Visitare Leolandia ad Halloween

Halloween a Leolandia tra streghe, fantasmi e Peppa Pig

Per me Leolandia – il parco divertimenti di Capriate – ha un significato un po’ speciale.
Leolandia si trova infatti nel primo paese in provincia di Bergamo dopo il fiume Adda, praticamente a metà strada tra la Brianza milanese dove sono nata e la Bassa Bergamasca dove ho abitato per un po’. In pratica un punto di riferimento sulla strada da andava da quella che era “casa mia” alla casa di quello che sarebbe diventato mio marito.

Però non è solo la sua posizione geografica a renderla speciale per me. Prima di cambiare nome – ma anche aspetto – questo parco era Minitalia, immancabile appuntamento i bambini brianzoli nel periodo in cui andavo alle elementari.
Minitalia ovvero una passeggiata tra le bellezze dell’Italia in miniatura: paiono trascorsi secoli da quando questo parco era “solo” questo…

[cml_media_alt id='4497']Minitalia a Leolandia[/cml_media_alt]
Minitalia a Leolandia

Oggi Leolandia è molto diversa dal parco che ricordavo io, ci sono ancora le bellezze italiche che si ammirano con una passeggiata o con un giro in zattera, ma ci sono anche giostre di ogni tipo, un acquario, un rettilario e perfino una fattoria con molti animali, dagli asinelli ai cinghiali!

Soprattutto però c’è lei, Peppa Pig, immancabile protagonista dei sogni del nostro Patato, nonché di qualsiasi bambino intorno ai tre anni di età.
E come si poteva resistere all’invito di fare “dolcetto o scherzetto” col roseo maialino vestito da strega?

[cml_media_alt id='4498']Peppa Pig in versione "dolcetto o scherzetto?"[/cml_media_alt]
Peppa Pig in versione “dolcetto o scherzetto?”

Già perché noi siamo stati a Leolandia per Halloween, o meglio una settimana prima, e abbiamo visto il Parco letteralmente invaso da zucche, streghe e fantasmini. Una scenografia che ha conquistato il nostro bimbo che per la prima volta dai suoi “due anni e poco più” ha vissuto in modo consapevole questa festa americana che ormai è entrata a far parte anche delle nostre tradizioni.

Devo ammettere che Leolandia si è rivelata molto diversa da come io me la ricordavo. “E ci credo” direte voi, “sono passate ere geologiche!“.  Leolandia però oltre che molto ” a tema Halloween” mi è sembrato anche molto “a misura di Patato”.

[cml_media_alt id='4499']La scenografia a tema Halloween del Parco di Leolandia[/cml_media_alt]
La scenografia a tema Halloween del Parco di Leolandia

Intendiamoci ogni parco divertimenti è creato in funzione dei bambini, se così non fosse non avrebbero senso di esistere!
Però mi hanno colpita la quantità di giostre dedicate ai bimbi molto piccoli (dell’età del nostro Patato per intenderci!) e il fatto che molte attrazioni fossero replicate in due misure: quella “per bimbi piccoli” e quella “per i fratelli grandi“. E poi i bagni dedicati ai piccoli, i fasciatoi, i seggioloni, le aree pic-nic tranquille, il noleggio passeggini e gli animali che conquistano sempre il nostro bimbo.

Beh forse è scontato ma io l’ho trovato un Parco molto vivibile nonostante la gran folla attirata dalla festa di Halloween, dove bastava allontanarsi un attimo per poter avere un po’ di quella tranquillità necessaria per far fare il pisolino anche al nostro bimbo poco amante del sonno.
Risultato: dovevamo starci una mezza giornata e ci siamo rimasti fino a sera, scaldandoci le mani ai falò delle streghe e divertendoci un sacco!

[cml_media_alt id='4500']Leolandia al tramonto[/cml_media_alt]
Leolandia al tramonto

E Peppa?” direte voi. L’abbiamo incontrata, ovvio, e fatto la fila per la foto di rito. Il nostro Patato però quando se l’è trovata davanti l’ha guardata un po’ stupito e poi ha esclamato: “Ma non parla!“.
Io mi sono trattenenuta dal ridere e lui si è subito dedicato ad esplorare il cantiere del Sig. Toro pieno di cose interessanti da toccare.
Dal 2015 pare che il cantiere sarà concluso e i bimbi potranno andare a trovare Peppa Pig nella sua casa a Leolandia.

Beh, visto che appena tornati a casa il nostro bimbo ha voluto vedere un nuovo episodio direi che… Torneremo a trovarla!! 🙂

[cml_media_alt id='4501']Le indicazioni per il Cantiere del signor Toro[/cml_media_alt]
Le indicazioni per il Cantiere del signor Toro

Informazioni utili per visitare Leolandia ad Halloween

Dov’è Leolandia

Il parco si trova a Capriate poco lontano dall’uscita dell’autostrada. Un enorme parcheggio si trova proprio di fronte al parco (e non potrete non notarlo!!)

Quando andare al Parco Leolandia Minitalia

Noi ci siamo stati di domenica, probabilmente uno dei giorni di maggior affluenza. La fila però non era eccessiva né all’ingresso né alle giostre, ma c’è da dire che era fine ottobre (anche se faceva abbastanza caldo!)
Sul sito di Leolandia c’è un calendario con le aperture (Attenzione! da novembre in poi il Parco è aperto solo in alcune date!)

Il giorno di Halloween sarà il clou delle manifestazioni dedicate a streghe e zucche ma la festa parte già dai primi di ottobre.

[cml_media_alt id='4502']L'albero delle Zucche[/cml_media_alt]
L’albero delle Zucche

Cosa fare a Leolandia

Oltre alle giostre, all’Italia in miniatura, agli animali della fattoria, dell’acquario e del rettilario e a Peppa vengono organizzati degli spettacoli con diversi temi. In questo post se vi va di leggerlo trovate qualche indicazione sul parco di Leolandia, sulle attrazioni dedicate a bimbi piccoli e grandi e anche su come risparmiare un pochino!

Per Halloween oltre alle coreografie, agli show a tema e ai tantissimi bimbi mascherati c’erano anche gli intagliatori di zucche, i truccabimbi e gli spuntini a tema.

Cosa vedere vicino a Leolandia coi bambini

Noi abbiamo abitato per un po’ vicino a Bergamo e anche ora abitiamo poco lontano, quindi per noi Minitalia Leolandia è da sempre una gita in giornata. Se però decidete di venire a trascorrere un intero weekend da queste parti ci sono tante cose da fare coi bambini vicino a Leolandia. Una di queste è sicuramente una gita al Parco Faunistico Le Cornelle che si trova non lontano da Leolandia, in alternativa potreste visitare Bergamo in particolare la Città Alta o anche andare in montagna magari a Selvino o sul Monte Pora. Anche il Lago di Iseo non è lontano e, essendo Leolandia appena fuori dal casello, con l’autostrada potete anche pensare di spostarvi fino a Monza o a Milano. Se seguite i link trovate alcuni dei nostri racconti con qualche informazione utile per visitare queste mete insieme ai bambini.

[cml_media_alt id='4503']La Super Zucca![/cml_media_alt]
La Super Zucca!
Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer