Featured Video Play Icon

In Sardegna in nave con Corsica Sardinia Ferries

La Sardegna è una delle isole che amo per tanti motivi. Uno su tutti è la possibilità di scoprire sempre nuova bellezza in un territorio di fatto non così vasto. Cosa che, per una come me che dopo un po’ si annoia a star ferma in uno stesso luogo, è fondamentale visto che anche quando non faccio viaggi on the road cerco sempre di vedere il più possibile di un territorio.

Anche per questo tutte le volte che ci sono andata ho raggiunto la Sardegna in traghetto trasportando anche l’auto. Tutte tranne una in realtà, perché in un caso ho avuto la possibilità di fare una vacanza in Sardegna in barca a vela. In quel caso è mancata l’auto ma non certo la possibilità di esplorare l’isola, anzi. Si è trattato di un “on the road” tra le onde davvero speciale, di cui conservo un ricordo splendido.

Ma negli altri casi la Sardegna per me è stata una meta per una vacanza itinerante o semi itinerante, con l’obiettivo di scoprirla sempre di più. E la soluzione più conveniente è sempre stata raggiungere l’isola in nave, imbarcando la macchina, anche perché, essendo un’isola, il costo dei noleggi in alta stagione non è per nulla economico.

In traghetto con Corsica Sardinia Ferries
In traghetto con Corsica Sardinia Ferries
Corsica Sardinia Ferries - Sardinia Regina (7)
Corsica Sardinia Ferries – Sardinia Regina
Il traghetto è poi stata la nostra scelta quando sono tornata in Sardegna con il mio bambino, semplicemente perché viaggiare con la propria auto per una famiglia è sicuramente comodo visto che normalmente devi trasportare “di tutto e di più” e i bagagli delle low-cost sono sempre limitati.

Le ultime due volte che sono tornata sull’isola in famiglia l’ho fatto con Corsica Sardinia Ferries, un partner che con la sua esperienza ci ha supportati – e sopportati – durante i nostri viaggi. E di esperienza questa compagnia ne ha tantissima visto che quest’anno ricorre proprio un compleanno importante: 50 anni dall’inaugurazione delle navi gialle.

E in queste cinque decadi le navi gialle di Corsica Sardinia Ferries hanno collegato la Sardegna – ma anche la Corsica – al continente, garantendo partenze in ogni stagione e praticamente con ogni condizione di mare. Grazie a uno staff preparato e competente, capace di far star bene i passeggeri in qualunque situazione, anche quando le onde si fanno sentire e la tensione sale.

Ma in ogni viaggio con questa compagnia quello che abbiamo avuto occasione di incontrare noi è stato uno staff sempre sorridente, gentilissimo verso i bambini, attento alle loro esigenze e capace di riservare loro un’attenzione in più, che sia anche solo una battuta scherzosa per alleggerire l’attesa al ristorante. Non a caso sulle navi gialle sono presenti aree giochi proprio per i più piccoli e, su alcune imbarcazioni, anche le piscine che i bimbi possono utilizzare per trascorrere il tempo durante il viaggio diurno. E ovviamente non manca il menù per i bimbi al ristorante.

Il risultato di tutto ciò è che nostro figlio tutte le volte che siamo partiti per la Sardegna con Corsica Sardinia Ferries non vedeva l’ora di salire sul traghetto. Per giocare ovviamente! E “il viaggio” era da lui atteso più della meta stessa. Un paradosso, lo so, soprattutto quando ad attenderti è un’isola dalla bellezza incredibile come la Sardegna eppure per lui è stato così. E se fosse per il nostro bimbo sceglierebbe sempre di fare il viaggio diurno, così da poter trascorrere tutto il tempo in sala giochi o in piscina.

Altro che sonno ristoratore nella cabina. Quello è per i vecchi. Ovvero… per noi poveri genitori! 😉

Detto questo qui sotto trovate alcune informazioni per un viaggio in traghetto con Corsica Sardinia Ferries. Ci vediamo in Sardegna!

Corsica in Traghetto - La Mega Express V
Corsica in Traghetto – La Mega Express V
Corsica in Traghetto - La piscina e il solarium sulla Mega Express V
Corsica in Traghetto – La piscina e il solarium sulla Mega Express V

In Sardegna in traghetto: la nostra esperienza con Corsica Sardinia Ferries

Qui sotto riepiloghiamo un po’ di consigli utili per viaggiare in traghetto coi bambini:

  • Viaggio notturno in traghetto coi bambini: Se decidete di affrontare il viaggio in traghetto di notte coi bambini valutate di prenotare la cabina. Per noi è stata utilissima, fondamentale quando abbiamo avuto un piccolo malanno col bimbo.
  • Viaggio diurno in nave coi bimbi: Se invece viaggiate di notte troverete modo di intrattenerli in sala giochi o, sul alcune navi, in piscina.
  • Occorrente per il viaggio in traghetto: Ricordatevi che una volta imbarcati non potrete scendere in auto per prendere ciò che vi manca, preparate uno zainetto con il cambio dei bambini, il necessario per la notte (non dimenticate il pupazzo preferito!) e se c’è la piscina il costume e la crema solare.
  • Pranzi e cene in nave: Sulle navi è presente il servizio bar e ristorazione, sia self service che servito ai tavoli. E sono previsti appositi menù per i bimbi.

Tutte le informazioni e i costi per la traversata li trovate sul sito ufficiale delle Navi Gialle che ringraziamo per il supporto durante la nostra ultima vacanza in Sardegna. Altri consigli per un viaggio in traghetto coi bambini li trovate nell’articolo dedicato seguendo il link mentre qui sotto un breve video che abbiamo girato proprio in occasione del nostro ultimo viaggio verso la Sardegna. E se siete in partenza seguiteci sulla nostra pagina Facebook e sul nostro canale Instagram per raccontarci i nostri viaggi.

Francesca Taioli

Francesca Taioli

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. #traveller #mum #dreamer