Le cascate dell'Acquafraggia

Le Cascate dell’Acquafraggia gita in Lombardia in Valchiavenna

Le cascate dell’Acquafraggia si trovano a Piuro, non lontano da Chiavenna e sono una bella gita in Lombardia da organizzare con i bambini.

Siamo in Valchiavenna e le cascate, che si vedono già parzialmente dalla strada, sono in realtà formate da una serie di salti, di cui quelli più in basso, doppi, sono solo i più suggestivi. Il nome Acqua Fraggia, deriva infatti da “acqua fracta”, ovvero “torrente interrotto” dalle cascate appunto.

Si tratta di un Monumento Naturale davvero impressionante che venne citato anche da Leonardo da Vinci nel suo “Codice Atlantico”. Ma soprattutto è una gita in Lombardia da fare con i bambini praticamente in ogni stagione: in estate per il fresco che regala, in primavera per le belle passeggiate e in autunno per chi è alla ricerca di castagne.

Come arrivare alle cascate dell’Acquafraggia da Milano

Provenendo da Milano ci si arriva percorrendo la strada che costeggia il Lago di Como sulla sponda di Lecco e in una giornata di sole è un piacere ammirare il blu del cielo che si riflette nelle acque del lago. Poco dopo Novate Mezzola il paesaggio cambia e le montagne rimaste sullo sfondo fino a quel momento si fanno d’un tratto più vicine stagliandosi contro il cielo.

Si parcheggia e non serve certo la cartina per trovare la Cascate dell’Acquafraggia! Basta alzare lo sguardo verso la montagna per vedere quella imponente massa d’acqua precipitare a terra oppure semplicemente chiudere gli occhi e rimanere per un attimo in ascolto.

Il rombo delle cascate lo si sente subito ed è facile trovare il sentiero che in poche centinaia di metri porta direttamente sotto alle cascate in mezzo ad una nube di piccole goccioline fredde che fanno rabbrividire anche in un giorno di sole.

[cml_media_alt id='4584']L'arcobaleno sulle Cascate dell'Acquafraggia[/cml_media_alt]
L’arcobaleno sulle Cascate dell’Acquafraggia

Le cascate dell’Acquafraggia in estate e autunno

Già perché l’acqua delle cascate che va a formare l’omonimo torrente è davvero gelida e infatti è un piacere venire da queste parti nelle calde giornate estive per rinfrescarsi e magari fare un pic-nic in uno dei tavoli all’ombra degli alberi lì intorno.

Ma anche in autunno una gita alle Cascate dell’Acquafraggia regala belle emozioni, perché basta guardarsi intorno e vedere i colori degli alberi che assumono tutte le sfumature del rosso per sentirsi dentro ad un acquerello! Senza parlare delle castagne che si possono raccogliere in zona e che permettono di tornare a casa con un goloso bottino che farà felici i bambini ma non solo.

Insomma probabilmente l’avrete già capito: queste Cascate della Valchiavenna tra le montagne delle Lombardia e a pochi passi dal lago di Lecco sono un luogo perfetto per immergersi nella natura e ricaricarsi un po’ senza allontanarsi troppo da Milano in ogni stagione.

[cml_media_alt id='4582']I boschi e la natura della Val Chiavenna[/cml_media_alt]
I boschi e la natura della Val Chiavenna – cascate dell’Acquafraggia

Informazioni utili per andare alle Cascate dell’Acquafraggia con i bambini

Come raggiungere le Cascate dell’Acquafraggia: dove parcheggiare

Le Cascate dell’Acquafraggia sono a Piuro, poco dopo Chiavenna e a un paio d’ore di distanza da Milano. Intorno alle cascate i parcheggi sono tutti a tempo (1 h) quindi se prevedete di rimanere di più vi conviene parcheggiare alla Chiesa vecchia o in paese.

Dove mangiare vicino alle Cascate dell’Acquafraggia

Intorno alle Cascate ci sono parecchi tavoli per organizzare un pic-nic. Se invece preferite non portarvi nulla ci sono due chioschi proprio vicino alle cascate. Uno dei due – il Chrisa’s bar – dispone di fasciatoio e WiFi gratuito.

[cml_media_alt id='4586']Le splendide case rustiche del borgo di Piuro[/cml_media_alt]
Le splendide case rustiche del borgo di Piuro – cascate Acquafraggia

Cosa fare alle Cascate dell’Acquafraggia

Oltre al relax la zona si presta bene anche per una gita più “attiva” in mezzo alla natura. Se la stagione è quella giusta potreste portarvi l’occorrente per cercare le castagne ma se amate camminare da queste Cascate della Valchiavenna partono molti sentieri di varie difficoltà.

Se non avete voglia di camminare troppo potreste semplicemente passeggiare lungo i percorsi intorno alle cascate, se invece avete in mente di mettervi un po’ alla prova potreste imboccare uno dei sentieri che portano a Sovogno, un paese quasi abbandonato a circa 900 metri di quota.

Dalle Cascate dell’Aacquafraggia al Rifugio Sovogno

In loco troverete subito le indicazioni che indicano i due sentieri per il Rifugio Sovogno che si trova nell’omonimo e pittoresco paesino poco distante. Il sentiero della mulattiera sale su quasi 3.000 gradini fino ad arrivare al borgo. Il sentiero panoramico delle cascate dell’Acquafraggia è più impegnativo con gradini, scale e corrimano metallici. Entrambi sono percorsi impegnativi da fare con i bambini piccoli.

Cosa fare vicino alle Cascate dell’Acquafraggia

Se poi scendendo avete voglia di fermarvi sul lago qui trovate qualche informazione per visitare Lecco con i bambini oppure Bellano ed il suo Orrido. Invece se cercate qualche informazione in più per gite da fare con i bambini in zona vi segnaliamo una guida per itinerari con bambini in Valtellina e Valchiavenna, con tanti spunti utili per le famiglie.

Infine se volete seguirci live durante i nostri viaggi ci trovate anche su Facebook e YouTube.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer

Lascia un commento