L'ingresso della mostra dei Dinosauri

Aiuto… i dinosauri sono a Milano!

La prima sensazione che abbiamo provato arrivando in una domenica mattina presto all’ex scalo Farini è stata che stesse per accadere qualcosa di veramente strano: pochissime automobili, binari abbandonati, un tir dimenticato lì da anni e inquietanti suoni che provenivano da dentro uno dei vecchi edifici.  Eppure il cartello lo diceva chiaramente: eravamo arrivati alla Mostra sui Dinosauri a Milano. Ma possibile che che lì dentro ci fossero dei dinosauri VIVI?

Eppure è proprio iniziata con questa domanda la nostra gita a Days of the Dinosaur – questa mostra interattiva sui dinosauri che da qualche mese ha fatto tappa a Milano – insieme ad una strana sensazione di pericolo mista a curiosità. Saremmo andati a conoscere i dinosauri (quasi) per davvero… E io ho subito sentito una manima che mi stringeva forte mentre, varcata la soglia dell’edificio, quei rumori inquietanti si facevano sempre più forti e paurosi.

[cml_media_alt id='5012']Dinosauri a Milano: Days of the Dinosaur[/cml_media_alt]
Dinosauri a Milano: Days of the Dinosaur
Credetemi, non sto esagerando, la mostra sui dinosauri allestita a Milano è veramente molto realistica, a partire dai suoni fino alle scenografie e soprattutto a loro, gli enormi rettili che hanno abitato – e dominato – il nostro pianeta qualche milione di anni fa. Sono otto sale, ciascuna con una diversa ambientazione, schede illustrative e giganteschi dinosauri che si muovono, respirano e paiono veri. Alcuni – come il brontosauro – sono talmente grandi da arrivare fino al soffitto (e non starci nella fotografia!), altri – come il mitico T-rex – hanno denti aguzzi che si svelano all’improvviso proprio quando l’incauto visitatore si avvicina un po’ per osservarli meglio, altri ancora sono intenti a mangiare o…cacciare le loro prede! In questa Mostra dei Dinosauri a Milano non manca davvero nulla per far fare al visitatore un salto nel passato e farlo ritornare indietro ai tempi in cui i dinosauri vivevano sulla Terra.

[cml_media_alt id='5010']Dinosauri a Milano: Days of the Dinosaur[/cml_media_alt]
Dinosauri a Milano: Days of the Dinosaur
Noi ci siamo andati perché i dinosauri sono la nuova passione del Patato, e così, in attesa di realizzare uno dei nostri sogni di viaggio in famiglia, li siamo andati a cercare a Milano e… li abbiamo trovati! Il nostro bimbo inizialmente li ha guardati intimorito, dopotutto paiono vivi e per un bambino della sua età non è proprio facile comprendere la complessa tecnologia che permette a questi bestioni di muoversi e ruggire come se fossimo nel Jurassico. Poi però si è rilassato e ha voluto vederli e rivederli, ne ha cercato le uova – lasciate stare che gli altri cercavano le ossa … – li ha disegnati e ne ha perfino cavalcato uno! 🙂

Io mi sono divertita come una bambina, o meglio, sono tornata bambina, più o meno ai tempi della terza elementare quando a scuola mi facevano studiare la preistoria e i dinosauri e io mi chiedevo come potessero quei bestioni che mi affascinavano aver davvero abitato la Terra. Intorno a me bimbi di ogni età che correvano elettrizzati per le sale di questa mostra sui dinosauri, elencandone a memoria i nomi e le caratteristiche, inseguiti da genitori che scattavano fotografie e si facevano selfie con Dino! 🙂

[cml_media_alt id='5013']Dinosauri a Milano: Days of the Dinosaur[/cml_media_alt]
Dinosauri a Milano: Days of the Dinosaur
Beh, ora che abbiamo conosciuto i dinosauri a Milano che dite… ci aspetta l’Indonesia? 😉

[cml_media_alt id='5014']Il temibile Tirannosaurus Rex[/cml_media_alt]
Dinosauri a Milano: Days of the Dinosaur

Informazioni utili per visitare la Mostra dei dinosauri a Milano

Quando andare alla mostra sui dinosauri a Milano

Days of the Dinosaur è una mostra itinerante che rimarrà a Milano fino al 22 febbraio. Sul sito potete verificare gli orari di apertura della mostra, noi ci siamo andati alla domenica mattina presto (la mostra apre alle 10.00) e non c’era affollamento.

Noi non l’abbiamo portato ma abbiamo visto alcuni bambini con il passeggino all’interno (non ci sono barriere architettoniche).

Cosa fare alla mostra Days of the Dinosaur

Alla mostra oltre alla visita – si passa accanto a questi bestioni preistorici seguendo un percorso fissato – c’è un’area interattiva dedicata ai bambini con una sabbionaia dove cercare i “veri” fossili di dinosauro, i tavoli per disegnare, piccoli dinosauri da far muovere con i pulsanti e perfino un dinosauro da cavalcare. Ci sono anche un cinema 3D con video a tema dinosauri e due computer con videogiochi “jurassici”.

[cml_media_alt id='5016']Dinosauri a Milano: Days of the Dinosaur[/cml_media_alt]
Dinosauri a Milano: Days of the Dinosaur

Cose utili da sapere per andare alla mostra dei dinosauri di Milano

La mostra è nei vecchi stabili dell’ex scalo Farini, non c’è riscaldamento (credo) e la temperatura è bassina. Per intenderci noi abbiamo lasciato giaccone e berretto al Patato fino a che non si è messo a scavare nella sabbia!

La “sabbionaia” dei fossili è irresistibile per tutti i bimbi – non solo per quelli piccoli! – ma portatevi magari un paio di calzini di ricambio se avete intenzione di rimanere in giro dopo aver visitato la mostra! Il “gioco” funziona così: uno degli addetti nasconde i fossili (finti) dei dinosauri e i bambini li devono cercare. Nel nostro caso il Patato cercava le uova…ma va beh! 😉

Per mangiare c’è un piccolo bar con dei tavolini proprio alla fine della visita (di fronte allo shop che vende dinosauri di ogni tipo e grandezza!). Ci sono i bagni ma non abbiamo trovato il fasciatoio.

Infine una piccola nota sui bambini piccoli: i dinosauri della mostra di Milano sono veramente molto realistici, così come tutta l’ambientazione (suoni forti, luci basse, scenografie…). Nel nostro caso il Patato ha avuto un iniziale timore poi vinto grazie alla sua passione per questi bestioni ma non escludo che bambini piccoli che non amano particolarmente i dinosauri possano esserne impauriti! Se li portate con voi insieme ai fratelli più grandi appassionati di questi animali preparateli prima a quello che vedranno! 🙂

 

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer