Visitare il Cairo durante un viaggio in Egitto

La notte l’avevo trascorsa a guardare le stelle dal finestrino di un vecchio autobus che attraversava il deserto, assopendomi ogni tanto e risvegliandomi ad ogni scossone. Poi finalmente era arrivata l’alba di quel viaggio in Egitto e la prima cosa che avevo visto, dopo chilometri di pietre e di asfalto, era stata il verde rigoglioso delle piante.

Si trattava del Nilo, il fiume sacro, che con le sue piene aveva permesso il fiorire di una civiltà antica e che ancora influenzava la vita ed il paesaggio dell’Egitto.

Il Cairo a quel punto era poco lontano e ancora oggi dopo tanti anni ricordo il mio ingresso in città mentre iniziava un nuovo giorno.
Era presto, prestissimo, eppure il Cairo pareva già essere pieno di vita e di attività: per le strade le auto si allargavano per sorpassare i lenti carretti trainati dagli animali e sui marciapiedi si vedevano le donne che bevevano tazze di tè in mezzo alle foglie di palma.
Stavo per incontrare la città che tutti studiano a scuola e che ogni bambino fantastica di vedere prima o poi, la culla del Popolo del Faraone, ancora oggi custode di meraviglie che fanno trattenere il fiato: le Piramidi, la Sfinge, le mummie del Museo Egizio
La mia emozione era pari solo alla curiosità ed osservavo la vita che scorreva oltre i vetri dell’autobus cercando di imprimermi nella mente ogni singolo dettaglio, ogni particolare che mi potesse aiutare a ricostruire quel puzzle che avevo nella testa, costruito grazie a decine di libri, documentari ed immagini visti in tanti anni.
Il Cairo si svegliava e io sorridevo, nonostante la notte in bianco, la stanchezza e le membra anchilosate, certa che fosse valsa la pena di arrivare fin lì, convinta che quella città fosse già un pochino “mia”, prima ancora di scendere dall’autobus, di calpestare le sue strade, di perdermi tra le sue vie piene di gente e profumi.
La città, ignara dei miei pensieri, iniziava la sua giornata e io vivevo finalmente un viaggio in Egitto iniziato tra i miei sogni di bambina …
Questo post partecipa alla mia iniziativa “Il foto-viaggiando del lunedì”, ovvero un modo per viaggiare ed emozionarsi tra i ricordi.
Se volete condividere un pezzo del vostro cammino e viaggiare un po’ insieme indicatemi il link al vostro post del lunedì oppure scrivetemi una mail e vi ospiterò qui.
Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer