Il nostro viaggio in camper in USA - In camper nella Monument Valley

Il nostro viaggio in USA: in camper e a metà strada

Sottovoce e con un wifi saltellante siamo arrivati a metà del nostro viaggio in USA. Ora siamo in camper in Colorado.
Quando mi sono resa conto che avevamo “scollinato” la metà ho pensato: “Oddio, sta già finendo? Non sono pronta…” con malinconia annessa.
Quando arrivo alla metà di un viaggio io mi sento sempre così… Strana. Potrei dire malinconica, ma non so se rende l’idea.

Per me la metà di un viaggio è come il giro di boa, non hai più l’orizzonte infinito davanti ma devi voltare la prua della barca e tornare verso riva.
È una sensazione particolare: so che mi aspettano ancora tante scoperte ma in qualche modo so anche che una gran parte del sogno è alle mie spalle. E non tornerà.

Il nostro viaggio in camper in USA - Nella Monument Valley
Il nostro viaggio in camper in USA – Nella Monument Valley
Il nostro viaggio in camper in USA - Il nostro primo tramonto in Camper negli USA
Il nostro viaggio in camper in USA – Il nostro primo tramonto in Camper negli USA
Il nostro viaggio in camper in USA - La Monument Valley
Il nostro viaggio in camper in USA – La Monument Valley
Così ho pensato di fermare un po’ di questi pensieri, per tenerli con me e rallentare il tempo di questo viaggio che ci sta regalando talmente tante emozioni da faticare a incastrare tutte nei ricordi.

Sono passati 35 giorni dalla nostra partenza, anche se a noi pare di essere partiti ieri.
Ci guardiamo indietro e ci sembrano ancora incredibili le mille cose fatte e i posti visti: Los Angeles, San Francisco, la California, Las Vegas… Il nostro sogno di un viaggio in USA coast to coast è diventato realtà e lo stiamo realizzando forse solo adesso.

Da 10 giorni stiamo viaggiando in camper da Las Vegas a New York, una delle esperienze più incredibili e allo stesso tempo più sfidanti che abbiamo mai fatto tutti e tre insieme.
Un camper non è una casa, implica una condivisione estrema di spazi e pensieri, tanto che a volte, quando parte il milionesimo “maaammaaaa” a pochi centimetri dal mio orecchio e magari ci sono 45 gradi mi chiedo se non sia possibile mettere una tenda fuori. Poi realizzo che “fuori” c’è probabilmente un leone di montagna (o un coyote o… un orso!) e “ritorno in me”!

Il nostro viaggio in camper in USA - Dispersed Camping in USA
Il nostro viaggio in camper in USA – Dispersed Camping in USA
Il nostro viaggio in camper in USA - Un driver un po' provato...
Il nostro viaggio in camper in USA – Un driver un po’ provato…
Il nostro viaggio in camper in USA - Horseshoe bend
Il nostro viaggio in camper in USA – Horseshoe bend
Poi viaggiare in camper impone di prestare attenzione a tutto, non solo da parte di chi guida ma anche da parte degli altri: non sprecare l’acqua, chiudere ogni sportello, sistemare ciò che potrebbe cadere durante il percorso, cucinare, gestire i rifornimenti e le scorte per i giorni di “dispersed camping“… Sono piccole cose ma sono fondamentali per non “rovinarsi il viaggio”.

Ma viaggiare in camper in USA è anche un’esperienza che ti toglie il fiato. Quando al mattino ti svegli nella foresta, tra scoiattoli e cervi, o quando la notte guardi il cielo e ti stupisci di quante stelle ci siano.
E poi il silenzio e il buio. Credo di non aver più visto un buio così dai tempi del Botswana ed è una sensazione indescrivibile, un ritorno alle origini che mi risuona dentro. E poi viaggiare in camper significa anche la possibilità di cambiare idea anche all’ultimo minuto senza ansie né problemi. Noi ad esempio abbiamo stravolto il nostro itinerario e ne stiamo creando uno nuovo, decidendo giorno per giorno.

Il nostro viaggio in camper in USA - La 163 una delle strade più panoramiche degli USA
Il nostro viaggio in camper in USA – La 163 una delle strade più panoramiche degli USA
Il nostro viaggio in camper in USA - Le montagne rosse che contornano il Bryce Canyon
Il nostro viaggio in camper in USA – Le montagne rosse intorno al Bryce Canyon
Il nostro viaggio in camper in USA - Le montagne rosa al tramonto nel campeggio di Lake Powell
Il nostro viaggio in camper in USA – Le montagne rosa al tramonto nel campeggio di Lake Powell
In questo turbine di novità il tempo è volato veloce e so che questa esperienza in qualche modo ci cambierà. Ne sono convinta.
No, non va sempre tutto bene, anzi, ci sono stati skleri, timori e cose da incastrare. Ci sono stati imprevisti ed errori. C’è stato anche qualche “spavento di troppo” di cui magari vi parlerò poi, con calma.
E poi c’è da lavorare e senza il wifi come si fa?
Ma così è viaggiare. E anche la vita. Fatta di meravigliose sorprese e intoppi inaspettati, errori e colpi di fortuna. E noi siamo fortunati, stiamo vivendo il nostro sogno che si è trasformato in una fantastica realtà, nonostante gli imprevisti e le difficoltà. Quindi non mi resta che augurare buona strada a tutti voi, qualunque sia il vostro viaggio e il sogno che state cercando di realizzare!

Il nostro viaggio in camper in USA - Sulla strada per il BRyce Canyon
Il nostro viaggio in camper in USA – Sulla strada per il BRyce Canyon
Il nostro viaggio in camper in USA - Roberto al volante
Il nostro viaggio in camper in USA – Roberto al volante
Il nostro viaggio in camper in USA - Il cartello entrando in Utah
Il nostro viaggio in camper in USA – Il cartello entrando in Utah

Viaggiare in camper in USA: prime info

In tanti ci hanno chiesto maggiori informazioni per un viaggio in camper in USA. Al ritorno cercheremo di mettere in ordine i pensieri e creare qualche post utile ma per ora ecco un vademecum veloce:

  • Quanto costa noleggiare un camper in USA? Noi abbiamo pagato 140 dollari al giorno. Il nostro però è un noleggio a lasciare, quindi con un sovrapprezzo. Se volete questo è il sito da cui abbiamo noleggiato noi il camper: abbiamo utilizzato un broker, Rent.it che permette di comparare i prezzi di diversi noleggiatori. Con questo sito abbiamo un’affiliazione quindi se trovate qualche offerta e prenotate da lì vi ringraziamo! 😉
  • Dove si dorme in camper negli Stati Uniti? Noi abbiamo dormito quasi sempre in “dispersed camping” (o boondocking) che credo sia l’equivalente della “libera” in Italia. Si può fare ma bisogna prestare attenzione alle regole dei singoli stati/zone. In generale nella zona dei parchi noi abbiamo sempre chiesto ai ranger che ci hanno consigliato per il meglio.
  • Serve essere esperti camperisti per noleggiare un camper in USA? Noi siamo alla prima esperienza, io ero stata in camper da bambina qualche volta e da ragazza con gli amici. Per Roberto è la prima esperienza in assoluto. Ovviamente se siete già esperti camperisti è più facile, noi stiamo andando avanti a prove ed errori, ma si può fare! 🙂
  • È comodo il camper coi bambini? Il nostro camper è gigante! Ha due letti matrimoniali, un lettino piccolo e volendo si può usare anche un altro letto. I camper in USA sono molto più grossi di quelli che si vedono per le strade italiane, sono super accessoriati e nostro figlio lo adora!

Ora il nostro viaggio in USA continua, se vi va di seguirci ci trovate su Instagram, Facebook, Twitter e YouTube.

Francesca Taioli

Francesca Taioli

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. #traveller #mum #dreamer

  • L’angolo di me stessa

    Bello…mamma che bello!
    Noi partiamo un mese fra un po’: castelli della Loira, Normandia e svariate cosucce in giro…
    Guidi anche tu?

    • Un’altro dei nostri sogni! No, io non Guido perché ci siamo dimenticati di fare il secondo guidatore e Roby teme che in caso ci fermi la polizia possa essere un problema… 🙁