In camper con bambini: consigli, pro e contro

Una vacanza in camper con bambini… L’avete mai sognata? Io sì, fin da quando sono diventata mamma. Per me il camper vuol dire libertà e on the road, due delle parole “magiche” dei miei viaggi ma anche comodità che da genitore, soprattutto con un figlio piccolo al seguito ha un suo bel perché.

Ho infatti bellissimi ricordi di vacanze on the road in camper in famiglia. Da bambina in camper mi sono sempre divertita un mondo: il “bestione” di mio zio era un mondo da scoprire e vivere, ai miei occhi una specie di carrozza fatata che ci portava con sè verso mondi meravigliosi.

Capite bene che, fatte queste premesse, per me il camper con i bambini è assolutamente una scelta approvata. Non sono ancora riuscita a realizzare il mio sogno di comprarne uno ma anche affittare il camper è una buona idea, sia per provare che per chi ama questo genere di esperienza. Visto però che, come per tutte le cose, non è “tutto rose e fiori” provo a darvi qualche informazione in più con pro e contro di questa scelta. Perchè non a tutti è adatta una vacanza in camper.

Viaggio in camper in famiglia

In camper con bambini: contro

A chi è adatto un viaggio in camper? No, non a tutti. Iniziamo dalle cose negative di una vacanza in camper insieme ai bambini che, se state valutando questo mezzo, vi faranno magari riflettere sulla scelta:

  • La gestione delle pulizie: se siete amanti del “tutto servito e riverito” il camper non fa per voi. Il camper va pulito e, anche se non è certo grande come una casa, dà comunque da fare e se il vostro must è il riposo assoluto non va bene;
  • Cucinare in camper: a meno che non decidiate di mangiare sempre fuori (cosa un po’ antieconomica se affittate un camper!) dovrete comunque cucinare. Ovviamente però la cucina di un camper non è come quella di casa: non c’è la lavastoviglie e non ci sono le stesse comodità di stivare i cibi. Insomma, richiede un po’ di adattamento;
  • Gli spazi del camper: dipende anche dalla grandezza del mezzo ma dovete considerare che la gestione degli spazi del camper con i bambini non è sempre facile. Dovrete fate attenzione a riporre tutto prima di ogni partenza negli opportuni vani e, comunque, le dimensioni non sono quelle di una casa.
In camper con i bambini

Vacanza in camper insieme ai bambini: perché sceglierla?

Ma oltre ai lati negativi di una vacanza in camper ci sono ovviamente anche quelli positivi, che sono poi i motivi per cui io amo questo mezzo. Eccone alcuni:

  • La libertà: la cosa più bella di una vacanza in camper con i bambini secondo me è la libertà, per i bambini ma anche per i genitori. Libertà fa rima con natura, con ritmi non imposti ma scelti e con un modo di vivere il viaggio molto più rilassato;
  • Tutto a portata di mano: durante un viaggio in camper in famiglia le cose indispensabili saranno sempre a portata di mano e se amate i viaggi itineranti sapete cosa questo può significare!
  • Il bagno del camper: uno dei vantaggi di un viaggio in camper con i bambni è che il bagno c’è sempre;
  • La cucina sana: io amo cucinare e sinceramente preferisco che mio figlio mangi (abbastanza) sano in vacanza evitando però di ridurre la dieta a “pasta al pomodoro e hamburger”;
  • I viaggi on the road in camper: i viaggi itineranti in camper sono una meraviglia, inutile che ve lo dica, giusto? Si cambia il percorso se necessario, non ci si deve preoccupare di dove andare a dormire e si parte quando si vuole.

Affittare un camper con i bambini

Fin qui i pro e contro, spero vi abbiano aiutati a riflettere e capire se una vacanza in camper è adatta a voi. Dopo le dovute riflessioni però poi la cosa migliore è provare e affittare un camper! Ai consigli per affittare un camper la prima volta ho dedicato un intero articolo, qui vi dico solo poche cose:

  • Muovetevi per tempo: cercate di decidere in anticipo perché poi i costi salgono!
  • Valutate bene i costi: noi abbiamo scelto di noleggiare il camper on line utilizzando un sito di comparazione di prezzi (seguite questo se volete fare una simulazione, vi basterà cliccare su “noleggio camper”). Altri invece preferiscono andare da un noleggiatore fisico, in ogni caso verificate bene cosa è incluso e cosa no!

Qui terminano i consigli per una vacanza in camper con i bambini. Questo post voleva essere semplicemente un aiuto a chi sta valutando questa scelta, magari per affittare un camper per un viaggio. Ovviamente la mia opinione è positiva ma se vi va ditemi voi che ne pensate. Come sempre se vi è piaciuto questo articolo condividetelo e seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer