Featured Video Play Icon

Il Combat Naval Fleuri di Villefranche-sur-Mer: la Battaglia dei fiori sul mare della Costa Azzurra

Ci sono alcuni eventi che è difficile raccontare perché per comprenderli davvero bisogna viverle in prima persona, immergendosi nella loro atmosfera. Uno di questi è il Combat Navale Fleuri di Villefranche-sur-Mer a cui abbiamo avuto l’opportunità di assistere in Costa Azzurra: un’immersione in una festa colorata, allegra e poetica. Se però non avete mai sentito parlare del Combat Fleuri mettetevi comodi perché noi proviamo comunque a raccontarvelo, facendovi fare un tuffo tra il  profumo dei fiori e quello del mare.

Innanzitutto Villefranche-sur- Mer è un delizioso borgo della Costa Azzurra, nel sud della Francia, le cui case dai colori pastello si riflettono nelle acque cristalline sul mare. Un villaggio come tanti da queste parti, che però ha attirato da sempre moltissimi viaggiatori e artisti, tra cui Jean Cocteau, poeta e pittore eclettico che qui visse per un lungo periodo in un hotel affacciato sul porto. E proprio in quell’hotel, che ancora oggi conserva un’atmosfera accogliente proprio come doveva essere ai tempi di Cocteau, noi abbiamo dormito, assistendo dal nostro balconcino vista mare alle fasi di preparazione del Combat Naval Fleuri.

Il Combat di Villefranche – letteralmente “combattimento navale fiorito” – è un’antica tradizione che si ripete dai primi anni del ‘900 e che ogni anno tinge le acque del porto dei colori di migliaia di fiori e ne riempie l’aria con il loro profumo. In realtà anche se l’evento viene chiamato “la battaglia dei fiori di Villefranche” non c’è niente di violento in questa manifestazione che è nata 1902, sulla scia delle parate di Carnevale che stavano diffondendo in Costa Azzurra. A quel tempo le mimose, simbolo della precoce primavera che si può vivere in questo angolo di Francia, erano già utilizzati in altre feste della zona ma gli abitanti di Villefranche ebbero l’idea in più: unire il combattimento dei fiori al mare. Così da allora i colorati pointus – le tipiche imbarcazioni dei pescatori della Costa Azzurra – sono diventate il palcoscenico di uno spettacolo che si svolge sull’acqua, quando migliaia di delicati boccioli di garofani e di brillanti rametti di mimose, vengono prima utilizzati per decorare le barche e poi lanciati sulla folla festante.

Per l’occasione intere famiglie di barcaioli arrivano al porto di Villefranche la mattina presto per iniziare ad addobbare le imbarcazioni mentre il profumo dei fiori si spande nell’aria e la gente a poco a poco inizia ad assieparsi sulla banchina per assistere all’evento. L’obiettivo dei pescatori – che ancora oggi portano avanti la tradizione del Combat Fleuri abbigliati con le tradizionali maglie a righe – non è solo creare meravigliose decorazioni ma anche rientrare a casa con la barca spoglia. Così la manifestazione termina con il mare che assume le mille sfumature dell’arcobaleno e le signore che passeggiano per la piccola Villefranche-sur-Mer con un colorato mazzo di fiori tra le mani.

I barcaioli del combattimento di Villefranche
I barcaioli del combattimento di Villefranche
Le barche del Combat Naval Fleuri di Villefranche
Le barche del Combat Naval Fleuri di Villefranche

Informazioni per vedere il Combat Naval Fleuri di Villefranche

La storia del Combat Naval Fleuri

La prima edizione del Combat di Villefranche si è tenuta nel 1902 ed ha avuto subito un grande successo, poi però, complici anche le due guerre mondiali, l’evento si è svolto ad intermittenza fino a riprendere definitivamente con regolarità alla fine degli anni ’90. Ancora oggi a partecipare alla battaglia sono le famiglie dei pescatori che, alla mattina presto, arrivano al porto di Villefranche per allestire le loro barche. Piano piano la folla inizia ad assieparsi lungo la darsena e ad attendere sempre più impaziente l’inizio del Combat Fleuri, accolto con grida di gioia e esibizioni di sbandieratori.

Quando abbiamo partecipato noi i pointus – ovvero le tradizionali barche utilizzate per il combattimento – erano sedici, adornate con migliaia di garofani, mazzi di mimosa, rose e corone di bosso a formare figure fantastiche che, piano piano, sono state smontate e regalate alla folla in festa. Al termine del Combat Fleuri poi si sono svolti spettacoli e concerti sempre a ingresso libero.

Come partecipare al Combat Fleuri di Villefranche

Villefranche-sur-Mer è una elegante località della Costa Azzurra che si trova a pochi chilometri da Nizza e il Combat si tiene una volta l’anno, nel pomeriggio, anche se gli eventi iniziano già la mattina con gli sbandieratori e la banda. Dopo il Combat invece la folla si sposta dal Port de la Santé verso la piazza attigua dove vengono allestite le bancarelle e organizzati gli spettacoli e poi nella Cittadelle.

Tutti gli spettacoli sono gratuiti, per assistere al Combat “in prima fila” (e quindi avere l’opportunità di tornare a casa con un meraviglioso mazzo di fiori) è meglio arrivare verso l’ora di pranzo così da prendere un posto proprio sulla banchina.

Dove dormire a Villefranche-sur-Mer

Noi abbiamo dormito al Welcome Hotel che è l’hotel dove visse Cocteau ed è arredato con la riproduzione di alcune opere del maestro. Le camere hanno vista mare e sono ampie e ben arredate e l’hotel è veramente un posto speciale per trascorrere qualche giorno sereno, addormentandosi con il sottofondo del rumore delle onde. Tutte le informazioni sull’hotel e le recensioni le trovate seguendo il link.

Il Combat Naval Fleuri di Villefrance in Costa Azzurra
Il Combat Naval Fleuri di Villefrance in Costa Azzurra
I fiori del combattimento di Villefrance
I fiori del combattimento di Villefrance

Come arrivare a Villefrance-sur-Mer

Noi siamo arrivati con il treno Thello che collega Milano Centrale alla stazione di Nizza in circa cinque ore e poi da lì ci siamo spostati a Villefranche-sur-Mer con il TER, ovvero un treno locale che parte ogni dieci minuti circa dalla Gare de Nice (ovvero dalla stazione ferroviaria). In alternativa se arrivate in treno a Nizza è possibile prendere l’autobus che collega Villefranche con Nizza (una fermata è Place Garibaldi a Nizza).

Dove mangiare a Villefranche

La sera del Combat Fleuri abbiamo cenato al Ristorante Belle Etoile a Villefranche-sur-Mer, in una via della Vieille Ville a due passi dal porto. Il locale è piccolo quindi è meglio prenotare ma la cucina è ottima perché tutte le materie prime sono selezionate dalla proprietaria. Proprio per questo il menù cambia praticamente ogni giorno, anche in base al pesce che riesce a portare il pescatore di fiducia dello chef. Insomma… Da provare per una cena speciale!

Francesca su una delle barche del Combat Naval Fleuri di Villefranche
Francesca su una delle barche del Combat Naval Fleuri di Villefranche
I barcaioli con i vestiti tipici durante la battaglia dei fiori di Villefranche
I barcaioli con i vestiti tipici durante la battaglia dei fiori di Villefranche

Cosa vedere in Costa Azzurra

Noi amiamo molto la Costa Azzurra, ci siamo tornati diverse volte e infatti troverete molti racconti nel blog dedicati a questa zona della Francia meridionale: Nizza, Cannes, Antibes, Saint Tropez… Le località da visitare sono tantissime e per maggiori informazioni vi rimandiamo al sito ufficiale ma se ci venite in inverno vi consigliamo di verificare bene le date del Combat Fleuri di Villefranche perché normalmente si tiene nello stesso periodo del Carnevale di Nizza, un altro spettacolo da non perdere di cui vi abbiamo già raccontato. Se volete saperne di più vi basterà cliccare sui link così da leggere gli articoli dedicati.

Per quanto riguarda invece la zona di Villefranche-sur-Mer e in particolare la Coeur-Riviera – ovvero il tratto di costa che va da Nizza a Monaco ed è chiamata “il cuore della Costa Azzurra” – ve ne racconteremo presto nei dettagli, fin d’ora però possiamo dirvi che meritano sicuramente la visita la piccola Beaulieu-sur-Mer, Saint-Jean-Cap-Ferrat e Eze. Maggiori informazioni le trovate sul sito di Coeur Riviera che ringraziamo per il supporto in questo viaggio.

Qui sotto trovate il video del Combat Naval Fleuri, per tutte le altre informazioni sui nostri viaggi invece potete seguirci sulla nostra Pagina Facebook e Instagram, dove postiamo le più belle immagini dei luoghi che visitiamo, mentre invece se amate i video di viaggio ne trovate parecchi anche sulla Francia sul nostro canale YouTube.

Francesca Taioli

Francesca Taioli

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. #traveller #mum #dreamer