Dunottar Castle in Scozia: il mio posto felice

Questo è il Dunottar Castle in Scozia e questo castello è il mio posto felice. Quello dove mi rifugio quando il mondo sembra andare alla rovescia e tutto sembra volermi crollare addosso. E questa immagine è stata per molto tempo il desk-top del mio PC, ogni mattina la guardavo prima di iniziare la mia giornata, sorridevo e sognavo un po’.

Ci siete mai stati?

Oggi ve ne parlo perché, se avete in mente un itinerario in Scozia, questo è un posto da non mancare assolutamente. Tenendo le dita incrociate per l’arrivo del sole!

[cml_media_alt id='15534']Dunottar Castle da vedere in Scozia[/cml_media_alt]
Dunottar Castle da vedere in Scozia

Visita al Dunottar Castle: la mia esperienza

Questo luogo, che pare essere appena uscito da una fiaba, l’ho conosciuto durante un viaggio on the road in Scozia, quando ero più giovane e viaggiavo con tanti sogni nel cassetto ma nessuna idea su come sarei stata dieci anni dopo. Ed ora eccomi qui, ad una decade di distanza, molto meno giovane, madre di un bimbo (quasi sempre) adorabile e moglie di un uomo (quasi sempre) perfetto, ma quel luogo felice è ancora con me.

Ho incontrato il Dunottar Castle in una giornata di sole, tanto rara in Scozia, e quando è apparso, quasi dal nulla, mentre camminavamo su un sentiero lungo la scogliera, con da un lato il verde dei campi e dall’altro il blu del mare, per un attimo non mi è sembrato vero. Un monte sospeso tra i flutti contro il cielo azzurro. Abbiamo indugiato a lungo nello scattare fotografie per continuare a guardarlo estasiati: il castello sembrava sospeso nel tempo, magicamente apparso dalle onde.

Poi l’abbiamo finalmente raggiunto.

Eravamo partiti presto da Edimburgo, era mattina e c’erano pochissimi turisti, così abbiamo avuto il castello di Dunottar tutto per noi per un po’. Ricordo ancora la meravigliosa sensazione di stare sdraiati sull’erba soffice in quel luogo denso di storia, con il sottofondo dello stridio dei gabbiani e dell’infrangersi delle onde sugli scogli.

Poi la magia è finita: sono arrivati altri viaggiatori e se n’è andato il sole. Abbiamo lasciato il Dunottar Castle e ci siamo rimessi in macchina per continuare ad il nostro viaggio in Scozia, ma quel castello l’ho portato a casa con me nel mio cuore. Quando solo triste lo richiamo alla mente e so che è lì, che mi seguirà ovunque io mi trovi.

Un po’ come il Castello errante di Howl.

Mentre scrivo queste righe una vocetta fastidiosa mi chiede se condividendo il mio posto felice con altri io non rischi di perderlo. La zittisco perché sono sicura che non sarà così. Sono sicura che questo magico castello accoglierà anche voi se ne avrete bisogno, vi proteggerà e vi regalerà pensieri felici. Perché l’amore e la condivisione moltiplicano e non tolgono.

E allora eccolo, per voi. Uno dei luoghi da vedere in Scozia: il Dunottar Castle.

[cml_media_alt id='15532']Cosa vedere in Scozia - Dunottar Castle[/cml_media_alt]
Cosa vedere in Scozia – Dunottar Castle

Dunottar Castle: storia, leggende e curiosità della Scozia

Il castello di Dunnottar si trova vicino a Stonehaven sulla costa orientale della Scozia, collegato alla terra ferma soltanto da uno stretto istmo che taglia in due il Mare nel Nord. I primi accenni alla sua esistenza si anno intorno alla fine del 600, quando si parla di assedi e battaglie che avvennero nella fortezza con il coinvolgimento dei vichinghi. A partire dal XII secolo però il Dunottar Castle iniziò a comparire negli scritti dell’epoca e noi possiamo conoscerne la sua storia che ha segnato parentesi importanti in quella del paese.

Qui nel 1297 il celebre William Wallace imprigionò un gruppo di soldati inglesi, chiudendoli in una cappella e dandogli poi fuoco. E sempre qui, ne 1652, si svolse un altro episodio importante della storia inglese: il Castello di Dunottar era rimasto l’unico baluardo contro l’avanzata inslese e Oliver Cromwell, deciso a conquistarlo, iniziò a bombardarlo. La leggenda narra però che i soldati inglesi non trovarono nel castello ciò che stavano cercando, ovvero le carte private di Carlo II e i suoi gioielli, misteriosamente scomparsi prima della conquista.

Il Castello conteso e bellissimo, ha ispirato leggende e storie e è stato il set cinematografico nell’Amleto di Zeffirelli (quello con Mel Gibson).

[cml_media_alt id='15537']la passeggiata dal Dunottar Castle - in Scozia[/cml_media_alt]
la passeggiata dal Dunottar Castle – in Scozia

Cosa vedere al Dunottar Castle

L’unica via d’accesso alla fortezza è dalla terra ferma, con uno stretto sentiero scavato lungo la roccia a picco sul Mare del Nord. Le rovine degli edifici permettono ancora oggi di immaginare le dimensioni del Castello di Dunottar e fanno comprendere come, in realtà, più che di una singola roccaforte Dunottar Castle fosse una sorta di cittadella fortificata.

Le rovine della Cappella in cui Wallace arse vivi i soldati inglesi sono ancora chiaramente riconoscibili e visitabili e il panorama che si può ammirare dal Castello di Dunottar è meraviglioso.

Dunottar Castle: come arrivare da Edimburgo

Noi siamo arrivati al Dunottar Castle da Edimburgo in macchina e poi ci siamo spostati nella vicina Aberdeen. Da Edimburgo al Castello di Dunottar ci vogliono circa 2 ore in automobile. In generale la macchina è il mezzo migliore per un on the road in Scozia ma in alternativa si può raggiungere il Dunottar Castle da Edimburgo anche con il bus o il treno.

Nei pressi di questo castello scozzese c’è un parcheggio ma un’alternativa è arrivare al Dunottar Castle da Stonehaven a piedi, con una bella passeggiata panoramica che vi permetterà di scattare molte fotografie. Da Market Square di Stonehaven al Dunottar Castle a piedi ci vuole circa mezz’ora e il piccolo villaggio di pescatori merita la visita. Tra l’altro questa può essere anche una delle cose da fare vicino al Dunottar Castle terminata la visita del castello.

“Howl, perdonami se sono così tarda. E tu che hai aspettato per tutto il tempo.” 
(Sophie – cit. da Il Castello Errante di Howl)

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer