Ferrata con bambini: esperienza sulle Dolomiti e attrezzatura

In ferrata con i bambini? Sì o no? Innanzitutto se siete qui forse ci state pensando quindi, se vi va, prima di dirvi come la penso vi racconto la nostra esperienza sulle Dolomiti in ferrata insieme a nostro figlio di 7 anni e la mia alla sua stessa età. Però attenzione perché questo, lo premetto subito, non è un post per disquisire se sia il caso o meno di andare in ferrata insieme ai bambini. Personalmente ho la mia idea ma penso che sia una cosa talmente personale che richiede una valutazione ad hoc caso per caso.

Ma iniziamo con la nostra esperienza in ferrata in famiglia.

Ferrate per bambini: la mia esperienza

Io ho fatto la mia prima ferrata da bambina, a 7 anni, insieme a mio zio, esperto alpinista. In realtà, come vi racconterò dopo, quel primo esperiemento non andò così bene ma non mi impedì di continuare ad amare la montagna e di fare altre ferrate.

Una volta diventata mamma ho portato mio figlio a fare trekking e, proprio durante una di queste escursioni (salendo ai Piani d’Erna dal Rifugio Stoppani), lui ha visto degli escursionisti che salivano lungo la via ferrata. La sua reazione è stata di entusiasmo e immediatamente ha chiesto di poter fare la stessa esperienza. Gli ho risposto:”Sei troppo piccolo“. Ma mentivo. Non era lui ad essere piccolo: aveva quasi sette anni, la stessa età della mia prima ferrata da bambina. Semplicemente io, da mamma, non mi sentivo in grado di accompagnarlo in quell’esperienza.

In montagna non si scherza e non si può affrontare una via ferrata insieme ai bambini se non si è degli esperti. Perché potrebbe succedere di tutto. Perché i bambini potrebbero spaventarsi o stancarsi, potrebbe subentrare il panico e in quel caso deve intervenire un adulto. Una persona esperta capace di mantenere la calma necessaria per gestire la situazione.

Ve lo dico con l’ansia che contraddistingue le mamme (italiane). Ve lo dico con cognizione di causa. E ve lo dico per esperienza perché questo è proprio quello che è accaduto a me durante la prima ferrata: io avevo, come detto, sette anni ed ad un certo punto, non so nemmeno più perché, mi sono trovata bloccata sulla parete, impossibilitata ad andare avanti o indietro, piangendo e in panico. Con me c’era, appunto, un alpinista esperto, mio zio, che mi ha riportata giù senza ansie e anzi, facendo in modo che quell’episodio diventasse un aneddoto divertente da raccontare, molti anni dopo, a mio figlio.

Ma cosa sarebbe successo se, per dire, lui non fosse riuscito a mantenere la calma?

Ecco, per tutte queste ragioni davanti alla reazione entusiasta di mio figlio all’idea di poter fare una ferrata in famiglia ho mentito, dicendo che non aveva ancora l’età per farlo. Ma non è così. A sette anni un bambino può affrontare una ferrata (e in verità anche prima…). Non tutti, ovvio, non sempre. Ma si può.

In ferrata con i bambini sulle Dolomiti: la nostra esperienza a Cortina

Passati solo pochi mesi eccoci però partire per Cortina, sulle Dolomini, e, tra le attività che si possono fare insieme ai bambini in quella che è la destinazione con più vie ferrate al mondo ci sono, guarda caso, anche le ferrate.

Era l’occasione buona per provarci, giusto?

Così abbiamo finalmente organizzato l’esperienza ma non da soli, bensì con il supporto di una guida alpina, un professionista della montagna che ogni giorno accompagna gli escursionisti a scoprire la bellezza delle Dolomite e anche i bambini in ferrata. Simone, la guida alpina di Guide Alpine Cortina, è stato super: dopo aver fatto scegliere al nostro settenne quale ferrata fare tra le due che partono dal Rifugio Duca d’Aosta – lui ha scelto Ra Bujela, una ferrata semplice con un primo tratto di media difficoltà – ci ha accompagnati nella nostra esperienza che è stata meravigliosa.

Il nostro bimbo è salito legato alla guida – è così che si deve fare in durante le ferrate con i bambini per motivi di sicurezza – fino alla cima per poi godersi un meritato Skiwasser, ovvero un cocktail analcolico a base di limone e sciroppo di lampone e acqua frizzante, al rifugio Pomedes. Lui contentissimo, noi felici e anche se, in verità, molto più affaticati di lui 😉

Ferrate con i bambini: considerazioni e consigli

La nostra esperienza in ferrata in famiglia è stata un successo e quindi, come avrete capito, per me la risposta alla domanda iniziale è senza dubbio un sì (ma con attenzioni e precauzioni). Se poi state pensando organizzare qui sotto trovate qualche consiglio ma attenzione: sono tutte considerazioni tratte dall’esperienza personale. Leggetele se vi va ma comunque, nel dubbio, affidatevi sempre a un professionista della montagna: una Guida Alpina saprà consigliarvi al meglio e accompagnarvi affinchè la vostra esperienza sia entusiasmante e in sicurezza.

Ferrate adatte ai bambini o ferrate per bambini?

Innanzitutto non esistono delle ferrate per bambini, esistono delle ferrate adatte ai bambini (anche!) che devono avere alcune caratteristiche:

  • Caratteristiche tecniche: se vi sentite abbastanza esperti per affrontare una ferrata insieme ai vostri figli scegliete una ferrata classificata come “F – facile“. Se siete in vacanza e non conoscete il territorio andate a chiedere informazioni all’Ufficio del Turismo, loro sapranno consigliarvi al meglio.
  • Durata: una ferrata definita “facile” ma della durata, poniamo, di 6 ore non è adatta a un bambino. I bambini si stancano più facilmente e hanno una soglia di attenzione inferiore a quella degli adulti. Meglio quindi una ferrata breve con magari una bella sosta al rifugio.

Ferrata insieme ai bambini: cosa non dimenticare

Forse alcune di queste considerazioni vi sembreranno banali ma se state pensando di organizzare una ferrata insieme ai bambini leggetele ugualmente e fate un check mentale per ogni voce di questo elenco:

  • Accompagnatore: siete alpinisti esperti? Conoscete la via ferrata che state pensando di affrontare? O, se non la conoscete, vi siete informati a dovere accertandovi che sia adatta a un bambino alto, magari, 1.30 cm che, data la lunghezza degli arti, potrebbe arrivare a fatica ad alcuni passaggi considerati banali per un adulto? In caso di dubbio… Le Guide Alpine sono professionisti formati e preparati per accompagnare anche i bambini in ferrata, organizzate un’escursione con loro!
  • Allenamento: siete, voi e i bambini, allenati a sufficienza per affrontare lo sforzo che la ferrata richiede?
  • Attitudine: i vostri bambini hanno paura delle altezze? O sono invece attratti dall’idea di arrampicare?
  • Avvicinamento: quanto bisogna camminare per arrivare alla via ferrata? Vale per caso la pena valutare un avvicinamento in seggiovia per non stancare troppo i bambini prima del “momento cruciale”?
  • Meteo: avete monitorato il meteo prima di partire? Con i fulmini in ferrata non si scherza…
  • Addestramento e preparazione: siete addestrati a utilizzare l’attrezzatura da ferrata? E i bambini lo sanno fare? Sanno sganciare un moschettone e hanno ben chiaro come procedere?
  • Attrezzatura: in ferrata si va dotati di attrezzatura specifica. La possedete? O, in alternativa, la potete noleggiare?

Attrezzatura per andare in ferrata in famiglia

Se avete letto e annuito, veniamo all‘attrezzatura per fare ferrata con bambini. Indispensabili sono:

  • Caschetto: apposito per le ferrate;
  • Imbragatura: i modelli junior sono pensati appositamente per i piccoli che hanno un peso diverso dagli adulti, tra questi esistono imbraghi a pettorina per aumentare la sicurezza;
  • Kit da ferrata: in commercio esistono dissipatori omologati per un peso inferiore a 40 kg;
  • Corda: i bambini salgono in ferrata legati a un adulto (ma con il proprio equipaggiamento);
  • Scarponi e/o scarpe da trekking: valutate se avete in mente un trekking prima o dopo la ferrata che richieda l’uso di scarponi alti oppure se bastano le scarpe basse (in ogni caso no scarpe da ginnastica!);
  • Guanti: non obbligatori ma molto utili;

Se scegliete di organizzare la vostra escursione con una guida alpina molto probabilmente loro vi daranno tutto l’occorrente (casco, imbrago, set da ferrata) ma chiedete in ogni caso per sicurezza. In alternativa potete acquistare il necessario: quello che abbiamo noi è di Decathlon che ringraziamo per il test dell’attrezzatura.

Qui termina la condivisione della nostra esperienza in ferrata con i bambini, se poi avete qualche domanda lasciateci un commento e se vi è stato utile questo articolo seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer