Il Museo dell’Automobile di Torino: MAUTO

Oggi vi racconto del Mauto, ovvero il Museo Automobile Torino. Si tratta di uno di quei musei da cui non sarei mai voluta uscire perché per me attraversare le sale di questa nuovissima struttura dedicata alle auto è stato come assistere a una lezione di storia e di design insieme.

Una lezione tenuta con il sottofondo delle canzoni degli anni ’60 e del ruggito dei motori di formula uno, mentre passeggiavo tra vetture d’epoca e auto da sogno, accompagnata da video e schermi touch screen.

In due parole per me il Mauto di Torino è bellissimo e divertente insieme, ovviamente se come me amate le macchine e la storia! 🙂 Di seguito trovate la nostra esperienza con qualche consiglio per organizzare la visita.

  1. Esperienza al Mauto Torino
  2. Automobili esposte al Museo dell’Auto di Torino
  3. Aree speciali del museo dell’automobile
  4. Informazioni pratiche (costi, mezzi di trasporto, biglietti…)
  5. Museo dell’Automobile per bambini

CONSIGLIO PER RISPARMIARE: se avete in mente di visitare diversi musei di Torino acquistare la Torino + Piemonte Card perché permette di risparmiare parecchio. Seguite i link per saperne di più.

[cml_media_alt id='5462']Il Mauto, il Museo dell'Automobile di Torino - Il museo affacciato sulle colline[/cml_media_alt]
Il Mauto, il Museo dell’Automobile di Torino – Il museo affacciato sulle colline

Esperienza al Museo Nazionale dell’Automobile a Torino

Io personalmente era da un po’ che volevo andare al Museo dell’Automobile di Torino. Finalmente l’occasione è arrivata con un weekend nell’antica capitale sabauda in cui la primavera sembrava volersi finalmente imporre sull’inverno.

Nonostante però qualche resistenza della crew che visto il bel tempo avrebbero preferito andare al parco alla fine nessuno di noi sarebbe più voluto uscire da questo museo di Torino! Perché il Mauto è davvero concepito in modo innovativo, con schermi interattivi, brevi video, musiche e tablet dove leggere informazioni e approfondimenti sui pezzi esposti.

In questo Museo dell’Automobile ci sono tre piani, tutti dedicati alle autovetture. Si passa dalle prime vetture storiche agli ultimi modelli e ai prototipi, sviluppati grazie alle idee geniali dei guru del car design del calibro di Giugiaro e Pinin Farina. Durante il percorso si vedono – letteralmente – scomparire i cavalli per fare posto a eleganti vetture degli anni ’20 e si scopre la storia delle prime “dame al volante” che furono anche abili e coraggiosi piloti.

[cml_media_alt id='5460']Il Mauto, il Museo dell'Automobile di Torino - Anni 30 con l'elegantissima Isotta Fraschini[/cml_media_alt]
Il Mauto, il Museo dell’Automobile di Torino – Anni 30 con l’elegantissima Isotta Fraschini

Le macchine del museo delle automobili di Torino

Per chi come me è cresciuta col mito della piccola ‘500 – quella originale e minuscola, color giallo canarino da cui mio padre non avrebbe mai voluto separarsi! – è un piccolo tuffo nel passato. Quello degli anni ’60 e ’70 con tanto di musica di sottofondo e video a tema!

Personalmente una delle cose che ho apprezzato del Mauto è che tra i suoi saloni si può assistere ad una vera e propria lezione di storia. Così dalla crisi petrolifera, spiegata da un simpatico meccanico virtuale, si arriva alla caduta del Muro di Berlino, raccontata attraverso la piccola Trabant, e poi alla globalizzazione di oggi.

Tutto è curato nei dettagli con allestimenti molto belli e c’è perfino perfino una piccola “catena di montaggio”! In pratica nel Museo dell’Automobile troverete un trenino su cui si può salire e che, per la gioia dei piccoli, trasforma i passeggeri in “pezzi di automobile”. Chiariamoci… nessuna magia! Solo che i visitatori si muovono lenti sui binari osservando le varie fasi della costruzione della Cinquecento, proprio come se fossero sulla catena di montaggio.

E poi le vetture elettriche, i prototipi, i bolidi di Formula uno che paiono dover partire da un momento all’altro e la galleria delle curiosità dove si scoprono piccoli aneddoti sulle automobili. Tutto è pensato e realizzato con cura in questo museo di Torino dedicato agli amanti delle automobili.

[cml_media_alt id='5467']Il Mauto, il Museo dell'Automobile di Torino - L'auto più piccola. L'Isetta BMW era ideologicamente l'antesignana della Smart di oggi[/cml_media_alt]
Il Mauto, il Museo dell’Automobile di Torino – L’auto più piccola. L’Isetta BMW era ideologicamente l’antesignana della Smart di oggi

Aree speciali da visitare al Museo dell’Automobile di Torino

Nel Mauto ci sono anche due aree che mi sono piaciute particolarmente e sono dedicate alla “follia”. La prima è un’area dove la follia dell’auto regna sovrana, che piacerà di certo a coloro che sono “matti per le auto”: lì le macchine si trasformano in frigoriferi, lavastoviglie e perfino… Letti! 🙂

La seconda invece, poco lontana, è un’area didattica, che racconta l’altra faccia della passione per le automobili. Lì alcuni video e pannelli esplicativi spiegano ai ragazzi e cosa significa veramente “educazione stradale”, illustrando i rischi legati alla guida spericolata, alla velocità e alle gare illegali di automobili.

Insomma noi siamo rimasti al Museo dell’Automobile l’intera mattinata e se non fosse stato per il sole primaverile che invogliava a fare una gita al parco e la fame che si faceva sentire saremmo probabilmente rimasti ancora un po’!

[cml_media_alt id='5463']Il Mauto, il Museo dell'Automobile di Torino - Il sogno americano anni 70[/cml_media_alt]
Il Mauto, il Museo dell’Automobile di Torino – Il sogno americano anni 70

Informazioni utili per visitare Mauto di Torino

Qualche informazione utile per visitare il Museo dell’Automobile di Torino, per maggiori dettagli visitate il sito ufficiale del Mauto.

Museo dell’Automobile costi

I prezzi dei biglietti del Mauto sono di 12 euro il biglietto intero mentre i bambini fino a 6 anni non pagano. Sono previste riduzioni per i possessori della Piemonte e Torino Card.

Dove si trova il Museo Nazionale dell’Automobile a Torino

Il MAUTO si trova in zona Lingotto, in Corso Unità d’Italia 40. L’edificio che lo ospita è stato progettato dall’architetto Albertini ed è talmente bello che da solo vale una sosta lì.

Orari del Museo delle Automobile di Torino

Il museo delle automobili di Torino è aperto tutti i giorni della settimana anche se gli orari sono diversi. L’ultimo ingresso consentito è fino a un’ora prima della chiusura.

Come arrivare al Museo dell’Automobile di Torino

Il Mauto – Museo Automobile Torino – si trova fuori dal centro della città. Noi ci siamo arrivati in macchina parcheggiando in uno dei molti parcheggi liberi lì davanti. Si può però arrivare al Museo dell’Automobile di Torino anche in tram o un metro.

Con la metro la fermata più comoda è “Lingotto” a circa 500 metri a piedi mentre i tram che fermano sono il 45 ( in Corso Unità d’Italia) e il tram 18 (in via Genova).

Se poi decidete di noleggiare le biciclette proprio di fronte al Mauto c’è il lungofiume con la pista ciclabile che vi porta al vicino Parco del Valentino e in centro città. Infine se viaggiate con gli amici a quattro zampe vi segnalo che anche i cani possono entrare al Museo dell’Automobile di Torino.

[cml_media_alt id='5465']Il Mauto, il Museo dell'Automobile di Torino - La pit lane con le auto di Forumla 1[/cml_media_alt]
Il Mauto, il Museo dell’Automobile di Torino – La pit lane con le auto di Forumla 1

Dove dormire vicino al Museo dell’Auto

Se cercate un hotel per dormire vicino al Mauto vi segnaliamo il Residence Du Parc, una struttura che ha anche appartamenti molto spaziosi e ben attrezzati per le famiglie. Trovate le tariffe su Booking e qui la nostra esperienza.

Qui sotto se amate anche voi le immagini vi lascio il link del video che abbiamo girato durante la nostra visita al Mauto di Torino.

Al Mauto con bambini

Se state pensando di andare al Museo dell’Automobile con bambini tenete presente che nei fine settimana vengono organizzate molte attività le famiglie, con laboratori di diverso tipo. Sul sito ufficiale potete verificare le attività e prenotarle per tempo.

In generale però il Museo delle Auto di Torino è adatto anche ai bambini più piccoli perché è molto interattivo e lungo tutto il percorso troverete molti schermi e tablet, nonché installazioni con cui i bambini potranno divertirsi.

Per pranzare al Mauto ni famiglia c’è un bar ristorante al piano terra. Lì troverete anche un bagno con fasciatoio e l’ascensore se arrivate con la carrozzina o il passeggino.

[cml_media_alt id='5466']Il Mauto, il Museo dell'Automobile di Torino - L'area dedicata all'evoluzione dei propulsori[/cml_media_alt]
Il Mauto, il Museo dell’Automobile di Torino – L’area dedicata all’evoluzione dei propulsori

I consigli per visitare il Museo dell’Automobile a Torino terminano qui. Se volete maggiori dettagli seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube. Se invece state organizzando un weekend in città trovate molti consigli sparsi per il blog, dalla visita alla Reggia di Venaria al Museo Egizio. Passando per InfiniTo e lo Zoom. Seguite i link per saperne di più.

Lascia un commento