Cosa vedere sulla Great Ocean Road in Australia: i koala e i Dodici Apostoli

La Great Ocean Road in Australia è delle strade più panoramiche del mondo. Famosa per i 12 Apostoli si tratta di un nastro d’asfalto dove ogni curva offre un panorama che merita una sosta. Lì però noi abbiamo anche fatto un incontro inaspettato con uno degli animali simbolo dell’Australia: i koala. A differenza di altre località australiane infatti proprio lungo questa strada panoramica austrialiana li abbiamo visti veramente vicinissimi. Talmente vicini che avremmo potuto accarezzarli!

Se non vedete l’ora di partire di seguito trovate un po’ di informazioni sulle tappe della Great Ocean Road e ovviamente la nostra esperienza con l’avvistamento dei koala in Australia.

  1. Cosa vedere sulla Great Ocean Road
  2. Informazioni per percorrere la Great Ocean Road in Australia
  3. Dove dormire sulla Great Ocean Road
  4. Avvistare i koala sulla Great Ocean Road
  5. Libri per un viaggio in Australia

Great Ocean Road: cosa vedere?

Quali sono le cose da vedere lungo la Great Ocean Road? La B100 va da Torquay a Warrnambool, qui sotto trovate le tappe più belle da fare lungo la Great Ocean Road, va da sè che più tempo avrete più “fuori programma” avrete modo di fare. E credetemi: i fuori programma sono una delle cose belle di un viaggio in Australia on the road.

Questa panoramica strada australiana è famosa per i Docici Apostoli ma non è questo il solo motivo per percorrerla. Ecco quindi le cose da vedere lungo la Great Ocean Road.

Tappe della Great Ocean Road imperdibili

  • Torquay: Punto di inizio ufficiale della Great Ocean Road questa cittadina è famosa per il surf. Qui troverete surfisti un po’ matti, panchine a forma di tavole da surf e tanti percorsi naturalistici. E la mitica Bells Beach ovviamente.
  • Lorne: Il motivo per cui vale la pena fermarsi a Lorne lungo la Great Ocean Road è che qui si trova un lungomare carinissimo che fa tanto “aria di vacanza”. E un museo dedicato alla storia della strada più famosa d’Australia.
  •  Kennett River: Questa zona è famosa per gli aucalipti e, ovviamente, per i koala!
  • Apollo Bay: Questa è una tappa da fare anche per esplorare il Great Otway National Park.
  • Cape Otway: Uno dei fari più suggestivi e una costa frastagliata, questa è un’altra tappa per gli amanti dei panorami suggestivi. Qui potrete fare una deviazione e affrontare un percorso sospeso tra gli alberi su apposite passerelle a Maits Rest.
  • Port Campbell: Il tratto di Ocean Road tra Cape Otway e Port Campbell è quello dove si trovano i suggestivi Twelve Apostles ovvero i Dodici Apostoli.
  • Warrnambool: Qui si possono avvistare le balene e rilassarsi su alcune bellissime spiagge come Lady Bay e Logan’s Beach.

Informazioni per percorrere la Great Ocean Road

La Great Ocean Road è una delle strade più panoramiche d’Australia e del mondo. Famosissima per i Twelve Apostles (ovvero i Dodici Apostoli, come vengono chiamate delle spettacolari rocce che si vedono sulla via) vanta in realtà panorami mozzafiato, fari, foreste di eucalipti e parchi naturali.

Dove si trova la Great Ocean Road

La Great Ocean Road – ovvero la B100 – si trova nello stato di Victoria e si snoda lungo l’oceano tra Torquay e Warrnambool. Soprannominata “il grande serpente marino d’asfalto” è una delle cose da fare in Australia durante un on the road, forse uno dei simboli di un viaggio in questo paese.

Quanto è lunga la Great Ocean Road e in che direzione percorrerla

La lunghezza della Great Ocean Road è di 243 chilometri ma in verità non si tratta di una strada unica ma di una serie di tratti stradali.

Dicono che il verso giusto per percorrere la great Ocean Road sia da Melbourne fino ad Adelaide, perché, essendo una strada di due corsie e avendo l’Australia la guida “opposta” alla nostra, è molto più facile fermarsi a ammirare il panorama e fare fotografie.

Dove dormire lungo la Great Ocean Road: tappe da fare

In tanti si chiedono quante tappe fare sulla Great Ocean Road e quanti giorni dedicare a questa zona durante un on the road in Australia. In realtà dipende secondo me da quanti giorni avete in totale da dedicare a questa strada panoramica d’Australia. Il mio consiglio è di prevedere almeno tre notti lungo la Great Ocean Road: si può ridurre il tempo ma il rischio è di guidare e basta e non godersi invece le cose belle del viaggio.

Idealmente potreste prevedere (almeno) queste tappe per dormire lungo la Great Ocean Road: Torquay, Lorne, Port Campbell, Warrnambool. Per quanto riguada invece le strutture dove dormire noi abbiamo fatto base negli ostelli, che in Australia sono una garanzia e che permettono anche di cucinare risparmiando un po’ visto che probabilmente a pranzo vi fermerete da qualche parte.

Percorrere la Great Ocean Road Australia foto 12 Apostoli

Vedere i koala in Australia sulla Great Ocean Road: la nostra esperienza

Eravamo ormai in viaggio da diversi giorni ormai lungo la Great Ocean Road, una delle strade più panoramiche del mondo, e l’Australia ci aveva più volte  sorpresi e conquistati. Quel giorno mentre avevamo fatto una deviazione ed eravamo in ritardo sulla tabella di marcia, attenti a tenere d’occhio l’orologio per non rischiare di rimanere sulle strade dopo il tramonto, “pericoloso momento” dei canguri e degli incidenti. Poi d’improvviso dopo una curva alcune macchine ferme: nessun incidente in vista, solo turisti armati di macchine fotografiche in mezzo alla strada. Avevamo accostato anche noi, incuriositi, scendendo e guardando in alto come gli altri e vedendoli: a decide i sonnacchiosi koala se ne stavano sopra le nostre teste, ignari del trambusto che stavano scatenando.

Subito avevamo iniziato a scattare a raffica, estasiati e incapaci di smettere di dire “guarda là” indicando ora l’uno ora l’altro di quei teneri animaletti arrampicati sulle cime degli alberi. Poi addentrandoci un pochino di più nel bosco di eucalipti,  avevamo visto lui,  a terra, nel sottobosco: un piccolo peluche dall’aria adorabile e buffa. Non lo osservavamo un po’ increduli e lui faceva la star, facendosi fotografare e emettendo strani versi per poi, infine, forse stanco di noi invadenti turisti, decidere di allontanarsi scegliendo di arrampicarsi su un piccolo tronco di un albero… secco. Con le potenti zampe e le unghie affilate aveva iniziato la sua arrampicata, un passo dopo l’altro, tanto agile ora quanto prima sembrava assonnato.

Mentre noi continuavamo a guardarlo stupiti e a fotografarlo d’improvviso ecco un “crak” sinistro: Il tronco si era spezzato e il koala era caduto rovinosamente a terra. Noi ci eravamo messi a gridare spaventati chiedendoci se  quel morbido peluche  si fosse  ferito cadendo così pesantemente a terra. Lui invece sembrava stupito: scuoteva la testa e si guardava intorno, forse soppesando il da farsi e osservando noi, bipedi, che lo fissavamo preoccupati. Alla fine, con noncuranza, aveva deciso di scegliere un altro albero e ricominciare ad arrampicarsi …

La fotografia di copertina è stata scattata subito prima del crak, ancora oggi riguardandola, noi ridiamo. Quella del piccolo koala caduto dall’albero lungo la Great Ocean Road è una storia che ci piace ricordare, un bellissimo “souvenir” e un ricordo indelebile del nostro viaggio.

Koala sull'albero in Australia

Altri consigli per un on the road in Australia: libri

Sparsi per il blog trovate poi diversi racconti riguardanti il nostro viaggio in Australia ma se avete dubbi contattateci qui o sulla nostra pagina Facebook. E se state pianificando un on the road in Australia vi suggerisco due libri da leggere: Il primo è “In un paese bruciato dal sole” e il secondo è “A fortunate life” (seguite i link per le info!)

Lascia un commento