Dolci altoatesini da non perdere in Alto Adige

Dopo aver parlato dei piatti tipici dell’Alto Adige oggi si replica con un’altra dose di bontà (e calorie). Il focus stavolta è sui dolci altoatesini. Perché chi l’ha detto che da mangiare in Sud Tirolo ci sono solo i Canederli?

Ebbene – bontà dei degli Knödel a parte – dovete sapere che la cucina altoatesina tradizionale sa regalare anche ottime delizie dolci.

Quindi iniziamo con una sinfonia di burro, zucchero, marmellata e farina. Giusto per non dimenticare che oltre alla bellezza delle montagne una vacanza da queste parti può regalare anche molte soddisfazioni gastronomiche.

Non preoccupatevi però perché con i trekking in quota si smaltisce tutto! 😉

RICETTE DELL’ALTO ADIGE DOLCI E SALATE: se siete appassionati di cucina il libro che fa per voi è “La mia cucina altoatesina” di Stefano Cavada, chef, youtuber e food influencer. Non potete non conoscerlo e, una volta conosciuto, impossibile non seguirlo anche sui social, dove pubblica le sue ricette altoatesine dolci e salate corredate da bellissime fotografie. Lo trovate seguendo il link.

Dolci altoatesini tipici

Dolci altoatesini da non perdere in Sudtirolo

Ecco qui di seguito un elenco di dolci tirolesi da assaggiare assolutamente durante la vostra vacanza. Li troverete nei rifugi, nelle pasticcerie, nelle panetterie, nei ristoranti e anche… nelle bancarelle dei mercati natalizi!

Per ciascuno di questi dolci trovate i dettagli poco sotto, oppure cliccate sul nome per saperne di più.

DOLCI DI NATALE IN ALTO ADIGE: uno dei periodi più suggestivi per visitare il Sud Tirolo è quello delle feste, quando si accendono le luci dei mercatini di Natale e nell’aria si spande il profumo di vin brulè e dolci. Proprio sulle bancarelle è facile trovare – e assaggiare – alcuni dei dolci tipici natalizi altoatesini. Oltre allo strudel, che normalmente viene vendute in confezione “da portare a casa”, altre specialità che si sposano bene con con una bevanda fumante sono gli Strauben e lo Zelten. Non fateveli sfuggire, per saperne di più sulla loro storia continuate a leggere!

Strudel di mele, il dolce tirolese per eccellenza

Lo Strudel di mele è da sempre uno dei dolci tirolesi più amati. Gli ingredienti sono semplicissimi e, in teoria, replicabili con facilità ovunque nel mondo ma il sapore dello strudel di mele originale dell’Alto Adige è – chissà perché – inimitabile.

Una curiosità: tra i segreti della sua perfetta riuscita pare esserci l’aggiunta dell’aceto di vino all’impasto e il rum nella farcitura. Se però volete saperne di più dovete per forza andare a mangiarlo in loco! 😉

Knödel di albicocche, i canederli dolci dell’Alto Adige

No, non avete sbagliato a leggere, ho davvero scritto canederli! Perché tra i dolci dell’Alto Adige ci sono anche loro, stavolta in versione zuccherosa.

Si tratta di gnocchi a base di farina e patate e ripieni di albicocche. I canederli dolci vengono lessati, proprio come i loro omonimi salati, e poi passati nel pangrattato dorato nel burro e cannella. Infine sono conditi con burro fuso, salsa di fragole o di vaniglia. Una curiosità su questi dolci tipici dell’Alto Adige: al posto delle albicocche si possono utilizzare anche le prugne.

kaiserschmarren
kaiserschmarren

Kaiserschmarren, la frittata dolce altoatesina dell’Imperatore

Il nome incute un po’ di timore – dopo tutto kaiser significa imperatore! – ma in verità la Kaiserschmarren è una sorta di frittata dolce a straccetti da assaggiare in Alto Adige assolutamente. Pare che la sua origine si debba far risalire all’Imperatore Francesco Giuseppe, che chiese al cuoco di corte di realizzare un dolce sostanzioso come un pasto!

La delizia più deliziosa è però gustare questo dolce altoatesino ancora caldo, accompagnato con confettura di mirtilli rossi seduti al tavolo del rifugio dopo un trekking.

Kniekuchel o Kniekiechl, le frittelle dolci altoatesine

Le Kniekuchel o Kniekiechl sono le frittelle altoatesine. Sono di forma rotonda, con i bordi alti e il centro sottile, si servono spolverati con zucchero a velo e confettura al centro.

Ovviamente una tira l’altra e sono delle piccole bombe caloriche perfette per una colazione sostanziosa prima di un trekking.

Buchteln, i krapfen dell’Alto Adige

I Buchteln sono dei dolci tipici tirolesi di pasta lievitata ripieni di marmellata. Assomigliano un pochino al krapfen anche se, al contrario di questi ultimi, vengono cotti in una pirofila come fossero un’unica torta e poi separati.

Questi dolci di ritrovano anche in altre parti d’Europa – in Austria in particolare – anche se i Buchteln altoatesini originali sono ripieni di marmellata di albicocche.

Buchteln altoatesini

Schwarzplententorte, la torta di grano saraceno sudtirolese

Un altro dei dolci tradizionali altoatesini da provare in Alto Adige assolutamente è la Schwarzplententorte. La traduzione di questa specialità è “torta di grano saraceno“, ma nell’impasto ci troverete anche latte e nocciole (o mandorle) tritate. Il tutto arricchito da una buona dose di marmellata di frutti di bosco che rende ancora più deliziosa questa specialità.

Una curiosità: questa è una torta altoatesina che possono mangiare anche i celiaci!

Strauben, il dolce natalizio che si mangia ai mercatini natalizi in Alto Adige

Lo Strauben – in italiano Straboli – sono dolci fritti tipici dell’Alto Adige ma anche della Baviera, del Tirolo Austriaco e del Trentino.

Si tratta di uno dei dolci natalizi dell’Alto Adige che si trovano facilmente sulle bancarelle dei mercatini natalizi. L’impasto degli Strauben è formato da farina, burro, latte, grappa, uova e olio. Il tutto viene fritto, formando una sorta di vermicelli arrotolati, poi servito su un piatto, spolverato di zucchero a velo e accompagnato da marmellata di mirtilli.

Strauben dell’Alto Adige

Zelten, il pane dolce natalizio altoatesino

Lo Zelten è proprio uno dei dolci di Natale dell’Alto Adige. Si tratta di un dolce a base di frutta secca, canditi e noci normalmente preparato durante le feste. Fa parte dei Pani Dolci ed è una testimonianza di quella cucina povera che era tipica delle zone di montagna dove, per celebrare le festività, l’impasto del pane veniva arricchito da ingredienti dolci come l’uvetta, le noci, i fichi secchi, le mandorle e i pinoli.

Una curiosità: la ricetta dello Strauben originale altoatesino varia non solo da zona a zona ma anche da famiglia a famiglia!

Osterzopf, il dolce di Pasqua dell’Alto Adige

L’ultimo specialità altoatesina che vi raccontiamo è l’Osterzopf (o Hefezopf). Questa treccia è il tradizionale dolce di Pasqua dell’Alto Adige che si prepara in famiglia.

È un impasto soffice e lievitato, aromatizzo al rum (o alla grappa!) ma con poco zucchero. Viene reso ancora più speciale aggiungendo i semi di un baccello di vaniglia e la scorza di limone e si decora con la granella di zucchero. Questa treccia di pane dolce è l’ideale per la colazione di Pasqua, da accompagnare alla marmellata e al delizioso burro altoatesino

Una curiosità: l’origine dell’Osterzopf sembra essere legata al culto dei defunti. Pare infatti che in passato gli uomini venissero sepolti insieme alla treccia delle loro mogli. Questa tradizione si modificò con il passare degli anni e i capelli vennero sostituiti con una treccia di pane dolce.

La carrellata dei tipici dolci altoatesini termina qui ma se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirci su Facebook, Instagram o YouTube perché amiamo molto l’Alto Adige e ci torniamo appena possibile. Se invece volete organizzare un viaggio controllate il sito ufficiale dell’Ufficio del Turismo.

Lascia un commento