Dove dormire a Trapani: il B&B Bel Veliero

Oggi parliamo Trapani con un consiglio su dove dormire in città. Lo so, Trapani è una città che molti scelgono per partire da lì e raggiungere qualche altra meta, noi invece vi invitiamo non solo a vederla ma anche a rimanerci qualche giorno. Perché Trapani vale una visita con calma, nonostante vicinissime alla città ci siano località più famose che in tanti scelgono per trascorrere una vacanza in Sicilia, come ad esempio San Vito lo Capo o le isole Egadi.

Eppure secondo noi la città merita molto di più che una toccata e fuga! Per questo vi consigliamo di dormire a Trapani, dedicando alla scoperta della città almeno duo giorni. Ma prima di parlarvi di cosa vedere vi raccontiamo del nostro B&B a Trapani: Il Belveliero. Questa struttura si trova proprio davanti al porto, in un antico palazzo dai soffitti alti ed è proteso verso il mare: al mattino ci si sveglia col rumore delle onde e la sera ci si addormenta guardando le luci delle navi che sono ormeggiate proprio lì di fronte. Allo stesso tempo però questo B&B si trova a pochi metri dal centro storico della città ed è una base perfetta per scoprirla, rigorosamente a piedi, dimenticandosi l’auto parcheggiata vicino alle barche del porto.

[cml_media_alt id='10687']B&B Belveliero - Trapani - I traghetti[/cml_media_alt]
B&B Belveliero – Trapani – I traghetti verso le isole
[cml_media_alt id='10695']Trapani - Centro storico[/cml_media_alt]
Trapani – Centro storico
Perché Trapani è davvero tutta da scoprire e Giovanni, il proprietario del B&B Belveliero, ci ha aiutati a conoscere la città, consigliandoci dove mangiare e cosa vedere. Se quindi state cercando un hotel per dormire a Trapani noi vi suggeriamo questo B&B e come al solito qui sotto trovate qualche informazione in più.

Dove dormire a Trapani: B&B Belveliero

Informazioni utili su questo B&B di Trapani

Il B&B Belveliero ha cinque camere, tra cui anche due comunicanti utili per chi ha i bimbi “piccoli ma non troppo”: la nostra stanza era una tripla vista mare, ampia e pulita, con, guarda caso, un modellino di veliero che ha interessato molto il piccoletto. La colazione viene servita in una delle stanze della struttura anche sono in corso i lavoro per costruire una sala apposita proprio al piano terra dell’edificio che funzionerà anche da bar e spazio per le degustazioni.

[cml_media_alt id='10690']B&B Belveliero - Trapani - La colazione[/cml_media_alt]
B&B Belveliero – Trapani – La colazione
[cml_media_alt id='10689']B&B Belveliero - Trapani - La colazione[/cml_media_alt]
B&B Belveliero – Trapani – La colazione
In zona non abbiamo mai avuto problemi per il parcheggio ma per visitare la città si va a piedi, visto che in pochi minuti si raggiunge la zona pedonale. Infine vi segnalo che proprietari gestiscono anche una seconda struttura, chiamata Gran Veliero, che dispone anche di mini appartamenti con cucina. Noi abbiamo avuto modo di collaborare con il B&B Belveliero durante il nostro viaggio in Sicilia, per tutte le informazioni vi segnaliamo il sito ufficiale della struttura mentre se cliccate sul nome della struttura potete verificare direttamente le recensioni e i prezzi.

[cml_media_alt id='10692']B&B Belveliero - Trapani - Il modellino del veniero nella nostra camera[/cml_media_alt]
B&B Belveliero – Trapani – Il modellino del veniero nella nostra camera
[cml_media_alt id='10691']B&B Belveliero - Trapani - La vista sul mare[/cml_media_alt]
B&B Belveliero – Trapani – La vista sul mare
[cml_media_alt id='10686']B&B Belveliero - Trapani - Il panorama dalla camera[/cml_media_alt]
B&B Belveliero – Trapani – Il panorama dalla camera

Perché ci è piaciuto il B&B: in breve

  • La posizione comoda per visitare la città senza prendere la macchina
  • La vista sul mare e sul porto
  • Le colazioni coi prodotti locali

Cosa vedere a Trapani

La città di Trapani viene spesso trascurata e invece secondo noi è un vero peccato perché, all’interno del suo centro storico pedonale, nasconde veri e propri gioielli come la Chiesa dei Gesuiti e la Chiesa del Purgatorio. Ma questo può accadere in un’isola come la Sicilia dove c’è veramente tantissimo da visitare e il tempo, purtroppo, è sempre troppo poco. Se deciderete di visitare Trapani il nostro consiglio è di rimanere in città almeno due giorni e non mancare:

  • La Cattedrale di San Lorenzo dalla facciata Barocca.
  • La Chiesa del Purgatorio dove sono conservati i Misteri di Trapani, ovvero delle statue lignee che vengono portate in processione a Pasqua. Quando ci siamo stati noi mancavano pochi giorni alla processione e le statue erano “a farsi belle”, con pazienti restauratori che le stavano risistemando.
  • La Chiesa dei Gesuiti con i suoi bellissimi “marmi mischi” (chiamati così per i loro intarsi colorati) e la preziosa sagrestia lignea.
  • Una passeggiata sulle Mura di Tramontana al tramonto

[cml_media_alt id='10697']Trapani - La chiesa dei Gesuiti[/cml_media_alt]
Trapani – La chiesa dei Gesuiti
[cml_media_alt id='10698']Trapani - La passeggiata lungo le Mura di Tramontana[/cml_media_alt]
Trapani – La passeggiata lungo le Mura di Tramontana
[cml_media_alt id='10661']Itinerario in auto in Sicilia - Tramonto sulle Saline di Marsala[/cml_media_alt]
Tramonto sulle Saline di Marsala
Appena fuori città poi non mancate una visita alla Salina Calcara, un angolo di Sicilia molto suggestivo, e alle Saline di Nubia, con gli spettacolari mulini a vento, e la piccola Erice, con i suoi vicoli stretti e le chiese medievali. Poco lontano da Trapani c’è poi Marsala, altra bella cittadina tutta da scoprire che dista solo mezz’ora di auto, e l’antica Mozia.

Se invece vi servono maggiori informazioni per un itinerario in Sicilia potete leggere il post che abbiamo scritto sulla base della nostra esperienza mentre qui trovate qualche informazione in più sui ristoranti e le specialità gastronomiche dell’isola. Infine qui sotto trovate il video dedicato alla città di Trapani.

Lascia un commento