Uno dei Crateri dell'Etna

Escursioni sull’Etna coi bambini: Crateri Silvestri o Crateri Sommitali?

La nostra gita sull’Etna coi bambini l’abbiamo organizzata in occasione di un tour della Sicilia in primavera, durante un viaggio che ci ha portati fino a Palermo passando per alcune delle città più belle del Barocco, come Siracusa, Noto e Ragusa. Da Catania, prima tappa del nostro viaggio in Trinacria, l’Etna era ben visibile e perfino udibile, visto che proprio durante il nostro soggiorno in città ‘a Muntagna – come viene chiamato il vulcano siciliano – ha deciso di dare l’ennesima prova della sua immensa potenza, con colonne di fumo e scoppi che hanno fatto spaventare alcuni turisti che si trovavano in cima e creato scompiglio ai voli in arrivo e partenza all’aeroporto di Fontanarossa.

Perché l’Etna è il vulcano attivo più alto d’Europa, protagonista indiscusso della storia della Sicilia che nel corso dei millenni ha modificato, talvolta stravolgendolo, il paesaggio circostante, arrivando a minacciare la popolazione e a condizionarne profondamente la vita.

Ma non lasciatevi spaventare: questo vulcano oltre che essere spettacolare è tenuto costantemente sotto controllo, tanto che ogni giorno sono moltissimi i visitatori che salgono fino al Rifugio Sapienza per vederlo da vicino e in moltissimi organizzano escursioni sull’Etna con bambini. In poche parole una tappa imperdibile di un viaggio in Sicilia, quindi qui sotto trovate quindi la nostra esperienza e anche qualche informazione per visitare l’Etna in famiglia.

Etna coi bambini con la neve
Etna coi bambini con la neve
L'Etna e i crateri Silvestri
L’Etna e i crateri Silvestri

Vedere l’Etna con i bambini: informazioni pratiche

L’Etna è una montagna alta più di 3.300 metri che domina il paesaggio della Sicilia Orientale, condizionando la vita degli abitanti della zona ma anche affascinando i visitatori che da sempre giungono da tutta l’Europa per ammirarla. Si tratta di un vulcano in attività e questo significa che la fattibilità di un’escursione sull’Etna può essere condizionata non solo dal maltempo ma anche dall’attività eruttiva del vulcano, se quindi siete interessati a salire in cima meglio telefonare in anticipo alla Funivia dell’Etna per essere certi di non avere problemi.

Informazioni per andare sull’Etna con bambini

La prima cosa da tenere presente per andare sull’Etna in famiglia è che si tratta di una montagna e questo deve condizionare sia l’abbigliamento che le precauzioni da prendere, in particolare se ci andate con bimbi piccoli. Qui sotto trovate qualche informazione per organizzare una gita sull’Etna con i bambini:

  • Il Rifugio Sapienza: Il Rifugio Sapienza è di fatto il punto di arrivo per i turisti che vogliono visitare l’Etna. Costruito sul versante meridionale dell’Etna nel comune di Nicolosi e più volte lambito dalle colate laviche è sempre rimasto in piedi ed è un pochino il simbolo della zona. Lì troverete la biglietteria della Funivia e anche un ampio parcheggio, nonché la possibilità di mangiare qualcosa e, volendo, di pernottare.
  • Altitudine dell’Etna: Dai 1.900 metri del Rifugio Sapienza salire sull’Etna significa arrivare ai 2.500 del Rifugio Etna dove c’è la stazione della funivia che porta ai Crateri Sommitali. Tenete quindi presente lo sbalzo di alche potrebbe farsi sentire in particolare per i bambini più piccoli e non dimenticate l’abbigliamento adeguato, incluse calzature adatte.
  • Il clima sull’Etna: L’altezza dell’Etna è più di 3.000 metri e questo significa che in cima troverete una temperatura ben diversa da quella della costa, in ogni stagione. Per dire noi ci siamo stati in primavera inoltrata e mentre ad Aci Trezza eravamo in maglia leggera una volta arrivati al Rifugio Sapienza abbiamo trovato la neve e indossato guanti, giacca e cappello di lana.
  • Mangiare sull’Etna: Sia nei pressi del Rifugio Sapienza che alla stazione più alta troverete ristoranti per poter mangiare qualcosa.
  • Escursioni coi bambini piccoli sull’Etna: Se salite all’Etna coi bambini evitate i passeggini che non sono utilizzabili né se scegliete di fermarvi ai Crateri Silvestri né se decidete di salire fino ai Crateri Sommitali.
  • Adventure Etna 7D: All’interno della Stazione di partenza della Funivia dell’Etna è stato allestito da qualche anno un cinema 7D dove poter assistere allo spettacolo “Etna Experience” della durata di circa 15 minuti a cui si assiste con speciali occhialini.
Etna coi bambini in gita
Etna coi bambini in gita

Gita sull’Etna con i bambini: i Crateri Silvestri e i Crateri Sommitali

La gita all’Etna coi bambini più semplice è sicuramente quella ai Crateri Silvestri. In questo caso rimarrete a un’altitudine di poco meno di 2.000 metri e lì potrete decidere se dirigervi verso il Cratere Superiore o Inferiore. Entrambi si sono formati in seguito all’eruzione del 1892 che durò 173 giorni e percorse circa 7 chilometri. Si tratta probabilmente dei crateri più noti dell’Etna perché si trovano nell’area del Rifugio Sapienza e della Funivia dell’Etna: la passeggiata è facile anche se si cammina sulla lava, il paesaggio lunare ed è possibile camminare intorno alla sommità del cratere.

Se invece desiderate arrivare fino ai 2.500 metri del Rifugio Etna salendo con la Funivia potrete scegliere se partecipare alle escursioni organizzate oppure pianificare in modo autonomo la visita. Se decidete di salire sull’Etna in modo indipendente una volta arrivati al Rifugio Sapienza dovrete acquistare i biglietti per la Funivia dell’Etna che porta fino alla stazione a 2.500 metri. Al momento dell’acquisto potrete decidere se percorrere a piedi i sentieri che portano ai Crateri Sommitali oppure comprare il pacchetto che prevede l’escursione in 4×4. La Funivia è aperta ogni giorno dalle 9.00, l’ultima salita è alle 16.15 (15.45 in inverno) e in caso di forte vento si può salire coi pulmini ma verificare bene le condizioni e la fattibilità coi bambini.

Escursioni guidate sull’Etna

Vi basterà fare una ricerca in Google o chiedere al vostro hotel per scoprire subito che ci sono diverse agenzie che organizzano escursioni guidate sull’Etna con i fuoristrada per visitare anche le zone circostanti. Molte partono dai comuni limitrofi come Nicolosi, Zafferana Etnea e Belpasso ma alcuni vi verranno a prendere direttamente al vostro hotel anche se alloggiate a Taormina e Catania. Il nostro hotel a Catania ad esempio aveva una convenzione proprio con una di queste agenzie e organizzava le escursioni ad un prezzo interessante per gli ospiti.

L'Etna visto dall'omonima via in centro a Catania
L’Etna visto dall’omonima via in centro a Catania
Itinerario in auto in Sicilia - La strada verso l'Etna
Itinerario in auto in Sicilia – La strada verso l’Etna che sfuffa

Cosa vedere vicino all’Etna coi bimbi

Se decidete di dormire vicino all’Etna con i bimbi per godervi la zona tenete presente che ci sono alcuni parchi avventura che potrete visitare:

  • Etna Green Park: Si tratta di un Parco Avventura che si trova a Pisano, in zona Zafferana Etnea.
  • Sicilia in Miniatura: Questo parco tematico si trova a Zafferana Etnea.
  • Etnaland: Un parco divertimenti con anche acqua park che si trova a Belpasso.

Per una pausa in zona noi vi consigliamo poi l’Azienda Agricola Oro d’Etna. Oltre al negozio, che si trova a Zafferana Etnea dove è possibile assistere a lezioni sull’apicoltura, in località Piano dell’Acqua si trova la tenuta “Il Parco” dove vengono organizzate anche visite guidate con degustazione. Ne abbiamo raccontato anche in questo articolo dedicato ai posti dove mangiar bene in Sicilia.

Se invece state pensando a un tour in Sicilia orientale per visitare l’Etna ma non solo vi segnaliamo due tappe molto vicine al grande vulcano che possono essere una bella idea in famiglia:

  • Catania: La città è splendida, sia per una vacanza culturale che per qualche giorno di mare. Se seguite il link trovate tutte le informazioni utili per la visita con i bambini e qui vi consigliamo anche l’hotel Dimora de Mauro dove siamo stati che, oltre a essere in centro, offre mini appartamenti veramente ben attrezzati per le famiglie.
  • Aci Trezza: Ve li ricordate i lupini dei Malavoglia? Ecco, Aci Trezza vi farà fare un salto nel passato oltre che visitare un angolo di Sicilia ricco di storia visto che qui si trovano i faraglioni che la leggenda lega al ciclope Polifemo. Qui potrete anche approfittarne per un po’ di mare.

Infine qui sotto trovate un breve video girato proprio ai Crateri Silvestri, se poi vi va di seguirci anche sul nostro canale YouTube trovate lì tutti i video che abbiamo realizzato durante il nostro viaggio in Sicilia con nostro figlio.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer