso per andare a vedere i Santoni a Palazzolo Acreide
Se però, come noi, non siete così fortunati da vedere Palazzolo Acreide in occasione delle feste dei santi iniziate la vostra visita dalla parte alta, visitando la Chiesa di San Sebastiano e la Piazza del Popolo, poi scendete per ammirare il resto del paese soffermandovi in particolare su tre chiese veramente stupende: la Chiesa Madre, la Chiesa di San Paolo e la meravigliosa Chiesa dell’Annunziata, con il suo portale decorato con colonne intrecciate su cui fanno bella mostra di sé melograni, fichi, uva e mele cotogne, simbolo di abbondanza e ricchezza.

Lo sfarzo delle chiese di Palazzolo Acreide è in realtà collegato al terribile terremoto che 1693 devastò la Sicilia Orientale: l’originale città medievale venne abbandonata a seguito del sisma e quando venne costruita la nuova Palazzolo si volle dare un segno di speranza attraverso la bellezza dei nuovi edifici e delle chiese.

Da vedere a Palazzolo ci sono poi alcuni musei come la Casa-Museo di Antonino Uccello, dedicato alla vita in Sicilia nel XVIII secolo, il Museo Archeologico e il Museo dei Viaggiatori in Sicilia. Quest’ultimo è un piccolissimo ma interessante museo dove viene raccontata la storia della Sicilia vista attraverso gli occhi dei viaggiatori del Settecento increduli dinnanzi a bellezze insospettabili e a fenomeni naturali come le eruzioni dei vulcani siciliani. Inutile dire che noi ce ne siamo innamorati! 😉

L’ultimo motivo per andare a Palazzolo Acreide è poi la zona degli scavi. Il Parco Archeologico degli Akrai testimonia l’antichissima origine dell’insediamento, fondato nel 664 a.C. dai Greci. Il Teatro Greco, ancora oggi in uso per alcune rappresentazioni durante i mesi estivi, è di certo il simbolo della città, ma da non perdere, se ci riuscite, sono anche i Santoni, ovvero delle sculture di pietra scavate sul fianco della montagna che distano circa 15 minuti dalla zona archeologica. Informatevi prima sugli orari di apertura però perché, purtroppo, quando ci siamo andati noi l’area era chiusa al pubblico…

[cml_media_alt id='11340']Da vedere a Palazzolo Acreide - la chiesa di San Sebastiano[/cml_media_alt]
Da vedere a Palazzolo Acreide – la chiesa di San Sebastiano
[cml_media_alt id='11341']Da vedere in Sicilia - Palazzolo Alta[/cml_media_alt]
Da vedere in Sicilia – Palazzolo Alta

Informazioni pratiche per visitare Palazzolo Acreide

Palazzolo Acreide si trova a circa 700 metri sul livello del mare quindi siate preparati a una temperatura un po’ più bassa rispetto a quella della costa poco lontana. Noi ci siamo arrivati in auto, trovando parcheggio con facilità, per poi girare il paese a piedi. In questo caso però tenete presente che visitare Palazzolo Acreide significa “scarpinare” su e giù per la collina quindi indossate delle scarpe adatte e, se i bimbi non camminano, meglio una fascia o un marsupio.

Nei pressi della Villa Comunale c’è un parchi giochi mentre, se amate il genere, sappiate che appena fuori dal paese si può visitare anche il Cimitero Monumentale con le opere funerarie in calcare del ‘600.

Cosa vedere vicino a Palazzolo Acreide

Sebbene nell’entroterra Palazzolo Acreide si trova in realtà in una posizione strategica per visitare la Sicilia Orientale. Dal paese volendo potete raggiungere Noto e Ragusa, che sono le città forse più famose, ma anche Siracusa, Modica e Scicli. E ovviamente andare al mare, magari al Lido di Noto o alla Riserva di Vendicari. Di molte di queste mete abbiamo raccontato nel dettaglio, quindi vi lasciamo i link agli articoli ma se avete bisogno di maggiori informazioni scriveteci.

Dove dormire per visitare Palazzolo Acreide

Noi abbiamo visitato Palazzolo Acreide mentre ci stavamo spostando da Noto a Ragusa. Vi segnaliamo quindi gli hotel dove siamo stati in queste due città che potrebbero tranquillamente essere le basi di due tour per visitare questo paese e le altre bellezze della Sicilia.

  • Dove dormire a Noto: A Noto abbiamo soggiornato all’Hotel Jonio che si trova proprio sulla spiaggia ed è una struttura a gestione famigliare molto accogliente. Seguendo il link trovate le recensioni e i prezzi.
  • Dove dormire a Ragusa Ibla: A Ragusa abbiamo invece soggiornato in un hotel proprio in centro a Ibla, il Giardino sul Duomo con una vista splendida sulla città e un meraviglioso giardino con piscina e alberi di limoni. Anche di questa struttura vi lasciamo il link su Booking per verificare i prezzi e i commenti degli ospiti.
Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer