Le colline della Valpolicella

Il relax vicino a Verona: le terme della Valpolicella

Amiamo le terme e così alla fine dello scorso dicembre abbiamo deciso di concederci due giorni di relax alle terme vicino a Verona nel cuore della Valpolicella in Veneto durante il nostro viaggio itinerante di inizio anno.

La Valpolicella è famosa da sempre per i suoi vini, primo fra tutti l’Amarone, ma sono tanti anche gli stabilimenti termali dove si può coccolarsi a mollo nell’acqua calda e la nostra idea era proprio quella: rilassarci un po’ alle terme prima di continuare con un viaggio on the road che ci avrebbe portati dal lago alla montagna e poi fino al mare.

Le Terme della Valpolicella – il centro termale dove abbiamo soggiornato – sulla carta era perfetto per questo: un grande parco esterno per giocare, ampie piscine termali dove i bambini sono i benvenuti e tanta attenzione all’enogastronomia.
Come abbiamo scoperto andandoci però le terme di Villa Quaranta hanno anche un “difetto”: sono circondate da talmente tante cose da vedere e scoprire che non abbiamo resistito e così oltre al relax ci siamo dedicati alle nostre solite esplorazioni! 😉

[cml_media_alt id='4876']La zona relax delle Terme della Valpolicella[/cml_media_alt]
La zona relax delle Terme della Valpolicella

Il Centro Benessere Terme della Valpolicella si trova infatti a Ospedaletto di Pescantina  a poca distanza dal lago di Garda, appena sotto le colline della Valpolicella e a brevissima distanza da Verona. Impossibile resistere alla tentazione di scoprire la zona almeno un poco, non trovate?

[cml_media_alt id='4672']Il Lago di Garda da Lazise[/cml_media_alt]
Il Lago di Garda da Lazise

In ogni caso le Terme di Villa Quaranta al nostro arrivo ci hanno accolti nel migliore dei modi, con il sole ad illuminare il parco esterno e il Borgo Vecchio – la parte più vecchia della struttura – e il cielo azzurro che non lasciava trapelare nulla della neve con cui ci saremmo svegliati la mattina successiva. Così, cercando di ignorare – almeno per un po’ – il sole che sembrava invitarci a scoprire le colline circostanti noi ci siamo lanciati subito nelle piscine termali e lì la prima bella sorpresa: munito di braccioli il Patato si è trasformato in un piccolo pesciolino, passando da una vasca all’altra senza alcun timore!

[cml_media_alt id='4875']La grande vasca di acqua termale del centro benessere[/cml_media_alt]
La grande vasca di acqua termale del centro benessere

Per noi è stata un’assoluta novità vederlo nuotare così visto che fino a quel momento si era limitato a camminare nell’acqua e invece nelle grandi piscine termali lui si è improvvisamente trasformato in un nuotatore senza paura! Oltre alle vasche più piccole con gli idromassaggi nelle Terme ci sono infatti altre tre vasche grandi, di cui una che è una vera e propria piscina dove poter nuotare e noi ci siamo ritrovati con un bimbetto che tra pinguini e altri giocattoli galleggianti non voleva più uscire dall’acqua!

Quando anche lui ha ritenuto di essere sufficientemente “bollito” siamo uscito e…partiti all’esplorazione dei dintorni ed in particolare delle colline della Valpolicella. Inutile dire che solo il tramonto – insieme ad un vento freddo che già ci faceva intuire la nevicata del giorno successivo – ci ha convinti a ritornare a Villa Quaranta dove però ad attenderci c’era l’ennesima “coccola”: una degustazione dei vini e prodotti della Valpolicella.

[cml_media_alt id='4878']San Giorgio della Valpolicella[/cml_media_alt]
San Giorgio della Valpolicella

La Bottega del Vino, una enoteca ricavata nella parte più antica di Villa Quaranta, è stata infatti la degna conclusione di una giornata di ben-essere. In un ambiente delizioso abbiamo provato uno dei vini rossi più buoni che io abbia mai assaggiato, un delizioso Amarone della Cantina Tommasi, accompagnato da alcuni prodotti tipici locali, mentre il nostro bimbo – per una volta in versione angioletto – disegnava felice.
Se non fosse per il fatto che Natale era appena passato avrei pensato ad una favola natalizia anche perché al nostro risveglio, il mattino successivo, abbiamo trovato ad attenderci grossi fiocchi di neve per la gioia del nostro piccoletto… 🙂

[cml_media_alt id='4881']I sentieri e i percorsi tra le vigne della Valpolicella[/cml_media_alt]
I sentieri e i percorsi tra le vigne della Valpolicella

Informazioni pratiche per andare alle terme vicino a Verona

Dove dormire per andare alle terme della Valpolicella con i bambini

Le Terme sono accessibili anche dai non ospiti ma noi abbiamo preferito soggiornare al Villa Quaranta Park Hotel per coccolarci fino in fondo visto anche che viaggiavamo col nostro bimbo.
L’hotel è molto attento ai bambini e ad accoglierci abbiamo trovato tutto il necessario per il nostro piccolo, compreso un letto con le sponde da fare invidia ad un principino! Oltre alle Terme ci sono anche un bellissimo parco dove giocare, un ristorante ed una enoteca dove degustare i prodotti locali e i vini della zona che dispone di seggioloni e kit per disegnare. Dall’hotel si accede alle terme direttamente all’area delle piscine attraversando un corridoio e utilizzando due ascensori.

[cml_media_alt id='4880']Il giardino esterno di Villa Quaranta nella neve[/cml_media_alt]
Il giardino esterno di Villa Quaranta nella neve

Se soggiornate all’Hotel Villa Quaranta l’ultimo giorno potrete lasciare la stanza ma rimanere nella struttura termale per tutto il giorno utilizzando poi gli spogliatoi delle piscine.

Le Terme della Valpolicella con i bambini

La struttura termale si divide in quattro aree: la parte delle piscine, quella fitness, il centro estetico e l’area dedicata alle saune e al thermarium.
L’area delle piscine oltre ad essere molto bella è perfetta per chi viaggia con bambini anche piccolissimi: ovunque – anche a bordo vasca – ci sono fasciatoi e gli “angel care” (le apposite sdraiette dove collocare il bimbo mentre si fa la doccia) e negli spogliatoi sono disponibili perfino i box per permettere ai genitori di cambiarsi in tranquillità.
Giochi e galleggianti di ogni tipo si possono poi richiedere ai bagnini per la gioia dei piccoli.
Da aprile per tutto il periodo estivo sono aperte anche le piscine esterne.

[cml_media_alt id='4879']La struttura termale annessa a Villa Quaranta[/cml_media_alt]
La struttura termale annessa a Villa Quaranta

Le Terme della Valpolicella sono di proprietà di una famiglia che da sempre opera nel mondo della viticultura e grande attenzione viene data ai prodotti tipici veneti e al vino che si possono assaggiare al ristorante attiguo alla struttura e nell’enoteca.

Cosa fare nei dintorni delle Terme della Valpolicella

Le Terme si trovano in Valpolicella regno dei vigneti e dell’omonimo vino quindi una degustazione di vino è quasi un obbligo, magari proprio alla Bottega del Vino dove organizzano anche eventi a tema (per vedere i prossimi eventi organizzati all’enoteca delle terme guardate su questo sito).

[cml_media_alt id='4882']Il piccolo cimitero di San Giorgio della Valpolicella[/cml_media_alt]
Il piccolo cimitero di San Giorgio della Valpolicella

Se avete voglia di esplorare i dintorni delle terme senza spostarvi troppo a pochi minuti di auto c’è il minuscolo borgo di pietra di San Giorgio di Valpolicella con la sua Pieve romanica e un panorama spettacolare sulle colline e i vigneti e anche la possibilità di fare passeggiate a piedi.
Dalle Terme poi in una ventina di minuti di auto potete arrivare sul lago di Garda per trascorrere qualche ora nella piccola ma bella a Lazise oppure nella città di Romeo e Giulietta: Verona.

[cml_media_alt id='4664']La stella cometa che spunta dall'Arena di Verona durante le feste di Natale[/cml_media_alt]
La stella cometa che spunta dall’Arena di Verona durante le feste di Natale

Se decidete di andare alle Terme di Villa Quaranta nel periodo natalizio in questo post abbiamo raccolto qualche informazione sui mercatini di Natale del lago di Garda e su Verona mentre se viaggiate con bambini desiderosi di incontrare Babbo Natale fate una tappa anche al Villaggio di Natale Flover di cui abbiamo parlato qui.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer