Il deserto del Wadi Rum all’alba in Giordania

Quante volte vi siete svegliati per vedere l’alba senza l’obbligo di farlo? Io, lo confesso, l’ho fatto poche volte. E quelle poche in cui mi sono svegliata così presto di mia spontanea volontà l’ho sempre fatto in viaggio, in due casi per vedere l’alba nel deserto.

Questo perchè prima della maternità sono sempre stata una di quelle persone troppo pigre per svegliarsi presto e vedere l’alba. Nella mia vita “da non mamma” infatti la sveglia veniva puntata sempre all’ultimo momento a costo di dover poi fare folli corse per non perdere l’aereo o per arrivare puntuale alla riunione fissata di mattina presto. Nella “mia vita di prima” preferivo affrontare l’ansia da “Oddio non ce la farò mai ad arrivare in tempo!” pur di guadagnare qualche minuto in più di sonno.

D’altra parte ho una giustificazione (a mio parere ottima) visto che soffro di pressione bassa e la mattina sono una specie di zombie semovente: non parlo, non sorrido, non interagisco prima di aver fatto colazione. Per questo motivo le albe che ho visto volontariamente si contano sulle dita di una mano e sono state sempre giustificate da ottime ragioni.

L’alba nel deserto del Wadi Rum in Giordania è una di queste …

[cml_media_alt id='6505']Giordania - Sulle orme di Indiana Jones[/cml_media_alt]
Giordania – Sulle orme di Indiana Jones nel deserto del Wadi Rum

Vedere l’alba nel deserto del Wadi Rum in Giordania

Come si fa a dire no a un’alba nel deserto?

Anche se hai trascorso la notte in una tenda, anche se il freddo non ti ha dato tregua e sei ancora intirizzito dopo una notte di (poco) sonno, anche se, senza far colazione ovviamente, devi affrontare la salita fino in cima ad un’altura per vedere il sole nascere, la “forza” la devi trovare…

Anzi, forse la notte all’addiaccio aiuta pure a trovare la giusta motivazione per farlo.

Fatto sta che tutte le volte che, come in questo caso, ho trovato in me stessa la voglia e la determinazione per farlo non me ne sono mai pentita, in questo caso più che mai.

L’alba nel deserto ha dei colori incredibili e vedere intorno a te il “Nulla” prendere vita a poco a poco riempie di un’emozione unica, una di quelle da provare anche se come me odi svegliarti presto.

Questo è uno dei ricordi più belli che ho del mio viaggio in Giordania, ora che (di solito) l’alba la vedo filtrare dalla finestra a poco a poco, mentre cerco di riaddormentare un bimbo reticente al sonno. Oggi che i miei occhi si sono riempiti di albe spingendo una carrozzina contenente un bimbetto di nemmeno tre mesi quando cercavo di sfruttare le uniche ore fresche della giornata di una torrida estate.

Oggi ancora dopo anni e fiumi di vita trascorsa l’alba nel deserto del Wadi Rum di questa immagine mi regala la stessa sensazione di pace.

[cml_media_alt id='6516']Giordania - Il deserto del Wadi Rum[/cml_media_alt]
Giordania – Il deserto del Wadi Rum

Il deserto del Wadi Rum in Giordania: storia e curiosità

Il Wad Rum è anche chiamato Valle della Luna e già questo dovrebbe darvi un’idea di ciò che vi aspetta se deciderete di inserire in un itinerario in Giordania la visita al deserto del Wadi Rum. Si tratta di una vallata scavata da un fiume nel suo millenario scorrere che ha creato quello che oggi è il più esteso deserto della Giordania con pinnacoli, dune rosse modellate dal vento e pilastri che paiono appena usciti da un film di fantascienza.

Nonostante il Wadi Rum sia un luogo climaticamente difficile, con sbalzi termici notevoli e temperature che in estate raggiungono picchi elevatissimi, questo deserto ha ospitato insediamenti umani fin dai tempi preistorici. In Occidente il Wadi Rum è divenuto famoso a seguito delle esplorazioni di T.E Lawrence – meglio noto come Lawrence d’Arabia – che proprio in questo deserto fissò la sua base operativa durante la Rivolta Araba.

Le temperature del Wadi Rum in inverno si aggirano tra i 4/10 gradi di notte e i 15/20 gradi di giorno, mentre in estate si passa da minime di 20 gradi a massime di oltre 40° centrigradi.

[cml_media_alt id='7036']Vacanza in Giordania - Nel Wadi Rum in fuoristrada[/cml_media_alt]
Vacanza in Giordania – Nel Wadi Rum in fuoristrada

Visitare il deserto del Wadi Rum e dormire in un campo tendato

Il Wadi Rum è oggi una delle attrazioni principali di un viaggio in Giordania, tanto che sono molte le agenzie che organizzano i tour nel deserto a bordo di 4X4 per portare i turisti a visitare le dune e le formazioni rocciose che caratterizzano questo paesaggio unico al mondo. Normalmente queste escursioni nel deserto giordano includono la visitita ai petroglifi – ovvero le iscrizioni – incise sulle rocce del Wadi Rum, un tour delle principali formazioni rocciose del deserto e una notte nel campo tendato.

Informatevi bene sul pacchetto proposto dall’agenzia e, personalmente, se avete modo di farlo vi consiglio l’esperienza di dormire in un campo tendato nel deserto Wadi Rum. In questo caso di solito viene organizzata anche una cena tipica, con piatti tipici beduini cotti in grandi fuochi scavati nel terreno, per permettere poi ai turisti di svegliarsi presto e ammirare l’alba nel deserto.

Nei campi tendati si dorme in tende da campo, con veri letti e biancheria a disposizione. Nonostante questo però durante la notte nel deserto del Wadi Rum potrebbe fare parecchio freddo, soprattutto durante la stagione invernale, quindi il mio consiglio, se pensate di fare questa esperienza, è di portarvi il sacco a pelo. Se visitate la Giordania in inverno infatti le coperte in dotazione non saranno sufficienti a tenervi caldi mentre un sacco a pelo manterrà il calore e vi farà vivere pienamente la bellissima esperienza di una notte nel deserto del Wadi Rum.

Oltre ai tour del Wadi Rum in fuoristrada è possibile anche prendere parte a escursioni guidate a cavallo o in cammello. In alternativa si può anche noleggiare una 4X4 e fare escursioni nel deserto in autonomia ma sinceramente non avendo esperienza in tal senso non saprei dirvi se è fattibile da tutti e sicuro.

[cml_media_alt id='6515']Giordania - All'avventura![/cml_media_alt]
Viaggio in Giordania nel deserto del Wadi Rum – All’avventura!

Informazioni per un viaggio in Giordania

Se state pensando di organizzare una vacanza in Giordania sparse per il blog trovate molte informazioni e articoli. Qui sotto ve ne riepilogo alcuni che potrebbero esservi utili:

Se poi avete bisogno di altre informazioni per organizzare la vostra vacanza in Giordania o per visitare il deserto del Wadi Rum lasciate un commento qui sotto o un messaggio su Facebook.

4 commenti su “Il deserto del Wadi Rum all’alba in Giordania”

  1. Non ho mai avuto la fortuna di assistere all’alba nel deserto, per ora, ma…credo che la sensazione sia la stessa di un’alba sul ghiacciaio: indimenticabile!!!
    Dopo la prima volta, in montagna mi alzo sempre all’alba ed in rifugio, quando ho ancora la fortuna di poterci andare, prima dell’alba, ossia tra le tre e le quattro del mattino, perché…non me ne pento mai!!!
    La tua “scusa” per il mattino pre nano, la condivido in tutto e per tutto, anche se diventare mamma mi ha insegnato a sfruttare la mattina presto, di norma dormirei volentieri almeno fino alle 8-8.30
    Che belli i racconti dei tuoi viaggi, non me ne perdo uno!!!

  2. già sai che io, se me la si lascia per me, l’alba me la tengo ben stretta 🙂 conosco bene quella pace e ognoi sera vado a letto non vedendo l’ora di arrivarci, dormire é una parentesi necessaria, ma passo votentieri oltre.
    Al momento pero’ Pistacchio l’alba la vuole dividere con me, in maniera cosi’ insistente che poi ho cercato di tenere gli occhi aperti dopo le 22 per ritagliarmi i miei spazietti, per me pero’ non funziona bene sta cosa. Il risultato é uno scombussolio totale e globale, siamo tutti nervosetti.

Lascia un commento