Caorle

In vacanza a Caorle con i bambini: consigli pratici

Di Caorle – cittadina che abbiamo conosciuto lo scorso settembre durante un tour del Veneto Orientale a prova di bambini – ho già parlato in questo post.
I suoi colori e il suo piccolo centro storico ci hanno però talmente affascinati da decidere di fermarci qualche giorno in più proprio a Caorle per concederci una piccola vacanza extra e vivere questa cittadina veneta con la calma che merita.

Caorle non ci ha delusi e per questo oggi ho pensato di condividere qualche informazione utile con chi ha voglia di trascorrere qui qualche giorno insieme ai bambini.

[cml_media_alt id='4458']I colori di Caorle [/cml_media_alt]
I colori di Caorle

La spiaggia di Caorle

Caorle si sviluppa dal suo centro storico con due “ali” laterali – Ponente e Levante – dove si trovano moltissimi hotel e – appunto – le spiagge.
Qui le spiagge sono super attrezzate, con passerelle che arrivano fino al mare, giochi e bagni accessibili anche a chi si ferma sulla spiaggia libera.

Il mare di Caorle è calmo e basso e il fondale è sabbioso, le spiagge più “selvagge” si trovano verso Levante andando verso la foce del fiume e la laguna, un contesto naturalistico che vale la pena di vedere almeno una volta.

In generale la parte di Levante è più ampia e alla sua estremità c’è un’ampia spiaggia libera e un’area accessibile anche ai cani. A Ponente invece la spiaggia è più stretta e una bella passeggiata corre proprio sul mare ed è perfetta per rilassarsi un po’ dopo cena.

La Spiaggia della Brussa, al di là del fiume, si trova in un’area protetta, circondata dalla pineta e percorsa da sentieri percorribili in bicicletta o a piedi. Qui la natura è ancora sovrana e pare di stare anni luce lontani dagli hotel anche se al parcheggio troverete comodi bagni con le docce!

[cml_media_alt id='4331']Caorle con i bambini: le caratteristiche case colorate[/cml_media_alt]
Caorle con i bambini: le caratteristiche case colorate

Cosa fare a Caorle con i bambini

Oltre alla spiaggia ci sono parecchie cose che si possono fare a Caorle coi bambini.

La prima è di certo affittare la bicicletta e percorrere i molti sentieri che permettono di esplorare la zona e la laguna arrivando addirittura fino a Bibione.

Un’alternativa se i bimbi sono piccoli è anche noleggiare un risciò oppure percorrere la passeggiata lungo il mare che collega i due lati della città.

In prossimità della bella chiesa di Santa Maria dell’Angelo gli scogli che proteggono Caorle dal mare sono poi scolpiti da artisti che ogni anno vengono invitati dal comune per una manifestazione ad hoc e di certo i bambini si divertiranno a vedere le forme strane e a sedersi sulla “sedia” (una delle sculture realizzate proprio negli scogli!).

Un’altra idea oltre alla spiaggia è prendere parte ad una delle tante escursioni in barca che partono dal piccolo porto, magari come abbiamo fatto noi fermandosi a pranzo in uno dei Casoni della laguna di Caorle.
Sempre in barca è possibile anche raggiungere Venezia, imperdibile se i vostri bambini non ci sono mai stati! Qui se volete trovate un articolo che racconta alcune delle cose da fare a Venezia con i bambini.

[cml_media_alt id='4332']Caorle con i bambini: Il campanile che domina la città[/cml_media_alt]
Caorle con i bambini: Il campanile che domina la città

Acquafollie invece è un parco acquatico che si trova in zona stadio, perfetto per tutta la famiglia.

Infine se i vostri bambini sono abbastanza grandi lasciate loro una macchina fotografica “da battaglia” e invitateli a scattare fotografie. Vi assicuro che le finestre e le facciate colorate delle case di Caorle con i loro colori saranno uno splendido soggetto da immortalare!

Street food per bambini a Caorle

Il piccolo centro storico di Caorle offre molte ragioni per perdersi tra le sue viuzze, una di queste è “il cibo da strada” adatto anche ai piccoli.

Un must sono infatti i calamari – serviti quasi ovunque a Caorle in un cartoccio da asporto – ma anche la “pizzella” (ovvero la pizza piccola e lunga da passeggio), le crepes e il gelato ovviamente.
Oltre alle tantissime gelaterie a Caorle troverete due agrigelaterie self-service (Mu e xxxx) dove i bambini potranno divertirsi a servirsi e guarnire da soli il loro gelato.

Aree e parchi gioco a Caorle

A Caorle troverete tante aree gioco con altalene, scivoli e anche giochi adatti ai piccoli che punteggiano la spiaggia soprattutto nel lato di Levante.

Noi ci siamo poi imbattuti in un ampio parco giochi in Piazza Marinai d’Italia e in un centro tennis con giostre di ogni tipo sul lungomare di Levante.

[cml_media_alt id='4334']Caorle con i bambini: Il Lungomare[/cml_media_alt]
Caorle con i bambini: Il Lungomare

Dove parcheggiare a Caorle

Se arrivate in auto e decidete di soggiornare nel centro storico di Caorle tenete presente che è pedonale e dovrete quindi parcheggiare fuori sul lungomare (se affittate una casa probabilmente vi daranno un apposito contrassegno da esporre sul parabrezza della macchina!)

Un grande parcheggio di Caorle si trova nella zona del mercato (vicino a largo Europa) e un autosilo interrato al limitare del centro storico.

[cml_media_alt id='4391']I casoni di Caorle[/cml_media_alt]
Caorle con i bambini: I casoni nella laguna

Dove dormire a Caorle

A Caorle non mancano di certo gli hotel, noi però abbiamo scelto di soggiornare in una delle colorate case del centro storico per immergerci di più nel cuore della cittadina.
Con la nostra casetta dalle imposte azzurre, a pochi passi dal mare, arredata con gusto e attrezzata anche per le famiglie (lavastoviglie, lavatrice e forno per noi sono stati utilissimi!) è stato amore a prima vista. L’abbiamo prenotata attraverso booking con un’agenzia che affitta diverse case a Caorle e per comodità vi mettiamo il link alla nostra prenotazione.

[cml_media_alt id='4460']I colori di Caorle - Il campanile che domina la cittadina[/cml_media_alt]
I colori di Caorle – Il campanile che domina la cittadina

Fin qui qualche idea per trascorrere qualche giorno di vacanza a Caorle con i bambini sulla base della nostra esperienza che speriamo possa essere utile a qualche altro genitore. E se avete in mente di fare come noi una piccola fuga dalla città fuori stagione in settembre inoltrato non temete: non troverete Caorle deserta ma anzi incontrerete tantissime famiglie, molte delle quali straniere, e un centro storico gremito, tanto che noi ci siamo chiesti quando finisca la stagione da queste parti! 😉

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer

Lascia un commento