Valle Imagna - Fuipiano e la Valle Imagna

Il nostro weekend a Fuipiano in Valle Imagna in fuga dal caldo

La ragione per cui avevamo scelto proprio Fuipiano in Valle Imagna come meta del nostro weekend è banale: cercavamo una località di montagna vicino a Milano che ci permettesse, senza fare troppa strada, di fuggire per un paio di giorni dal caldo anomalo dello scorso luglio e la Valle Imagna, una delle valli prealpine bergamasche, ci era sembrata il posto perfetto.

[cml_media_alt id='6388']Valle Imagna - Il centro del piccolo Borgo di Fuipiano[/cml_media_alt]
Valle Imagna – Il centro del piccolo Borgo di Fuipiano
Fuipiano poi, ultimo paese della valle, ce l’eravamo immaginato come una località tranquilla e un po’ sonnolenta, con poche macchine e tanti bimbi, la meta ideale per noi tre. E così eravamo partiti, mettendo in valigia giusto l’indispensabile per un weekend e aggiungendo i nuovissimi scarponcini del Patato, acquistati da poco e ancora tutti da testare.

[cml_media_alt id='6390']Valle Imagna - I pascoli[/cml_media_alt]
Valle Imagna – I pascoli
La nostra idea infatti era quella di stare al fresco ma anche di riuscire a fare almeno un paio di passeggiate in montagna, non tanto lunghe ma abbastanza per testare un po’ la resistenza del nostro bimbo e capire se era finalmente giunto il tempo di ricominciare a fare qualche serio weekend in montagna di trekking.

[cml_media_alt id='6395']Valle Imagna - I sentieri per il trekking[/cml_media_alt]
Valle Imagna – I sentieri per il trekking
Una volta arrivati Fuipiano si era rivelato essere esattamente come io mi ero prefigurata: tranquillo e a misura di bambino. Superata la Chiesa di San Giovanni Battista, che dalla sua spettacolare posizione domina la vallata e accoglie il visitatore che sale percorrendo una classica strada di tornanti di montagna, il paese si raccoglie infatti tutto intorno al suo parco giochi: un minuscolo negozio di alimentari, un paio di bar, due hotel e tante casette basse, di cui molte con le persiane chiuse, segno questo che da queste parti sono in tanti a venire “a villeggiare”.

[cml_media_alt id='6396']Valle Imagna - Picnik in montagna[/cml_media_alt]
Valle Imagna – Picnik in montagna
In effetti nella scelta di una località di montagna vicino a Milano o in generale ad una grande città il parco giochi non è banale! Pensateci bene: magari in vacanza ci vanno i nonni con i bimbi per scappare dall’afa estiva, mamme e papà stanno in città a lavorare tutta la settimana e salgono solo nei weekend in montagna, così durante il giorno ci si deve inventare qualcosa e allora che si fa? Si va al parchetto! Proprio come a casa ma al fresco! 😉 Non so voi ma queste più o meno erano le mie estati da bambina sopra Como, tra parco giochi e corse per strada! A Fuipiano poi sembra che tutti si raccolgono proprio lì, tra uno scivolo e una casetta, in un grande prato proprio sopra al campo di calcio, dove quando ci siamo stati noi alla sera abbiamo trovato anche una delle classiche feste bergamasche, con tanto di panini con strinù, casonsei e polenta.

[cml_media_alt id='6393']Valle Imagna - Il panino con lo Strinù[/cml_media_alt]
Valle Imagna – Il panino con lo Strinù
Ma in questo paesino della Valle Imagna subito dietro al parchetto c’è il Resegone, con il suo crinale seghettato, e dietro l’apparente quiete si nasconde un passato pieno di storia. Le origini di Fuipiano risalgono infatti al Medioevo, quando questa zona della Valle Imagna iniziò ad essere abitata da coloro che abbandonavano le proprie terre sfuggire alle lotte tra Guelfi e Ghibellini che insanguinavano la zona. Gli abitanti di Fuipiano riuscirono a mantenersi neutrali e questo permise loro di rimanere tranquilli anche durante la dominazione della Repubblica di Venezia, che proprio a Fuipiano, nella località Arnosto, costruì una dogana, avamposto verso il Ducato di Milano.

[cml_media_alt id='6398']Valle Imagna - Il Resegone[/cml_media_alt]
Valle Imagna – Il Resegone
Per secoli la vita di Fuipiano si svolse tranquilla, interrotta solo, come nel resto della Valle Imagna, dal dramma dell’emigrazione, visto che da qui, come dal resto della valle, furono in molti a partire per trovare nuova fortuna altrove. Nel 1976 però un evento drammatico quanto inatteso sconvolse la vita di Fuipiano: una frana si staccò dalla montagna e spazzò via la contrada Pagafone. Il paese rimase isolato per due anni e la frana lasciò una ferita aperta, nonostante per fortuna non ci furono vittime.

[cml_media_alt id='6392']Valle Imagna - Il piccolo borgo medievale[/cml_media_alt]
Valle Imagna – Il piccolo borgo medievale di Arnosto
Noi in questa località della Valle Imagna ci siamo rimasti solo un weekend, ci siamo goduti il fresco, abbiamo giocato al parchetto e siamo riusciti anche a fare un paio di passeggiate in montagna, scoprendo che il nostro piccoletto sembra essere davvero un camminatore. Abbiamo trascorso due giorni sereni e davvero un po’ fuori dal tempo, anche perché il mio cellulare quassù non prendeva per nulla e anche il wifi sembrava andare a singhiozzo. Però ce ne siamo tornati a casa con la voglia di tornare ancora in Valle Imagna e scoprirla meglio, perché a volte proprio le cose più vicine sono quelle meno conosciute e che regalano belle sorprese, quindi se anche voi come noi siete in cerca di una località di montagna vicina a Milano per trascorrere un weekend estivo qui sotto vi riportiamo qualche informazione pratica, chissà che non ci si veda lassù al prossimo luglio bollente!

[cml_media_alt id='6391']Valle Imagna - Il piccolo borgo medievale[/cml_media_alt]
Valle Imagna – Il piccolo borgo medievale di Arnosto

Weekend in montagna vicino a Milano: Fuipiano in Valle Imagna

Cosa fare a Fuipiano e in Valle Imagna

Andando a Fuipiano ho scoperto che in estate – oltre al parco giochi! 😉 –  vengono organizzate tante iniziative e feste dedicate alle famiglie e ai bambini. Quando ci siamo stati noi ad esempio c’era una manifestazione di motocross con musica e cucina tipica (polenta, salamella e casoncelli)

Se poi venite fin qui non potete non andare a vedere il piccolissimo borgo di Arnosto, luogo in cui la Serenissima costruì una dogana. Nelle antiche case oggi è ospitato il comune, la biblioteca, una chiesetta e un piccolo museo, cche illustra la storia del paese e della vallata, con oggetti tipici e fotografie.

[cml_media_alt id='6397']Valle Imagna - I tre faggi[/cml_media_alt]
Valle Imagna – I tre faggi
Se rimanete qualche giorno in più in Valle Imagna potete scendere fino a Sant’Omobono Terme e andare a vedere il Monumento Naturale della Valle Brunone oppure, ancora più giù, fermarvi a Palazzago, per qualche ora di coccole al Centro Benessere e Family Spa Tata O dove i bambini sono davvero i benvenuti.

Passeggiate in montagna con i bambini in Valle Imagna nei dintorni di Fuipiano

Se amate le passeggiate in montagna in Valle Imagna c’è solo da mettersi gli scarponi ai piedi, non dimenticatevi infatti che proprio qui c’è il Resegone, una delle montagne più belle della Lombardia secondo me. In generale a Fuipiano ci sono tanti sentieri segnalati che salgono e permettono di raggiungere i paesi vicini oppure semplicemente le malghe, dove pascolano le mucche.

Noi siamo saliti col Patato fino ai Tre Faggi, da cui si gode una bellissima vista sulla valle. La passeggiata è semplice e poco in pendenza, seguendo la strada si lascia l’auto sotto a un cartello di legno e poi si sale lentamente. Il sentiero è quasi del tutto percorribile anche coi passeggini da trekking (tranne l’ultimo tratto), soleggiato e la salita dura quasi due ore. Noi salendo dal parco giochi abbiamo sbagliato strada (cosa che hanno fatto anche altri escursionisti incontrati in cima!) e abbiamo fatto una variante, salendo per un sentiero molto panoramico, ombreggiato ma molto più impervio. Il Patato però (tre anni e 2 mesi al momento) ha camminato tutto il tempo ma in totale ci abbiamo messo tre ore e per fortuna avevamo gli scarponi ai piedi perché c’erano parecchie rocce. Una volta in cima non c’è acqua, ma ombra in abbondanza e una splendida veduta sulla valle.

[cml_media_alt id='6389']Valle Imagna - Le montagne[/cml_media_alt]
Valle Imagna – Le montagne

Dove dormire a Fuipiano coi bambini

Noi abbiamo dormito all’Albergo Moderno davanti al parco giochi di Fuipiano. L’hotel ha ottime recensioni e prezzi onesti. Le camere sono pulite, abbastanza spaziose e arredate in modo semplice, la nostra aveva un ampio balcone con vista sulle montagne. La colazione poi era abbondante, il personale gentile e la sera si dorme con la finestra chiusa e nessun rumore! Vi segnalo anche che sotto all’hotel c’è un bar e il ristorante che noi però non abbiamo testato.

Dove mangiare a Fuipiano

Noi siamo stati in questa località in montagna vicino a Milano solo un weekend, alla sera abbiamo approfittato della sagra mentre a mezzogiorno volendo fare delle passeggiate in montagna ci siamo fermati a comprare dei panini e della frutta al negozio di alimentari che c’è proprio in centro ed è aperto anche la domenica mattina.

Cosa fare a Fuipiano se piove

Il nostro weekend a Fuipiano in Valle Imagna ha coinciso con un bel sole e tempo caldo (fin troppo). Però se dovesse piovere a Fuipiano durante il vostro weekend tenete presente che poco lontano dal paese, e precisamente a Sant’Omobono, ci sono le terme. Inoltre procedendo oltre, a Palazzago, c’è un centro benessere e wellness con piscine: si chiama Tata O ed è un paradiso con i bimbi! La struttura infatti è una delle poche family spa italiane adatte anche a bimbi piccolissimi. Se volete saperne di più potete leggere il nostro articolo qui.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer

Lascia un commento