Europa-Park con bambini: attrazioni del parco di Rust

Oltre cento attrazioni, spettacoli, aree tematiche e un parco inaugurato nel 1975 per essere lo “show room” della famiglia Mack, di professione costruttori di attrazioni di luna park. Peccato che Europa-Park, così si chiama il parco divertimenti che si trova a Rust, in Germania, sia presto diventato il secondo parco divertimenti europeo, pluripremiato e visitato ogni anno da milioni di turisti.

Potevamo forse farcelo scappare durante il nostro viaggio nella regione del Baden-Württemberg?

No, ovviamente no. E così tra un trekking nella Foresta Nera e una visita di Friburgo ci siamo fermati anche a Europa-Park, vicino al confine con Francia e Svizzera. Si tratta di un parco divertimenti di quelli capaci di far girare la testa – soprattutto se amate le montagne russe – con attrazioni così innovative da ricevere, praticamente ogni anno, prestigiosi premi come il Golden Ticket Awards. E in effetti se da generazioni per lavoro produci giostre ci sta che le fai bene, quindi vuoi forse non realizzare attrazioni innovative per il tuo parco?

No, appunto. E infatti le attrazioni di Europa-Park lasciano a bocca aperta e sono il motivo per cui questo parco è tanto amato dai parks-addicted.

  1. Attrazioni più belle di Europa-Park
  2. Attrazioni di Europa-Park per bambini piccoli
  3. Aree tematiche di Europa-Park
  4. Europa-Park: affluenza
  5. Hotel di Europa-Park per bambini
  6. Costi di Europa-Park
  7. Come arrivare a Europa-Park a Rust
EuropaPark con i bambini le attrazioni

Europa-Park: attrazioni più belle e montagne russe da non perdere

Oggi il parco divertimenti di Rust contiene 15 aree tematizzate dedicate ai diversi paesi europei oltre a tre aree pensate per i bambini, con parchi gioco, attrazioni fiabesche e giostre. Le ambientazioni sono fantastiche: bistrot parigini, canali e terrazze bianche che ti fanno credere di essere davvero in Grecia.

Per questo la prima cosa che vi consiglio di fare è pianificare con cura la vostra visita a Europa-Park, soprattutto se non avete molto tempo perchè il parco è immenso e per vederlo tutto non bastano due giorni! Segnatevi quindi ciò che non volete perdere e partire da quello, qui sotto trovate la mia personalissima lista delle attrazioni più belle di Europa-Park che vi consiglio di non mancare:

  • Woodan Timburcoaster: montagne russe completamente in legno, che, durante la corsa, si intersecano con altri roller coaster;
  • Alpine Coaster Costiality: un roller coaster con VR esperience;
  • Voletarium: un flying theater che permette di sperimentare la sensazione di volare, assistendo a un film che porta attraverso l’Europa;
  • Arthur e il regno dei Minimei: speciali vagoni sospesi che ruotano su se stessi e permettono di volare attraverso un tracciato attraverso il mondo dei Minimei (oltre al roller coaster qui merita anche tutta l’attrazione, con ristorante a tema e giostre interne);
  • Poseidon: montagne russe acquatiche;
  • Swiss Bob Run: una discesa su bob a ruote, tra curve e sali-scendi;
  • Fjord Rafting: un percorso su gommoni nell’area della Scandinavia;
  • Whale Adventures Splash Tours: battaglia “bagnata” a bordo di barche durante un’avventura in mare aperto nei pressi dell’Isola del Vulcano;

La maggior parte di queste attrazioni sono “roller coaster” quindi con vari livelli di “brivido” e fruibili dai 6 anni e/o dai 120 centimetri di altezza. Se però con voi viaggiano dei bambini più piccoli oppure un pochino più impressionabili non temete, ci sono attrazioni pensate proprio per loro.

Le attrazioni di Europa-Park per i bambini piccoli

Tra le attrazioni di Europa-Park pensate per i bambini più piccoli ve ne segnalo alcune che sono piaciute a noi:

  • Grimm’s Enchanted Forest con la Dwarf City;
  • Ireland Childre’s World: un’intera zona adatta ai più piccoli con giostre di vario tipo;
  • Lada Autodrome: automobiline vintage guidate dai piccoli piloti;
  • Panorama Train Paddington Station: per fare il giro del parco;
  • Volo da Vinci: dedicata al genio di Leonardo;

Bellissimo – almeno per me – poi lo show sul ghiaccio “Paddington on ice” in cui si esibiscono pattinatori che sono fenomenali (ma portate una maglia che fa freddino!) e con i bimbi bella la parade. Ma in un parco come questo gran parte del divertimento sta anche nel girare per le diverse aree tematiche che sono veramente ben fatte.

Cosa vedere a Europa-Park: le aree tematiche più belle

Tra le aree tematiche che mi sono piaciute di più ci sono sicuramente Islanda, Grecia e Scandinavia, quest’ultima riaperta da poco dopo un incendio che l’ha vista coinvolta. Con tematizzazioni curate secondo me sono anche Francia e Spagna dove si mangia anche bene, anche se davvero c’è l’imbarazzo della scelta se volete mangiare nel parco.

Ovviamente se preferite evitare di mangiare ai ristoranti di Europa-Park potete portarvi il vostro pranzo al sacco, ma questo a mio parere è uno dei pochi casi in cui può valere la pena assaggiare la cucina del parco visto che anch’essa è tematizzata.

Europa Park attrazioni bagnate

Quando visitare Europa-Park in famiglia: affluenza

Tutti ci dicevano che in estate – soprattutto in luglio, periodo di vacanze scolastiche per i tedeschi – ci sarebbe stato il delirio nel parco. In realtà gente ce n’era, ovviamente tantissimi bimbi ma comunque è stato vivibile. Probabilmente la maggiore affluenza a Europa-Park è nei weekend, anche per questo personalmente vi consiglio di dedicare al parco almeno due giorni, dormendo in un hotel vicino così da entrare al mattino presto e godervi tutte le attrazioni con calma.

Europa-Park: hotel per bambini

Noi abbiamo soggiornato nel nuovissimo hotel Hotel Krønasår (seguite il link per vedere le recensioni e le immagini). Che dire di questa struttura? Si tratta di un’esperienza nell’esperienza, un hotel tematizzato che è stato costruito in vista dell’inaugurazione del nuovo parco acquatico ed è strabiliante. Si tratta di un hotel museo che è tutto in stile nordico, con anche menù a tema nel ristorante. Le camere, anch’esse tematizzate, sono ampie e silenziose. Se state organizzando un soggiorno a Europa-Park con i bambini è perfetto e non dimenticate di vedere il musical a tema che è tra gli show del parco.

Indipendentemente dalla vostra scelta comunque tenete presente che soggiornare in uno degli hotel di Europa-park ha notevoli vantaggi, sia negli orari di accesso che nelle tariffe di ingresso. Ovviamente però dipende molto dal periodo e dalle disponibilità

LEGGI ANCHE: VIAGGIO NELLA FORESTA NERA CON I BAMBINI

EuropaPark per bambini

Europa-Park prezzi

Verificate sul sito ufficiale i costi dei biglietti di Europa-Park in base al periodo in cui ci andate, per darvi un’idea comunque:

  • Biglietto intero: 52,00€
  • Biglietto ridotto per bambini dai 4 agli 11 anni: 44,50€

I bambini entrano gratuitamente fino a tre anni. Ci sono poi riduzioni per i due giorni di ingresso e per il terzo giorno.

Europa-Park come arrivare

Questo parco divertimenti della Germania si trova a Rust, poco lontano da Friburgo. Il modo migliore per arrivarci oltre alla macchina (con parcheggio gratuito se dormite in uno degli hotel del parco) è il treno. Dalla stazione di Friburbo il treno ferma poco lontano dal parco alla stazione di Ringsheim e poi da lì c’è la navetta gratuita (non potete non riconoscerla!). Se dormite negli hotel del parco le navette vi accompagneranno anche alla vostra struttura e per verificare le tariffe potete utilizzare questo sito.

Da Milano si raggiunge la stazione di Friburgo in circa cinque ore con il treno diretto (noi abbiamo fatto così ma verificate sul sito di xxx per saperne di più). Un’alternativa da altre città come Roma, Firenze, Bologna è il treno notturno City Night Line con cambio a Monaco che arriva la mattina. Sempre in treno si può raggiungere Europa-Park dai principali aeroporti tedeschi.

Europa Park in famiglia a Rust

Se volete maggiori informazioni sulla visita a Europa-Park con bambini vi segnaliamo il sito ufficiale dell’Ente del Turismo Tedesco, del Baden-Württemberg Turismo e anche il sito ufficiale dell’Ufficio Turistico della Foresta Nera che ringraziamo per il supporto nella realizzazione di questo reportage. E se vi è piaciuto questo articolo condividetelo (sharing is caring 😉 ) e seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer