Grand Canyon - affittare un camper negli Stati Uniti

Dormire in camper nei camping degli Stati Uniti

Iniziamo a dire che, se deciderete di fare un viaggio on the road in camper negli Stati Uniti non dormirete in camping. No. Se mai soggiornerete in un campground. Questo è infatti il modo in cui gli americani chiamano i campeggi e siccome imparare la terminologia è la prima regola per un on the road in RV in America, iniziamo subito! 😉

Chiarito questo punto passiamo alle domande pratiche : come sono i campeggi degli Stati Uniti?

In verità non c’è una sola risposta perché i campground americani sono moltissimi e diversi, per standard e prezzi. Qui sotto trovate una panoramica con tutti i consigli per scegliere quelli giusti durante il vostro viaggio in camper negli Stati Uniti.

  1. Camping in America: tipologie
  2. I campground di KOA
  3. Campeggi nei Parchi Nazionali Americani
  4. Campground privati a gestione famigliare
  5. Campeggi gratuiti negli Stati Uniti
  6. Aree di sosta a pagamento
  7. Overnight ovvero sosta libera negli Stati Uniti
Animali nei parchi USA - scoiattoli al Grand Canyon
Animali nei parchi USA – scoiattoli al Grand Canyon

1) I camping degli Stati Uniti: standard e tipologie da scegliere

Di campeggi negli Stati Uniti ne troverete tanti con standard di servizio veramente diversi. Molti campeggi americani hanno servizi basici, per non dire inesistenti, altri, invece, sono dei veri e propri hotel a 5 stelle con piscine, aree gioco, vasche idromassaggio, playground e animazione, talmente grandi che senza la mappa è impossibile trovare la propria piazzola.

Il prezzo dei campground americani è variabile ma i camping più lussuosi non costano poco, anzi! Certo, dovete tenere presente che avrete a disposizione tutti i servizi necessari ma sicuramente incideranno sul costo del vostro viaggio in camper in America. Innanzitutto ecco alcuni siti utili per trovare informazioni sui campeggi degli Stati Uniti:

  • www.camping-usa.com
  • www.koa.com: i più famosi campeggi americana, sono praticament eun mito per chi sogna un viaggio in camper negli Stati Uniti
  • www.reserveamerica.com: sito per le prenotazioni dei campeggi

Vediamo poi di fare qualche precisazione in merito ai campeggi dove dormire negli Stati Uniti.

2) I camping KOA: i campeggi più belli in America

I KOA sono i campeggi americani più belli dove siamo stati. Sono davvero dei 5 stelle e costano come tali, con tanto di strade pavimentate e clubhouse. Non avrete problemi a trovare ogni genere di servizio, tutto è molto efficiente e ovviamente ci sono allacciamenti completi (acqua, corrente e scarico). Si possono fare le prenotazioni direttamente dal sito che raggruppa tutti i campground KOA e disdirle nel caso in cui il vostro viaggio vi imponga dei cambi di programma. Il sito è davvero molto efficiente e troverete sempre qualcuno ad accogliervi, super professionale e gentile.

Vi consigliamo di provarne almeno una tappa in uno di questi campeggi degli Stati Uniti perché vivere l’esperienza in un KOA, con i vostri vicini americani che grigliano l’inverosimile sui barbecue super attrezzati è unica. Tenete presenti che per gli americani è normale piazzare il loro RV in un KOA e rimanerci per settimane, per loro è quella la vacanza!

Stati Uniti in camper a Fort Laramie - noleggiare un camper in America
Stati Uniti in camper a Fort Laramie – affittare un camper in USA

3) Campeggi dentro ai Parchi Nazionali Americani: i camping americani più spettacolari

I campeggi dei parchi nazionali in USA ono spesso spartani e con pochi posti ma sono nelle location più belle, proprio all’interno dei parchi. Spesso per questi campeggi americani vale la regola “first come first serve” il che significa che se volete trovare posto dovete arrivare al mattino presto, ovviamente in alta stagione. Alcuni, non tutti, permettono di prenotare in anticipo ma anche in questo caso in alta stagione dovrete farlo per tempo. Normalmente non ci sono allacciamenti in piazzola o se ci sono sono parziali, di solito però nei parchi c’è la possibilità di caricare/scaricare.

Cercate di prenotarli perché dormire nei parchi nazionali americani più belli è unico e soprattutto vi farà risparmiare tempo, chilometri e benzina rispetto al dormire fuori (i parchi nazionali sono enormi e i chilometri e la benzina incidono parecchio in un viaggio in camper negli Stati Uniti). Inoltre dormendo nei Parchi Nazionali potreste avere la fortuna di avvistare animali che, altrimenti, vi sarà impossibile vedere.

4) Gli altri campground privati in USA

Poi ci sono “gli altri” campground, camping spesso piccolini gestiti da privati o da società con servizi basici ma comunque funzionali, spesso non troppo lontani dalle mete più gettonate anche se, ovviamente, non nella migliore posizione. Costano molto meno dei KOA ma sono ben attrezzati per la sosta, con allacciamenti basici o, a volte, completi. Spesso hanno la piscina a disposizione – gli americani su questo ci tengono – e un mini shop con lo stretto necessario (tipo l’occorrente per grigliare), sono tranquilli e si sta bene.

Abbiamo trovato alcuni di questi campeggi anche in città – ad esempio a Denver e Fargo – alcuni americani ci vivono proprio e sono comunque una buona soluzione anche per contenere il budget.

5) Campeggi gratuiti in America

Ebbene sì, durante il nostro viaggio in camper negli Stati Uniti ci è capitato anche questo. Un campground gratuito sulla strada per la Monument Valley. Il campeggio era attrezzato con bagni a disposizione degli ospiti, lavelli e piazzole segnalate, senza allacciamenti ma in una posizione meravigliosa in mezzo alla natura. L’abbiamo trovato grazie ai siti/app che vi segnaliamo:

  • www.overnightrvparking.com: sito per trovate tutte le aree sosta (non campeggi) dove si può sostare per una notte in tutti gli Stati Uniti
  • RV Parky: è una app, per utilizzarla è necessario avere connessione internet ma si possono vedere le aree di sosta

6) Aree di sosta a pagamento in America

Troverete poi anche delle aree di sosta a pagamento, talvolta vicine a parchi nazionali, che vi permetteranno di sostare spendendo poco ma praticamente senza servizi. Tutto viene fatto “self managed”: si arriva, si piazza il camper, si lasciano i soldi nella casella dentro una busta appositamente fornita e si riparte al mattino. Non sono costose ma non ci sono servizi, se non la possibilità di dormire senza essere disturbati o svegliati dalla polizia. Non ve le consigliamo a meno che non arriviate la sera ripartendo poi al mattino.

7) Overnight ovvero le aree di sosta gratuite

Un’altra possibilità per dormire in camper in America è stare fuori dai campeggi, fermandosi in sosta libera. Qui vi anticipiamo che non sempre è possibile fermarsi nelle aree di sosta libere degli Stati Uniti per dormire, anzi, in molti stati americani è proibito. Visto però che questo è un tema molto ampio a cui abbiamo dedicato un intero post se volete approfondire seguite il link così da saperne di più.

I nostri consigli su come scegliere i campeggi durante una vacanza in camper negli Stati Uniti terminano qui. Se vi è stato utile questo articolo condividetelo e lasciateci un like sulla nostra pagina Facebook, per noi è davvero importante! 😉 Se invece volete saperne di più sul noleggiare un camper negli Stati Uniti seguite il link. Buon viaggio!

Roberto

Roberto

Geek con la passione per le persone. Quando non programmo, viaggio nel mondo o per il web. Volevo fare l'architetto poi sono diventato ingegnere. Ma mi è rimasto l'amore per tutto ciò che è bello oltre che tecnologico e così ho fondato una start-up. #Geek #Dad #NBAaddicted #Startupper