Dietro le Quinte dell’Acquario di Genova, bus e novità

Siete mai stati all’Acquario di Genova?

Io tante volte, soprattutto negli ultimi anni, ed ogni volta è stata un’esperienza diversa. In parte perché ero diversa io – perché, credetemi, da “fidanzata in gita a Genova” a “mamma con bimbo che vuol vedere i pesci” c’è un abisso! – e in parte perché, in realtà, differente è stato proprio il modo in cui ho potuto conoscere l’acquario. Che, ovvio eh, se ne sta sempre lì, ben piazzato nel Porto Antico di Genova, eppure cambia ogni volta.

Una delle particolarità di quella che è una delle principali attrazione di Genova è infatti la sua capacità di offrire esperienze nuove ai suoi visitatori, grazie a proposte pensate anche per coloro che vogliono scoprirne i segreti.

Una su tutte è il percorso “Dietro le Quinte all’Acquario di Genova” che io amo e ho potuto vivere anche in occasione del nostro ultimo ritorno.

Sapete di cosa si tratta? Di seguito trovate tutte le informazioni e anche il racconto della nostra esperienza all’Acquario di Genova!

  1. Cos’è Dietro le Quinte all’Acquario di Genova
  2. Esperienze all’Acquario di Genova per bambini
  3. Novità dell’Acquario
  4. Navetta per Genova
  5. Organizzare la visita all’Acquario
Dietro le Quinte all'Acquario di Genova le meduse
Dietro le Quinte all’Acquario di Genova le meduse

1) L’esperienza Dietro le Quinte all’Acquario di Genova

Il Dietro le Quinte dell’Acquario è un’esperienza pensata per chi vuole scoprire tutti i segreti della struttura. A condurre la visita è una persona dello staff – non una “semplice” guida quindi – che racconta ai partecipanti come funziona l’Acquario di Genova e come vivono gli animali ospiti.

Ma non solo.

Durante questa speciale visita nel più famoso acquario italiano i partecipanti possono visitare le cucine dove vengono preparati i pasti per i pesci, scoprire i progetti di salvaguardia degli animali che la struttura porta avanti ormai da anni e conoscere le curiosità sulla vita del mare. La visita si snoda tra passaggi segreti e stanze che si aprono solamente con il badge, accompagnati dallo sguardo curioso dei normali visitatori dell’Acquario di Genova che, all’improvviso, vedono un gruppo di persone entrare o uscire da porte che sono normalmente chiuse ai non addetti ai lavori.

La visita Dietro le Quinte termina con il momento che io, personalmente, attendo sempre con la stessa emozione: il pasto dei delfini. La differenza rispetto alla normale visita all’Acquario di Genova è che partecipanti a questa speciale esperienza possono assistervi dalla terrazza esterna, talmente vicini ai cetacei da rischiare di essere bagnati dai loro spruzzi.

L'incontro con i delfini all'Acquario di Genova con i bambini
L’incontro con i delfini all’Acquario di Genova con i bambini

2) Dietro le Quinte dell’Acquario di Genova per bambini ma non solo

Lo so cosa state pensando: è un sogno per i piccoli! Ma non commettete l’errore di pensare che questa esperienza sia adatta solo ai bambini.

Tutt’altro!

Se mai il Dietro le Quinte dell’Acquario di Genova è un’esperienza indicata per chi è curioso, per coloro che vogliono scoprire i veri segreti del mare, per quelli che non si stancano di fare domande e di ascoltare le risposte. Un po’ come i bambini insomma, che infatti sono sempre entusiasti di questo percorso, fanno domande a raffica e saltellano tra le vasche con la faccia di chi, davvero, un domani cambierà il mondo.

Se quindi i bimbi sono protagonisti al Dietro le Quinte anche gli adulti sono i benvenuti. Perché, ditemi, voi la sapete la differenza tra un polipo e un polpo? E sapete che la stella marina per mangiare estroflette lo stomaco?

Ecco, se la risposta è “no” ma vi ho acceso nella mente la lampadina della curiosità ci siamo capiti! Tenete presente però che se il percorso Dietro alle Quinte è una delle esperienze più amate dai visitatori le novità dell’Acquario di Genova non si fermano qui. Anzi! E alcune sono veramente strabilianti (e pure emozionanti!).

L'incontro con Sponge Bob all'Acquario di Genov con i bambini
L’incontro con Sponge Bob all’Acquario di Genov con i bambini

3) Quali sono le novità dell’Acquario di Genova

Per gli amanti di questa istituzione genovese sono infatti molte le proposte che vanno oltre la solita visita all’Acquario. Di alcune ho sempre solo sentito parlare come ad esempio le Cene Emozionali che sono uno dei miei sogni. Si tratta di un “ristorante” speciale, allestito alla vasca dei delfini con tanto di melodia di un soprano di sotofondo. Oppure c’è l’incontro con i delfini, un percorso che permette di scoprire la vita di questi meravigliosi cetacei, partecipando all’addestramento insieme al personale che ogni giorno se ne prende cura.

Altre invece – come la Sala degli Abissi e il gioco didattico Fish Making – le abbiamo potute vivere durante le nostre gite all’Acquario di Genova. Entrambe sono pensate per la gioia dei bambini: la Sala degli Abissi è nuovissima, con 8 postazioni attrezzate con i visoriVR che consentono ai visitatori di immergersi nelle profonde acque dei mari del Giurassico. Il Fish Making invece è un gioco didattico che permette ai bambini di costruire il proprio “pesce”, scegliendo le caratteristiche fisiche più opportune per l’ambiente dove andrà a vivere e poi liberarlo, in un acquario virtuale.

Oltre a queste proposte che si possono vedere all’Aquario di Genova in ogni periodo dell’anno ci sono poi delle esperienze temporanee che però sono visibili solo per poco tempo e cambiano ogni volta. Tra queste i laboratori con Sponge Bob e gli spettacoli “Equilibri in Blu” che noi abbiamo potuto vedere durante il nostro ultimo ritorno e che ci hanno emozionato.

Riguardo a queste ultime vi dico anche che se state pensando di organizzare una gita a Genova dovete organizzare durante questa primavera proprio per non perderle!

La prima novità è legata a Sponge Bob, la famosissima spugna dei cartoni animati, che fino al 31 marzo accoglierà i bambini con laboratori a tema e foto di rito. La seconda invece è che l’ingresso alla Biosfera è incluso nel prezzo dell’Acquario di Genova mentre la terza – meravigliosa – news sono gli spettacoli di artisti circensi denominati “Equilibri in Blu“, che incantano i visitatori nelle sale, tra eleganti meduse, uomini pesce e sirene che si calano dal soffitto con gli squali sullo sfondo.

Queste ultime sono veramente emozionanti e sembrano pensate apposta per far felici i genitori oltre che i bambini. E sempre per mamma e papà è pensata anche un’altra novità dell’Acquario di Genova per la primavera 2019: la navetta gratuita che fino al 10 marzo collega Milano e Torino con Genova, per portare i visitatori direttamente al Porto Antico.

Come arrivare all'Acquario di Genova con il bus navetta da Milano e Torino
Come arrivare all’Acquario di Genova con il bus navetta da Milano e Torino

4) Acquario di Genova: il bus navetta gratuito da Torino e Milano

Quest’ultima è un’iniziativa che ci ha stupiti e che speriamo tanto possa continuare ben oltre la primavera. Perché sapete cosa significa al termine di una giornata all’Acquario di Genova trascora a rincorrere i bambini tra le vasche e a rispondere alle loro domande non doversi mettere alla guida ma semplicemente sprofondare nel sedile del bus facendosi trasportare fino a casa?

Sì, la navetta è comoda e completamente gratuita, posso assicurarvelo. Nonchè una ragione in più per tornare a Genova a vedere l’Acquario!

E infatti noi abbiamo fatto proprio così: siamo partiti alle 8.30 da Milano e per le 19.00 eravamo a Milano, in tempo per nostra tradizionale serata “film&pop corn” del sabato sera.

Qui mi fermo ma se state pensando di andare all’Acquario poco sotto trovate un riassunto con le informazioni utili e mi raccomando… Salutateci Sponge Bob!

La guida che spiega ai bambini durante l'esperienza Dietro le Quinte all'Acquario di Genova
La guida che spiega ai bambini durante l’esperienza Dietro le Quinte all’Acquario di Genova

5) Informazioni per organizzare una gita all’Acquario di Genova

Qui di seguito trovate alcuni consigli per andare all’Acquario con il bus gratuito da Milano e Torino e per prenotare la visita Dietro le Quinte ma anche qualche dettaglio in più sulle novità di Equilibri in Blu e Sponge Bob. Mentre se cercate maggiori informazioni per organizzare la vostra visita all’Acquario di Genova con bambini vi basterà cliccare sul link per leggere l’articolo completo.

Come acquistare il biglietto dell’Acquario

Potete comprare il biglietto dell’Acquario di Genova in loco o on line. Se ci andate nei giorni di maggiore affluenza vi suggeriamo di acquistare il biglietto on line per evitare le file che si formano all’ingresso. Inoltre per risparmiare controllate le offerte on line dove sono in vendita anche i biglietti “salta la fila“.

Dietro le Quinte Aquario di Genova: recensione e informazioni

L’esperienza Dietro le Quinte è prenotabile tutto l’anno a patto di aver già acquistato il biglietto dell’acquario. Le visite sono disponibili tutti i weekend nei giorni festivi mentre nei feriali sono possibili solo durante le vacanze scolastiche.

  • Partenze della visita Dietro le Quinte: Gli orari delle partenze sono alle h 10.30/11.00/11.30/12.30/14.00/14.30/15.00/15.30
  • Prezzi del Dietro Le Quinte: Il solo biglietto Dietro le Quinte costa 8 euro per gli adulti e 5 euro per i ragazzi (4-12 anni). C’è una tariffa speciale per famiglie con 4 o più partecipanti di 6 euro a testa. Mentre il biglietto dell’Acquario di Genova più Dietro le Quinte costa 34 euro per gli adulti e 23 euro per i ragazzi (4-12 anni).

Come prenotare il servizio navetta che porta gratuitamente all’Acquario di Genova

La navetta per l’Acquario è attiva fino al 10 marzo e collega Milano e Torino. Ecco cosa vi serve sapere per prenotarla:

  • Chi può utilizzarla: Il servizio è gratuito per i possessori del biglietto dell’acquario;
  • Orari delle navette per l’Acquario per Genova: Il servizio è attivo tutti i giorni fino al 10 marzo. In settimana con due corse mentre il sabato e la domenica ci sono sei corse in totale.
    • Bus da Milano per Genova Acquario: In settimana l’andata è alle 8.30 e il ritorno è alle h 16.00. Nel weekend invece ci sono quattro corse in più: h 9.15 e 10.15 per l’andata e h 17.00 e 18.00 per il ritorno.
    • Bus da Torino per Genova Acquario: In settimana l’andata è alle 8.30 e il ritorno è alle h 16.00. Nel weekend invece ci sono anche le corse alle h 9.30 e 10.30 per l’andata con ritorno anche alle h 17.00 e 18.00.
  • Da dove partono i bus per Genova: Da Milano la partenza è di fronte alla Stazione Centrale (dove c’è “la Mela”), mentre da Torino parte da Piazza Felice, di fronte alla Stazione Porta Nuova.
  • Prenotazione: Le navette vanno prenotate direttamente sul sito di Zani Viaggi ma il biglietto si può acquistare anche a bordo del bus;
  • Biglietti dell’Acquario: Per usufruire della navetta gratuita valgono anche i biglietti dell’acquario già acquistati in precedenza (anche tramite Esselunga, Coop e similari).
  • Quanto ci vuole a raggiungere l’Acquario di Genova: Il tempo di percorrenza è di circa due ore, senza soste intermedie.
Acquario di Genova con bambini le novità con gli acrobati
Acquario di Genova con bambini le novità con gli acrobati

Le performance artistiche Equilibri in Blu e Sponge Bob all’Acquario

Equilibri in Blu sono performance realizzate da bravissimi artisti circensi della compagnia Sarabanda visibili fino al 31 marzo in quattro diverse sale dell’Acquario di Genova. Gli spettacoli si svolgono ogni giorno nella Sala degli Squali, nel Padiglione della Biodiversità, nel Padiglione dei Cetacei e nella Sala dei Cetacei. Chiedete all’ingresso gli orari degli show per essere certi di non perderli!

L’incontro con Sponge Bob invece avviene tutti i giorni dalle 11.00 alle 18.00 senza prenotazione e oltre alla foto ricordo di rito i bambini possono partecipare ai laboratori sul mondo degli invertebrati della durata di mezz’ora circa.

Per maggiori informazioni sulla visita Dietro Le Quinte e sulle novità potete controllare il sito ufficiale dell’Acquario di Genova che ringraziamo per il supporto. Se invece vi è piaciuto questo post condividetelo e seguiteci su Facebook e Instagram per saperne di più sul nostri viaggi a Genova e non solo.

Lascia un commento